Centri Clinici

Servizio di Psicologia del Territorio: proposta di Legge Popolare

Dagli interventi sulle fragilità sociali al sostegno familiare, dal supporto alle associazioni sportive all’orientamento per gli adolescenti... - Psicologia

ID Articolo: 107452 - Pubblicato il: 26 febbraio 2015
Servizio di Psicologia del Territorio: proposta di Legge Popolare
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Regione Veneto – Comunicato stampa N° 370 del 25/02/2015

 

PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE PER ISTITUIRE SERVIZIO DI PSICOLOGIA DEL TERRITORIO. BENDINELLI: “INIZIATIVA CHE SOSTENIAMO CON CONVINZIONE PER I BENEFICI CHE ASSICURA AI CITTADINI”

E’ una proposta che proviene da chi conosce più da vicino le problematiche e i malesseri delle nostre comunità e che meglio di chiunque altro è in grado di interpretare i bisogni dei nostri cittadini. Per questo è una iniziativa che ha il nostro convinto sostegno e che io mi faccio carico di seguire personalmente nel suo iter di approvazione

Con queste parole l’assessore regionale alle politiche sociali, Davide Bendinelli, ha salutato oggi a palazzo Balbi, sede della Giunta veneta, i promotori della proposta di legge di iniziativa popolare che prevede l’istituzione del servizio di psicologia del territorio nel Veneto.

 

Messaggio pubblicitario Sono tre i consigli comunali che hanno approvato, con proprie deliberazioni, la proposta elaborata dall’Ordine regionale degli psicologi: in primis quello di Zevio, in provincia di Verona, il cui sindaco, Diego Ruzza, è anche componente dell’Ordine, e successivamente quelli di Casier, in provincia di Treviso e San Martino di Lupari in provincia di Padova.

 

“Confidiamo che in tempi ragionevoli, nella prossima legislatura, questa legge venga approvata – ha detto il sindaco Ruzza – e che possa essere presto operativo nei territori un servizio in grado di dare risposte in tempi rapidi ai sempre più evidenti e diffusi problemi di natura psicofisica delle persone. Colmeremmo così un vuoto che viene percepito innanzi tutto dalla stessa cittadinanza e daremmo risposta a un fenomeno amplificatosi notevolmente in questi ultimi anni per effetto della crisi economica, che è causa di gravi disagi sociali che spesso, come purtroppo testimoniano le cronache, sfocia in veri e propri drammi”.

 

Ruzza ha specificato che lo “Psicologo del Territorio” non si occuperà solo di interventi sul disagio, ma sarà soprattutto un supporto in tema di prevenzione e di sviluppo del benessere: “Ci piace pensare – ha detto – che questa figura sia una vera e propria sentinella della salute psicofisica nel territorio”.

Nella proposta di legge vengono individuate più di dieci attività che lo psicologo potrebbe svolgere: dagli interventi sulle fragilità sociali al sostegno familiare, dal supporto alle associazioni sportive all’orientamento per gli adolescenti.

 

Messaggio pubblicitario Il primo cittadino di San Martino di Lupari, Gerry Boratto, sottolineando a sua volta l’utilità di un servizio di psicologia nei territori, ha evidenziato come i sindaci oggi ricevano tantissime persone che hanno bisogno di parlare e che vivono in una sorta di isolamento non tanto fisico quanto di relazioni. “Emergono in modo sempre più preoccupante – ha spiegato – malesseri subdoli, talvolta persino sconosciuti alle stesse persone che ne sono vittima; ma anche fenomeni sempre più difficili da arginare, come la ludopatia”.

 

Infine, il presidente dell’Ordine degli psicologi del Veneto, Alessandro De Carlo, ha affermato che questa proposta “amplia il concetto di sanità nel Veneto” e ha evidenziato l’importanza di sostenere l’istituzione di questa figura attraverso un percorso condiviso con tutti i soggetti professionali e istituzionali a cui è affidata la cura della salute dei cittadini: “la Regione – ha concluso – si doterà così di uno strumento all’avanguardia per aiutare la cittadinanza a investire nella prevenzione, con importanti benefici, come dimostrato da studi ed esperienze, anche da un punto di vista del risparmio economico”.

 

Articoli correlati

I ricordi del testimone di un incidente stradale
Psicologia

I ricordi del testimone di un incidente stradale

La ricostruzione testimoniale nel caso delle testimonianze di incidenti stradali, avvenimenti che peraltro in sé sono caratterizzati dal fatto di essere imprevedibili ed estremamente complessi, è molto complessa e generalmente è impossibile fare attenzione a ogni elemento dell’incidente e ricordarne ogni dettaglio. Silvia Bosio – OPEN SCHOOL, Psicoterapia Cognitiva e

Psichiatria territoriale. Strumenti clinici e modelli organizzativi (2021) a cura di Giuseppe Nicolò e Enrico Pompili – Recensione del libro
Psichiatria Psicologia

Psichiatria territoriale. Strumenti clinici e modelli organizzativi (2021) a cura di Giuseppe Nicolò e Enrico Pompili – Recensione del libro

Il volume Psichiatria territoriale. Strumenti clinici e modelli organizzativi, curato da Giuseppe Nicolò ed Enrico Pompili è un compendio dell’esperienza che si è cumulata e sviluppata in questi lunghi anni intorno alla salute mentale, che si è avvalsa delle evidenze che la ricerca ha prodotto.    Il momento difficile che

L’importanza della comunicazione assertiva e dell’ascolto attivo tra agente di polizia penitenziaria e detenuto
Psicologia

L’importanza della comunicazione assertiva e dell’ascolto attivo tra agente di polizia penitenziaria e detenuto

La comunicazione assertiva si interpone tra quella passiva e quella aggressiva. Nello stile comunicativo assertivo c’è consapevolezza e rispetto per l’altro e per i diritti degli altri. Livia Etiopia – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi San Benedetto del Tronto La comunicazione La comunicazione è uno scambio di messaggi che avviene tra un

Tutto chiede salvezza (2020) di D. Mencarelli – Recensione
Psicologia

Tutto chiede salvezza (2020) di D. Mencarelli – Recensione

Tutto chiede salvezza è il secondo romanzo di Daniele Mencarelli, uscito per Mondadori ormai circa un anno fa, nel febbraio 2020, candidato al LXXIV Premio Strega.   Da quando ha fatto la sua comparsa sugli scaffali delle librerie, il mio desiderio di leggerlo è sempre stato fortissimo, ma mi sono

Curare l’insonnia in carcere con la CBT-I
Psicologia Psicoterapia

Curare l’insonnia in carcere con la CBT-I

Nonostante una quantità significativa di ricerche focalizzate sullo sviluppo e il trattamento di altre condizioni mentali e fisiche nella popolazione carceraria, c’è una scarsità di letteratura che esamina lo sviluppo e il trattamento dell’insonnia   Si stima che il 61.6% dei detenuti in carcere riferisce sintomi di insonnia, con le

Anziani e sistemi di tutela: amministrazione di sostegno, inabilitazione, interdizione
Psichiatria Psicologia

Anziani e sistemi di tutela: amministrazione di sostegno, inabilitazione, interdizione

Spesso chi si occupa di persone non autosufficienti, come ad esempio anziani con demenza, deve rapportarsi con figure nominate dal giudice tutelare quali l’amministratore di sostegno, il curatore e il tutore.   Ma chi sono e in quali circostanze vengono nominate? È indispensabile avere chiari i sistemi di tutela per

Manuale di Psicologia in Farmacia. Volume 1 (2020) di Fiorella Palombo Ferretti – Recensione
Psicologia

Manuale di Psicologia in Farmacia. Volume 1 (2020) di Fiorella Palombo Ferretti – Recensione

Il Manuale di Psicologia in Farmacia nasce dall’esigenza di illustrare e promuovere le fondamenta teoriche e le linee guida pratiche dell’iniziativa “Lo Psicologo in Farmacia”, ideata dalla Dott.ssa Fiorella Palombo e già sperimentata con successo in numerose città italiane.   Negli ultimi trent’anni la concezione di medicina è cambiata: si

Religione e Attaccamento a Dio tra i detenuti
Psicologia

Religione e Attaccamento a Dio tra i detenuti

Il presente studio si propone di indagare il rapporto tra religiosità (intrinseca ed estrinseca) e disimpegno morale nelle persone detenute e condannate. Mira inoltre a verificare se il tipo di attaccamento interpersonale è collegato al tipo di attaccamento a Dio e, infine, intende indagare se esiste una connessione tra la

Vincenzo Pipino. Analisi dei processi evolutivi nella carriera deviante del “ladro più onesto d’Italia”
Psicologia

Vincenzo Pipino. Analisi dei processi evolutivi nella carriera deviante del “ladro più onesto d’Italia”

In questo lavoro rivolgiamo la nostra attenzione ad un personaggio molto particolare del panorama criminale del ‘900 italiano: Vincenzo Pipino. La sua carriera criminale inizia molto presto e con reati di criminalità diffusa.   In questo lavoro rivolgiamo la nostra attenzione ad un personaggio molto particolare del panorama criminale del

I pazienti psichiatrici forensi: fenomenologia sintomatologica e percorsi terapeutici farmacologici
Psichiatria Psicologia

I pazienti psichiatrici forensi: fenomenologia sintomatologica e percorsi terapeutici farmacologici

I pazienti psichiatrici forensi, ovvero coloro ai quali è stata diagnosticata una psicopatologia e hanno commesso un crimine violento, presentano delle differenze rispetto ai pazienti psichiatrici non forensi.    Infatti, i primi manifestano spiccata la tendenza alle condotte violente ed impulsive e hanno una molteplicità di disturbi psichiatrici in comorbidità,

Caino nella terra del rimorso
Psicologia

Caino nella terra del rimorso

Recuperare come società il dovere etico e morale di prendersi cura di chi ha un disagio, dovrebbe essere il tema principale di cui discutere quando avviene una tragedia di sangue, poiché molte ancora possano essere prevenute elaborando quei traumi sociali che come miti familiari si perpetuano di generazione in generazione,

Conscious Project: Systemic Path for the Rights. Il trattamento dei Sex Offenders presso la Casa Circondariale di Cassino (FR)
Psicologia Psicoterapia

Conscious Project: Systemic Path for the Rights. Il trattamento dei Sex Offenders presso la Casa Circondariale di Cassino (FR)

Il progetto Conscious è stato reinterpretato in termini di trattamento clinico-sanitario ed è stato adattato al contesto intramurario del carcere di Cassino (FR) affrontando le diverse sfide di un trattamento sanitario di questo tipo nei confronti dei sex offenders. Abstract A differenza di molti altri Paesi, che hanno sviluppato programmi

F.B.: la 8° storiella di Fantapsicologia
Psicologia

F.B.: la 8° storiella di Fantapsicologia

Il presidente della SOPSI, che fungeva da chairman, presentò i due relatori sottolineando la sinergia con cui le due correnti di pensiero che rappresentavano avevano negli anni concorso all’edificazione della Psichiatria pubblica e privata che faceva eccellere l’Italia nel campo dell’assistenza psichiatrica mondiale come l’OMS non smetteva di sottolineare.  

Storie in comunità – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica
Attualità Psicologia

Storie in comunità – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica

Come mai una persona che ha fatto esperienza delle privazioni a cui porta la dipendenza patologica, che ha capito che per fare solo quella cosa deve rinunciare a tutte le altre e a tutti gli altri: come mai continua a drogarsi? FATICA A CREDITO: STORIE PARZIALI DI DIPENDENZA PATOLOGICA –

La dipendenza e lo stile comportamentale – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica
Attualità Psicologia

La dipendenza e lo stile comportamentale – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica

Una persona, anche quando non usa sostanze, continua ad essere condizionata da determinati processi cognitivi, continua ad attribuire determinati significati alle esperienze e continua a provare determinate emozioni in risposta ai contesti in cui interagisce. FATICA A CREDITO: STORIE PARZIALI DI DIPENDENZA PATOLOGICA – (Nr. 4) La dipendenza e lo

Firmato il protocollo per l’assistenza psicologica nelle scuole tra Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi
Attualità Psicologia

Firmato il protocollo per l’assistenza psicologica nelle scuole tra Ministero dell’Istruzione e il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi

Pochi giorni fa è stato firmato dal presidente del CNOP David Lazzari il “Protocollo di intesa tra il Ministero dell’Istruzione ed il CNOP per il supporto psicologico nella Scuola”, protocollo già approvato all’unanimità dal Consiglio Nazionale in data 25 settembre.   La dura realtà nella quale siamo precipitati in seguito all’emergenza

La dipendenza patologica e lo scambio comunicativo – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica
Psicologia

La dipendenza patologica e lo scambio comunicativo – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica

Durante un dialogo facciamo ipotesi e deduzioni rispetto a ciò che diciamo o censuriamo, in uno schema che si può definire comportamento governato da supposizioni. Questo accade anche nell’ambito della dipendenza patologica. FATICA A CREDITO: STORIE PARZIALI DI DIPENDENZA PATOLOGICA – (Nr. 3) La dipendenza patologica e lo scambio comunicativo

La dipendenza patologica e la comunità in cambiamento – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica
Psichiatria Psicologia

La dipendenza patologica e la comunità in cambiamento – Fatica a credito: storie parziali di dipendenza patologica

Dire che il mondo sia cambiato o che il mondo delle dipendenze patologiche sia cambiato, sembra una frase fine a se stessa. Il cambiamento che abbiamo intorno, è avvenuto tanti anni fa, non solo per i tossicodipendenti ma per tutti noi. FATICA A CREDITO: STORIE PARZIALI DI DIPENDENZA PATOLOGICA –

Prigionieri, agenti di custodia e bullismo
Psicologia

Prigionieri, agenti di custodia e bullismo

Uno studio di pochi anni fa (Ireland et al.,2016) si è proposto di esplorare la natura degli atteggiamenti e delle componenti dell’ambiente sociale e fisico che sono associati ad atteggiamenti che favorirebbero il bullismo nelle carceri.   Infatti, ricerche passate hanno riportato stime di bullismo in tale contesto fino all’81%

Psicologo e salute mentale: a che punto siamo?
Psicologia

Psicologo e salute mentale: a che punto siamo?

Mai come in questo periodo si sente parlare dell’importanza della salute mentale e si invoca alla presenza dello Psicologo nei vari punti strategici della nostra società.   Sicuramente questo periodo che stiamo vivendo poteva (e può) diventare uno stimolo a fare davvero qualcosa in più, a incidere meglio sul favorire

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario