Ansia: siamo geneticamente predisposti allo stato d’allarme?

Un nuovo studio indica che l'ansia di tratto potrebbe essere legata ad una minore presenza, nei soggetti ansiosi, dei recettori 1 e 5 del neuropeptide Y.

ID Articolo: 106324 - Pubblicato il: 03 febbraio 2015
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Un nuovo studio pubblicato su Biological Psychiatry indica che l’ansia di tratto potrebbe essere legata ad una minore presenza, nei soggetti costantemente ansiosi, dei recettori 1 e 5 del neuropeptide Y. Tale neuropeptide svolge la sua azione nell’amigdala, area cerebrale coinvolta anche nella regolazione dell’ansia. Potremmo dunque definirci automuniti di ansiolitici?

 

Se si riuscissero a creare nuovi farmaci capaci di mimare l’azione del neuropeptide Y sui recettori Y1 e Y5, si potrebbe controllare l’ansia cronica in maniera molto più naturale.

 

Ansia: siamo geneticamente predisposti allo stato d'allarme?

Ansia: farmaci o psicoterapia? Consigli per chi è sempre in allarmeConsigliato dalla Redazione

Lo studio di persone geneticamente meno predisposte all’ €™ansia, dotate in modo maggiore dei recettori Y1 e Y5, potrebbe rivoluzionare l’ €™approccio farmacologico. (…)

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articoli di State of Mind sull'Ansia

Ansia per la matematica
Psicologia

Ansia per la matematica

L’ansia per la matematica è molto diffusa e può contribuire all’insuccesso dello studente, soprattutto quando le competenze sono già abbastanza deboli; è fondamentale che venga gestita nel migliore dei modi perché potrebbe essere svantaggiosa per tanti bambini.   Il ruolo del sentimento nella vita mentale è stato a lungo trascurato dalla

La relazione tra ansia sociale e strategie di regolazione emotiva negli adolescenti
Psicologia

La relazione tra ansia sociale e strategie di regolazione emotiva negli adolescenti

L’ansia sociale è definita come una paura eccessiva ed irrazionale delle situazioni sociali. Recenti studi si sono soffermati sulla strategia di regolazione delle emozioni e hanno evidenziato come un alto livello di disregolazione emotiva sia associato a maggiori sintomi di ansia sociale.   Secondo il DSM-5, l’ansia sociale è definita

Evitare di evitare: il senso di non appartenenza nel disturbo evitante
Psicologia

Evitare di evitare: il senso di non appartenenza nel disturbo evitante

La caratteristica peculiare dei soggetti con Disturbo Evitante di Personalità è l’estrema sensibilità al rifiuto. Queste persone evitano ogni tipo di contatto sociale non perché lo desiderino, ma perché temono di essere respinti. Il comportamento di evitamento nasce infatti come strategia di padroneggiamento dell’esperienza di impaccio al contatto con gli altri.

Un altro organo per regolare le reazioni di stress: le ossa!
Neuroscienze

Un altro organo per regolare le reazioni di stress: le ossa!

Anche lo scheletro, come i circuiti cerebrali, si sarebbe evoluto per consentire ai vertebrati di fronteggiare stress e pericoli, soprattutto nella fase acuta quando cioè il pericolo è imminente e vi è l’urgenza da parte dell’animale di una reazione.   Adrenalina. Questa parola è sinonimo di eccitazione, agitazione, dell’intero nostro

Ridurre l’ansia in 7 settimane (2018) di Arlin Cuncic – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

Ridurre l’ansia in 7 settimane (2018) di Arlin Cuncic – Recensione del libro

Se sei alla ricerca di qualcosa che possa chiarirti come l’ ansia ti abbia innescato un ciclo di pensieri da cui non riesci a venirne a capo, ma vuoi iniziare a far qualcosa a riguardo, questo è il libro che fa per te.   Arlin Cuncic, grazie al suo background

Perché procrastini? (…non ha nulla a che fare con l’autodisciplina o con la pigrizia!)
Psicologia

Perché procrastini? (…non ha nulla a che fare con l’autodisciplina o con la pigrizia!)

La procrastinazione è un processo “esistenziale” più profondo e complesso di quanto appare, che solleva riflessioni sulla nostra capacità di padroneggiare le azioni, di determinare come investiamo il nostro tempo e come disegniamo il nostro futuro.   Qualche mese fa è uscito sulla versione digitale del New York Times, un

Aspetti psicologici della diagnosi prenatale
Psicologia

Aspetti psicologici della diagnosi prenatale

Lo screening prenatale rappresenta solo una parte degli esami che possono essere eseguiti durante la gravidanza e si affiancano agli esami specifici, effettuati solo in casi di rilevato rischio diagnostico. Decidere di eseguire test invasivi durante la gestazione, non è una scelta facile: i genitori si trovano a considerare l’esecuzione

La psicoterapia si riappropria del corpo. Dall’ipocondria ai Disturbi da sintomi somatici e Disturbi correlati
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

La psicoterapia si riappropria del corpo. Dall’ipocondria ai Disturbi da sintomi somatici e Disturbi correlati

L’ ipocondria, corrispondente alla “paura delle malattie”, gradualmente ha mutato la sua connotazione per certi versi stigmatizzante e penalizzante, associata quasi all’idea di malato immaginario   Nulla spaventa gli uomini più delle proprie sensazioni Eraclito La paura delle malattie e della morte, è una condizione di sofferenza che affligge l’uomo

E vissero felici e contenti – Arriva dal Giappone il fenomeno del consorte olografico
Attualità Psicologia

E vissero felici e contenti – Arriva dal Giappone il fenomeno del consorte olografico

Il Giappone ha un rapporto con il virtuale quantomeno inquietante, almeno secondo la cultura prevalente occidentale. Il problema è che la vocazione all’osmotica diade soggetto fisico-soggetto virtuale, tanto forte in Giappone, si sta esportando. Con la viralizzazione, tali fenomeni tracimano ogni confine.   Dal Giappone provengono i primi studi sugli

I dolori del giovane Indie
Psicoterapia

I dolori del giovane Indie

La musica può essere uno strumento utile per dare espressione a ciò che proviamo, soprattutto quando consente di dare sfogo ad emozioni dolorose. Un recente studio ha mostrato come addirittura il 73% dei musicisti indipendenti abbia sperimentato emozioni negative (stress, ansia, depressione) in relazione alla creazione musicale.   L’altro giorno

Text Anxiety: quali conseguenze e come intervenire
Psichiatria Psicologia

Text Anxiety: quali conseguenze e come intervenire

L’ ansia da valutazione ha importanti conseguenze sul livello di performance. In particolare sembrerebbe che a determinare il nostro risultato nello svolgimento di un compito sia soprattutto una limitazione delle risorse cognitive, quasi interamente coinvolte nel fenomeno del rimuginio (o worry). Marta Chemello – OPEN SCHOOL Psicoterapia Cognitiva e Ricerca, Mestre

Scompare davvero la paura dopo il trattamento delle fobie? La dura lotta tra i nostri ricordi
Neuroscienze Psicologia

Scompare davvero la paura dopo il trattamento delle fobie? La dura lotta tra i nostri ricordi

Un recente studio optogenetico sulle memorie fobiche e la loro resistenza al trattamento ha dimostrato per la prima volta che è possibile attivare e sopprimere artificialmente tracce specifiche di memoria in modo da gestire il recupero dalla paura.   La memoria è un costrutto complesso, sicuramente implicata in numerosi disturbi

Attività fisica e psicopatologia: il disturbo di panico
Psicologia Psicoterapia

Attività fisica e psicopatologia: il disturbo di panico

L’ attività fisica sembra avere un ruolo non solo nell’incrementare il benessere psicologico in caso di salute mentale, ma anche del determinare miglioramenti in caso di psicopatologia..   Il disturbo di panico è un disturbo clinico caratterizzato da ricorrenti attacchi inaspettati, accompagnati da paura e disagio intensi, dalla preoccupazione persistente

Quante emozioni! Le risposte dei grandi alle emozioni dei piccoli
Psicologia

Quante emozioni! Le risposte dei grandi alle emozioni dei piccoli

Il valore delle emozioni sta nella capacità di poterle vivere liberamente ma al contempo in modo adattivo, tale possibilità è influenzata, nella primissima infanzia, dalla risposta che i bambini ricevono dal mondo degli adulti.   “Le reazioni emotive dei bambini si modificano nel tempo perché si modificano le loro interpretazioni

Il panico ospite imprevisto – Diagnosi del disturbo e terapia EMDR (2018) di Paola Vinciguerra e Isabel Fernandez – Recensione del libro
Psicoterapia

Il panico ospite imprevisto – Diagnosi del disturbo e terapia EMDR (2018) di Paola Vinciguerra e Isabel Fernandez – Recensione del libro

Ad ampliare il panorama delle pubblicazioni in ambito dell’applicazione dell’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing), il testo Il panico ospite imprevisto – Diagnosi del disturbo e terapia EMDR a cura di Paola Vinciguerra e Isabel Fernandez. Il testo tratta specificatamente del disturbo di panico proponendo un protocollo di trattamento mediante

Inquinamento atmosferico: gli effetti sulla presenza di sintomi ansiosi nei preadolescenti
Psicologia

Inquinamento atmosferico: gli effetti sulla presenza di sintomi ansiosi nei preadolescenti

Negli ultimi anni è emerso come anche il sistema nervoso centrale risulti particolarmente sensibile ad elevati livelli di inquinamento atmosferico, il quale potrebbe avere un ruolo nell’eziologia di alcuni disturbi mentali, tra cui sintomi di ansia generalizzata.   L’ inquinamento atmosferico è stato riconosciuto da tempo come un problema sanitario globale

Attacchi di Panico. Come uscirne: La potenza della Terapia Cognitivo Comportamentale (2017) di Enrico Rolla – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

Attacchi di Panico. Come uscirne: La potenza della Terapia Cognitivo Comportamentale (2017) di Enrico Rolla – Recensione del libro

Il libro Attacchi di Panico, dello psicologo e psicoterapeuta Enrico Rolla, approfondisce l’argomento a partire da esperienze di vita personale usando la prospettiva di chi in prima persona ha lottato nel contrastare le trappole che possono facilitare l’instaurarsi di un disturbo di panico. Il libro, oltre a fornire informazioni circa

Dal meccanismo di attacco-fuga alla preoccupazione
Psicologia Psicoterapia

Dal meccanismo di attacco-fuga alla preoccupazione

Due studi recenti hanno cercato di mappare gli effetti dell’ ansia di tratto e dei diversi livelli di sofisticazione ed efficacia del processo decisionale sulla corteccia prefrontale umana per spiegare perché proviamo paura e ansia.   Gli studi sono rispettivamente di Fung e colleghi del California Institute of Technology di

Timidezza: caratteristiche, differenze con la fobia sociale e strategie per diventare dei “timidi di successo”
Psicologia

Timidezza: caratteristiche, differenze con la fobia sociale e strategie per diventare dei “timidi di successo”

Per superare la timidezza è importante innanzitutto non opporsi ad essa o contrastarla. Piuttosto è molto più efficace accettare il fatto di essere timidi, capire le dinamiche della propria timidezza e modificare ciò che si fa e non ciò che si è.   Introduzione e definzione La timidezza è definita

Paura e rabbia ridurrebbero il senso di agency
Psicologia

Paura e rabbia ridurrebbero il senso di agency

La minore percezione di responsabilità e di controllo delle proprie azioni, quando si sperimentano emozioni a valenza negativa, è una questione chiave nel diritto penale.   Ad esempio, in casi particolari, alcuni sistemi legislativi possono considerare la perdita dell’autocontrollo come un attenuante per le accuse di omicidio colposo. A tal

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Riviste scientifiche

Messaggio pubblicitario