Il Prof. Oliver Sacks affetto da un tumore terminale, condivide i suoi pensieri in una lettera aperta

Neurologo di fama mondiale e professore presso la New York School of Medicine, ha recentemente scoperto di avere un tumore in fase terminale...

ID Articolo: 107155 - Pubblicato il: 19 febbraio 2015
Messaggio pubblicitario SFU BANNE MAGISTRALE 2018-03
Condividi

 

Oliver Sacks, neurologo di fama mondiale e professore presso la New York School of Medicine, ha recentemente scoperto di avere un tumore in fase terminale. In questa commovente lettera aperta pubblicata sul New York Times condivide con il mondo le sue considerazioni su questa nuova, grave, consapevolezza:

 

I feel a sudden clear focus and perspective. There is no time for anything inessential. I must focus on myself, my work and my friends. I shall no longer look at “NewsHour” every night. I shall no longer pay any attention to politics or arguments about global warming.

This is not indifference but detachment — I still care deeply about the Middle East, about global warming, about growing inequality, but these are no longer my business; they belong to the future. I rejoice when I meet gifted young people — even the one who biopsied and diagnosed my metastases. I feel the future is in good hands.

I have been increasingly conscious, for the last 10 years or so, of deaths among my contemporaries. My generation is on the way out, and each death I have felt as an abruption, a tearing away of part of myself. There will be no one like us when we are gone, but then there is no one like anyone else, ever. When people die, they cannot be replaced. They leave holes that cannot be filled, for it is the fate — the genetic and neural fate — of every human being to be a unique individual, to find his own path, to live his own life, to die his own death…

Oliver Sacks on Learning He Has Terminal CancerConsigliato dalla Redazione

Oliver Sacks - Professor of Neurology at the NYU School of Medicine
I am now face to face with dying. But I am not finished with living. (…)

Tratto da: New York Times

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Articoli su: Accettazione

Indicatori e interventi di miglioramento della qualità di vita e del benessere in pazienti con malattie neuromuscolari
Psicologia Psicoterapia

Indicatori e interventi di miglioramento della qualità di vita e del benessere in pazienti con malattie neuromuscolari

La qualità di vita e il benessere sono spesso limitati negli adulti con malattie neuromuscolari. Questi disturbi sono eterogenei e condividono la proprietà della disabilità fisica connessa alla progressiva debolezza muscolare (Walklet et al., 2016). Stefania Pedroni – OPEN SCHOOL Studi Cognitivi, Modena   L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce

Lucia, una storia di depressione vissuta all’ombra del vulcano – Un caso clinico trattato con la Terapia Metacognitiva Interpersonale.
Psicologia Psicoterapia

Lucia, una storia di depressione vissuta all’ombra del vulcano – Un caso clinico trattato con la Terapia Metacognitiva Interpersonale.

I pazienti affetti da HIV presentano livelli di depressione almeno doppi rispetto alla popolazione non infetta, con un tasso più alto nella popolazione femminile. I pazienti, tra il 4 e il 14% dei casi, mostrano un disturbo grave ed almeno il 30% di essi presenta segni di depressione.   Da

Il fine vita: aspetti psicologici, etici e giuridici – Report del convegno di Palermo
Attualità Psicologia

Il fine vita: aspetti psicologici, etici e giuridici – Report del convegno di Palermo

Obiettivo dell’ANIMO, Associazione Nazionale Infermieri Medicina Ospedaliera, è quello di sensibilizzare a una riflessione sul senso del prendersi cura e del supporto professionale nel fine vita, includendo gli aspetti legati alla volontà espressa dal paziente e collaborando a stretto contatto con i medici internisti, rappresentati dall’associazione FADOI.   Etica, psicologia,

Aborto e lutto perinatale: il dolore della perdita di un figlio
Psicologia

Aborto e lutto perinatale: il dolore della perdita di un figlio

La perdita di un figlio in gravidanza o nell’immediato post-partum è un evento luttuoso, che comporta una serie di reazioni psicologiche e comportamentali. Spesso il lutto perinatale è un’esperienza traumatica che richiede del tempo per essere elaborata.   La perdita di un figlio in gravidanza o nell’immediato post-partum è un

Jon Kabat-Zinn, scopriamo la Mindfulness – Introduzione alla Psicologia
Psicologia

Jon Kabat-Zinn, scopriamo la Mindfulness – Introduzione alla Psicologia

Il programma MBSR creato e messo a punto da Jon Kabat-Zinn ha lo scopo di aiutare le persone a ridurre il dolore e lo stress attraverso un percorso strutturato, in cui si uniscono la tecnica Mindfulness ad aspetti scientifici e psicoeducativi.  Realizzato in collaborazione con la Sigmund Freud University, Università di

Approcci psicoterapeutici per i pazienti affetti da sclerosi multipla
Neuroscienze Psicologia Psicoterapia

Approcci psicoterapeutici per i pazienti affetti da sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia infiammatoria neurodegenerativa del sistema nervoso centrale la cui natura è autoimmunitaria, che si manifesta su una base genetica con l’interazione di fattori ambientali. Tale patologia presenta un decorso imprevedibile e la disabilità da essa provocata è dovuta a infiammazione e degenerazione nel SNC, con

Wonder: un film sulla diversità, l’inclusione e la famiglia – Recensione del film
Psicologia

Wonder: un film sulla diversità, l’inclusione e la famiglia – Recensione del film

Wonder è il film tratto dall’omonimo libro di R.J. Palacio . È un racconto trasversale che abbraccia diversi argomenti. Si spazia dal tema della diversità, dell’inclusione a tematiche quali la famiglia, il senso di sè, l’adolescenza.    Wonder: la trama Il personaggio principale è un bambino di 12 anni, August

Wonder: un film sentimentale su un bambino affetto da una deformazione facciale
Psicologia

Wonder: un film sentimentale su un bambino affetto da una deformazione facciale

Wonder è un film volutamente sentimentale, a tratti prevedibile, che strappa allo spettatore autentici sorrisi e inevitabili lacrime. La sua intensità consiste nel raccontare verità semplici e fondamentali, che ogni tanto è necessario recuperare. E’ questo che lo rende un film da suggerire a tutti. Giorgia Maestri   Info Un film

Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships – Interview with Dr. John Amodeo, author of the book
English Psicologia Psicoterapia

Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships – Interview with Dr. John Amodeo, author of the book

John Amodeo is a psychotherapist expert in love and couple, author of the book Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships, which won the Spirituality and Practice Award as one of the best spiritual books of 2013, as well as the 2014 Silver Independent Publisher Book Award in

Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships – Intervista all’autore Dr. John Amodeo
Psicologia Psicoterapia

Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships – Intervista all’autore Dr. John Amodeo

John Amodeo è uno psicoterapeuta esperto in amore e coppie, autore del libro “Dancing with Fire: A Mindful Way to Loving Relationships”, con cui ha vinto lo Spiritual and Practice Aware come uno dei migliori libri spirituali del 2013, nonché il Silver Independent Publisher Book Award 2014 nella categoria relazioni.

Collateral beauty: la metafora nella rielaborazione del lutto
Psicologia

Collateral beauty: la metafora nella rielaborazione del lutto

Collateral Beauty: Ma che cosa è la bellezza collaterale? Come si può parlare di bellezza quando la tematica principale del film è la perdita di una persona cara? La messa in scena architettata dai colleghi del protagonista mette in evidenza che Morte, Tempo e Amore sono strettamente collegati fra di

Fare ACT con SITCC Toscana e Barbara Barcaccia
Psicoterapia

Fare ACT con SITCC Toscana e Barbara Barcaccia

La giornata formativa di introduzione generale all’Acceptance and Commitment Therapy (ACT), tenuta dalla Prof.ssa Barbara Barcaccia, didatta APC-SPC e docente di “Accettazione e mindfulness in psicoterapia” presso la Facoltà di Psicologia, Sapienza Università di Roma, si è svolta il 16 dicembre a Firenze ed è stata organizzata e promossa dalla

Ambulatorio di cardiologia pediatrica: un cuore che può rinascere
Psicologia

Ambulatorio di cardiologia pediatrica: un cuore che può rinascere

In cardiologia pediatrica si riscontra spesso un’inibizione degli stati emozionali: proprio in questo contesto prevalgono delle condotte inibitorie nei confronti delle emozioni dei bambini e delle loro famiglie. Sofia Tavella, Lorella Cartia, Marialuisa Macedone, Beatrice Plini, Elisabetta Masciotta          Il contesto ospedaliero, anche in età pediatrica, rappresenta oggi una realtà

ACT per il dolore cronico – Report dal workshop esperienziale di Verona, 10 novembre 2017
Psicoterapia

ACT per il dolore cronico – Report dal workshop esperienziale di Verona, 10 novembre 2017

Si è svolto a Verona nella giornata di venerdì 10 novembre il workshop esperienziale sull’Acceptance and Commitment Therapy (ACT) per il trattamento del dolore cronico e l’ottavo incontro nazionale dell’ormai collaudato GIS “ACT-for Health”. Eleonora Geccherle   L’analisi funzionale e l’assessment del paziente con dolore cronico L’iniziativa è stata promossa

Quando il lutto diventa patologico: il lutto complicato secondo il DSM-5
Psichiatria Psicologia

Quando il lutto diventa patologico: il lutto complicato secondo il DSM-5

Il DSM-5 ha proposto la diagnosi di disturbo da lutto persistente e complicato per indicare proprio quelle condizioni in cui le manifestazioni acute del lutto, con vissuti a stampo negativo, di tristezza, colpa, invidia, rabbia, associati a persistenti ruminazioni relative alle cause, circostanze e conseguenze della perdita, permangono se sono trascorsi

L’accettazione dell’invecchiamento: una strategia protettiva in età avanzata
Psicoterapia

L’accettazione dell’invecchiamento: una strategia protettiva in età avanzata

Accettazione dell’ invecchiamento: Un possibile modo per mantenere nelle ultime decadi di vita un’alta percezione di qualità della vita potrebbe essere quello di fare leva sull’accettazione psicologica, uno dei processi al centro dell’Acceptance and Commitment Therapy (ACT; Hayes, Strosahl, & Wilson, 1999, 2012). L’ACT è una terapia comportamentale che appartiene agli

Siamo tutti completamente fuori di noi (2015) di Karen Joy Fowler – Recensione del libro
Cultura Psicologia

Siamo tutti completamente fuori di noi (2015) di Karen Joy Fowler – Recensione del libro

Siamo tutti completamente fuori di noi di Karen Joy Fowler è un libro che parla di attaccamento, perdita, colpa, perdono di sé e degli altri. Un ventaglio di sentimenti che ruotano intorno ad un legame fraterno molto particolare. Costanza Valentini   La particolarità e l’interesse proprie di questo romanzo non riguardano

Psicologia Buddhista e Terapia Cognitivo Comportamentale (2016) – Recensione
Psicologia Psicoterapia

Psicologia Buddhista e Terapia Cognitivo Comportamentale (2016) – Recensione

Psicologia buddhista: Un valido aiuto per i terapeuti CBT che si vogliono addentrare nell’origine delle terapie di terza ondata. Un manuale di circa 300 pagine ricco sia di evidenze empiriche e ricerche recenti, sia di filosofia e tradizione buddhista.   La psicologia buddhista A partire dalla cultura degli anni ’60

L’impulsività e la disregolazione emotiva: come tollerare la sofferenza
Psicoterapia

L’impulsività e la disregolazione emotiva: come tollerare la sofferenza

L’ accettazione della sofferenza è un obiettivo fondamentale nella vita di chiunque e soprattutto di chi, quando prova emozioni intense e dolorose, tende ad agire con impulsività, peggiorando in questo modo le situazioni che in quel momento sono già di per sé dolorose. Marianna Palermo, OPEN SCHOOL Studi Cognitivi Milano

Il supporto psicologico nel percorso riabilitativo
Psicologia

Il supporto psicologico nel percorso riabilitativo

Alcuni studi mostrano l’efficacia dell’ intervento psicologico durante il trattamento fisioterapico, specialmente per quel che riguarda il riconoscimento delle emozioni presenti nella fase di riabilitazione e l’utilità del sostegno psicologico per il raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico. Silvia Pomi, Lorena Menta   La fisioterapia è una disciplina che si

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da