Piemonte: la delibera sulla residenzialità mette a rischio 700 posti di lavoro per gli psicologi

Piemonte: la delibera sulla residenzialità mette a rischio 700 posti di lavoro per gli psicologi ORDINE DEGLI PSICOLOGI PIEMONTE - COMUNICATO STAMPA

ID Articolo: 114046 - Pubblicato il: 29 settembre 2015
Piemonte: la delibera sulla residenzialità mette a rischio 700 posti di lavoro per gli psicologi
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

ORDINE DEGLI PSICOLOGI PIEMONTE – COMUNICATO STAMPA DEL 24-09-2015

In seguito  alla Deliberazione della Giunta Regionale 3 giugno 2015, n. 30-1517, Riordino della rete dei servizi residenziali della Psichiatria, Alessandro Lombardo, Presidente dell’Ordine degli Psicologi Piemonte, vuole portare all’attenzione del Presidente della Regione Chiamparino, dell’Assessore alla Sanità Antonio Saitta, della Giunta Regionale, e di tutti i Consiglieri Regionali, le preoccupazioni anche per i riflessi occupazionali che tale delibera pone in essere.

Messaggio pubblicitario “Il riordino del settore della residenzialità è questione delicata. Ed ho sempre sostenuto che fosse necessario mettervi ordine” dichiara Alessandro Lombardo. “Quel che è certo” specifica il Presidente “è che il rischio che si corre è quello di stravolgere un sistema che, pur con  tutte le pecche dovute ad una normativa ormai vetusta e da rivedere (la DGR 357), si poneva comunque nel pieno del solco segnato dalla riforma Basaglia”.

“Non posso inoltre pensare che – nelle giuste e necessarie azioni di riordino, di governo, di pianificazione di una questione centrale per le politiche socio-sanitarie regionali come la residenzialità psichiatrica – non vi sia, da parte della Giunta e del Consiglio Regionale, una parallela presa in carico anche dei riflessi occupazionali che tale riordino pone in essere.”

Dalle stime in possesso dell’Ordine Psicologi Piemonte, circa 700 psicologi, una volta entrata in vigore la delibera, rischiano di perdere il posto di lavoro.

“In questi giorni ho avuto modo di interloquire con l’Assessore Saitta e con il direttore De Micheli. Con loro abbiamo avviato un percorso di analisi che ci dovrebbe portare a trovare una soluzione per tutti gli psicologi che lavorano in questo settore”.

L’Ordine degli Psicologi, ha deciso di non presentare ricorso per la Delibera 30, pur rimanendo in stretto contatto con i soggetti che al momento hanno presentato ricorso al TAR.

“Quello che auspico, è che prevalga su tutto il senso di responsabilità, e che si sia in grado di trovare una soluzione che tuteli tutti, pazienti in primis” conclude il Presidente Alessandro Lombardo.

 

IL TESTO DELLA DELIBERA:

Regione Piemonte – D.G.R. 3 Giugno 2015, n. 30-1517

Riordino della rete dei servizi residenziali della Psichiatria

 

GLI ARTICOLI SU PSICHIATRIA E PSICOLOGIA PUBBLICA

La genitorialità incarcerata
Psicologia

La genitorialità incarcerata

La vita prima del carcere diviene un ricordo lontano e la vita dentro la prigione diviene la nuova realtà con cui fare i conti. Questo cambiamento non è lineare, soprattutto se si è genitori.   Il penitenziario deve rispettare i diritti inviolabili dell’uomo, nonostante rimanga una struttura detentiva. Il secondo

L’autodifesa degli operatori sanitari
Attualità Psicologia

L’autodifesa degli operatori sanitari

Capita sempre più frequentemente che gli operatori sanitari siano vittime di comportamenti aggressivi, così si stanno diffondendo tecniche di prevenzione e protezione. Ma come siamo passati dal prendersi carico a imparare tattiche e tecniche di combattimento per difendersi dal paziente e dai parenti?   La relazione paziente-curante è stata dai

La testimonianza: invecchiamento ed emozioni
Psicologia

La testimonianza: invecchiamento ed emozioni

La ricerca sperimentale proposta è stata improntata con il fine di rilevare le differenze tra giovani e anziani nella rievocazione di eventi, osservando, inoltre, come diversi stati emotivi possano influenzare la testimonianza resa dai soggetti. Fabiola Caruso – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi San Benedetto del Tronto I cambiamenti dell’invecchiamento Nel

Terapia carceraria: l’uso delle lettere d’addio in psicoterapia nelle donne con condotte di autolesionismo
Psicologia Psicoterapia

Terapia carceraria: l’uso delle lettere d’addio in psicoterapia nelle donne con condotte di autolesionismo

Il presente studio qualitativo è stato il primo ad analizzare l’impatto delle lettere di addio su donne detenute che presentano condotte di autolesionismo. Nelle carceri femminili del Regno Unito vi sarebbero percentuali allarmanti di autolesionismo.   Gli interventi e i trattamenti di prevenzione per l’autolesionismo nelle popolazioni comunitarie non hanno

Le ragioni del minore nei contesti giudiziari – Report dal XXI Congresso Nazionale di Psicologia Giuridica
Psicologia

Le ragioni del minore nei contesti giudiziari – Report dal XXI Congresso Nazionale di Psicologia Giuridica

Nelle giornate del 25 e del 26 ottobre 2019 si è tenuto presso l’Aula Magna di Psicologia dell’Università G. d’Annunzio di Chieti, il XXI Congresso Nazionale di Psicologia Giuridica, organizzato dall’Associazione Italiana Psicologia Giuridica in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Psicologiche, della Salute e del Territorio.   Il tema

Il viaggio del Piccolo Principe nella R.E.M.S.
Cultura Psicologia

Il viaggio del Piccolo Principe nella R.E.M.S.

Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry, da sempre uno dei libri più letti, ha coinvolto milioni di lettori tra i più disparati. Un’opera letteraria che non manca, di solito, nelle librerie di ogni Paese e in particolare nel programma scolastico delle nostre scuole. Isabella Barbon, Martina Meneghelli, Ilaria Curti

L’audizione protetta del minore nei procedimenti di presunti abusi sessuali o maltrattamenti in famiglia
Psicologia

L’audizione protetta del minore nei procedimenti di presunti abusi sessuali o maltrattamenti in famiglia

Sono in aumento i procedimenti penali che vedono come testimone un minore, vittima di reati quali abusi sessuali o maltrattamenti in famiglia; per tutelare questa fascia debole viene messa in atto una attività di raccolta delle informazioni denominata audizione protetta.   Sono in aumento i procedimenti penali che vedono come testimone un

Genitori in carcere: le conseguenze a lungo termine sui figli
Psicologia

Genitori in carcere: le conseguenze a lungo termine sui figli

Lo studio, pubblicato su JAMA Network Open, è stato condotto dal Center for Child and Family Policy presso la Duke University Stanford School, e ha come scopo quello di indagare l’associazione tra la detenzione genitoriale e lo sviluppo di disturbi mentali in età adulta ed esaminare il futuro di questi bambini in ambito sanitario,

La guarigione sociale (2017) di A. Cirincione. Un libro che racconta chi è il TeRP, il Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica – Recensione
Psichiatria

La guarigione sociale (2017) di A. Cirincione. Un libro che racconta chi è il TeRP, il Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica – Recensione

Alessandra Cirincione dedica il libro La guarigione sociale alla figura del Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica: chi è, qual è il suo ruolo, quanto è riconosciuta a livello professionale e sociale questa professione e che importanza riveste all’interno dei servizi di assistenza alla persona.    L’ambito è quella della disabilità psichiatrica e

La suscettibilità ai falsi ricordi in contesti multipli
Psicologia

La suscettibilità ai falsi ricordi in contesti multipli

Decenni di ricerche mostrano come le persone siano suscettibili a sviluppare falsi ricordi. Un falso ricordo è definito come il fenomeno di ricordare cose che non sono accadute o di ricordarle diversamente da come sono accadute   Un falso ricordo è definito come il fenomeno di ricordare cose che non

La dipendenza tra patologia e giurisprudenza. Il dipendente chi lo cura?
Psichiatria Psicologia

La dipendenza tra patologia e giurisprudenza. Il dipendente chi lo cura?

Realtà consolidata, la denominazione di “Dipendenza Patologica” sopraggiunta con l’ultima versione del DSM-V, va a sostituire la classica dicitura “Tossicodipendenza”, infatti nell’ultima versione del DSM-V troviamo nella categoria “Disturbi correlati a sostanze e disturbi da addiction”, importanti novità, oltre che elementi di continuità.   Preme sottolineare questi elementi di novità

Dagli O.P.G. alle R.E.M.S.: il difficile superamento
Psichiatria Psicologia

Dagli O.P.G. alle R.E.M.S.: il difficile superamento

Dal 31 marzo 2015 sono ufficialmente chiusi gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (O.P.G.) ed è tuttora in corso un lento passaggio a delle strutture alternative denominate R.E.M.S. (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza). Tale cambiamento è stato pensato per umanizzare lo sconto della pena nelle persone già “condannate” da un

Psicologi a scuola, avvio della professione e affiancamento ai medici di base. Verso quale futuro? – Gli Psicologi in Quirinale in occasione dei 30 anni della legge 56
Attualità Psicologia

Psicologi a scuola, avvio della professione e affiancamento ai medici di base. Verso quale futuro? – Gli Psicologi in Quirinale in occasione dei 30 anni della legge 56

Nel pomeriggio di mercoledì 19 Giugno, il Presidente Sergio Mattarella ha ricevuto in Quirinale una delegazione del CNOP (Consiglio Regionale Ordine Psicologi), in occasione dei 30 anni dalla legge 56 che regolamenta la figura dello psicologo in Italia.   La delegazione accolta dal Presidente è composta dal Dott. Fulvio Giardina

L’Io criminale. La psichiatria forense nella prospettiva psicoanalitica (2018) a cura di M. De Mari – Recensione del libro
Psichiatria Psicologia

L’Io criminale. La psichiatria forense nella prospettiva psicoanalitica (2018) a cura di M. De Mari – Recensione del libro

Alla fine del medioevo la lebbra sparisce dall’Europa. Si lascia alle spalle un capillare e ubiquitario sistema di accoglienza e assistenza che comunità laiche e religiose avevano faticosamente realizzato nel corso dei secoli.   Foucault ha genialmente dimostrato come nel XVI questo apparato si volga ad una nuova funzione. Costituisce

Psicologia della violenza: quando la vittima è un operatore sanitario
Psichiatria Psicologia

Psicologia della violenza: quando la vittima è un operatore sanitario

A livello concettuale, il termine violenza designa tutte quelle condotte finalizzate a danneggiare l’alterità, sia fisicamente che psicologicamente. La violenza, a livello fenomenologico, può estrinsecarsi in differenti morfologie, ovvero sotto forma di insulti, minacce, abusi, molestie, intimidazioni e aggressioni fisiche (Valetto e Cappabianca, 2018).   A livello concettuale, il termine

Salute mentale, territorio e psicoterapia: la tavola rotonda a San Benedetto del Tronto
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

Salute mentale, territorio e psicoterapia: la tavola rotonda a San Benedetto del Tronto

Come già scritto nell’articolo di Roberto Lorenzini, il primo marzo 2019 è stata ufficialmente inaugurata la nuova sede di Studi Cognitivi, che opera ormai da quasi un ventennio nelle Marche producendo cultura psicologica per tutto il territorio ed eventi formativi di rilievo nazionale e internazionale.   In occasione della tavola

HIV: l’infezione potrà essere ridotta del 67% nel prossimo decennio
Psichiatria Psicologia

HIV: l’infezione potrà essere ridotta del 67% nel prossimo decennio

L’infezione da HIV colpisce più di 1,1 milioni di americani e ogni anno dal 2013 al 2017 ci sono state 40.000 nuove diagnosi.   Queste diagnosi erano altamente concentrate in alcuni gruppi di persone: quasi il 70% era tra uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), il 50% tra

Depressione in carcere: come e perché è importante intervenire
Psicologia Psicoterapia

Depressione in carcere: come e perché è importante intervenire

Negli Stati Uniti, in media, il 23% dei prigionieri rilasciati ogni anno dichiara di aver sofferto di depressione maggiore durante il periodo di reclusione in carcere.   Nel panorama statunitense la salvaguardia della salute psichica all’interno delle carceri viene messa in secondo piano, infatti i finanziamenti sono delegati ad ogni

L’ incidenza della patologia psichica e la valutazione del rischio suicidario in carcere – Analisi di 128 casi di nuovi giunti presso la Casa Circondariale di Pistoia
Attualità Psichiatria Psicologia

L’ incidenza della patologia psichica e la valutazione del rischio suicidario in carcere – Analisi di 128 casi di nuovi giunti presso la Casa Circondariale di Pistoia

Oggi si vuole che la pena detentiva abbia un carattere più rieducativo che retributivo. Cattive condizioni carcerarie possono non solo vanificare la funzione rieducativa della carcerazione, ma anche influire negativamente sullo stato di salute psichica dei detenuti Marco Tanini, Letizia Bracali, Mario Salzano, Rosa Cirone, Loredana Stefanelli, Simona Leone, Federica

Inaugurazione della sede di Studi Cognitivi San benedetto del Tronto – 1 marzo 2019
Attualità Psicoterapia

Inaugurazione della sede di Studi Cognitivi San benedetto del Tronto – 1 marzo 2019

Il primo marzo 2019 è stata ufficialmente inaugurata, alla presenza del sindaco Pasqualino Piunti di San Benedetto del Tronto, la nuova sede di Studi Cognitivi, che opera ormai da quasi un ventennio nelle Marche producendo cultura psicologica per tutto il territorio ed eventi formativi di rilievo nazionale e internazionale.  

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario