expand_lessAPRI WIDGET

Più umani degli umani? Il senso della società negli scimpanzé

Numerosi studi, tra cui quelli di de Waal, confermano l'esistenza di uno spiccato senso di cooperazione e organizzazione sociale tra i primati non umani.

Di Marina Morgese

Pubblicato il 10 Giu. 2015

Tra i ricercatori biologi che hanno dedicato la loro carriera allo studio dei primati non umani vi è Frans de Waal. Leggere i risultati delle sue ricerche, che affrontano soprattutto il tema dei comportamenti sociali, vi lascerà a bocca aperta.

Sul fatto che gorilla e scimpanzé fossero molto simili a noi e avessero comportamenti spesso identici ai nostri, non avevamo dubbi! Eppure venire a conoscenza delle nuove scoperte in campo dell’etologia di questi primati è sempre sorprendente e affascinante.

Tra i ricercatori biologi che hanno dedicato la loro carriera allo studio dei primati non umani vi è Frans de Waal. Leggere i risultati delle sue ricerche, che affrontano soprattutto il tema dei comportamenti sociali, vi lascerà a bocca aperta.

Spesso, nel corso dei convegni, de Waal ama mostrare un vecchio video del 1936 in cui due scimpanzé, rinchiusi in una gabbia, devono tirare insieme una corda per portare una scatola con del cibo nella loro direzione. Ma cosa succede se uno dei due non ha fame o non è abbastanza motivato al compito? Viene subito riportato all’ordine dall’altro scimpanzè e si rimette a lavoro!

Seppur il video risalga a ricerche di quasi un secolo fa, i successivi studi, tra cui quelli di de Waal, non hanno fatto altro che confermare questo spiccato senso di cooperazione e organizzazione sociale tra i primati non umani.

Per esempio: sapevate che esistono delle somiglianze tra la nostra politica e la gerarchia dei primati? anche i maschi alfa hanno bisogno della loro coalizione, spesso formata dai due membri più anziani (e più saggi?) del gruppo. Ancora, si può parlare di conformismo non solo facendo riferimento al gruppo di pari giovani e ribelli in piena crisi adolescenziale, anche le scimmie sono esseri altamente conformisti: difronte a due modi diversi per risolvere lo stesso compito, i primati non umani tenderanno a optare per quello utilizzato dalla loro donna alpha e dal resto del loro gruppo.

E per quanto riguarda invece etica e moralità? de Waal mostra, attraverso un video, le reazioni delle scimmie cappuccino nel corso di uno studio sul senso di equità: come premio dopo aver svolto lo stesso compito, una scimmia cappuccino riceve un chicco d’uva (che le scimmie adorano) mentre l’altra riceve un pezzo di cetriolo (cibo che le scimmie mangiano ma senza esserne ghiotte). Come reagirà la seconda scimmia a tale inequità? Sarà chiaro anche per loro (al contrario di molti esseri umani) il concetto dell’importanza di essere trattati in modo equo e giusto?

Per conoscere i dati e avere maggiori informazioni sulle ricerche di de Waal vi consigliamo la lettura dell’articolo originale, nel frattempo divertitevi e meravigliatevi dinnanzi alla reazione della povera scimmia cappuccino che riceve il pezzo di cetriolo.

 

Now we’re getting very close to the human sense of fairness – he said – If you now ask me is the sense of fairness of a chimp different than the sense of fairness of humans, I really don’t know what the difference is.

Più umani degli umani? Il senso della società negli scimpanzé Consigliato dalla Redazione

Più umani degli umani? Il senso della società negli scimpanzé - Immagine: 83580577
Numerosi studi, tra cui quelli di de Waal, confermano l’esistenza di uno spiccato senso di cooperazione e organizzazione sociale tra i primati non umani. (…)

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articoli di State of Mind su Mondo Animale
L’etologia e lo studio scientifico del comportamento animale
L'etologia costituisce un prezioso strumento per esplorare e comprendere il vasto e complesso mondo animale
“Scusami, Snoopy, se non riesco a prendermi cura di te”. Affrontare il tumore al seno quando si ha un animale domestico
La diagnosi di tumore al seno sconvolge la propria vita e avere accanto un animale domestico può essere d'aiuto per affrontare la malattia
Konrad Lorenz. L’imprinting per l’etologia
Konrad Lorenz ha spalancato le porte alla comprensione del comportamento degli animali e dell’essere umano
Pet loss: come affrontiamo la perdita dei nostri animali domestici
La pet loss, la perdita del proprio animale domestico, è riconosciuta come fattore stressante e potenziale rischio per disturbi psicologici
Terapia assistita con gli animali per il disturbo dello spettro autistico
Effetti della Dog Assisted Therapy per adulti con disturbo dello spettro autistico
La terapia assistita con gli animali (AAT) può essere particolarmente adatta alle persone con autismo permettendo una forma di interazione meno stressante
Metodi alternativi alla sperimentazione animale: lo stato dell'arte
I metodi alternativi alla sperimentazione animale. Lo stato dell’arte, tra tecnologia ed etica
I motivi principali dei metodi alternativi alla sperimentazione animale sono due: evitare all’animale la sofferenza e sviluppare modelli più attendibili
Enterocezione e battito cardiaco nelle scimmie somiglianze con gli umani
Battito animale: anche le scimmie percepiscono il proprio cuore
Le scimmie reshus integrano le informazioni enterocettive provenienti dal cuore e le sensazioni esterne in modo molto simile agli esseri umani
Etologia e teoria dell'attaccamento: i principali studi sperimentali
L’Etologia
Il massimo esponente dell'etologia fu Konrad Lorenz, che arrivò a descrivere un fenomeno peculiare che si verificava nelle oche, cioè l'imprinting
Terapia assistita con i cani (DAT): una cura per la depressione
Il cane come catalizzatore sociale e come cura per la depressione
Nella terapia assisitita con i cani, l'animale motiva la persona al raggiungimento dei suoi obiettivi, fungendo così da catalizzatore sociale
Animali domestici e salute mentale: uno studio su una popolazione over 65
Animali domestici e salute mentale: uno studio su una popolazione over 65
Lo studio di Hui Gan et al. (2019) ha esplorato in modo approfondito come gli animali domestici possono influenzare la salute mentale degli adulti anziani
Emozioni e animali il riconoscimento emotivo nei cavalli
Uno studio sui cavalli: riconoscimento emotivo attraverso immagini e vocalizzazioni
Trösch e colleghi (2019) hanno studiato come i cavalli percepiscono e reagiscono alle emozioni umane e come questo potrebbe impattare sul loro benessere
Attività Assistita con gli Animali: possibili utilizzi online nel periodo Covid-19
Attività Assistita con gli Animali ai tempi del Covid-19: è possibile in telematica?
La pandemia ha complicato la pratica degli interventi di Attività Assistita con gli Animali dal vivo, ma non sono mancati adattamenti nel mondo online
Imprinting dai primi studi di etologia ai contributi delle neuroscienze
Imprinting tra etologia e neuroscienze
Lorenz elaborò il concetto di imprinting, fissazione di un istinto innato su un determinato oggetto, costrutto ancora attuale e studiato dalle neuroscienze
L ultimo abbraccio 2020 di Frans de Waal Recensione del libro Featured
L’ultimo abbraccio. Cosa dicono di noi le emozioni degli animali (2020) di Frans de Waal – Recensione
Nel libro L'ultimo abbraccio vengono messe in luce le dinamiche legate alle emozioni di alcuni animali facendoci comprendere la natura a cui apparteniamo
Pet therapy: le caratteristiche dell'intervento e le diverse figure coinvolte
Pet Therapy: benessere e salute a portata di zampa – Dalle tipologie di intervento agli animali coinvolti
La pet therapy è una tipologia d’intervento di recente sviluppo e negli ultimi anni ha suscitato dell’interesse nella comunità scientifica.
Dialoghi con Sandra - Il video dell'ottavo incontro con il Dott. Caselli
Dialoghi con Sandra – VIDEO dell’ottavo incontro “Perché vogliamo gli animali in casa? Cosa ci danno?”
Il video dell'ottavo incontro di Dialoghi con Sandra. Insieme al Dott. Gabriele Caselli si è discusso di perchè vogliamo gli animali in casa e cosa ci danno
Linguaggio nel mondo animale differenze con l'uomo e studi sperimentali
La comunicazione, tra il detto e il non detto. Tra il linguaggio e la comunicazione non verbale.
Il fatto che diverse specie animali comunichino senza l'uso della linguaggio verbale induce a pensare che tra loro avvenga una forma di comunicazione
Longevità: i fattori responsabili della vita più lunga delle femmine
Perché le femmine vivono più a lungo dei maschi?
Semba che in molte specie animali ci sia una differenza tra la longevità di femmine e maschi. Quali sono gli elementi responsabili di questo divario?
La Natura e l’arte del vivere con arte – Spunti di riflessione dalla lettura di “Piccola filosofia volatile” di Dubois e Rosseau
Un testo che racchiude una riflessione sul comportamento naturalistico degli uccelli, tracciando un parallelo con la specie umana.
Terapia assistita da animali: efficacia nel disturbo dello spettro autistico
La AAT: una ricerca esplorativa sull’efficacia di un programma di terapia assistita da cani negli adulti con disturbo dello spettro autistico.
Sono stati esplorati gli effetti della terapia assistita da animali su problemi psicosociali e autostima in adulti con disturbo dello spettro autistico
Carica altro
Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Marina Morgese
Marina Morgese

Caporedattrice di State of Mind

Tutti gli articoli
ARTICOLI CORRELATI
cancel