Psicoterapia Metacognitiva: efficace per ansia e depressione – Meta-analisi

Una meta-analisi sull'efficacia della Terapia Metacognitiva per Ansia e Depressione confrontata con psicoterapie Cognitivo-Comportamentali standard

ID Articolo: 42661 - Pubblicato il: 30 aprile 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020

 

La Redazione di State of Mind consiglia la lettura di questo contenuto:

 

La Terapia Metacognitiva (Metacognitive Therapy, MCT) è un recente approccio psicoterapeutico che considera i disturbi psicologici come il risultato di uno stile di pensiero rigido che può ostacolare la naturale regolazione emotiva e rendere ansia e depressioni pervasive, intense e durature. Questo stile di pensiero consiste in rimuginio, ruminazione, fissazione dell’attenzione su stimoli minacciosi e comportamenti di gestione della sofferenza controproducenti.

La MCT ha sviluppato tecniche e protocolli di intervento per i Disturbi d’Ansia e la Depressione. La teoria e la terapia hanno avuto nel corso degli anni numerosi supporti scientifici di validità ed efficacia. Solo recentemente è stata pubblicata la prima meta-analisi che raccoglie tutti gli studi di efficacia della MCT anche confrontata con altre terapie come quella cognitivo-comportamentale.

Pur essendo solo all’inizio di questo lungo confronto è la prima volta che viene mostrata su un ampio insieme di studi la superiorità di una terapia su interventi cognitivo-comportamentali per disturbi d’ansia e depressione.

I punti forti di questo articolo sono: (1) gli autori sono indipendenti (l’analisi non è stata effettuata dagli autori della terapia), (2) le analisi sono state fatte sui dati originali, (3) sono stati inseriti tutti gli studi registrati anche quelli mai pubblicati.

On primary outcome measures the aggregate within-group pre- to posttreatment and pretreatment to follow-up effect sizes for MCT were large (Hedges’ g = 2.00 and 1.65, respectively). Within-group pre- to posttreatment changes in metacognitions were also large (Hedges’ g = 1.18) and maintained at follow-up (Hedges’ g = 1.31). Across the controlled trials, MCT was significantly more effective than both waitlist control groups (between-group Hedges’ g = 1.81) as well as cognitive behavior therapy (CBT; between-group Hedges’ g = 0.97).

 

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Articoli sulla Terapia Metacognitiva

Efficacia della terapia metacognitiva per ansia e depressione
Psicoterapia

Efficacia della terapia metacognitiva per ansia e depressione

La Terapia Metacognitiva (Metacognitive Therapy o MCT) ha introdotto un nuovo modo di concettualizzare e trattare i disturbi psicologici.   Il modello metacognitivo è un modello transdiagnostico che vede il mantenimento di tutta la psicopatologia legato allo stile di pensiero perseverante della CAS (Sindrome Cognitivo-Attentiva), ovvero una particolare modalità di

La nascita della terapia metacognitiva – Parte II
Psicoterapia

La nascita della terapia metacognitiva – Parte II

La Terapia Metacognitiva si basa su un modello di elaborazione delle informazioni che delinea l’interazione tra valutazione cognitiva, processi cognitivi (cioè memoria, attenzione) e metacognizione.   Nella prima parte di questo approfondimento, abbiamo analizzato nel dettaglio quelle che furono le basi teoriche che portarono, alla fine degli anni ’80 e all’inizio

La nascita della terapia metacognitiva – Parte I
Psicoterapia

La nascita della terapia metacognitiva – Parte I

Negli ultimi anni, la terapia metacognitiva (MCT) non solo si è dimostrata un trattamento efficace per la cura della sintomatologia ansiosa e depressiva, ma ha anche dato prova di essere un’ottima alternativa a terapie ben consolidate ed evidence-based come la terapia cognitivo-comportamentale (es. Normann & Morina, 2018).   La MCT,

Che cosa intendiamo per Terapia Metacognitiva
Psicoterapia

Che cosa intendiamo per Terapia Metacognitiva

La Terapia Metacognitiva è una forma di psicoterapia di recente sviluppo. Nata alla fine del secolo scorso grazie ad Adrian Wells e Gerald Matthews (1994), si fonda sul modello metacognitivo della sofferenza psicologica.   La Terapia Metacognitiva (Metacognitive Therapy o MCT) ha introdotto un nuovo modo di concettualizzare e trattare

Pensieri ossessivi, rimuginio e ruminazione: la Detached Mindfulness come forma di intervento
Psicoterapia

Pensieri ossessivi, rimuginio e ruminazione: la Detached Mindfulness come forma di intervento

Le pratiche di consapevolezza distaccata, o detached mindfulness, suggeriscono un innovativo intervento basato su due elementi essenziali: la presenza mentale e il distacco. Andrea Coluccia – OPEN SCHOOL Psicoterapia Cognitiva e Ricerca, Mestre   Le ossessioni sono pensieri o immagini mentali che sono percepite come molto spiacevoli dalle persone, causando

Il distress psicologico dei pazienti oncologici: qual è il ruolo della terapie di terza ondata ACT e MCT?
Psicoterapia

Il distress psicologico dei pazienti oncologici: qual è il ruolo della   terapie di terza ondata ACT e MCT?

Tra le terapie utilizzate per il trattamento dei sintomi psicologici del paziente oncologico, la più efficace e raccomandata sembrerebbe la CBT, ma la psiconcologia si sta aprendo all’utilizzo di ACT e MCT. Fiorenza Fella, Merve Ulku Kulaksiz – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi San Benedetto del Tronto   La patologia oncologica

Il ruolo delle metacognizioni nelle dipendenze
Psicologia Psicoterapia

Il ruolo delle metacognizioni nelle dipendenze

Grazie al lavoro di Adrian Wells e i suoi collaboratori si è iniziato a studiare il ruolo delle metacognizioni in relazione ai disturbi psicologici, in particolare nell’eziologia e nel mantenimento.   Le metacognizioni Esse sono definite come le cognizioni applicate alle cognizioni o pensieri sul pensiero, ed hanno per oggetto

L’applicazione della MCT nel disturbo da uso di alcol – Il sesto episodio di The Journal Club
Psicoterapia

L’applicazione della MCT nel disturbo da uso di alcol – Il sesto episodio di The Journal Club

The Journal Club, la webserie organizzata da Studi Cognitivi per discutere e approfondire le novità dal panorama scientifico internazionale, ora in esclusiva per i lettori di State of Mind.   Il circuito di Scuole di Specializzazione Studi Cognitivi ha organizzato nell’autunno del 2020, per gli allievi e i didatti delle Scuole

La metacognizione e i comportamenti di dipendenza: una relazione di natura bidirezionale?
Psicologia

La metacognizione e i comportamenti di dipendenza: una relazione di natura bidirezionale?

Le credenze metacognitive positive sembrano essere coinvolte nell’inizio del comportamento di dipendenza, motivando ad impegnarsi in esso, quelle negative invece nella perpetuazione dei comportamenti di dipendenza.   Per metacognizione si intende qualsiasi conoscenza e processo cognitivo coinvolto nella valutazione, nel monitoraggio e nella conseguente regolazione della cognizione stessa (Flavell, 1979).La

Pensare ai pensieri: le metacredenze nel disturbo bipolare – Il secondo episodio di The Journal Club
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

Pensare ai pensieri: le metacredenze nel disturbo bipolare – Il secondo episodio di The Journal Club

The Journal Club, la webserie organizzata da Studi Cognitivi per discutere e approfondire le novità dal panorama scientifico internazionale, ora in esclusiva per i lettori di State of Mind.   Il circuito di Scuole di Specializzazione Studi Cognitivi ha organizzato nell’autunno del 2020, per gli allievi e i didatti delle Scuole

La Terapia Metacognitiva (MCT) applicata al Disturbo da Stress Post traumatico
Psicoterapia

La Terapia Metacognitiva (MCT) applicata al Disturbo da Stress Post traumatico

Prove preliminari da una serie di casi controllati, un trial non controllato e un trial pilota controllato e randomizzato (RCT) supportano l’efficacia potenziale della MCT nel trattamento del Disturbo da Stress Post-Traumatico (Wells & Colbear, 2012; Wells & Sembi, 2004b, Wells et al. 2008). Elisa Petetta – OPEN SCHOOL Studi

MCT di gruppo per il GAD – fattibilità ed efficacia
Psicoterapia

MCT di gruppo per il GAD – fattibilità ed efficacia

Uno studio pilota recente condotto in una clinica psichiatrica norvegese ha cercato di valutare la fattibilità della g-MCT per i pazienti adulti affetti da GAD e la sua efficacia nella riduzione della sintomatologia ansiosa, depressiva, nonché sulla riduzione delle metacognizioni positive e negative e le strategie di coping disadattive.  

L’MCT è utile per le psicosi?
Psichiatria Psicoterapia

L’MCT è utile per le psicosi?

Lo studio di Ishikawa e collaboratori (2020) ha valutato l’efficacia di un training metacognitivo (MCT) in 50 pazienti giapponesi con schizofrenia, disturbo schizotipico e disturbi deliranti (ICD-10), proponendo uno studio controllato randomizzato per testare l’efficacia sui sintomi positivi della versione più recente ed estesa dell’MCT.   I disturbi legati alla

Depressione – MCT vs CBT
Psicologia Psicoterapia

Depressione – MCT vs CBT

La depressione è la seconda causa di disabilità a livello mondiale e comporta sofferenza personale, perdita di qualità della vita e rischio di suicidio (Ferrari et al., 2013).   Per quanto riguarda il trattamento della depressione, tra le terapie psicologiche disponibili la Terapia Cognitivo-Comportamentale (CBT) è la più utilizzata e

L’importanza del sostegno psicologico agli operatori sanitari ai tempi del coronavirus
Attualità Psicologia

L’importanza del sostegno psicologico agli operatori sanitari ai tempi del coronavirus

Durante questa fase di emergenza sanitaria nazionale legata al diffondersi dell’epidemia di Covid-19, ciascun cittadino si trova a vivere una situazione di stress continuativo e prolungato o ad essere esposto ad eventi traumatici, i cui esiti psicologici tenderanno a manifestarsi sia nel breve che nel medio periodo. Questo è ancora

Terapia Metacognitiva: come abbandonare il rimuginio ai tempi del coronavirus – Report dal webinar del Dott. G. Caselli
Attualità Psicologia Psicoterapia

Terapia Metacognitiva: come abbandonare il rimuginio ai tempi del coronavirus – Report dal webinar del Dott. G. Caselli

Studi Cognitivi ha proposto ai suoi studenti una serie di lezioni pensate per approfondire i nuovi aspetti relativi alla sofferenza psicologica emersi in seguito all’emergenza Covid-19.   Il primo contributo è stato quello del Dr. Caselli, seguito da quasi 400 studenti. La lezione, tenutasi il 24 aprile, aveva lo scopo

Terapia metacognitiva nella riabilitazione cardiaca
Psicoterapia

Terapia metacognitiva nella riabilitazione cardiaca

Un modello evidence-based potenzialmente efficace e adatto al trattamento di ansia e depressione in pazienti cardiaci è la Terapia Metacognitiva (TMC). Tale modello, appartenente agli approcci cognitivo-comportamentali di terza generazione, sostiene che un maladattivo stile di pensiero e di coping sia responsabile del mantenimento nel tempo di stati emotivi disfunzionali

Disturbo Ossessivo-Compulsivo: Terapie Cognitivo-Comportamentale e Metacognitiva di gruppo a confronto
Psicologia Psicoterapia

Disturbo Ossessivo-Compulsivo: Terapie Cognitivo-Comportamentale e Metacognitiva di gruppo a confronto

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC), con una prevalenza lifetime nella popolazione di circa il 2%, rappresenta una patologia psichiatrica debilitante e cronica (Kessler et al., 2005), tanto da essere classificato come uno dei 10 disturbi più debilitanti del mondo (World Health Organization, 1999).   Sia che si tratti della sua forma

Terapia Metacognitiva per Pazienti con Disturbo da Uso di Alcol
Psicoterapia

Terapia Metacognitiva per Pazienti con Disturbo da Uso di Alcol

Il Disturbo da Uso di Alcol (AUD) è definito dal DSM 5 come una patologia caratterizzata dall’incessante desiderio di consumare la sostanza (craving), una mancanza di controllo sul suo utilizzo e situazioni problematiche, pericolose e dannose in cui il soggetto si ritrova a causa del bere (APA, 2013).   Un

Terapia Metacognitiva per pazienti sopravvissuti al cancro
Psicologia Psicoterapia

Terapia Metacognitiva per pazienti sopravvissuti al cancro

Un recente studio pubblicato su Frontiers in Psychology (Fisher et al., 2019), ha indagato l’efficacia della Terapia Metacognitiva (MCT) su pazienti sopravvissuti al cancro che riportavano sintomi psicologici negativi in seguito alle cure, spesso particolarmente invasive, appena terminate.   In Inghilterra, negli ultimi 15 anni, vi è stato un incremento

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario