Psicologia dei New Media

Tutti gli articoli e le informazioni su: Psicologia dei New Media. Psicologia - State of Mind

Leggi tutti gli articoli che parlano di Psicologia dei New Media
Condividi

PSICOLOGIA DEI NEW MEDIA

Psicologia dei new media - Immagine: 62230652

 

ARGOMENTI CORRELATI:

Articoli su Psicologia dei New Media

Addestramento al “Pensiero concreto” come auto-cura per la depressione.

Addestramento al “Pensiero concreto” come auto-cura per la depressione.

I sintomi depressivi possono essere trattati “semplicemente” attraverso l’addestramento ad uno stile di pensiero orientato per obiettivi.

ProYouth: un Progetto per la Prevenzione dei Disturbi Alimentari online

ProYouth: un Progetto per la Prevenzione dei Disturbi Alimentari online

Progetto europeo per la promozione della salute mentale in giovani con un’età compresa tra i 15 e i 25 anni.

I Social Network e le modificazioni indotte nel cervello. Pericolo o Evoluzione?
Neuroscienze

I Social Network e le modificazioni indotte nel cervello. Pericolo o Evoluzione?

I Social Network porterebbero cambiamenti nel cervello dei giovani, riducendo l’attenzione e facendo regredire, verso uno “stadio infantile”.

Bullismo virtuale (o cyber-bullismo): una violenza inaspettata.

Bullismo virtuale (o cyber-bullismo): una violenza inaspettata.

Considerare il fenomeno del bullismo virtuale, che sembra avere negli adolescenti effetti ancora più importanti e gravi di quello reale.

Blogga che ti passa: i benefici psicologici del diario online

Blogga che ti passa: i benefici psicologici del diario online

Il blogging può indurre benefici psicologici negli adolescenti che soffrono di ansia sociale e disagio emotivo, migliorare la loro autostima e aiutarli a comprendere meglio i loro amici, aumentando anche il numero di comportamenti prosociali.

Realtà virtuale e stati dissociativi.

Realtà virtuale e stati dissociativi.

Un gruppo di ricercatori del Fernand-Seguin Research Center di Montreal (Aardema, O’Connor, Côté, Taillon, 2010) ha studiato gli effetti della realtà virtuale sull’esperienza dissociativa e sul senso di presenza.

Facebook e psicologia: tra Miti e Ricerca

Facebook e psicologia: tra Miti e Ricerca

La recente crescita esponenziale dei social network come Facebook e la rilevanza che stanno assumendo a livello mondiale ha coinvolto anche il mondo della ricerca in psicologia e psicoterapia. Negli ultimi tre anni sono state pubblicate oltre 130 ricerche su riviste scientifiche e psicologiche riguardo Facebook.

MoodGYM e BluePages: programmi online per lo screening e la prevenzione di sintomi ansioso-depressivi

MoodGYM e BluePages: programmi online per lo screening e la prevenzione di sintomi ansioso-depressivi

– Rassegna Stampa – Lou Farrer, dall’Australian National University, ha verificato l’efficacia di programmi di trattamento cognitivo-comportamentale (CBT) on-line per la prevenzione di sintomi ansioso-depressivi. MoodGYM e BluePages sono stati progettati e sviluppati dal gruppo di ricerca e-Mental Health Research and Development afferente all’Australian National University, con la finalità di

Twitter Global Mood: misurare la temperatura emotiva del pianeta.

Twitter Global Mood: misurare la temperatura emotiva del pianeta.

E il mondo, svegliandosi allegro, si addormenta triste… Grazie a Twitter, un gruppo di ricerca ha misurato il “global mood” fotografato in diversi momenti della giornata. I ricercatori della Cornell University, sul numero di Science di settembre, riferiscono i risultati di uno degli studi che ha visto partecipare il maggior

150 Amici

150 Amici

Non stupitevi se giocando a tombola sentirete oltre ai soliti “11 – Le gambe delle donne”, 1 – L’Italia” “150 – gli amici che puoi avere!”. Il 31-10-2011 in Bicocca si è tenuto un interessante incontro con il prof. Robin Dunbar, antropologo dell’Università di Oxford, che ci ha svelato il

Telefoniamoci… e la nostra autostima cresce

Telefoniamoci… e la nostra autostima cresce

Sabrina Cattaneo, Virna Graffeo. Internet, gli smartphone e i nuovi media operano un’influenza sempre crescente su alcuni processi psicologici quali lo sviluppo dell’identità, l’autostima, i comportamenti aggressivi; inoltre, in quest’epoca multimediale, sono cambiate molto le modalità con cui ci relazioniamo agli altri, sia in famiglia che nella società. Di questo

Il Potere Politico dei Social Media in Italia – Seconda Parte –

Il Potere Politico dei Social Media in Italia – Seconda Parte –

Prosegue dall’articolo di ieri: Il Potere Politico dei Social Media – Prima Parte – . E in Italia? Come giustamente cantano i Daft Punk, Television Rules the Nation. Il duopolio televisivo concentrato e controllato dal potere centrale restituisce un’immagine a dir poco parziale della situazione del paese, i quotidiani -con la sola

Il Potere Politico dei Social Media

Il Potere Politico dei Social Media

17 gennaio 2001, Manila: Il presidente delle Filippine Joseph Estrada è sotto impeachment, in parlamento i suoi fedeli votano un provvedimento che invalida l’utilizzo di prove fondamentali nel processo contro di lui. Nell’arco di due ore dalla divulgazione della notizia, migliaia di filippini furibondi si ritrovano nel centro della città: la

Life in a day: un Poema Audiovisivo 2.0

Life in a day: un Poema Audiovisivo 2.0

Proiettata a Torino l’anteprima nazionale del primo film collettivo della storia: prodotto da Youtube e Ridley Scott, diretto dal Premio Oscar Kevin Macdonald e interamente realizzato con video amatoriali. Un regista e un produttore lanciano un appello globale: “Umani, filmate la vita sulla terra il giorno 24 luglio 2010 e spediteci

Vasco Rossi, Wikipedia e la censura

Vasco Rossi, Wikipedia e la censura

Questa storia della protesta di Wikipedia sembra fatta apposta per farci capire lo stato confusionale di alcune sofferenze psicologiche. Come si sa, oggi Wikipediaprotesta contro “il comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni. Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l’obbligo

Clicca su “condividi” su Facebook: sì, ma solo se mi fa agitare, arrabbiare o divertire!
Neuroscienze

Clicca su “condividi” su Facebook: sì, ma solo se mi fa agitare, arrabbiare o divertire!

Condividi su Facebook: sentirsi spaventati, arrabbiati o divertiti porta le persone a condividere storie e informazioni

Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario