expand_lessAPRI WIDGET

Ascoltare la voce della propria mamma aiuta lo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuri

Una ricerca ha evidenziato l'importanza dell'ascolto della voce e del battito cardiaco della propria mamma per lo sviluppo cerebrale di bambini prematuri.

Di Redazione

Pubblicato il 04 Mar. 2015

I primi suoni sentiti da ognuno di noi sono senza dubbio il battito cardiaco e la voce di nostra madre. In passato è stato notato come il feto abbia notevoli vantaggi dall’esposizione a questi due suoni. Tali effetti positivi si hanno soprattutto nelle regioni cerebrali associate all’ascolto e al linguaggio.

I bambini nati prematuri, invece, non avendo modo di passare nel grembo materno le ultime settimane di vita intrauterina, importanti per un completo sviluppo, spesso presentano problemi proprio nelle aree cerebrali coinvolte nell’ascolto e nel linguaggio.
E’ per questo motivo che in un recente studio, i ricercatori hanno esposto dei bambini nati prematuri al suono del battito cardiaco e della voce della loro mamma, ricreando per loro un ambiente simile a quello uterino… i risultati sono sorprendenti.

 

To test whether the sounds a fetus would hear in utero can have a positive effect on preemies, [the researchers] asked the parents of 40 such babies at Brigham and Women’s Hospital in Boston for their participation in a monthlong experiment. The researchers asked mothers of half the infants to sing and read “Twinkle, Twinkle, Little Star” and Goodnight Moon in a recording studio and record their heartbeats through a stethoscope connected to a microphone.
The scientist … piped [the sound] for 45-minute sessions totaling 3 hours per day into 21 infants’ incubators, while the other infants received standard care. After 30 days, they compared ultrasound images of the brains of both groups.

L’ascolto della voce materna aiuta lo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuriConsigliato dalla Redazione

Un nuovo studio mette in luce l’importanza dell’ascolto della voce materna nello sviluppo cerebrale dei bambini nati prematuri. (…)

Tratto da: Science of Us

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli articoli di State of Mind su Gravidanza e Genitorialità
I genitori possono esprimere le loro emozioni davanti ai figli?
Trattenere emozioni spiacevoli in famiglia può avere conseguenze negative sia per i genitori sia per la relazione genitori-figli, come fare?
Uso problematico dello smartphone in adolescenza: che ruolo possono avere i genitori nella gestione di questo fenomeno?
Cosa si intende con uso problematico dello smartphone negli adolescenti? Scopriamo come lo stile genitoriale può influenzarlo
Gli esiti psicosociali della genitorialità in età avanzata
Negli ultimi decenni si è assistito a una tendenza globale ad avere figli sempre più tardi. Quali sono le conseguenze psicosociali sulle famiglie?
Interruzione Terapeutica di Gravidanza (ITG) e conseguenze psicologiche nella donna, nell’uomo, nella coppia e nella famiglia
Un’interruzione terapeutica di gravidanza può avere conseguenze psicologiche non solo sulla donna e sull’uomo, ma anche sulla coppia e sulla famiglia
La depressione postpartum
Riconoscere l'esordio della depressione postpartum può permettere di intervenire precocemente riducendone l'impatto
Maggiore responsabilità e meno vizio. Come l’empowerment può predisporre all’altruismo
Quali sono le possibili strategie pratiche che i genitori possono adottare per promuovere la responsabilità e l’altruismo nei loro figli?
La differenza tra affido e adozione
Affido e adozione emergono come due alternative fondamentali per garantire il benessere dei minori in situazioni di vulnerabilità
Quando tuo figlio ti incolpa per i suoi problemi
Spesso i figli accusano i genitori dei loro problemi. Cosa fare? Ecco 6 suggerimenti per affrontare questa situazione
Crescere con un genitore narcisista
Cosa comporta crescere con uno o entrambi i genitori narcisisti? Quali conseguenze sullo sviluppo nel bambino e nel giovane adulto?
L’ossessione del peso in gravidanza: la pregoressia
La pregoressia descrive la riduzione dell’apporto calorico e l’impegno in esercizio fisico eccessivo per controllare l’aumento di peso in gravidanza
L’ingresso al nido: vantaggi e possibili criticità
L’inserimento al nido può rivelarsi fonte di situazioni stressogene, ma apporta anche numerosi vantaggi allo sviluppo del bambino
Non volevo essere perfetta come te, mamma (2023) di Mariel Sandrolini – Recensione
"Non volevo essere perfetta come te, mamma" racconta la storia di una giovane con un disturbo psichiatrico e della sua mamma adottiva
Quali sono gli effetti delle bugie che i genitori dicono ai propri figli?
Può capitare che i genitori si trovino a raccontare alcune bugie ai propri figli, ma cosa comporta e come si può gestire la situazione?
L’interruzione volontaria di gravidanza: il processo di decision making e le conseguenze psicologiche sulla donna
Cosa influisce sulla decisione di procedere con l'interruzione volontaria di gravidanza (IVG) e quale vissuto riportano le donne?
La salute mentale delle donne con obesità durante la gravidanza e nel post partum
Una review analizza diversi studi sulla salute mentale delle donne con obesità prima, durante e dopo la gravidanza
La diagnosi di sordità del proprio figlio: un percorso di elaborazione del lutto
In questo articolo vengono presentati i risvolti psicologici di ognuna delle cinque fasi di elaborazione della diagnosi di sordità
Relazione tra genitori e figli e salute mentale
Relazioni calde tra genitori e figli promuovono la prosocialità e proteggono da problemi relativi alla salute mentale durante la crescita
Covid, stress e intolleranza all’incertezza: similarità tra le percezioni di figli e genitori
Somiglianze tra genitori e figli nelle percezioni di incertezza e nelle reazioni emotive riguardo al covid durante il periodo pandemico
Lo stato interessante (2022) di Valentina Albertini – Recensione
"Lo stato interessante" discute i potenziali cambiamenti nel setting indotti dalla gravidanza della terapeuta e come darne comunicazione
Le molteplici forme dei disturbi perinatali paterni
Il periodo perinatale può risultare complesso e non privo di criticità anche per l’uomo con lo sviluppo di disturbi perinatali paterni
Carica altro
Si parla di:
Categorie
ARTICOLI CORRELATI
cancel