Pensare fuori dagli schemi o con schemi patologici? La correlazione tra creatività e disturbi psichiatrici

Un recente studio mette in luce maggiori probabilità, per le persone creative, di possedere varianti genetiche della schizofrenia e del disturbo bipolare.

ID Articolo: 112132 - Pubblicato il: 10 luglio 2015
Pensare fuori dagli schemi o con schemi patologici? La correlazione tra creatività e disturbi psichiatrici
Condividi

Le persone con la vena artistica potrebbero avere il 17% in più di probabilità, rispetto alla popolazione generale, di essere portatori delle varianti genetiche legate a schizofrenia e disturbo bipolare.

L’essere visto come una persona creativa presenta spesso due facce della stessa medaglia: a volte si attira incomprensione da parte degli altri, basti pensare a quando eravamo piccoli e i nostri maestri proprio non capivano perché quel bambino si ostinasse a disegnare unicorni colorati e cavalieri con spade infuocate mentre tutti gli altri rappresentavano casette e gattini; d’altra parte però avere estro creativo risulta anche una caratteristica positiva: il pensare fuori dagli schemi, il creare dal nulla opere ricche di bellezza e originalità è senza dubbio motivo di ammirazione da parte degli altri (e anche noi donne sappiamo bene il successo che riscuotono i poeti maledetti!).

Messaggio pubblicitario Un recente studio, tuttavia, mette in luce una correlazione che potrebbe suscitare una certa preoccupazione nei più creativi: esaminando il materiale genetico da più di 86.000 individui in Islanda sono state individuate le varianti genetiche legate ad un rischio maggiore di schizofrenia e disturbo bipolare. I ricercatori hanno poi cercato queste varianti in un gruppo di oltre 1.000 soggetti, membri delle società nazionali di artisti, tra cui artisti visivi, scrittori, attori, ballerini e musicisti. Il risultato? Le persone con la vena artistica hanno il 17% in più di probabilità, rispetto alla popolazione generale, di essere portatori delle varianti genetiche legate alle condizioni di salute mentale di cui sopra.

L’autore dello studio Kari Stefansson spiega come i risultati dello studio non avrebbero dovuto destare sorpresa, perché per essere creativi, è necessario pensare in modo diverso dalla massa.

Alan Manevitz, psichiatra al Lenox Hill Hospital di New York, non coinvolto nello studio, ha commentato comunque tali risultati sostenendo che gli autori dovrebbero forse meglio definire di quale tipo di creatività si sta parlando: potrebbe esserci differenza tra le persone che si definiscono creative, e le persone che in realtà lavorano in professioni creative.

Manevitz offre tuttavia una possibile interpretazione dei risultati dello studio, per conoscerli (e per saperne di più sull’argomento) vi rimando però alla lettura dell’articolo consigliato…o sarete così creativi da provare a immaginare quali sono state le sue conclusioni?

Creativity May Be Genetically Linked with Psychiatric DisordersConsigliato dalla Redazione

Pensare fuori dagli schemi o con schemi patologici? La correlazione tra creatività e disturbi psichiatrici - Immagine: 20576492
People who carry the genetic components of creativity and may also have genetic links to some psychiatric disorders, according to a new study. (…)

Tratto da: LiveScience.com

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articoli di State of Mind su Creatività

Covid-19, schemi maladattivi interpersonali e strategie di fronteggiamento: quale relazione?
Attualità Psicologia

Covid-19, schemi maladattivi interpersonali e strategie di fronteggiamento: quale relazione?

Quando si dice che l’uomo è un animale sociale si dice una grossa verità: non possiamo fare a meno dell’altro, sia esso reale oppure interiorizzato nella nostra mente. Già normalmente nella vita è molto difficile che questi bisogni siano adeguatamente soddisfatti, in questo periodo drammatico, lo è ancora di più

Caffeina: è davvero il carburante degli artisti?
Psicologia

Caffeina: è davvero il carburante degli artisti?

Uno studio del 2020 ha confrontato la performance in compiti di creatività e problem solving in due gruppi formati da soggetti ai quali veniva somministrata una capsula di caffeina oppure di placebo.   Il caffè giunge nello stomaco e tutto mette in movimento: le idee avanzano come battaglioni di un

In-sanità mentale: mostra d’arte di A-CriticArt – Recensione della mostra
Cultura Psicologia

In-sanità mentale: mostra d’arte di A-CriticArt – Recensione della mostra

Dall’8 al 26 Febbraio in esposizione a Firenze presso la galleria La Fonderia la mostra di A-criticArt. Un viaggio tra arte e psicologia.   La storia dell’arte documenta come la creazione artistica sia da sempre stata uno strumento nelle mani dell’individuo, al fine di svolgere le più svariate funzioni. Originariamente

Joan Mirò e la sua tragicità espressiva
Cultura Psicologia

Joan Mirò e la sua tragicità espressiva

Il legame tra creatività e tendenza ai disturbi affettivi è stato ampiamente accettato (Post, 1994). Moltissimi studi hanno dimostrato che le persone che si dedicano all’arte soffrono di tassi elevati di disturbi dell’umore, in particolare depressione e depressione maggiore, circa 10-30 volte di più rispetto alla popolazione generale (Angier, 1993).

Teatro Sociale e potenziamento dei processi di autonomia nella persona Down
Psicologia Psicoterapia

Teatro Sociale e potenziamento dei processi di autonomia nella persona Down

Il Teatro Sociale è una forma di teatro che si occupa dell’espressione, della formazione e dell’interazione di persone, gruppi, comunità attraverso attività performative di diverso tipo. In scena però non è la realtà che ogni giorno è sotto ai nostri occhi, ma ciò che è socialmente sottratto, occultato. Capriotti Federica

Stelle sulla terra (2007) storia di creatività dislessica
Psicologia

Stelle sulla terra (2007) storia di creatività dislessica

Le persone con dislessia sembrano possedere un pensiero divergente e meno veicolato da schemi formali e rigidi, che favorisce il potenziale creativo. Non tutti però riescono a mettere a frutto le proprie potenzialità. E’ importante aiutare il bambino dislessico sia a prevenire problemi scolastici, emotivi e comportamentali, sia ad accrescere

Come i bambini: immagina, crea, gioca e condividi (2018) di M. Resnick – Recensione del libro
Psicologia

Come i bambini: immagina, crea, gioca e condividi (2018) di M. Resnick – Recensione del libro

Mitchel Resnick, autore del libro Come i bambini e progettista di linguaggi di programmazione, ha dedicato tutta la vita professionale all’ideazione di strumenti e strategie che sviluppino la creatività, creando una connessione con la tecnologia.   Cosa vuol dire essere creativi? In che modo è possibile incentivare la creatività dei

La mente adolescente (2014) di Daniel Siegel – Recensione del libro
Neuroscienze Psicologia

La mente adolescente (2014) di Daniel Siegel – Recensione del libro

Il libro La mente adolescente di Daniel Siegel è un viaggio all’interno della psicologia dei ragazzi dai 14 fino ai 24 anni, affrontato da più punti di vista, con importanti contributi neuroscientifici che si sommano a una lettura il più possibile umana, costante di un po’ tutti i libri di

Arteterapia: la creatività che cura.
Psicologia Psicoterapia

Arteterapia: la creatività che cura.

L’incontro con la malattia ci fa sperimentare l’esistenza di un limite doloroso, che nasce all’interno: un vuoto, un lutto, un trauma. Attraverso l’esperienza dell’arteterapia, si rende possibile la ricerca del nascosto, del represso e del bizzarro. L’arte diventa un modo per liberare ciò che blocca la persona e così si

Le voci dentro. Storia e scienza del dialogo interiore (2018) di C. Fernyhough – Recensione del libro
Psicologia

Le voci dentro. Storia e scienza del dialogo interiore (2018) di C. Fernyhough – Recensione del libro

Le voci dentro indaga la natura del pensiero umano. Fernyhough ripercorre come l’uomo ha definito e spiegato il pensiero nel corso dei secoli e il punto di vista scientifico attuale.   Il pensiero si muove afferma Charles Fernyhough nel suo saggio dal titolo Le voci dentro e aggiunge: Il pensiero crea

Sogni ad occhi aperti? Allora sei efficiente e creativo!
Psicologia

Sogni ad occhi aperti? Allora sei efficiente e creativo!

Un nuovo studio del Georgia Institute of Technology suggerisce come sognare ad occhi aperti durante delle riunioni non sia necessariamente una cosa negativa, ma potrebbe essere un segno di intelligenza e creatività.   Schumacher, principale autore dello studio, e i suoi colleghi hanno misurato i modelli di attivazione cerebrale di

Il cervello e la creatività: le basi neurali e molecolari del processo creativo
Neuroscienze Psicologia

Il cervello e la creatività: le basi neurali e molecolari del processo creativo

Quando gli esseri umani sono impegnati con qualsiasi tipo di processo creativo, un gran numero di regioni del cervello quindi si attiverebbe, le stesse che si attivano anche in molti processi cognitivi cosiddetti “ordinari”; la creatività può essere considerata il prodotto di una complessa interazione tra processi cognitivi “ordinari” ed

L’ arte secondo la psicoanalisi: le basi teoriche dell’arteterapia
Cultura Psicologia

L’ arte secondo la psicoanalisi: le basi teoriche dell’arteterapia

Un qualsiasi prodotto artistico ha sempre suscitato ammirazione e meraviglia nell’uomo, il quale ha, per questo motivo, considerato l’ arte un fenomeno affascinante ma, nello stesso tempo, incomprensibile.    L’ arte secondo Freud Un qualsiasi prodotto artistico ha sempre suscitato ammirazione e meraviglia nell’uomo, il quale ha, per questo motivo, considerato il

L’ identità creativa. Psicoanalisi e neuroscienze del pensiero simbolico e metaforico – Recensione del libro
Neuroscienze Psicologia

L’ identità creativa. Psicoanalisi e neuroscienze del pensiero simbolico e metaforico – Recensione del libro

Calamadrei concettualizza l’ identità creativa come proposizione dell’operosità del soggetto nel libero funzionamento della sua mente, la cui creatività, nonostante lavori silenziosamente ed in maniera inconscia, esprime la possibilità della produzione di significati per riconoscere la realtà, sia interiore che esteriore influenzando la costituzione dell’ identità individuale.   Sulle tracce

Non voglio una vita spericolata: differenze individuali nel Personal Need For Structure
Psicologia

Non voglio una vita spericolata: differenze individuali nel Personal Need For Structure

Una delle variabili psicologiche che influenza il modo di categorizzare la realtà è il Personal Need for Structure (PNS) teorizzato da Thompson, Naccarato, Parker, & Moskowitz (2001). Secondo gli autori, gli individui con un alto livello di Personal Need for Structure sono costituzionalmente portati a preferire l’ordine, la chiarezza e

Cosa fare (e cosa evitare) per essere più creativi
Psicologia

Cosa fare (e cosa evitare) per essere più creativi

Le personalità creative hanno un dono innato o la creatività si può sviluppare? Studi scientifici evidenziano come i creativi siano, in media, persone normali: tutti noi, quindi, possiamo impegnarci per aumentare la nostra creatività. Ecco come.   Gli stereotipi più diffusi, alimentati da alcuni personaggi del mondo dell’arte e dello spettacolo, attribuiscono

Crea consapevolmente! Il legame tra la pratica di Mindfulness e la creatività
Psicologia

Crea consapevolmente! Il legame tra la pratica di Mindfulness e la creatività

Sempre più spesso la creatività è un requisito per trovare lavoro, o per migliorare il proprio; e se ci fosse un modo per aumentare le nostre capacità creative? Alcuni ricercatori hanno ipotizzato che questo modo potesse essere la pratica di Mindfulness. Marta Venturini – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi Bolzano   Sempre più

La pagina bianca del 2017 – Preoccupati dal nuovo anno? Il segreto è diventare meno attenti
Attualità Psicologia

La pagina bianca del 2017 – Preoccupati dal nuovo anno? Il segreto è diventare meno attenti

Anno nuovo, nuovo inizio. Entusiasti o preoccupati? Più probabile la seconda, purtroppo. La nostra mente, a torto o a ragione, è specializzata nel produrre pensieri negativi. E se preoccupati, di cosa? Dell’indefinitezza del futuro o della necessità che anche noi concorriamo a scriverlo, questo futuro? E se dobbiamo scriverlo anche

Paura di morire? Basta aumentare la propria creatività
Psicologia

Paura di morire? Basta aumentare la propria creatività

I risultati di un recente studio suggeriscono che coloro che perseguono la creatività e producono contributi creativi significativi potrebbero beneficiare di una sorta di sicurezza esistenziale, che li allontana dalla paura della morte.   Creatività e immortalità (simbolica) La relazione tra creatività e immortalità simbolica era stata da tempo riconosciuta

Con la testa tra le nuvole: il vagare della mente tra creatività e rimuginio
Psicologia

Con la testa tra le nuvole: il vagare della mente tra creatività e rimuginio

Il vagare della mente corrisponde allo stato naturale della mente a contatto con se stessa, supportata dall’attività di aree cerebrali definite default mode network. Articolo di Giancarlo Dimaggio, pubblicato il 19/11/2016 su La lettura, del Corriere della Sera   Avevo bisogno di una scusa. Un dato scientifico che mi garantisse

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Messaggio pubblicitario