La psicologia dei campioni…omaggio!

Perché le aziende spesso distribuiscono campioni omaggio? Cosa accade a livello psicologico a chi riceve il campione? Psicologia e marketing si incontrano.

ID Articolo: 110279 - Pubblicato il: 15 maggio 2015
La psicologia dei campioni…omaggio!
Condividi

Passeggiate per un centro commerciale e trovate il promoter di turno che vi propone di prendere un campione dell’ultima crema viso in commercio o un assaggio del formaggio appena tagliato, come reagite?

Le reazioni possono essere diverse: dai più timidi che provano vergogna nell’appropriarsi gratis di qualcosa, ai timorosi di eventuali obblighi d’acquisto che scansano il promoter quasi fosse un appestato di manzoniana memoria, a quelli più spavaldi che riforniscono di campioni omaggio non solo se stessi ma anche il loro amici più timidi di cui sopra.

Ma perchè numerose aziende prevedono, come strategia fondamentale di marketing, la distribuzione di campioni omaggio gratuiti? e cosa succede al cliente che vede offrirsi tali campioni?

Alla luce di uno studio condotto nel 2011 e pubblicato sul British Food Journal, i rivenditori hanno le loro ragioni sia economiche che psicologiche per distribuire prodotti gratuitamente. Sembra che tale pratica abbia non solo effetti sui guadagni, ma anche effetti sulla psicologia sul cliente che si sente più portato a comprare il prodotto, in quanto in debito con chi gliel’ha offerto.

Il risultato? Un aumento vertigionoso delle vendite. Vi invitiamo alla lettura dell’articolo consigliato e, qualora foste tra quei clienti timidi che evitano prontamente gli assaggi gratuiti, non pensateci su e prendete pure l’omaggio…in fin dei conti lo fate anche per il bene dell’economia!

 

People love free, people love food, and thus, people love free food. Retailers, too, have their own reasons to love sampling, from the financial (samples have boosted sales in some cases by as much as 2,000 percent) to the behavioral (they can sway people to habitually buy things that they never used to purchase).

La psicologia dei campioni…omaggio!Consigliato dalla Redazione

La psicologia dei campioni...omaggio! - Immagine: 31429901
Perché le grandi aziende puntano sulla distribuzione di campioni omaggio? Cosa accade a livello psicologico al cliente che riceve il campione? Psicologia e marketing si incontrano. (…)

Tratto da: The Atlantic

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli articoli di State of Mind su Psicologia & Marketing

Neuroscienze, neuromarkenting e studi sul decision-making – Intervista al Prof. Davide Rigoni
Attualità Neuroscienze

Neuroscienze, neuromarkenting e studi sul decision-making – Intervista al Prof. Davide Rigoni

Qualsiasi elemento dell’ambiente potenzialmente può influenzare le nostre scelte. Il neuromarketing si dimostra efficace perché permette di intercettare alcuni processi decisionali e di orientare i consumatori.   Davide Rigoni, Ph.D., è fondatore di ICENSE, società di neuroscienze applicate al business ed è docente di Neuromarketing e Management Psychology alla Hult

L’importanza del packaging nella selezione dei prodotti alimentari
Psicologia

L’importanza del packaging nella selezione dei prodotti alimentari

Il modo in cui un prodotto commerciale, e nello specifico uno di tipo alimentare, viene presentato, influisce sulla decisione del consumatore di acquistarlo, in quanto aiuta ad evitare di portare sulla propria tavola cibi che contrastano con la propria filosofia alimentare.    Ogni confezione fornisce, infatti, una serie di informazioni

La pubblicità basata sulle emozioni: il marketing ai tempi del Covid-19
Attualità Psicologia

La pubblicità basata sulle emozioni: il marketing ai tempi del Covid-19

La lotta al Covid-19 prosegue, nel contesto italiano, utilizzando nuovi canali comunicativi, come quello degli spot pubblicitari.   Esplicativo è il caso dello spot del brand Barilla che risulta essere un inno all’Italia che resiste. Nello spot pubblicitario, si nota immediatamente come il prodotto Barilla assuma un ruolo di secondo piano,

Il marketing e la comunicazione – Introduzione alla Psicologia
Psicologia

Il marketing e la comunicazione – Introduzione alla Psicologia

La comunicazione nel marketing svolge diverse funzioni: innanzitutto deve informare circa il prodotto da pubblicizzare, poi deve convincere e persuadere l’acquirente all’acquisto e lasciare una traccia in memoria che consente di selezionare il prodotto tra i tanti in commercio. Realizzato in collaborazione con la Sigmund Freud University, Università di Psicologia

Perché proprio quel prodotto e non un altro?
Psicologia

Perché proprio quel prodotto e non un altro?

Per meglio comprendere il perché le persone sono spinte a un acquisto piuttosto che a un altro, è importante spiegare le modalità con cui l’uomo compie una decisione, azione insita nel processo di acquisto dei consumatori.   Si sceglie impulsivamente “di pancia” o razionalmente “di testa”? Shopping: come prendiamo decisioni?

Sherlock holmes e il futuro del marketing: Martin Lindstrom Small Data Symposium – Report dall’evento
Attualità Psicologia

Sherlock holmes e il futuro del marketing: Martin Lindstrom Small Data Symposium – Report dall’evento

Martin Lindstrom è un po’ lo Sherlock dei nostri giorni. Famosissimo consulente di marketing di aziende come Walt Disney Company, Nestlé, PepsiCo, American Express, non è né psicologo né sociologo né detective, bensì uno straordinario osservatore, collezionista e interprete di dati.   Ho da poco scoperto Sherlock e ancora mi

L’eye-tracking device come strumento di supporto per misurare le prestazioni di un’organizzazione
Psicologia

L’eye-tracking device come strumento di supporto per misurare le prestazioni di un’organizzazione

Eye Tracking: questa tecnica consiste nel registrare la dilatazione e la contrazione delle pupille, realizzando un tracciato oculare capace di definire l’intero percorso effettuato dall’occhio durante la visione.   Balanced scorecard: uno strumento per misurare le prestazioni di un’organizzazione Capita spesso, quando ci si trova a dover compiere delle valutazioni

Comportamenti di acquisto di prodotti biologici: un’applicazione della teoria del comportamento pianificato
Psicologia

Comportamenti di acquisto di prodotti biologici: un’applicazione della teoria del comportamento pianificato

Negli ultimi anni si è avvertita l’esigenza di sviluppare modelli psicologici volti a prevedere e spiegare il comportamento di acquisto collocandolo in un più ampio sistema di credenze, valori, norme, atteggiamenti e conoscenze condivise. In tale ambito hanno dominato due modelli fondati sull’assunzione di razionalità dell’attore/consumatore: la teoria dell’azione ragionata

Il testimonial nel kid marketing: chi è e che funzione svolge
Attualità Psicologia

Il testimonial nel kid marketing: chi è e che funzione svolge

Le pubblicità rivolte ai più piccoli sono create ad hoc per impattare con forza sulla mente dei più piccoli e spingerli alla richiesta assillante dell’oggetto promosso dallo spot. Una delle strategie di Child Marketing sapientemente impiegate dai pubblicitari per persuadere i bambini è l’utilizzo dei testimonial. Introduzione Negli ultimi anni,

Ingannare i bambini con gli spot pubblicitari: quali strategie vengono utilizzate
Attualità Psicologia

Ingannare i bambini con gli spot pubblicitari: quali strategie vengono utilizzate

Negli ultimi anni la quantità e la qualità dei messaggi persuasivi rivolti ai bambini è notevolmente aumentata (Metastasio, 2007). I bambini sono target preferito dai pubblicitari per due grandi ragioni, perché saranno i consumatori di domani e perché riescono ad esercitare una grandissima influenza sugli acquisti degli adulti (Mc Neal,

Nag Factor, detto anche fattore assillo dei bambini: cos’è e come reagire
Psicologia

Nag Factor, detto anche fattore assillo dei bambini: cos’è e come reagire

Il concetto di “fattore assillo“, definito in inglese “Nag Factor” o “Pester Power” è uno dei fenomeni più delicati e interessanti sul tema pubblicitario. Gli psicologi McDermott e Goldstein lo definiscono come l’abilità del bambino di tormentare i suoi genitori per comprare un determinato prodotto. Sempre di più il settore

Psicologia dei consumi: Made in Italy Vs Made in China, come cambiano le diverse percezioni dei brand in base al Paese d’origine
Attualità Psicologia

Psicologia dei consumi: Made in Italy Vs Made in China, come cambiano le diverse percezioni dei brand in base al Paese d’origine

La domanda principale alla quale cerca di rispondere la psicologia dei consumi è: come si determina l’intenzione di acquistare un certo prodotto o servizio, in relazione alle caratteristiche del consumatore, dell’oggetto in questione, al contesto attuale e alle scelte passate?   Psicologia dei consumi: cos’è? Il comportamento di consumo per

To have or to feel? I benefici taciuti degli acquisti materiali
Psicologia

To have or to feel? I benefici taciuti degli acquisti materiali

Se è vero che il denaro non fa la felicità, non è un segreto che acquistare ciò che desideriamo può regalarci momenti piacevoli ed emozioni positive. Ma quando abbiamo la possibilità di comprare qualcosa, è meglio investire su un oggetto materiale o su una esperienza? La ricerca degli ultimi anni

Quando l’affitto lo pagano mamma e papà: dipendenza finanziaria nelle nuove generazioni
Attualità Cultura Psicologia

Quando l’affitto lo pagano mamma e papà: dipendenza finanziaria nelle nuove generazioni

Che sia la crisi economica, la scarsa iniziativa delle nuove generazioni o una caratteristica della società contemporanea, è sotto gli occhi di tutti come, oggi, i giovani tendano a rendersi indipendenti in età più avanzata rispetto a quanto avvenisse in passato. Un recente studio dell’Università del Nord Carolina ha esaminato

Cibo ed emozioni: qual è lo strumento migliore per valutare questa relazione?
Cultura Psicologia

Cibo ed emozioni: qual è lo strumento migliore per valutare questa relazione?

Negli ultimi anni si è venuta a creare una crescente convinzione secondo cui, accanto alla valenza edonica, le reazioni emotive al consumo di alimenti o la percezione di profumi svolgono un ruolo importante nell’accettazione dei prodotti esistenti sul mercato. Tuttavia, non è ancora chiaro come poter misurare questo fenomeno con

La psicologia dei campioni…omaggio!
Attualità Psicologia

La psicologia dei campioni…omaggio!

Passeggiate per un centro commerciale e trovate il promoter di turno che vi propone di prendere un campione dell’ultima crema viso in commercio o un assaggio del formaggio appena tagliato, come reagite? Le reazioni possono essere diverse: dai più timidi che provano vergogna nell’appropriarsi gratis di qualcosa, ai timorosi di

Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?
Cultura Psicologia

Economia comportamentale: le decisioni irrazionali sono determinate da fattori biologici?

Non sempre si può dire che l’uomo sia un animale assolutamente razionale, e l’evidenza della sua fallacia ci viene data soprattutto dall’ambito di studi riguardante la Psicologia e il Marketing. In particolare è grazie alla nascita dell’Economia comportamentale che sono stati messi in luce tutti gli errori e le scelte

Consumer Psychology and E-Commerce Checkouts: l’infografica sulle abitudini dei consumatori online
Attualità Psicologia

Consumer Psychology and E-Commerce Checkouts: l’infografica sulle abitudini dei consumatori online

Un’ infografica dei dati chiamata Consumer Psychology and the eCommerce Checkout (Fonte: Voucher Cloud) nella quale sono state analizzate le differenti interazioni dei consumatori con siti di ecommerce, specialmente nel momento in cui effettuano un acquisto. Con questa infografica potrai trovare risposte a domande come: Cosa si aspettano i consumatori

Il nostro umore influenza il modo in cui elaboriamo le informazioni
Psicologia

Il nostro umore influenza il modo in cui elaboriamo le informazioni

FLASH NEWS Anche le emozioni influenzano il nostro modo di pensare, e non solo il contrario. Secondo un nuovo studio siamo più propensi a elaborare le informazioni in modo analitico se siamo di cattivo umore. A livello clinico è noto che un processamento analitico può essere un fattore di mantenimento

Il Neuromarketing: tra spiritualità e shopping
Neuroscienze Psicologia

Il Neuromarketing: tra spiritualità e shopping

Gianluca Minucci, Valeria Zauli Le emozioni provate di fronte a prodotti come l’iPhone oppure una bottiglia di Coca-cola sono simili a quelle generate da simboli religiosi come la bibbia o le croci (Lindstorm, 2009). Cosa ci porta ad attribuire un certo valore ad un prodotto e poi a decidere di

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Riviste scientifiche

Messaggio pubblicitario