inTherapy

Ansia: siamo geneticamente predisposti allo stato d’allarme?

Un nuovo studio indica che l'ansia di tratto potrebbe essere legata ad una minore presenza, nei soggetti ansiosi, dei recettori 1 e 5 del neuropeptide Y.

ID Articolo: 106324 - Pubblicato il: 03 febbraio 2015
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Un nuovo studio pubblicato su Biological Psychiatry indica che l’ansia di tratto potrebbe essere legata ad una minore presenza, nei soggetti costantemente ansiosi, dei recettori 1 e 5 del neuropeptide Y. Tale neuropeptide svolge la sua azione nell’amigdala, area cerebrale coinvolta anche nella regolazione dell’ansia. Potremmo dunque definirci automuniti di ansiolitici?

 

Se si riuscissero a creare nuovi farmaci capaci di mimare l’azione del neuropeptide Y sui recettori Y1 e Y5, si potrebbe controllare l’ansia cronica in maniera molto più naturale.

 

Ansia: siamo geneticamente predisposti allo stato d'allarme?

Ansia: farmaci o psicoterapia? Consigli per chi è sempre in allarmeConsigliato dalla Redazione

Lo studio di persone geneticamente meno predisposte all’ €™ansia, dotate in modo maggiore dei recettori Y1 e Y5, potrebbe rivoluzionare l’ €™approccio farmacologico. (…)

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articoli di State of Mind sull'Ansia

Mostri di casa (2021) di Eleonora Marton – Recensione del libro
Psicologia

Mostri di casa (2021) di Eleonora Marton – Recensione del libro

Mostri di casa è un albo illustrato rivolto ai bambini dai 4 agli 8 anni.   Eleonora Marton, autrice di numerosi libri per l’infanzia, ha realizzato una storia ironica e divertente per aiutare i piccoli lettori a superare una tra le paure più diffuse, la paura del buio. Ludovica, la

Attacchi e Disturbo di Panico (2019) di Ezio e Francesco Sanavio – Recensione
Psicologia Psicoterapia

Attacchi e Disturbo di Panico (2019) di Ezio e Francesco Sanavio – Recensione

Il testo Attacchi e Disturbo di Panico appartiene ad una collana diretta da Daniele Berto ed intitolata 100 domande, nella quale attraverso l’uso di 100 domande, vengono approfondite caratteristiche, diagnosi e trattamento di alcuni disturbi.   Precisamente, il manuale qui considerato approfondisce il tema degli attacchi di panico e del

Anziani e adulti in età lavorativa a confronto: chi risponde meglio al trattamento psicologico?
Psicoterapia

Anziani e adulti in età lavorativa a confronto: chi risponde meglio al trattamento psicologico?

La letteratura sostiene una simile efficacia tra gli anziani e gli adulti in età lavorativa degli interventi psicologici per la depressione, sebbene gli anziani potrebbero beneficiare meno di un trattamento specifico per i disturbi d’ansia.   Un quarto degli anziani sopra i 65 anni, soffre di un disturbo mentale depressivo

Rimuginio e timidezza nell’ansia sociale: fattori di rischio o di mantenimento?
Psicoterapia

Rimuginio e timidezza nell’ansia sociale: fattori di rischio o di mantenimento?

L’ansia sociale è riportata come la seconda più comune condizione ansiosa, con una prevalenza nel corso della vita di circa il 10% (Kessler et al., 2014). OPEN SCHOOL – Psicoterapia Cognitiva e Ricerca, Mestre   Caratteristiche dell’ansia sociale  Si caratterizza per la presenza di un’intensa paura nelle situazioni sociali in

Emicrania ed ansia: esplorazione del legame tra le due patologie
Psicologia

Emicrania ed ansia: esplorazione del legame tra le due patologie

L’emicrania è un disturbo neurologico molto comune in tutto il mondo, più frequente nelle donne in età fertile rispetto ai maschi.   Precedenti studi hanno spesso dimostrato la comorbilità dell’emicrania con altri disturbi psichici, ma una revisione sistematica in particolare si è focalizzata sulla comorbilità dell’emicrania con l’ansia, e sulla

Mutismo selettivo: una panoramica della condizione e dell’eziologia. L’assenza di parola è solo la punta dell’iceberg?
Psicologia

Mutismo selettivo: una panoramica della condizione e dell’eziologia. L’assenza di parola è solo la punta dell’iceberg?

Il mutismo selettivo, definito dalla più recente classificazione diagnostica (DSM-5; APA, 2013) come l’incapacità di parlare solo in situazioni specifiche (es. scuola) o con determinate persone, appartiene allo spettro dei disturbi d’ansia.   L’insorgenza del mutismo selettivo (MS) nella prima infanzia può compromettere il neurosviluppo e influire negativamente sui risultati

Disturbi funzionali della deglutizione: il ruolo dell’ansia nel globus e disfagia funzionale
Psicologia

Disturbi funzionali della deglutizione: il ruolo dell’ansia nel globus e disfagia funzionale

I disturbi funzionali della deglutizione sono riconosciuti come aventi un ruolo sempre più rilevante nella manifestazione di sintomi esofagei. Noemi Boschetti – OPEN SCHOOL, Studi Cognitiva Modena   La percezione degli stimoli esofagei è un meccanismo complesso, sostenuto da processi neurali periferici e centrali, dove fattori emotivi, cognitivi e propriocettivi

Chi ha paura delle varianti? La paura del Covid-19, riconoscerla per promuovere l’adattamento
Attualità Psicologia

Chi ha paura delle varianti? La paura del Covid-19, riconoscerla per promuovere l’adattamento

La paura del Covid-19, quando molto intensa, può risultare altamente disorganizzante sia per il pensiero che per il comportamento, ed essere considerata a tutti gli effetti una reazione peritraumatica. Ma come riconoscerla?   Come noto, in queste ultime settimane il Governo italiano ha varato alcune misure volte alla tutela della

Attacchi e disturbo di panico (2019) di Sanavio & Sanavio – Recensione del libro
Psichiatria Psicologia

Attacchi e disturbo di panico (2019) di Sanavio & Sanavio – Recensione del libro

Il volume Attacchi e disturbo di panico parte dalla definizione dell’attacco di panico e delle sue caratteristiche per portare ad una maggiore comprensione del disturbo, mentre nei capitoli successivi approfondisce gli aspetti eziologici e diagnostici ed infine quelli trattamentali.   Sebbene in Italia la richiesta di aiuto per i disturbi mentali sia inferiore rispetto

“Ecofenotipo” climatico: quanto è influenzata la nostra salute mentale dai cambiamenti climatici?
Attualità Psicologia

“Ecofenotipo” climatico: quanto è influenzata la nostra salute mentale dai cambiamenti climatici?

Si può ipotizzare che in futuro, con l’accentuarsi del cambiamento climatico, aumenteranno anche le persone che, a causa di disastri naturali, sperimenteranno conseguenze sulla salute mentale come l’eco-ansia.   Gli eventi causati dal cambiamento climatico si stanno verificando in tutto il pianeta, con gravi conseguenze dirette ed indirette su numerosi

La paura è contagiosa e differisce in relazione al tipo di minaccia
Psicologia

La paura è contagiosa e differisce in relazione al tipo di minaccia

La storia dell’umanità è intrinsecamente legata al significato attribuito al termine paura nonché alla sintomatologia emotiva ad essa correlata.   Gli antichi greci furono i primi a cercare di spiegare questa emozione ricorrendo alla figura mitologica di Fobos (dal greco Φόβος – paura) che, insieme al fratello Deimos (dal greco

Mostri di casa (2021) di Eleonora Marton – Recensione
Psicologia

Mostri di casa (2021) di Eleonora Marton – Recensione

L’albo illustrato Mostri di casa è dedicato a bambini della fascia di età 4-8 anni ed affronta la più comune paura che tormenta gli infanti durante lo sviluppo: il buio.   Il momento della nanna è generalmente vissuto con una certa dose di ansia, in quanto coincidente con la separazione dalle

Il trattamento cognitivo comportamentale del Disturbo d’Ansia Sociale – Recensione del corso sulla piattaforma FAD di Studi Cognitivi
Psicoterapia

Il trattamento cognitivo comportamentale del Disturbo d’Ansia Sociale – Recensione del corso sulla piattaforma FAD di Studi Cognitivi

Il trattamento cognitivo comportamentale del Disturbo d’Ansia Sociale è un corso fruibile sulla piattaforma FAD di Studi Cognitivi rivolto a diverse tipologie di professionisti della salute, mentale e non. È un corso pratico e scorrevole da seguire, ben organizzato sia nella sua interfaccia utente, sia nei contenuti di ogni modulo.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e benzodiazepine nel trattamento del disturbo di panico: confronto tra i rispettivi effetti collaterali
Psichiatria

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e benzodiazepine nel trattamento del disturbo di panico: confronto tra i rispettivi effetti collaterali

Le benzodiazepine (BDZ) e gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) si sono dimostrati entrambi efficaci nel trattamento farmacologico del disturbo di panico (DP).   Tuttavia, le linee guida sul trattamento favoriscono gli SSRI rispetto alle benzodiazepine, sulla base della convinzione che quest’ultime siano associate ad effetti collaterali più

Emetofobia: quella particolare paura di vomitare
Psicologia

Emetofobia: quella particolare paura di vomitare

La Fobia Specifica del Vomito (ing. Specific Phobia of Vomiting, SPOV) è un disturbo poco studiato rispetto ad altre fobie specifiche.   La revisione di Keyes, Gilpin, e Veale realizzata nel 2018, presenta una sintesi qualitativa di 24 studi scientifici sull’argomento, i quali esplorano le caratteristiche di tale disturbo. Gli

Paura degli aghi: definizioni e trattamenti
Psicologia Psicoterapia

Paura degli aghi: definizioni e trattamenti

Gli individui che soffrono di agofobia sono generalmente consapevoli dell’impatto negativo della loro risposta emotiva. L’ansia e l’agitazione possono essere estreme e chi ne soffre non riesce a controllare tali risposte.   La puntura venosa è spesso accompagnata da dolore e/o disagio e l’anticipazione di tale atto può provocare apprensione

La strategia dell’evitamento negli attacchi di panico
Psicologia

La strategia dell’evitamento negli attacchi di panico

Sono dieci milioni gli italiani che almeno una volta nella vita hanno avuto un attacco di panico che si trasforma in una malattia cronica in un caso su due.   Ammettilo: quant’è bello avere tutto sotto controllo? Sapere con certezza che ogni cosa andrà come previsto, che le persone faranno

Ansia per la matematica: il ruolo dello stile genitoriale e dell’autoefficacia
Psicologia

Ansia per la matematica: il ruolo dello stile genitoriale e dell’autoefficacia

Recentemente, alcuni autori hanno indagato come lo stile genitoriale, l’autoefficacia relativa alla matematica ed il genere dei partecipanti influenzino l’ansia per la matematica in un campione di 203 adulti.    L’ansia per la matematica, con una prevalenza del 17% nella popolazione (Berch e Mazzocco, 2007) è caratterizzata da una sensazione

Conoscere e affrontare l’ansia: recensione del podcast “Ansia? Parliamone”
Psicologia

Conoscere e affrontare l’ansia: recensione del podcast “Ansia? Parliamone”

Si può parlare di ansia da un punto di vista non esclusivamente legato ai sintomi? Si può sfatare il mito della risoluzione immediata del problema e della risposta facile? Queste sono solo alcune delle domande che trovano risposta nel podcast Ansia? Parliamone della dottoressa Valeria Locati    Nell’ultimo anno e mezzo,

Fumare ti calma? Uno sguardo alla relazione tra ansia e fumo di sigaretta
Psicologia

Fumare ti calma? Uno sguardo alla relazione tra ansia e fumo di sigaretta

I dati epidemiologici su larga scala indicano che gli individui con un disturbo d’ansia o elevati sintomi legati all’ansia hanno una probabilità significativamente maggiore di fumare sigarette e una minor probabilità di smettere   L’ansia è una delle condizioni di salute mentale più comuni a livello globale e ad essa

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Riviste scientifiche

Messaggio pubblicitario