Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?

Gli individui optano spesso per delle scelte irrazionali nelle decisioni di carattere economico, possono queste essere determinate da fattori biologici?

ID Articolo: 107993 - Pubblicato il: 13 marzo 2015
Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Non sempre si può dire che l’uomo sia un animale assolutamente razionale, e l’evidenza della sua fallacia ci viene data soprattutto dall’ambito di studi riguardante la Psicologia e il Marketing. In particolare è grazie alla nascita dell’Economia comportamentale che sono stati messi in luce tutti gli errori e le scelte irrazionali che gli uomini compiono nel prendere decisioni a carattere economico.

Inizialmente queste scelte irrazionali sono state spiegate in base a fattori sociali e culturali, passando poi alle spiegazioni di carattere anatomico degli studi di Neuromarketing.

In un recente studio invece, un’equipe di ricercatori, analizzando il comportamento di alcuni primati di fronte a una scelta di natura economica, ha cercato di comprendere se alla base di questi comportamenti irrazionali vi fosse l’influenza di fattori biologici. Per scoprire i risultati dello studio vi proponiamo la lettura dell’articolo originale.

 

In una società, all’interno della quale gli agenti economici sono abituati, sino dalla giovane età, ad interagire sul mercato, è intuitivo identificare in tale esposizione la fonte primaria dei meccanismi irrazionali riscontrati nelle attività decisionali. Ed in parte ciò può costituire una valida spiegazione. Tuttavia, secondo quanto emerso dalle più recenti ricerche, l’origine di tali distorsioni sembrerebbe affondare le proprie radici nella composizione biologica stessa dell’essere umano.

 

ABSTRACT:

Humans exhibit framing effects when making choices, appraising decisions involving losses differently from those involving gains. To directly test for the evolutionary origin of this bias, we examined decision-making in humans’ closest living relatives: bonobos (Pan paniscus) and chimpanzees (Pan troglodytes). We presented the largest sample of non-humans to date (n = 40) with a simple task requiring minimal experience. Apes made choices between a ‘framed’ option that provided preferred food, and an alternative option that provided a constant amount of intermediately preferred food. In the gain condition, apes experienced a positive ‘gain’ event in which the framed option was initially presented as one piece of food but sometimes was augmented to two. In the loss condition, apes experienced a negative ‘loss’ event in which they initially saw two pieces but sometimes received only one. Both conditions provided equal pay-offs, but apes chose the framed option more often in the positive ‘gain’ frame. Moreover, male apes were more susceptible to framing than were females. These results suggest that some human economic biases are shared through common descent with other apes and highlight the importance of comparative work in understanding the origins of individual differences in human choice.

DOWNLOAD ORIGINAL PAPER

 

Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?Consigliato dalla Redazione

Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?
Esistono svariati esempi circa le distorsioni irrazionali degli individui impegnati nel prendere decisioni di carattere economico: qual è l’influenza del fattore biologico in tale fenomeno? (…)

Tratto da: Smartweek

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articolo di State of Mind su Psicoeconomia

Il marketing e la comunicazione – Introduzione alla Psicologia
Psicologia

Il marketing e la comunicazione – Introduzione alla Psicologia

La comunicazione nel marketing svolge diverse funzioni: innanzitutto deve informare circa il prodotto da pubblicizzare, poi deve convincere e persuadere l’acquirente all’acquisto e lasciare una traccia in memoria che consente di selezionare il prodotto tra i tanti in commercio. Realizzato in collaborazione con la Sigmund Freud University, Università di Psicologia

E vissero felici e contenti – Arriva dal Giappone il fenomeno del consorte olografico
Attualità Psicologia

E vissero felici e contenti – Arriva dal Giappone il fenomeno del consorte olografico

Il Giappone ha un rapporto con il virtuale quantomeno inquietante, almeno secondo la cultura prevalente occidentale. Il problema è che la vocazione all’osmotica diade soggetto fisico-soggetto virtuale, tanto forte in Giappone, si sta esportando. Con la viralizzazione, tali fenomeni tracimano ogni confine.   Dal Giappone provengono i primi studi sugli

Razionali o irrazionali, questa è la questione
Psicologia

Razionali o irrazionali, questa è la questione

Robert Aumann ha recentemente proposto un’ipotesi innovativa sulla natura dei processi decisionali sostenendo che le persone sarebbero naturalmente portate ad adottare quelle regole, ereditate dall’evoluzione, che si sono rivelate efficaci nei contesti naturali di vita quotidiana per la sopravvivenza e pertanto “razionali”. In particolari contesti si generano tuttavia delle storpiature che

Economia, etica e psicologia: comportamento economico e motivazionale delle scelte del consumatore
Psicologia

Economia, etica e psicologia: comportamento economico e motivazionale delle scelte del consumatore

Se il rapporto tra Psicologia ed Economia è da sempre risultato difficile, in realtà sono stati svariati i tentativi di avvicinamento. L’ approccio comportamentale all’ Economia rappresenta oggi un ambito di notevole interesse e sviluppo, che potrebbe rappresentare il punto di contatto tra Economia, Etica e Psicologia. Armando Biamonte  

Perché proprio quel prodotto e non un altro?
Psicologia

Perché proprio quel prodotto e non un altro?

Per meglio comprendere il perché le persone sono spinte a un acquisto piuttosto che a un altro, è importante spiegare le modalità con cui l’uomo compie una decisione, azione insita nel processo di acquisto dei consumatori.   Si sceglie impulsivamente “di pancia” o razionalmente “di testa”? Shopping: come prendiamo decisioni?

Come le diseguaglianze socio-economiche modificano le aspettative di mobilità sociale nei giovani
Psicologia

Come le diseguaglianze socio-economiche modificano le aspettative di mobilità sociale nei giovani

Nella società moderna resta attuale il mito del self-made man (ovvero l’uomo o donna che si è costruito da solo, partendo da poco o niente) e della mobilità sociale intesa come il cambio di livello socio-economico e il desiderio di vivere questo passaggio è ancora più desiderato grazie all’uso dei nuovi

Come il cognome degli analisti influenza il mercato azionario
Psicologia

Come il cognome degli analisti influenza il mercato azionario

Quali fattori influenzano le nostre decisioni? Gli aspetti a cui prestiamo attenzione sono gli stessi o cambiano a seconda delle situazioni, del contesto e di tipo di decisione che siamo chiamati a prendere? Queste e altre domande diventano ancora più fondamentali quando le decisioni che dobbiamo prendere riguardano il nostro

Netflix, SpaceX e start-up innovative: tra il timore e l’entusiasmo degli investitori
Psicologia

Netflix, SpaceX e start-up innovative: tra il timore e l’entusiasmo degli investitori

L’Università della California-Riverside e la School of Management di Rotterdam hanno messo appunto uno studio per comprendere le motivazioni ad investire nelle start-up con idee altamente innovative e visionarie.   Gli investitori possono essere categorizzati in relazione a due strategie di investimento. La prima si concentra sullo storico e sul

Daniel Kahneman: come si prendono le decisioni – Introduzione alla Psicologia
Psicologia

Daniel Kahneman: come si prendono le decisioni – Introduzione alla Psicologia

Daniel Kahneman vinse il Nobel per i suoi studi sui processi decisionali, che sono diventati dei capisaldi anche in ambito economico. Realizzato in collaborazione con la Sigmund Freud University, Università di Psicologia a Milano   Daniel Kahneman nasce il 5 marzo 1934 a Tel Aviv. Trascorre la sua infanzia a

Pitch anything. La presentazione perfetta (2017) di Oren Klaff – Recensione del libro
Neuroscienze Psicologia

Pitch anything. La presentazione perfetta (2017) di Oren Klaff – Recensione del libro

Tenere delle presentazioni, generalmente col supporto di materiale in power point, è diventata una prassi in diversi ambienti. Dall’università ai master, ma soprattutto là dove è nata questa prassi: nel contesto aziendale. Che sia per studio o per lavoro, lo scopo rimane attirare l’attenzione e indurre l’interlocutore ad una valutazione

Deferred Acceptance Algorithm. Una revisione cognitivista del Nobel 2012 per l’economia
Psicologia

Deferred Acceptance Algorithm. Una revisione cognitivista del Nobel 2012 per l’economia

Il contributo alla teoria stabile dell’allocazione per le analisi sulla configurazione dei mercati è valso il Nobel per l’economia a Lloyd Shapley e Alvin Roth, nel 2012. Una rilettura cognitivista offre degli spunti di riflessione sull’effettivo funzionamento della teoria nelle prese di decisione quotidiane.   What Eve did in the

Soldi e matrimonio fanno la felicità? Come lo status economico e civile influenza il benessere psicologico
Psicologia

Soldi e matrimonio fanno la felicità? Come lo status economico e civile influenza il benessere psicologico

Soldi, felicità e..matrimonio: è questa la combinazione perfetta? Il benessere psicologico delle persone varia in base allo status economico e civile? Il matrimonio fa bene alla salute?   Uno studio condotto in America ha verificato come le coppie sposate che guadagnano meno di 60.000 dollari all’anno a coppia (all’incirca 50.000

Meno spreco alimentare di default con il nudging  
Attualità Psicologia

Meno spreco alimentare di default con il nudging  

Anche se negli ultimi dieci anni sono stati condotti numerosi studi con l’intento di cambiare comportamenti socialmente rilevanti attraverso il nudge e le varie strategie basate sui principi del nudging, ci sono ancora campi che rimangono inesplorati come il problema dei rifiuti alimentari e dello spreco alimentare.   Influenzare le

Basta un Nudge e lo zucchero va giù
Psicologia

Basta un Nudge e lo zucchero va giù

Obiettivo del Team Nudge Italia è lavorare sul contesto e strutturare ambienti che promuovano comportamenti funzionali al benessere individuale e sociale. Il Nudge è un approccio applicabile in moltissimi campi, dalla lotta all’obesità, al risparmio energetico, al sistema pensionistico (Costa e Kahn, 2013; Just & Wansink, 2009; Thaler e Benartzi, 2004).   Quanto

Richard Thaler ha vinto il Nobel per l’Economia
Attualità Psicologia

Richard Thaler ha vinto il Nobel per l’Economia

Per la seconda volta un premio Nobel accarezza la Psicologia. Ed è una dolce carezza per noi, psicologi sperimentali della cognizione e analisti del comportamento, che siamo stati lungamente oggetto di ironie e dileggio dai cultori del profondo. Il Nobel aveva già accarezzato la psicologia nel 2002, quando lo vinse

Sherlock holmes e il futuro del marketing: Martin Lindstrom Small Data Symposium – Report dall’evento
Attualità Psicologia

Sherlock holmes e il futuro del marketing: Martin Lindstrom Small Data Symposium – Report dall’evento

Martin Lindstrom è un po’ lo Sherlock dei nostri giorni. Famosissimo consulente di marketing di aziende come Walt Disney Company, Nestlé, PepsiCo, American Express, non è né psicologo né sociologo né detective, bensì uno straordinario osservatore, collezionista e interprete di dati.   Ho da poco scoperto Sherlock e ancora mi

L’eye-tracking device come strumento di supporto per misurare le prestazioni di un’organizzazione
Psicologia

L’eye-tracking device come strumento di supporto per misurare le prestazioni di un’organizzazione

Eye Tracking: questa tecnica consiste nel registrare la dilatazione e la contrazione delle pupille, realizzando un tracciato oculare capace di definire l’intero percorso effettuato dall’occhio durante la visione.   Balanced scorecard: uno strumento per misurare le prestazioni di un’organizzazione Capita spesso, quando ci si trova a dover compiere delle valutazioni

Comportamenti di acquisto di prodotti biologici: un’applicazione della teoria del comportamento pianificato
Psicologia

Comportamenti di acquisto di prodotti biologici: un’applicazione della teoria del comportamento pianificato

Negli ultimi anni si è avvertita l’esigenza di sviluppare modelli psicologici volti a prevedere e spiegare il comportamento di acquisto collocandolo in un più ampio sistema di credenze, valori, norme, atteggiamenti e conoscenze condivise. In tale ambito hanno dominato due modelli fondati sull’assunzione di razionalità dell’attore/consumatore: la teoria dell’azione ragionata

Il ruolo giocato dalla percezione di ricchezza nella psicologia evolutiva e delle relazioni romantiche
Psicologia

Il ruolo giocato dalla percezione di ricchezza nella psicologia evolutiva e delle relazioni romantiche

Nonostante l’amore sia spesso visto come qualcosa di puro e incondizionato, recenti ricerche hanno evidenziato come il denaro sia un importante fattore in questo ambito, in quanto influisce notevolmente sullo sviluppo delle relazioni romantiche.   Infatti un recente studio di Ming Li e colleghi pubblicato su Frontiers in Psychology sottolinea

Impotenza finanziaria: un vergognoso segreto
Attualità Psicologia

Impotenza finanziaria: un vergognoso segreto

Impotenza finanziaria: Neal Gabler, nell’articolo del The Atlantic Magazine in cui racconta la propria esperienza di fragilità economica, definisce l’insicurezza finanziaria come impotenza finanziaria perché assimilabile per molti versi all’impotenza sessuale, dato il disperato bisogno di tenerla nascosta, di fingere che vada tutto bene, e il sentimento di vergogna che

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario