Ritorna Psicologia Film Festival (PFF) di Torino: Sister, di Ursula Meyer

Torna nell'edizione 2013 il PFF - Psicologia Film Festival di Torino con la proiezione di martedì 22 ottobre alle Officine Corsare.

ID Articolo: 35744 - Pubblicato il: 21 ottobre 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Ricomincia martedì 22 ottobre lo Psicologia Film Festival di Torino con la proiezione di Sister (2012). Sister 2012 - PFF

 


 

Sister (2012)

Recensione.Regia: Ursula Meier, Orso d’argento a BerlinoConsigliato dalla Redazione

Sister 2012 - PFF

Sister: “Il bambino abbandonato e la sua ferocia dolente”. Simon e Louise sono due personaggi tragici che vivono un mondo ai confini della strada, desolato e solitario, dove non c’è speranza di riscatto. (…)

Tratto da: State of Mind

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Articoli su: Cinema

La storia di Arthur Fleck: dalla ricerca di un’identità alla nascita di Joker
Cultura Psicologia

La storia di Arthur Fleck: dalla ricerca di un’identità alla nascita di Joker

Il Joker di Joaquin Phoenix è una persona comune, con le sue debolezze e i cui disagi fisico-psicologici diventano il riflesso di una società malata, ipocrita e violenta, sempre più preda del degrado e della disuguaglianza sociale. Nodo centrale di tutto il film è la metamorfosi del protagonista, da reietto a killer spietato, innescata dal dolore e dal

Joker (2019): il mostro creato dal nuovo decadentismo insito nelle società moderne
Cultura Psicologia

Joker (2019): il mostro creato dal nuovo decadentismo insito nelle società moderne

Tra i supereroi più famosi della storia del fumetto, Batman è l’unico a non avere veri e propri super poteri. Il suo vero potere è la ricchezza economica messa a servizio della giustizia e quindi della lotta al crimine. Allo stesso modo il suo nemico storico, Joker, non è un

Martin Eden (2019): la lotta tra autodeterminazione e autodistruzione – Recensione psicologica del film
Cultura Psicologia

Martin Eden (2019): la lotta tra autodeterminazione e autodistruzione – Recensione psicologica del film

Martin Eden (2019) ispirato all’omonimo romanzo di Jack London racconta della lotta tra l’autodeterminazione e l’autodistruzione; povero e orfano, il protagonista cresce in condizioni precarie, lotta per la sopravvivenza, accettando ogni lavoro denigrante e infine abbandona precocemente la scuola perché la povertà non gli consente di proseguire gli studi.  

Becoming Joker – Basta una brutta giornata per ridurre alla follia l’uomo più assennato del pianeta
Cultura Psicologia

Becoming Joker – Basta una brutta giornata per ridurre alla follia l’uomo più assennato del pianeta

Joker è Uscito il 3 ottobre 2019 Ispirandosi all’introspettivo fumetto e con protagonista un sorprendente Joaquin Phoenix. Todd Phillips, il regista di “Una Notte da Leoni” prova a narrare, attraverso il grande schermo, la nascita di Joker e contemporaneamente la morte dell’uomo Arthur Fleck, solo, abusato e malato. Attenzione! L’articolo

La risata perturbante, straziante ed assordante di Joker
Cultura Psicologia

La risata perturbante, straziante ed assordante di Joker

La risata perturbante, straziante ed assordante di Joker. Il monito dato dalla madre di sorridere e di “mettere una faccia felice”. Attenzione! L’articolo contiene spoiler   “Sono solo io o in giro tutti stanno diventando più pazzi?” questa la domanda che attanaglia per tutta la vita il protagonista dagli occhi tristi

Joker e le nostre anime – Recensione del film
Psicologia

Joker e le nostre anime – Recensione del film

Joker: le recensioni abbondano, i commenti impazzano nella rete per quello che è il film più discusso e più apprezzato del festival di Venezia.     Attenzione: l’articolo contiene spoiler Todd Phillips, il regista, e Scott Silver, lo sceneggiatore, ci costruiscono un film intriso di solitudine in cui l’incomprensione è all’ordine del

Il mio profilo migliore (2019) la bellezza che sfiorisce, il timore della solitudine e il ricorso a un alter ego social – Recensione del film
Cultura Psicologia

Il mio profilo migliore (2019) la bellezza che sfiorisce, il timore della solitudine e il ricorso a un alter ego social – Recensione del film

Il film Il mio profilo migliore, nell’originale francese Celle que vous croyez basato sul romanzo omonimo di Camille Laurens, indaga le dinamiche attraverso le quali i social network offrono alla protagonista Claire la possibilità di mettere in scena il suo alter ego ideale.   “C’è una maschera per la famiglia,

L’amore ai tempi di Sh.rek (2019): il coraggio di riscoprire la nostra vera identità – Recensione del film
Cultura Psicologia

L’amore ai tempi di Sh.rek (2019): il coraggio di riscoprire la nostra vera identità – Recensione del film

L’amore ai tempi di Sh.Rek – Può accadere così, all’improvviso, in un giorno qualunque, di ritrovarsi nelle tasche il coraggio di uscire dalla zona confort e fare delle scelte. Anzi, il coraggio di fare LA scelta. Quale? (Ri) scoprire la nostra vera identità.   E può accadere a tutti, sia

Welcome Home (2019). Le fragilità di coppia, tra seduzione e inganno (e prevedibilità) – Recensione del film
Psicologia

Welcome Home (2019). Le fragilità di coppia, tra seduzione e inganno (e prevedibilità) – Recensione del film

Bryan e Cassie, in vacanza in Italia, affittano una villa sul sito Welcome Home. Bello lui, bella lei, coppia in crisi che cerca in un casolare della campagna umbra l’atmosfera giusta, il tempo sospeso per riannodare i fili di una relazione sfilacciatasi fino al tradimento.   Non hanno fatto i

Cafarnao – Caos e miracoli. La storia di Zain – Recensione del film
Cultura Psicologia

Cafarnao – Caos e miracoli. La storia di Zain – Recensione del film

Cafarnao è un film che scava dentro all’abisso emotivo fino a togliere il respiro. Struggente, straziante, realistico e crudo ma altrettanto traboccante di umanità. Duro, ma costantemente attraversato da un filo di speranza.   Titolo originale : Capharnaüm – Un film di Nadine Labaki. Con : Zain al-Rafeea, Kawthar Al

Arrivederci Professore (2019). Johnny Depp nel ruolo del professore controcorrente e ribelle – Recensione del film
Cultura Psicologia

Arrivederci Professore (2019). Johnny Depp nel ruolo del professore controcorrente e ribelle – Recensione del film

RECENSIONE DEL FILM CHE USCIRÀ NELLE SALE IL 20 GIUGNO 2019 Arrivederci professore è un film gradevole, dotato di alcuni spunti interessanti, che guida lo spettatore nell’esplorazione di un topos letterario eterno, trasversale alle culture: come affrontare la fine se si è perso troppo tempo quando si godeva di ottima

Into the wild: la natura selvaggia fuori e dentro di sé. Una riflessione psicologica sul film di Sean Penn
Cultura Psicologia

Into the wild: la natura selvaggia fuori e dentro di sé. Una riflessione psicologica sul film di Sean Penn

Into the wild è un film tratto da una storia realmente accaduta, che suscita interesse per la peculiarità del viaggio, della partenza, della ricusazione di un mondo ‘corrotto’, a favore di un mondo puro e incorrotto che accomuna, almeno nello spirito, tanti giovani uomini.   “La fragilità del cristallo non

Arrival (2016) di D. Villeneuve: un film alla ricerca di un linguaggio per comunicare – Recensione
Cultura Psicologia

Arrival (2016) di D. Villeneuve: un film alla ricerca di un linguaggio per comunicare – Recensione

Arrival è un film di fantascienza del 2016 diretto da Denis Villeneuve e interpretato da Amy Adams, nel ruolo della traduttrice. Il film di Villeneuve non è un semplice film sull’arrivo degli alieni. L’autore scava molto più in profondità, toccando temi delicati e difficili da affrontare.    Arrival: l’arrivo degli

American Psycho: la disperazione che slatentizza una vita parallela – Riflessioni psicologiche
Psicologia

American Psycho: la disperazione che slatentizza una vita parallela – Riflessioni psicologiche

American Psycho è la storia di Patrick Bateman, un uomo di 27 anni che occupa una posizione dirigenziale presso una società finanziaria. Patrick è bello, ricco, ha una fidanzata premurosa ma poco affettiva, è circondato da tanti amici con cui condivide chiacchierate superficiali e gareggia a chi mostra più potere

Full Metal Jacket (1987) di S. Kubrick – Recensione del film
Cultura Psicologia

Full Metal Jacket (1987) di S. Kubrick – Recensione del film

Kubrick nel 1987, a 14 anni dalla fine della guerra in Vietnam, dice la sua sulla disfatta americana, con uno splendido film dal titolo Full Metal Jacket. Lorenzo Ricciuti   Siamo nella Carolina del sud, nella caserma di Perris Island, dove un battaglione di marines effettuerà il suo addestramento prima

Parlami di te (2018): la storia di una rinascita, per riflettere con ironia sulle nostre fragilità – Recensione del film
Cultura Psicologia

Parlami di te (2018): la storia di una rinascita, per riflettere con ironia sulle nostre fragilità – Recensione del film

Fabrice Luchini è un mostro sacro del cinema e del teatro francese e su Luchini il regista Mimram ha costruito il film Parlami di te, che è ispirato a una storia vera, quella di Christian Streiff, il grande manager della Peugeot che una decina di anni fa fu licenziato dalla

Un giorno all’improvviso (2018) di Ciro D’Emilio – Recensione del film
Psicologia

Un giorno all’improvviso (2018) di Ciro D’Emilio – Recensione del film

Nel film Un giorno all’improvviso il legame tra un figlio e una madre uniti da due caratteri opposti. Diciassette anni e la necessità di non piegarsi, Antonio; una fragilità emotiva e psichica che prende il sopravvento su tutto, Miriam.   Lasciata dal marito e in costante agonia affettiva tra perdite

Le nostre battaglie (2018) di Guillaume Senez: un uomo, la sua famiglia e una catena da spezzare – Recensione del film
Psicologia

Le nostre battaglie (2018) di Guillaume Senez: un uomo, la sua famiglia e una catena da spezzare – Recensione del film

“Scusa cara, scendo a prendere le sigarette”. E sparisce. Chi? Lui, l’uomo, il marito, il padre. Così almeno fino a ieri. Oggi si cambia. È lei a sparire. Succede nel film del belga Guillaume Senez Le nostre battaglie.   Attenzione però: a differenza del film italiano 10 giorni senza Mamma,

Il posto delle fragole (1957) – Recensione del film
Cultura Psicologia

Il posto delle fragole (1957) – Recensione del film

Isaak Borg è un medico anziano, ormai in pensione, che dovrà affrontare un viaggio molto lungo da Stoccolma, città in cui egli vive, per ritirare un premio presso la cattedrale di Lund.. Lorenzo Ricciuti   Il giorno prima di partire, coricatosi sul letto fa un sogno molto strano: l’orologio è

Euforia (2018) di Valeria Golino: quando la malattia bussa inaspettatamente alla porta di casa – Recensione del film
Psicologia

Euforia (2018) di Valeria Golino: quando la malattia bussa inaspettatamente alla porta di casa – Recensione del film

Ettore e Matteo sono due fratelli caratterialmente molto diversi. Cauto, riservato e introverso il primo; eccentrico, spigliato e socievole il secondo. Ettore insegna alle scuole medie nella città natale di provincia, Matteo fa l’imprenditore a Roma. La scoperta della malattia del primogenito (Ettore), permette ai due di riavvicinarsi e rafforzare

VOTA L'ARTICOLO
(Nessun voto)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario