Ascoltare la voce della propria mamma aiuta lo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuri

Una ricerca ha evidenziato l'importanza dell'ascolto della voce e del battito cardiaco della propria mamma per lo sviluppo cerebrale di bambini prematuri.

ID Articolo: 107395 - Pubblicato il: 04 marzo 2015
Ascoltare la voce della propria mamma aiuta lo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuri
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

I primi suoni sentiti da ognuno di noi sono senza dubbio il battito cardiaco e la voce di nostra madre. In passato è stato notato come il feto abbia notevoli vantaggi dall’esposizione a questi due suoni. Tali effetti positivi si hanno soprattutto nelle regioni cerebrali associate all’ascolto e al linguaggio.

I bambini nati prematuri, invece, non avendo modo di passare nel grembo materno le ultime settimane di vita intrauterina, importanti per un completo sviluppo, spesso presentano problemi proprio nelle aree cerebrali coinvolte nell’ascolto e nel linguaggio.
E’ per questo motivo che in un recente studio, i ricercatori hanno esposto dei bambini nati prematuri al suono del battito cardiaco e della voce della loro mamma, ricreando per loro un ambiente simile a quello uterino… i risultati sono sorprendenti.

 

To test whether the sounds a fetus would hear in utero can have a positive effect on preemies, [the researchers] asked the parents of 40 such babies at Brigham and Women’s Hospital in Boston for their participation in a monthlong experiment. The researchers asked mothers of half the infants to sing and read “Twinkle, Twinkle, Little Star” and Goodnight Moon in a recording studio and record their heartbeats through a stethoscope connected to a microphone.
The scientist … piped [the sound] for 45-minute sessions totaling 3 hours per day into 21 infants’ incubators, while the other infants received standard care. After 30 days, they compared ultrasound images of the brains of both groups.

L’ascolto della voce materna aiuta lo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuriConsigliato dalla Redazione

Un nuovo studio mette in luce l’importanza dell’ascolto della voce materna nello sviluppo cerebrale dei bambini nati prematuri. (…)

Tratto da: Science of Us

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli articoli di State of Mind su Gravidanza e Genitorialità

I miei primi 40 giorni da mamma. Tutto quello che c’è da sapere sulle prime settimane dopo il parto. (2019) di Cheryl R. Zauderer – Recensione
Psicologia

I miei primi 40 giorni da mamma. Tutto quello che c’è da sapere sulle prime settimane dopo il parto. (2019) di Cheryl R. Zauderer – Recensione

La gravidanza è un periodo particolare nella vita di una donna: comporta numerosi cambiamenti e solleva diversi interrogativi. Questo il tema centrale del libro I miei primi 40 giorni da mamma.   Nel libro I miei primi 40 giorni da mamma l’autrice Cheryl R. Zauderer, infermiera e ostetrica da più

“Esserci – Come la presenza dei genitori influisce sullo sviluppo dei bambini” (2020) di Siegel e Bryson. Recensione del libro
Psicologia

“Esserci – Come la presenza dei genitori influisce sullo sviluppo dei bambini” (2020) di Siegel e Bryson. Recensione del libro

Il libro Esserci. Come la presenza dei genitori influisce sullo sviluppo dei bambini offre, a partire dalla teoria dell’attaccamento e dalla neurobiologia interpersonale, una guida su cosa possono fare i genitori per aiutare i bambini a crescere in modo ottimale, anche se non perfetto: esserci.   “Esserci significa portare tutti noi

Sofferenza emotiva delle donne in seguito all’aborto e importanza del supporto sociale per superare la perdita
Psicologia

Sofferenza emotiva delle donne in seguito all’aborto e importanza del supporto sociale per superare la perdita

L’aborto è considerato come una delle possibili complicazioni della gravidanza, in grado di rappresentare un evento altamente traumatico per la donna e di causare un insieme di conseguenze negative associate alla perdita di una nuova vita.   Oltre alle problematiche fisiche ed economiche che l’operazione comporta, è necessario sottolineare gli

La reazione genitoriale alla diagnosi patologica e la sua influenza nell’attaccamento del bambino
Psicologia

La reazione genitoriale alla diagnosi patologica e la sua influenza nell’attaccamento del bambino

Sono stati condotti studi specifici volti a comparare l’effetto della diagnosi infantile di due malattie -la paralisi cerebrale e l’epilessia- sulla natura dell’accudimento genitoriale succedaneo alla diagnosi.   La malattia è un viaggio nell’ignoto, nello sconosciuto, è l’abbandono di una dimensione di sicurezza per approdare in una realtà colma di

La PAS: una costruzione giuridica o un disturbo patologico?
Psicologia

La PAS: una costruzione giuridica o un disturbo patologico?

Nella Sindrome da Alienazione Parentale (PAS) il bambino diviene un pensatore indipendente che, prendendo a prestito le informazioni che gli vengono fornite dall’alienante crede di scegliere autonomamente l’allontanamento dal genitore disprezzato.   Il concetto di PAS compare per la prima volta nel 1985, quando il medico statunitense Richard Gardner ne

Sessismo e disparità nella cura dei figli: il gatekeeping
Psicologia

Sessismo e disparità nella cura dei figli: il gatekeeping

Il gatekeeping è un insieme di credenze e comportamenti che porta le madri ad assumersi quasi tutta la responsabilità per la cura dei figli e origina in parte da un’ideologia che rimanda al sessismo.   In Italia, per via di fattori culturali e per la scarsa disponibilità di servizi di

Perizie e test: quanto il contesto influenza la valutazione delle capacità genitoriali?
Psicologia

Perizie e test: quanto il contesto influenza la valutazione delle capacità genitoriali?

E’ stato dimostrato come non esiste una differenza netta tra gli stili di risposta al Test di Rorschach forniti dai periziandi, nel contesto della valutazione delle proprie capacità genitoriali, e il campione di controllo, non soggetto ad alcuna valutazione da parte del Tribunale.   All’interno di una Consulenza Tecnica d’Ufficio,

Il cervello d’oro – Quando l’adattamento alle aspettative genitoriali porta allo sviluppo di un falso Sé
Psicologia Psicoterapia

Il cervello d’oro – Quando l’adattamento alle aspettative genitoriali porta allo sviluppo di un falso Sé

Il dono ricevuto da un’infanzia difficile nella ricerca del vero Sé: un’analisi di un apologo utilizzato come metafora nella spiegazione del prezzo psicologico pagato dal “bravo bambino”, sino arrivare ad una delineazione terapeutica. Dal libro Il dramma del bambino dotato di Alice Miller.   C’era una volta un bambino con

Una musica puo’ fare… In gravidanza – L’uso della musica nella riduzione di ansia e stress nelle donne incinte
Psicologia

Una musica puo’ fare… In gravidanza – L’uso della musica nella riduzione di ansia e stress nelle donne incinte

Molti studi hanno dimostrato l’effetto positivo della musica nel ridurre lo stress e aumentare il benessere in gravidanza, aiutando le future mamme anche a rilassarsi durante il travaglio e a provare meno dolore, con maggiore soddisfazione riguardo all’esperienza del parto. Mazzieri Elena – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi, San Benedetto del

Genitori con disabilità intellettiva: come il video feedback può sostenerne il ruolo genitoriale
Psicologia

Genitori con disabilità intellettiva: come il video feedback può sostenerne il ruolo genitoriale

I genitori con disabilità intellettiva (DI) possono incontrare maggiori e specifiche difficoltà nel crescere i propri figli e nell’interagire con loro.   La disabilità intellettiva, precedentemente definita ritardo mentale, è inserita dal DSM-5 (APA, 2013) tra i disturbi del neurosviluppo. La disabilità intellettiva è caratterizzata da un deficit più o meno

J’accuse: il fallimento generalizzato del sistema di tutela dei minori in Italia
Attualità Psicologia

J’accuse: il fallimento generalizzato del sistema di tutela dei minori in Italia

I servizi per la Tutela dei Minori sembrano valutare bambini e genitori alla luce di un modello ideologico, inseguendo spesso una genitorialità utopica e irrealistica. Chi può veramente pensare di potere valutare le competenze genitoriali con assoluta obiettività?    I noti fatti di Bibbiano hanno avuto un enorme impatto mediatico. Sembra

Il contatto pelle a pelle tra madre e bambino condiziona il futuro tipo di attaccamento e lo sviluppo cerebrale
Psicologia

Il contatto pelle a pelle tra madre e bambino condiziona il futuro tipo di attaccamento e lo sviluppo cerebrale

Numerose ricerche si sono occupate di indagare quali fossero i benefici di un contatto pelle a pelle tra madre e bambino immediatamente dopo il parto. I risultati scientifici confermano che lo skin to skin, oltre a porre le basi per un attaccamento di tipo sicuro, favorisce lo sviluppo cerebrale.  

Riflessione aperta: vivere la gravidanza durante l’emergenza Coronavirus
Attualità Psicologia

Riflessione aperta: vivere la gravidanza durante l’emergenza Coronavirus

Oggi viviamo un momento storico difficile ed estremamente complesso che merita di essere osservato con cautela. Ai tempi del Coronavirus, appare fondamentale valutare i fattori di vulnerabilità materna e di coppia durante la gravidanza e fornire, se necessario, interventi psicologici di sostegno.   Generalmente la ricerca di un figlio è

La gravidanza ai tempi del Covid-19
Attualità Psicologia

La gravidanza ai tempi del Covid-19

La gravidanza si presenta dunque come un momento di notevole complessità psicologica e quindi anche di potenziale vulnerabilità. Cosa implica affrontarla durante l’emergenza sanitaria da Covid-19?   Sono una psicoterapeuta e sono incinta. Non che questi siano privilegi di questi tempi, ma con questo articolo vorrei condividere alcune riflessioni su

Aborto e disturbi della sfera emotiva
Psicologia

Aborto e disturbi della sfera emotiva

Le donne con storia di aborto spontaneo vivono spesso un dolore che, sia a livello affettivo che comportamentale, si avvicina all’intensità di una vera e propria perdita. Tale dolore solitamente si allevia spontaneamente dopo circa 6 mesi, oppure con l’arrivo di una nuova gravidanza. Cosa accade quando questo non avviene?

Il lutto perinatale e le sue ripercussioni sulla coppia
Psicologia

Il lutto perinatale e le sue ripercussioni sulla coppia

A seguito del lutto perinatale ci si trova ad affrontare sofferenza, emozioni e cambiamenti che hanno ripercussioni anche sul funzionamento della coppia.   La perdita durante la gravidanza è un evento traumatico, ambiguo e paradossale, che va a toccare non solo la donna e il partner nelle loro individualità, ma

Basta un abbraccio! Ma davvero tutti gli abbracci sono uguali? Non per i neonati
Psicologia

Basta un abbraccio! Ma davvero tutti gli abbracci sono uguali? Non per i neonati

Nella nostra cultura gli abbracci, e il contatto fisico più in generale, non sono qualcosa a cui ci apriamo indiscriminatamente, ma veicola l’idea di un legame di conoscenza (e presumibilmente di fiducia) con l’altra persona coinvolta. Come vivono gli abbracci i neonati?   A seguito del tragico attentato avvenuto nel

Fattori predisponenti della ruminazione depressiva
Psicologia

Fattori predisponenti della ruminazione depressiva

Perché alcune persone tendono a ruminare maggiormente rispetto ad altre? Da cosa dipende? Le ricerche sottolineano il ruolo di tre principali fattori evolutivi implicati nello sviluppo dello stile ruminativo: l’abuso infantile, lo stile genitoriale e la differenza di genere.   Sebbene la ruminazione sia una risposta generalmente comune, che può

Le emozioni in gravidanza durante la diffusione del Covid-19
Attualità Psicologia

Le emozioni in gravidanza durante la diffusione del Covid-19

L’indagine SEG-Covid19, avviata il 14 Marzo dall’Associazione di Volontariato “Mammachemamme” e patrocinata dal MIPPE (Movimento Italiano Psicologia Perinatale), ha l’obiettivo di valutare lo stato di salute psicologica delle donne in gravidanza durante la diffusione del Coronavirus.   Lo studio è coordinato dalle dottoresse Maria Cecilia Gioia (psicologa e psicoterapeuta presso

Io sono Iron Man, l’uomo di ferro con il cuore fragile – La LIBET nelle narrazioni
Psicologia Psicoterapia

Io sono Iron Man, l’uomo di ferro con il cuore fragile – La LIBET nelle narrazioni

Tony Stark era un bambino pervaso da sensazioni di non amabilità e di non essere mai abbastanza che crescendo ha sviluppato delle strategie volte alla continua ricerca di gratificazione e di successo e all’evitamento di relazioni profonde e stabili, con lo scopo di stare lontano da questa sofferenza. La LIBET nelle

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario