Messaggio pubblicitario ISC Congresso 2019

Parlare del più e del meno. Perché è così faticoso se sei introverso?

Secondo la giornalista Jennifer Granneman gli introversi nelle conversazioni spicciole esperiscono una sorta di sensazione di "batteria scarica".

ID Articolo: 117641 - Pubblicato il: 01 febbraio 2016
Parlare del più e del meno. Perché è così faticoso se sei introverso?
Messaggio pubblicitario SFU Presentazioni Settembre 2018
Condividi

È esperienza comune della vita di molti di noi aver provato imbarazzo e malcelata insofferenza nel trovarci intrappolati in situazioni interpersonali di cui avremmo fatto volentieri a meno, con persone che non conosciamo bene o con cui non troviamo particolarmente stimolante scambiare opinioni e confidenze.
Per ovviare allo spiacevole disagio che tali situazioni portano con sé, spesso cerchiamo, con alterna convinzione ed efficacia, di imbastire faticosamente un dialogo estemporaneo per non apparire maleducati, disinteressati o per non doverci confrontare con l’”horror vacui” comunicativo che aumenta la nostra percezione di disagio.

Messaggio pubblicitario Gli argomenti di discussione “passpartout” che estraiamo dal nostro cilindro e con i quali cerchiamo di scardinare la porta di imbarazzante silenzio con le persone vicine a noi sono ben noti: le condizioni metereologiche, il lavoro, la politica ecc.
Per le persone maggiormente introverse, trovarsi a parlare “del più e del meno” in situazioni di scarsa confidenza può essere una condizione ancora più spiacevole.
La giornalista Jennifer Granneman, in un articolo pubblicato sul sito Quite Revolution, ipotizza quali possano essere le motivazioni che mettono in crisi gli introversi davanti alle conversazioni spicciole, che non sarebbero colpevoli di metterli semplicemente in forte imbarazzo, ma anche di lasciarli con una sorta di sensazione di “batteria scarica”…

In reality, most introverts are drained by small talk because it feels fake and meaningless. When you exchange pleasantries or chat about the weather to avoid silence, you don’t learn anything new or gain a better understanding of your conversation partner. Psychologist Laurie Helgoe, author of Introvert Power: Why Your Inner Life Is Your Hidden Strength, argues that small talk actually blocks honest interaction. “Introverts do not hate small talk because we dislike people,” she writes in her book. “We hate small talk because we hate the barrier it creates between people.”

5 Ways to Make Small Talk More Meaningful

Consigliato dalla Redazione

Parlare del più e del meno. Quanta fatica se sei introverso

Do you dread small talk? Here are 5 surefire tips for introverts on how to survive small talk and turn it into something worthwhile. (…)

Tratto da: Quiet Revolution

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli articoli su: Rapporti interpersonali

La Consulta delle Scuole di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale si pronuncia su patentini e certificazioni
Attualità

La Consulta delle Scuole di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale si pronuncia su patentini e certificazioni

Pubblichiamo con piacere la dichiarazione della Consulta* delle Scuole di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale riguardante il valore legale dei vari tipi di certificati e patentini rilasciati dai molti corsi di addestramento in tecniche psicoterapeutiche post-specializzazione che stanno fiorendo sempre più frequentemente in Italia. Questa dichiarazione aspira a chiarire agli addetti alla

All’indomani della sentenza della Corte di Cassazione sull’uso personale (compreso il fumo) della cannabis light: il parere di un esperto
Attualità Psicologia

All’indomani della sentenza della Corte di Cassazione sull’uso personale (compreso il fumo) della cannabis light: il parere di un esperto

Il Dottor Giuseppe Di Placido, Primario in pensione di Anestesia e Rianimazione, specializzato in Tossicologia Medica, ci spiega quali possono essere gli effetti reali della cannabis sull’organismo umano, anche della cosiddetta cannabis legale o cannabis light. Maria Cristina Arpaia   Tutti, almeno una volta nella vita, hanno sentito parlare dell’erba

Laureato o laureando in Psicologia del lavoro o della Formazione? Unisciti al team di Studi Cognitivi!
Psicologia

Laureato o laureando in Psicologia del lavoro o della Formazione? Unisciti al team di Studi Cognitivi!

Sei laureato o stai per laurearti in Psicologia del lavoro o della formazione? Unisciti al team di Studi Cognitivi!   Stai per laurearti in Psicologia del lavoro o della formazione e vuoi scoprire come diventare un professionista. Unisciti al team di Studi Cognitivi. Sono disponibili due posti per il tirocinio

La mia vita per l’inconscio (2007) di Aldo Carotenuto – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

La mia vita per l’inconscio (2007) di Aldo Carotenuto – Recensione del libro

La mia vita per l’inconscio di Aldo Carotenuto: quanto mai opportuna, oggi, la riedizione della vita di uno dei più grandi psicoanalisti italiani di sempre.   Per Aldo Carotenuto la vita di uno psicoterapeuta, i suoi tormenti, le passioni, i ricordi, le scelte culturali, non possono essere una variabile tra

L’epidemia odierna: i perfezionisti nevrotici e inconsapevoli
Psicologia

L’epidemia odierna: i perfezionisti nevrotici e inconsapevoli

Il perfezionismo è un fenomeno ancora ampiamente sottovalutato e poco riconosciuto: molti individui percepiscono un profondo disagio e celano le loro imperfezioni a coloro che potrebbero fornire un aiuto (come psicologi, insegnanti e medici di famiglia). Erica Benedetto   Viviamo in una società in cui l’errore non è ammesso e

Dipendenza da sostanze e altri disturbi: quale trattare prima?
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

Dipendenza da sostanze e altri disturbi: quale trattare prima?

L’uso di sostanze può alterare significativamente il comportamento, l’umore e la personalità degli individui che ne fanno uso. Gaia Butti   Per quanto riguarda il trattamento per il disturbo da abuso di sostanze, in particolar modo la dipendenza da esse, bisognerebbe focalizzarsi solo sul trattamento della dipendenza? Oppure bisogna cercare

Il terapeuta relazionale, di Bruno Bara – Recensione
Psicoterapia

Il terapeuta relazionale, di Bruno Bara – Recensione

Il libro Il terapeuta relazionale di Bruno Bara contribuisce a chiarire la svolta relazionale del cognitivismo in Italia.    Bara basa il suo modello su un orientamento evoluzionistico e neuroscientifico i cui concetti chiave sono la motivazione cooperativa e la conoscenza incarnata (embodied knowledge). Per Bara entrambi questi concetti teorici

Un giorno all’improvviso (2018) di Ciro D’Emilio – Recensione del film
Psicologia

Un giorno all’improvviso (2018) di Ciro D’Emilio – Recensione del film

Nel film Un giorno all’improvviso il legame tra un figlio e una madre uniti da due caratteri opposti. Diciassette anni e la necessità di non piegarsi, Antonio; una fragilità emotiva e psichica che prende il sopravvento su tutto, Miriam.   Lasciata dal marito e in costante agonia affettiva tra perdite

Chemsex e riduzione del danno – Report dal convegno di Palermo
Psicologia

Chemsex e riduzione del danno – Report dal convegno di Palermo

Disinibizione, aumento del desiderio sessuale e dell’intimità, superamento delle paure legate alla prestazione sessuale, effetto terapeutico rispetto al timore di fallimento nella sfera sessuale: queste e altre le motivazioni legate all’utilizzo di sostanze stupefacenti per affrontare “in modo soddisfacente” un rapporto sessuale spesso vissuto con scarsa serenità.   Un utilizzo

Schizofrenia: Targeted Cognitive Training e i benefici sulle allucinazioni uditive, sulle percezioni uditive e sull’apprendimento verbale
Psichiatria Psicologia

Schizofrenia: Targeted Cognitive Training e i benefici sulle allucinazioni uditive, sulle percezioni uditive e sull’apprendimento verbale

Un recente studio mostra come il Targeted Cognitive Training (TCT) porti significativi benefici ai pazienti con diagnosi di schizofrenia grave, tra cui un miglioramento nell’apprendimento verbale e nella percezione uditiva, riducendo al contempo la gravità delle allucinazioni uditive. Erica Benedetto   Che cos’è il Targeted Cognitive Training (TCT) e per

La disarmante richiesta di aiuto di Simone Cristicchi
Cultura Psicologia

La disarmante richiesta di aiuto di Simone Cristicchi

Abbi cura di me, la canzone che Simone Cristicchi ha portato sul palco del 69° Festival di Sanremo, è un grido d’amore, una dichiarazione di fragilità. Cristicchi racconta un amore universale, la sua è una preghiera rivolta a chiunque, in primis a noi stessi. Mariapina Accardo   Per gli inglesi

Stop-phone: un progetto per l’uso consapevole del cellulare – Report dall’evento
Attualità Psicologia

Stop-phone: un progetto per l’uso consapevole del cellulare – Report dall’evento

Si è svolto il 2 Febbraio scorso a Palermo, presso l’Ordine dei Medici della Provincia di Palermo, l’evento di presentazione del Progetto Stop-phone.   Il Progetto Stop-phone è un’iniziativa promossa dall’ASP di Palermo con il coinvolgimento attivo di diverse realtà istituzionali, studenti, docenti, famiglie, pediatri e operatori della sanità, e che

Il suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti (2018) – Recensione del libro
Psicologia

Il suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti (2018) – Recensione del libro

Il libro Il suono. L’esperienza uditiva e i suoi oggetti suggerisce già dal titolo l’idea di una complessità maggiore di un semplice ascolto nella percezione che abbiamo dei suoni.   Lavoro da anni con pazienti che hanno acufeni. Sentono un fischio, un ronzio. È a destra, a sinistra o al

I disegni dei bambini: tra autorità e familiarità
Psicologia

I disegni dei bambini: tra autorità e familiarità

Solitamente nei disegni dei bambini si possono trovare i soliti soggetti come la famiglia, l’animale domestico, una casa, un giardino, e infine il bambino stesso che disegna.   Un team di ricercatori dell’Università di Chichester si è domandato se la figura del bambino che viene disegnata dal bambino stesso possa

L’addio a Jim McMahon, uno dei più importanti esperti internazionali di REBT
Attualità Psicologia

L’addio a Jim McMahon, uno dei più importanti esperti internazionali di REBT

Jim era uno studioso e un clinico competente e ha diffuso la pratica della terapia cognitiva basata sull’evidenza sia negli Stati Uniti che in vari altri Paesi. In Italia venne varie volte negli anni ’90 per insegnare la REBT.   Il 7 febbraio 2019 è improvvisamente deceduto James (Jim) McMahon,

In ricordo di Elizabeth Messina
Attualità Psicologia

In ricordo di Elizabeth Messina

Nel corso della sua vita, Elizabeth Giovanna Messina si è distinta per i numerosi contributi in diverse aree di interesse psicologico: eguaglianza di genere, dolore oncologico e trauma migratorio intergenerazionale.   È deceduta a Brooklyn Elizabeth Giovanna Messina. Elizabeth è stata una psicologa clinica praticante a New York per oltre

Exploring the Self – Report dal convegno di Roma organizzato da IPD e NPSA, 9-10 febbraio 2019
Neuroscienze Psicoterapia

Exploring the Self – Report dal convegno di Roma organizzato da IPD e NPSA, 9-10 febbraio 2019

Si è conclusa la quarta edizione del convegno annuale, organizzata a Roma nei giorni 09 e 10 febbraio, in collaborazione tra la Società Psicoanalitica Italiana (SPI) e la Società Internazionale di NeuroPsicoanalisi (NPSA). Il titolo Exploring the Self ha generato un decisivo interesse tra psicoanalitici, che hanno ascoltato e attivamente

Tempo di qualità. Come aiutare i bambini a superare il trauma del divorzio dei genitori (2009) – Recensione del libro
Psicologia

Tempo di qualità. Come aiutare i bambini a superare il trauma del divorzio dei genitori (2009) – Recensione del libro

Dopo il successo riscontrato nella prima edizione, Tempo di qualità si rinnova nella veste aggiornata attuale che, come la precedente, non ha l’intento di essere un antidoto alla rottura del legame coniugale. Sarebbe cupa la vita in un matrimonio in assenza di amore, alimentato da litigi di varie proporzioni.  

Cibi grassi e cibi magri: il modo in cui processiamo il cibo modifica la nostra motivazione a consumarlo
Neuroscienze Psicologia

Cibi grassi e cibi magri: il modo in cui processiamo il cibo modifica la nostra motivazione a consumarlo

Ormai è nota l’esistenza di un sistema nervoso enterico che comunica una serie di informazioni riguardo le proprietà nutritive e l’apporto calorico, il valore energetico degli alimenti, tramite specifici segnali post-ingestione, al sistema nervoso centrale.   E’ noto anche come questi segnali siano cruciali per la regolazione di quei comportamenti

Letture consigliate per la crescita interiore
Psicologia

Letture consigliate per la crescita interiore

Esistono numerosi libri incentrati sul delicato e interessante tema della crescita personale interiore, dai testi che trattano dei metodi concepiti per raggiungere il completo riconoscimento e sviluppo delle proprie potenzialità a quelli che raccolgono e propongono le teorie più diffuse e convalidate dagli esperti in materia.   Nel contesto attuale,

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Introversione ed Estroversione - Introduzione alla Psicologia Nr. 07 - Immagine: 78339964

Introversione ed Estroversione - Introduzione alla Psicologia Nr. 07

Si trattadi due dei tipi psicologici, ossia strutture di personalità utilizzate per distinguere due diversi modi di rapportarsi al mondo esterno
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Argomenti