Messaggio pubblicitario

Psicofarmacologia

Leggi tutti gli articoli che parlano di Psicofarmacologia
Condividi

Articoli su Psicofarmacologia

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI): quali sono le ragioni per cui su alcuni pazienti non sono efficaci?
Neuroscienze Psichiatria

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI): quali sono le ragioni per cui su alcuni pazienti non sono efficaci?

Un recente studio ha indagato le ragioni per cui alcuni pazienti si dimostrano non rispondenti agli SSRI, i farmaci più usati nella cura della depressione..

MDMA e psicoterapia: efficacia nel trattamento del Disturbo da Stress Post-Traumatico
Neuroscienze Psichiatria Psicoterapia

MDMA e psicoterapia: efficacia nel trattamento del Disturbo da Stress Post-Traumatico

MDMA e psicoterapia nel trattamento del PTSD: un recente studio ha valutato l’efficacia di questi 2 trattamenti combinati per pazienti

L’interazione della cannabis terapeutica con le benzodiazepine
Neuroscienze Psichiatria Psicologia Psicoterapia

L’interazione della cannabis terapeutica con le benzodiazepine

Cannabis terapeutica e benzodiazepine: uno studio ha analizzato quanti pazienti trattati col farmaco ne sospendono l’assunzione a favore della cannabis

Ketamina e Depressione: sperimentazione sui topi di laboratorio
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Ketamina e Depressione: sperimentazione sui topi di laboratorio

La ketamina sembra agire sulle dinamiche cerebrali coinvolte nella depressione attraverso un meccanismo di spinogenesi collegato a una riduzione dei sintomi

ADHD: gli esiti di una buona compliance al trattamento farmacologico
Psichiatria Psicologia

ADHD: gli esiti di una buona compliance al trattamento farmacologico

Lo studio ha indagato la relazione fra aderenza al trattamento con metilfenidato nell’infanzia e uso di antidepressivi in adolescenza in pazienti con ADHD

L’insorgenza di psicosi nei pazienti con ADHD a seguito dell’assunzione di anfetamine e metilfenidato
Psichiatria Psicologia

L’insorgenza di psicosi nei pazienti con ADHD a seguito dell’assunzione di anfetamine e metilfenidato

L’assunzione di farmaci psicostimanti in pazienti ADHD sembra associato ad un rischio maggiore di psicosi, con un’incidenza pari a 1 su 600 pazienti.

L’ecstasy migliorerebbe la cooperazione…ma ad una condizione
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

L’ecstasy migliorerebbe la cooperazione…ma ad una condizione

Ecstasy: una recente ricerca afferma che l’assunzione di questa sostanza aumenterebbe, in alcuni casi, la propensione delle persone a cooperare

Psicopillole. Per un uso etico e strategico dei farmaci (2017) di A. Caputo e R. Milanese – Recensione del libro
Psichiatria Psicologia

Psicopillole. Per un uso etico e strategico dei farmaci (2017) di A. Caputo e R. Milanese – Recensione del libro

Alberto Capauto e Roberta Milanese, nel libro Psicopillole, ci illustrano i numeri dell’uso degli psicofarmaci oggi, in Italia e nel mondo. Analizzano un fenomeno che ha un forte impatto a livello sociale ed economico, oltre che sulla salute delle persone.

Buprenorfina: dalla terapia del dolore al trattamento della dipendenza da oppiacei – Introduzione alla Psicologia
Psichiatria Psicologia

Buprenorfina: dalla terapia del dolore al trattamento della dipendenza da oppiacei – Introduzione alla Psicologia

La buprenorfina è indicata per il trattamento del dolore, anche cronico. Essa è inoltre utilizzata nei programmi di disassuefazione dagli oppioidi.

Benzodiazepine: i farmaci per ridurre l’ansia – Introduzione alla psicologia
Psicologia

Benzodiazepine: i farmaci per ridurre l’ansia – Introduzione alla psicologia

Le benzodiazepine sono farmaci con proprietà ansiolitiche, sedative e miorilassanti, in grado di ridurre l’ansia e le sue manifestazioni fisiologiche

La ketamina contro il rischio di suicidio
Psichiatria

La ketamina contro il rischio di suicidio

E’ stato dimostrato che la ketamina può essere un buon candidato come farmaco contro il rischio di suicidio in chi è affetto da depressione.

I barbiturici: dalle proprietà ansiolitiche alla dipendenza – Introduzione alla Psicologia
Psichiatria Psicologia

I barbiturici: dalle proprietà ansiolitiche alla dipendenza – Introduzione alla Psicologia

I barbiturici sono ansiolitici che possono provocare dipendenza sia fisica che psicologica, per questo motivo oggi la loro prescrizione è limitata.

Non dimentichiamoci dell’odore: questione di genere
Neuroscienze

Non dimentichiamoci dell’odore: questione di genere

Uno studio sui topi ha dimostrato che la ketamina ha proprietà antidepressive, ma solo se la somministrazione viene effettuata da un uomo.

Allopregnanolone: un neurosteroide coinvolto nei disturbi di anoressia e obesità
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Allopregnanolone: un neurosteroide coinvolto nei disturbi di anoressia e obesità

Secondo una recente ricerca, donne con anoressia e donne obese presenterebbero livelli di allopregnanolone minori rispetto a quello delle donne normo-peso

Efficacia degli antidepressivi: le aspettative del paziente influenzano il trattamento?
Psichiatria

Efficacia degli antidepressivi: le aspettative del paziente influenzano il trattamento?

Uno studio ha dimostrato come le informazioni mediche sugli effetti degli antidepressivi possano influenzare gli esiti del trattamento.

I Disturbi d’ansia pediatrici: efficaci SSRI e terapia cognitivo-comportamentale
Psicologia

I Disturbi d’ansia pediatrici: efficaci SSRI e terapia cognitivo-comportamentale

Da una metanalisi risulta che gli SSRI e la terapia cognitivo comportamentale sono i più efficaci nel trattamento dei disturbi d’ansia in età pediatrica.

Combattere la depressione: stimolazione cerebrale o terapia farmacologica?
Neuroscienze Psichiatria

Combattere la depressione: stimolazione cerebrale o terapia farmacologica?

Un nuovo studio confronta l’effetto di antidepressivi con trattamenti per la depressione basati su stimolazione cerebrale, mettendone in dubbio l’efficacia.

Depressione: l’efficacia dei farmaci antidepressivi dipende anche dall’ambiente
Psichiatria Psicologia

Depressione: l’efficacia dei farmaci antidepressivi dipende anche dall’ambiente

I farmaci antidepressivi, che in parte aumentano la plasticità neurale, garantirebbero, in un ambiente favorevole, la riduzione dei sintomi depressivi.

Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Diventare Psicoterapeuta

Messaggio pubblicitario