Cassazione: approvato il cambio di sesso all’anagrafe anche senza intervento chirurgico

In data 20/07/2015 è stata deposta la Sentenza della Cassazione n° 15138/15 che consente il cambio sesso anagrafico senza sottoporsi all' intervento.

ID Articolo: 112831 - Pubblicato il: 10 agosto 2015
Cassazione: approvato il cambio di sesso all’anagrafe anche senza intervento chirurgico
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Un passo in più per il rispetto dei diritti delle persone Trans: in data 20/07/2015 è stata deposta la Sentenza della Cassazione n° 15138/15 che consente il cambio di sesso all’anagrafe, anche senza intervento chirurgico.

 

Perché Fernanda è come una figlia e come una figlia vuol far l’amore, ma Fernandino resiste e vomita e si contorce dal dolore

F. De André

 

Non basta svegliarsi ogni mattina in un corpo che senti non ti appartenga; non basta lottare contro chi, per diversi motivi, si ferma alla superficie delle cose e se anche riesce a percepire un minimo di ciò che hai dentro, lo sfrutta non per vedere oltre, dentro di te, ma per etichettarti e intrappolarti in quella superficie di cui, forse, egli stesso è schiavo. Non basta camminare per la strada e, oltre a palazzi e alberi, avere la compagnia di sguardi indiscreti e battutine ormai sentite tante altre volte.

Questo non basta a chi vive nella condizione di non sentirsi a proprio agio con la sessualità che il corpo gli impone. Spesso bisogna fare i conti con la burocrazia e con la legge, anche quando, nonostante tutte le difficoltà, si è riusciti a raggiungere finalmente, seppur nel corpo ‘estraneo’, un equilibrio psico-fisico.

Di pochi giorni fa, tuttavia, la notizia: la Corte di Cassazione si è pronunciata favorevole al cambio di sesso all’anagrafe, anche senza intervento.

Messaggio pubblicitario  Protagonista della vicenda è una persona trans di 45 anni che, più di 15 anni fa ha ottenuto l’autorizzazione all’intervento chirurgico di cambio sesso. Il protagonista vi ha però rinunciato poiché, vivendo come donna e sentendosi socialmente riconosciuta in quanto tale, ha raggiunto negli anni un equilibrio psichico e fisico. Tuttavia la legge aveva fino a questo momento respinto la richiesta di modificazione degli atti anagrafici senza previa esecuzione del trattamento chirurgico di cambio sesso.

In data 20/07/2015 è stata però deposta la Sentenza della Cassazione n° 15138/15 che, come sopra anticipato, consente il cambio sesso anagrafico senza l’ intervento chirurgico, prima invece necessario, definendo le precedenti decisioni giuridiche «restrittive dei diritti fondamentali della persona, quali l’identità personale, l’autodeterminazione, l’integrità psicofisica e il benessere psicosociale; è smentita da quanto normalmente avviene … per le persone per le quali è impossibile ricorrere all’intervento chirurgico». La Corte dunque afferma che il giudice di merito ha sbagliato nel ritenere che la mancanza del trattamento chirurgico fosse una sufficiente ragione per ritenere irreversibile il cambiamento dei dati anagrafici.

Si spera, adesso, che tale sentenza sia un primo passo per accogliere e rispettare i diritti delle persone trans, partendo dalla semplificazione burocratica, così come accade in molti altri Paesi.

E’ stata deposita ieri la sentenza n° 15138/15 della prima sezione della Corte di Cassazione in cui si accoglie il ricorso dell’associazione Rete Lenford sul caso di un uomo che voleva diventare donna e aveva richiesto, in un primo momento, l’autorizzazione al trattamento medico chirurgico per la modifica dei caratteri sessuali, allo scopo di ottenere la rettifica dei dati anagrafici. La Cassazione ha deciso che per ottenere la rettificazione degli atti anagrafici non è obbligatorio l’intervento di adeguamento degli organi riproduttivi.

Cassazione: si al cambio di sesso all’anagrafe anche senza interventoConsigliato dalla Redazione

Cassazione: approvato il cambio di sesso all’anagrafe anche senza intervento chirurgico - Immagine: 83204962
L’€™interpretazione restrittiva del giudice che impone l’€™intervento rischia di comprimere diritti fondamentali quali l‒autodeterminazione, l’€™integrità psicofisica e il benessere psicosociale. (…)

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>


Tutti gli Articoli di State of Mind su LGBT - Lesbian Gay Bisex Transgender

Terapie affermative per pazienti LGBT-Q+
Psicologia Psicoterapia

Terapie affermative per pazienti LGBT-Q+

Far parte di una minoranza sessuale crea spesso un senso di appartenenza ad una comunità in cui vengano condivisi vissuti simili. La LGBT-Q+ include molte esperienze di diverso tipo, tutte accomunate da vissuti di minoranza.   L’orientamento sessuale è costituito da attrazioni emotive, romantiche e/o sessuali nei confronti di uomini,

Discriminazione sessuale e abuso di sostanze
Psicologia

Discriminazione sessuale e abuso di sostanze

Sembra che chi fa parte di una cosiddetta “minoranza sessuale” ha un rischio significativamente maggiore di fare uso o di abusare di alcol e sostanze stupefacenti rispetto agli eterosessuali. A cosa è dovuto? La teoria del minority stress.   I Disturbi da Uso di Sostanze interessano circa 20 milioni di

Aspetti psicologici e esperienze di cura nella maternità omogenitoriale delle donne lesbiche con l’utilizzo delle nuove tecnologie riproduttive
Psicologia

Aspetti psicologici e esperienze di cura nella maternità omogenitoriale delle donne lesbiche con l’utilizzo delle nuove tecnologie riproduttive

Gli studi condotti sulla omogenitorialità si sono focalizzati principalmente sulle abilità genitoriali e il benessere psicologico dei bambini (APA, 2005; Short et al., 2007). Ciò su cui invece si è poco discusso, sebbene ci sia stato un aumento degli studi che si concentrano sulla popolazione LGBTQ, è la comunità lesbica, che rimane

Il pregiudizio in Italia sulle coppie genitoriali dello stesso sesso: uno studio esplorativo
Psicologia

Il pregiudizio in Italia sulle coppie genitoriali dello stesso sesso: uno studio esplorativo

Il ‘same-sex parenting’ si riferisce sia a quelle situazioni familiari nelle quali è presente un solo genitore omosessuale sia a quelle in cui vi siano due genitori dello stesso sesso all’interno dell’unità familiare (Eleutereri et al. 2012).   Recentemente, diversi studi sull’omogenitorialità hanno dimostrato che non ci sono differenze rilevanti

Soddisfazione corporea: il ruolo dell’orientamento sessuale nel mediare le differenze di genere nella percezione del proprio corpo
Psicologia

Soddisfazione corporea: il ruolo dell’orientamento sessuale nel mediare le differenze di genere nella percezione del proprio corpo

Un recente studio eseguito da Basaba e colleghi (2019) su di un vasto campione della popolazione Neozelandese, si è proposto di indagare il ruolo dell’orientamento sessuale nel mediare le differenze di genere circa la propria soddisfazione corporea.   L’immagine corporea è stata definita come “l’immagine che abbiamo nella nostra mente

Come si curano paura e pregiudizio
Psicologia

Come si curano paura e pregiudizio

La conflittualità fondata sul pregiudizio e la stereotipizzazione dell’altro del gruppo estraneo è difficilmente affrontabile ed educabile con il semplice contatto o frequentazione tra gruppi, ma occorre che in qualche modo i gruppi conflittuali siano aiutati a collaborare su finalità sovraordinate. Perché un pregiudizio si sgonfi ci vuole molto tempo

Essere genitori – Nasce il gruppo di sostegno milanese ai genitori di persone LGBTQ+
Psicologia

Essere genitori – Nasce il gruppo di sostegno milanese ai genitori di persone LGBTQ+

Essere genitori di persone LGBTQ+ può essere una sfida difficile da affrontare. Nasce il gruppo di sostegno milanese per intraprendere questo percorso con consapevolezza Associazione Asterisco   Il coming out di una persona cara può essere accompagnato da una grande varietà di sentimenti e spesso i familiari di persone LGBTQ+

Contrastare il fenomeno del bullismo omofobico: il possibile ruolo della Psicologia della Salute
Psicologia

Contrastare il fenomeno del bullismo omofobico: il possibile ruolo della Psicologia della Salute

Il bullismo omofobico può manifestarsi in diversi modi: vi possono essere comportamenti di tipo verbale (deridere insultare, prendere in giro ripetutamente o minacciare una violenza fisica), prepotenze indirette (come escludere qualcuno dai gruppi di aggregazione), violenze fisiche a sfondo sessuale, fino a violenze sessuali di gruppo.   Secondo un’indagine effettuata

Nuove conferme di maggiori rischi di depressione e suicidio connessi alle terapie di conversione sui bambini LGBT
Psicologia

Nuove conferme di maggiori rischi di depressione e suicidio connessi alle terapie di conversione sui bambini LGBT

I soggetti sottoposti a terapie volte a cambiare il proprio orientamento sessuale sembrano riportare i livelli più alti di depressione e comportamenti suicidari.   Inoltre, i soggetti sottoposti a questo tipo di terapie riportano bassi livelli di autostima, sostegno sociale, soddisfazione della loro vita e altre problematiche connesse come un

L’inserimento in classe di un bambino figlio di una coppia omogenitoriale – Le risposte di FluIDsex
Psicologia

L’inserimento in classe di un bambino figlio di una coppia omogenitoriale – Le risposte di FluIDsex

Sono un’insegnante della scuola dell’infanzia. A settembre mi occuperò dell’inserimento all’interno della classe di un bambino di una coppia gay. È La prima volta che mi trovo a vivere quest’esperienza. Mi potete consigliare una lettura che mi aiuti ad affrontare questa nuova avventura come insegnante e come persona? Grazie.  

Incontrare le persone LGB (2018): recensione ed intervista alle autrici del libro sulla consulenza clinica per persone lesbiche, gay, bisessuali
Psicologia

Incontrare le persone LGB (2018): recensione ed intervista alle autrici del libro sulla consulenza clinica per persone lesbiche, gay, bisessuali

Il libro Incontrare le persone LGB. Strumenti concettuali e interventi in ambito clinico, educativo e legale si propone di consegnare al lettore una serie di strumenti per agire in ambito clinico, educativo e legale con persone lesbiche, gay e bisessuali.   In un’intervista rilasciata per State of Mind, le autrici

Il pregiudizio omofobico come fonte di malessere per gay e lesbiche: cosa dice la scienza?
Attualità Psicologia

Il pregiudizio omofobico come fonte di malessere per gay e lesbiche: cosa dice la scienza?

Il termine pregiudizio omofobico mette in luce una presa di posizione rispetto all’orientamento sessuale delle persone, più che una fobia, ovvero un disturbo d’ansia. E’ responsabile, insieme ad altre variabili, dell’insorgenza di sofferenza psicologica nelle persone omosessuali   A partire dalle fine degli anni ’60 del XX secolo, il pregiudizio

Incontrare le persone LGB (2018) di Ciriello, Cavina e Cavina Gambin: una guida alla consulenza educativa, psicologica e legale – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

Incontrare le persone LGB (2018) di Ciriello, Cavina e Cavina Gambin: una guida alla consulenza educativa, psicologica e legale – Recensione del libro

Quali strumenti e quali aree di intervento in ambito educativo, psicologico, legale, possono risultare determinanti nella consulenza con persone LGB? Incontrare le persone LGB prova a rispondere a questo interrogativo.   Daniela Ciriello, Chiara Cavina e Serena Cavina Gambin, curatrici di questo libro, forniscono una “cassetta degli attrezzi”, una guida

Incontrare le persone LGB (2018) di C. Cavina, S. Cavina Gambin, D. Ciriello – Recensione del libro
Psicologia

Incontrare le persone LGB (2018) di C. Cavina, S. Cavina Gambin, D. Ciriello – Recensione del libro

Incontrare le persone LGB è un testo teorico-applicativo molto attuale e chiaro sui temi delle persone e famiglie LGB, portatrici di domande, richieste, necessità e specificità, che qualsiasi specialista (degli ambiti psico-socio-sanitario, giuridico, educativo) impegnato nelle professioni d’aiuto, ha elevate probabilità d’incontrare nel corso della propria attività lavorativa.   Le

E se fossi gay? Il racconto dell’esperienza clinica con pazienti terrorizzati dal dubbio ossessivo di essere gay
Psicologia Psicoterapia

E se fossi gay? Il racconto dell’esperienza clinica con pazienti terrorizzati dal dubbio ossessivo di essere gay

Gianluca Frazzoni è quel non frequente clinico che sa scrivere e sa raccontare la sofferenza emotiva. Nella sua ultima opera, pubblicata da Alpes, si occupa di un tipo particolare di dubbio ossessivo. È possibile scoprire all’improvviso di essere gay?    Perché una persona sviluppa il pensiero intrusivo di essere omosessuale?

L’obiezione di coscienza, regolamentata dalla giurisdizione, è dannosa per la salute mentale delle minoranze sessuali (LGBQ) – FluIDsex
Attualità Psicologia

L’obiezione di coscienza, regolamentata dalla giurisdizione, è dannosa per la salute mentale delle minoranze sessuali (LGBQ) – FluIDsex

Sempre più frequenti sono le forme di discriminazione che le persone con un differente orientamento sessuale si trovano ad affrontare ogni giorno. Non è sempre facile reagirvi e il peso di queste discriminazioni si fa sentire anche sulla salute mentale.   In seguito alla legalizzazione nazionale del matrimonio omosessuale nel

Coming out interiore ed esteriore
Psicologia

Coming out interiore ed esteriore

Il coming out interiore e il vivere la prima relazione omosessuale è fondamentale per un omosessuale perchè gli permette di definirsi tale. Dal momento in cui il coming out interiore è venuto già allo scoperto e non è rimasto velato, è il coming out esteriore il passo successivo del processo

Le relazioni amorose migliorano la salute dei giovani omosessuali, ma non dei giovani bisessuali – FluIDsex
Psicologia

Le relazioni amorose migliorano la salute dei giovani omosessuali, ma non dei giovani bisessuali – FluIDsex

Per giovani appartenenti a minoranze sessuali e di genere, avere un partner può amplificare le esperienze positive della vita ed essere un sostegno per affrontare quelle difficili. Diversi i risultati tra i gruppi di giovani omosessuali e giovani bisessuali.   I giovani appartenenti a minoranze sessuali sperimentano elevati tassi di

Omofobia interiorizzata: la paura dell’essere e nell’essere omosessuale
Psicologia

Omofobia interiorizzata: la paura dell’essere e nell’essere omosessuale

L’ omofobia interiorizzata può essere una determinante importante di condizioni psicopatologiche e la psicoterapia con i clienti omosessuali deve includere di routine l’assessment e il trattamento dell’ omofobia interiorizzata (Gonsiorek, 1982; Malyon, 1982; Montano, 2000; Stein & Cohen, 1984). Ciò è vero soprattutto per le persone omosessuali più giovani (ma non solo) che

Autostima e Ansia Sociale non hanno Orientamento Sessuale
Psicologia

Autostima e Ansia Sociale non hanno Orientamento Sessuale

La non completa accettazione da parte della società di un orientamento sessuale diverso da quello eterosessuale può influenzare i livelli di autostima e ansia sociale in un individuo? Alessia Caltagirone, Chiara A. Di Lascio, Sarah Ghezzi   Introduzione La domanda di ricerca è nata da una riflessione personale sul fatto

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario