Centri Clinici

L’insostenibile Leggerezza del Bugiardo Patologico

Il Bugiardo compulsivo non è manipolativo o almeno non lo è apertamente. Mentre, il bugiardo patologico è colui che mente incessantemente per ottenere qualcosa e lo fa senza curarsi delle conseguenze...

ID Articolo: 4208 - Pubblicato il: 16 dicembre 2011
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FENOMENOLOGIA DEL BUGIARDO PATOLOGICO.

L'insostenibile leggerezza del Bugiardo Patologico - © SCPixBit - Fotolia.com - Vostro marito o vostra moglie, il vostro compagno o la vostra compagna, o degli amici dicono tante bugie, spesso senza avere un risvolto pratico? Beh, escludendo ogni patologia a carico del destinatario della menzogna, è possibile si possa avere a che fare con un bugiardo patologico.

Prima di entrare nel vivo del discorso è opportuno comprendere la differenza fra bugiardi patologici e bugiardi compulsivi.

Il bugiardo compulsivo non mente per raggiungere un fine specifico, ma semplicemente per abitudine e soprattutto perché mentire lo fa stare meglio rispetto a quando racconta la verità. Essere sinceri per queste persone diventa un’impresa psicologicamente difficile, così mentono su qualsiasi cosa. La bugia diventa una risposta automatica ed irrefrenabile, compulsiva appunto. Questo tipo di bugiardo, non è manipolativo o almeno non lo è apertamente. Mentre, il bugiardo patologico è colui che mente incessantemente per ottenere qualcosa e lo fa senza curarsi delle conseguenze emotive e comportamentali che questo atteggiamento può avere sugli altri.

In questo caso l’abitudine alla menzogna è vista come meccanismo per affrontare la realtà. Il bugiardo patologico è in genere manipolativo, autocentrato e ben poco empatico rispetto alla dimensione psicologica delle altre persone.

La persona che mente ha interiorizzato da così tanto tempo il meccanismo della menzogna che riesce a conviverci in modo egosintonico e difficilmente percepisce il suo modo di fare come patologico.

 

Tamponico - Mammese - Autore dell'immagine: Costanza Prinetti

La manipolazione delle madri: il linguaggio Mammese

 

Il primo passo da realizzare è quindi l’autoconsapevolezza, ovvero rendersi conto di avere un problema su cui lavorare. In seconda battuta va sottolineato che, come ogni altro comportamento che offre comfort e fuga dallo stress, la menzogna può creare dipendenza e assuefazione, quindi si tratta di un qualcosa difficile da disimparare. Come per le tossicodipendenze, se non c’è una forte motivazione a smettere, è difficile che si possa approdare a cambiamenti strutturali per la persona. I bugiardi sono tanto abituati a mentire che, spesse volte, non riescono a distinguere più la realtà dalla fantasia. E’ come se la bugia andasse a sostituire la verità con dei contenuti compensatori che completano perfettamente il puzzle della realtà. Infine, la realtà stessa assume una connotazione di falsità e la bugia diventa la realtà.

 

La prima caratteristica che connota un bugiardo patologico è dichiararsi sostenitori della sincerità e dei valori. Si tratta di persone severamente malate, anche se appaiono normali in superficie, e il loro disturbo può provocare gravissime conseguenze a chi sta loro vicino.

Sono persone che non hanno consapevolezza della loro malattia e credono che mentire sia giusto al fine di proteggere il proprio ego per guadagnare dei benefici. Gli altri, naturalmente, ricevono dai danni gravi in risposta ai comportamenti spietatamente manipolatori, e mendaci messi in atto dal bugiardo. Fondamentalmente, si tratta di persone che sono in grado di inscenare una pantomima della realtà fino ad apparire sinceri al più attento osservatore.
A molti capita di incontrare e conoscere persone con tale disturbo; essi si presentano con grande attorialità, ipocrisia (“ipocrita”, in greco significa attore) e astuzia come persone buone e sincere, quindi utilizzano questa maschera come copertura al fine di poter mentire e raggirare con maggior efficacia. Perciò è molto difficile riconoscerli e si può facilmente diventarne vittima nelle relazioni di amicizia, di lavoro e sentimentali.

MENTIRE L’AMORE
  Messaggio pubblicitario A rendere ancora più complicata la situazione è la presenza di un pervasivo disturbo di personalità, in genere narcisistico, nei mentitori patologici.
I narcisisti amano troppo se stessi per riuscire ad amare gli altri. Secondo uno studio statunitense, pubblicato sul “Journal of Personality and Social Psychology”, non sono in grado di mantenere relazioni sentimentali felici e durature. Per il “narciso”, l’amore è un gioco in cui si deve fare sempre la “parte del leone”, per mantenere sempre il potere anche a costo di mentire, tradire e umiliare il partner.
La personalità narcisistica è risultata incompatibile con la possibilità di stabilire relazioni sentimentali soddisfacenti, durature e affettivamente importanti. Infatti, nonostante sia vero che per amare gli altri bisogna prima di tutto amare se stessi, i narcisisti, in realtà, non amano veramente se stessi, ma si sopravvalutano continuamente, a spese di chi sta loro vicino.
Lo studio mette poi in guardia chi cerca un partner: “attenzione a non confondere il narcisismo con l’autostima”, perché l’autostima si concilia benissimo con la capacità di amare, il narcisismo implica necessariamente lo sfruttamento e l’umiliazione del partner. Certo, spesso i narcisisti sono estremamente affascinanti e sfuggenti, ma alla “prova del cuore” rivelano gradualmente la loro vera natura: egoisti, infedeli, manipolatori, prepotenti.

Il manipolatore relazionale è egocentrico; un vampiro psico-affettivo che si nutre dell’essenza vitale delle sue prede. Critica, disprezza, colpevolizza, ricatta, ricordando agli altri i principi morali o il perseguimento della perfezione, ma questo solo quando gli torna utile. E per raggiungere i suoi scopi ricorre a ragionamenti pseudo-logici che capovolgono le situazioni a suo vantaggio.

Spesso la sua comunicazione è paradossale: messaggi opposti in double bind, a cui è impossibile rispondere senza contraddirsi, oppure deforma il significato del discorso.
Si auto-commisera, si deresponsabilizza, non formula richieste esplicite e chiare. Non tollera i rifiuti, vuol sempre avere l’ultima parola per trarre le sue conclusioni, pur non condivise. Muta opinioni e decisioni. Soprattutto mente, insinua sospetti, riferisce malintesi . Simula somatizzazioni ed autosvalutazioni, ma dimostra sostanzialmente disinteresse affettivo.
Si tratta, insomma, di personalità disturbate e disturbanti, con cui ci si può legare sentimentalmente per venire immancabilmente destabilizzati dalla loro perfida influenza.

Messaggio pubblicitario Concludo citando Kundera ne “L’insostenibile leggerezza dell’essere”: quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insostenibile. Forse solo la vivacità e la mobilità dell’intelligenza sfuggono a questa condanna. Chi è pesante non può fare a meno di innamorarsi perdutamente di chi vola lievemente nell’aria, tra il fantastico e il possibile, mentre i leggeri sono respinti dai loro simili e trascinati dalla ‘compassione’ verso i corpi e le anime possedute dalla pesantezza. Era la vertigine. L’ottenebrante, irresistibile desiderio di cadere. La vertigine potremmo anche chiamarla ebbrezza della debolezza. Ci si rende conto della propria debolezza e invece di resisterle, ci si vuole abbandonare a essa: la bugia.

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Vazire, S. & Gosling, S. D. (2004). e-Perceptions: Personality impressions based on personal websites. Journal of Personality and Social Psychology, 87, 123-132.
  • Vazire, S., Naumann, L. P., Rentfrow, P. J., & Gosling, S. D. (2008). Portrait of a narcissist: Manifestations of narcissism in physical appearance. Journal of Research in Personality, 42, 1439-1447.
  • Giuseppe Maria Silvio Ierace, (2004). Solstizio D’Estate. Arnoldi editore.
  • Milan Kundera, (2003). L’insostenibile leggerezza dell’essere, Adelphi

Gli ultimi articoli di State of Mind:

La Mantide Penitente
Psicologia

La Mantide Penitente

Quanto gli effetti della comunicazione persuasiva possono essere pervasivi nella vita personale di ogni individuo, tanto da condizionarne le scelte più intime e decisive per la propria esistenza?    Da quando nel 1929 Edward Louis Bernays ha pubblicato la sua celebre opera Propaganda, lo studio della comunicazione persuasiva ha subito

L’epigenetica e il mondo prenatale
Neuroscienze Psicologia

L’epigenetica e il mondo prenatale

L’eredità genetica e quella epigenetica sembrano partorite dalle rispettive esperienze dei caregiver, i quali mostrano durante l’epoca prenatale una gamma di modificazioni chimico-fisiologiche, capaci di incidere sui vari livelli di cura nei confronti di chi si porta in grembo.   Il ruolo dell’epigenetica nelle prime fasi di vita La programmazione

Body Shaming e New Media
Psichiatria Psicologia

Body Shaming e New Media

Deridere qualcuno perché “troppo grasso” o “troppo magro”, “troppo muscoloso” o “troppo esile”, “troppo alla moda” o “troppo fuori moda”: è questa una delle tante forme attraverso cui il Body Shaming, letteralmente derisione del corpo, può manifestarsi.    Già durante il IV secolo A.C., all’interno dei versi di poeti antichi,

Il Potere della Discordia (2021) Il nuovo libro di E. Tronick e C.M. Gold – Recensione
Psicologia

Il Potere della Discordia (2021) Il nuovo libro di E. Tronick e C.M. Gold – Recensione

Il potere della discordia, un libro che offre una visione nuova delle nostre capacità di relazionarci con gli altri e noi stessi, mettendo in luce gli elementi fondamentali: i fallimenti e la disorganizzazione, nonché la flessibilità e la resilienza per interagire e crescere.   Il libro è il frutto di

Gamification: riabilitare i pazienti con disturbi neurocognitivi tramite l’utilizzo di videogiochi
Psicologia

Gamification: riabilitare i pazienti con disturbi neurocognitivi tramite l’utilizzo di videogiochi

Nel tempo si è sviluppata una branca particolarmente innovativa del training cognitivo che si focalizza sull’applicazione di meccanismi legati a videogiochi per coinvolgere i pazienti e generare benefici motivazionali: la Gamification.    Il training cognitivo è una pratica ampiamente diffusa in ambito neuropsicologico e riabilitativo che si fonda su un

Le naturali ragioni del collettivismo
Psicologia

Le naturali ragioni del collettivismo

In tempi brevi sembra che l’egoismo paghi, ma la società ha bisogno dell’aiuto vicendevole per evolvere.   Le piante hanno un’architettura modulare con funzioni cooperative e un’intelligenza distribuita, senza avere dei centri di comando precisi, e sono in grado di cooperare con altri vegetali per il bene dell’ambiente in comune.

Cinema, metafore e psicoterapia (2021) di Isabel Caro Gabalda – Recensione del libro
Psicologia

Cinema, metafore e psicoterapia (2021) di Isabel Caro Gabalda – Recensione del libro

In generale il libro Cinema, metafore e psicoterapia, oltre che una piacevole e scorrevole lettura, può essere utile a un terapeuta sia come suggerimento di film che possono essere usati in terapia come metafore terapeutiche, sia come lettura guidata ai diversi livelli di lettura possibili degli stessi film.    Ho

I grandi pensieri vengono dal Cuore. Educare all’ascolto (2021) di Eugenio Borgna – Recensione
Psicologia

I grandi pensieri vengono dal Cuore. Educare all’ascolto (2021) di Eugenio Borgna – Recensione

“Nulla si comprende di una sofferenza psichica nelle sue diverse forme di espressione, se non si conoscono gli intrecci emozionali ardenti e complessi che sono in essa”, avverte l’autore del libro I grandi pensieri vengono dal Cuore.   Il cuore è la pietra angolare dell’intera rassegna di opere di Eugenio Borgna,

“Mi piaccio così come sono”. Quali fattori favoriscono la concezione Body Positive?
Psicologia

“Mi piaccio così come sono”. Quali fattori favoriscono la concezione Body Positive?

Il body positive è un movimento sociale che porta alla luce modelli corporei non corrispondenti agli iconici ideali di magrezza, snellezza, perfezione proporzionale o cutanea.   Solitamente, è difficile trovare immagini di cosiddetti “corpi normali” in riviste, trasmissioni televisive e social networks, anche se negli ultimi tempi si sta creando

Pandemia e ritiro sociale in adolescenza: hikikomori – VIDEO dal webinar di Studi Cognitivi L’Aquila
Psicologia

Pandemia e ritiro sociale in adolescenza: hikikomori – VIDEO dal webinar di Studi Cognitivi L’Aquila

Le misure contenitive messe in atto per la pandemia possono aver rinforzato delle credenze positive sulla possibilità di iniziare a condurre uno stile di vita tipico degli Hikikomori, anche in società culturalmente diverse da quella che ha dato vita a questo fenomeno. Studi Cognitivi L’Aquila ha organizzato un incontro sull’argomento.  

Positivo
Psicologia

Positivo

Se in passato il termine positivo rimandava a qualcosa di piacevole, oggi invece suscita nei più un senso di allarme e pericolo.    L’abituazione rappresenta un processo di apprendimento, il più semplice e il meno dispendioso, in quanto avviene in maniera del tutto inconscia. Attraverso gli studi di Kandel sulla

Benessere e resilienza nella longevità all’epoca del Covid-19 – Report dal XIV Convegno Nazionale di Psicologia dell’Invecchiamento
Psicologia

Benessere e resilienza nella longevità all’epoca del Covid-19 – Report dal XIV Convegno Nazionale di Psicologia dell’Invecchiamento

Il 29 Maggio si è tenuto il Convegno Nazionale organizzato dalla Società Italiana di Psicologia dell’Invecchiamento (SIPI).   Anche quest’anno, come il precedente, è stata utilizzata la modalità a distanza tramite la piattaforma Zoom, con la possibilità di scegliere le sessioni tematiche di interesse attraverso la predisposizione di stanze parallele.

Un modo lo trovo (2020) di Paola Napoleone – L’esperienza del cancro in chiave narrativa e psicologica
Psicologia

Un modo lo trovo (2020) di Paola Napoleone – L’esperienza del cancro in chiave narrativa e psicologica

“La vera tenerezza non si confonde con nulla. È silenziosa” (Achmatova, 2020). Titola così, uno dei primi capitoli, l’autrice del libro Un modo lo trovo.   Paola Napoleone, psicologa e scrittrice, scrive un romanzo che nasce da un incontro, da una storia vera (solo i nomi sono stati cambiati), e

Meta-analisi dei trattamenti psicologici: possibili implicazioni metodologiche e conseguenze sull’attendibilità del dato
Psicologia

Meta-analisi dei trattamenti psicologici: possibili implicazioni metodologiche e conseguenze sull’attendibilità del dato

Nonostante l’obiettivo per cui la meta-analisi nasce sia proprio superare i limiti di ciascun studio singolo, spesso si verifica un effetto iatrogeno secondo cui alcuni limiti metodologici non solo non vengono superati, ma addirittura esacerbati: se ne aggiungono ulteriori e spesso ancora più ostici.    La meta-analisi è una tecnica

Programma di prevenzione primaria e secondaria dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione: attività conoscitive e di sensibilizzazione in tempo di COVID-19 – Comunicato stampa
Psicologia Psicoterapia

Programma di prevenzione primaria e secondaria dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione: attività conoscitive e di sensibilizzazione in tempo di COVID-19 – Comunicato stampa

Comunicato stampa Al via il Progetto annuale promosso dall’Associazione Voci dell’Anima e finanziato con il contributo della Fondazione di Sardegna    L’Istituto Superiore di Sanità ha recentemente evidenziato come l’emergenza da COVID-19 abbia determinato un aumentato rischio di ricaduta e peggioramento dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione (DCA), un maggiore

La ‘ricerca’ del lavoro passa da se stessi
Psicologia

La ‘ricerca’ del lavoro passa da se stessi

Il contesto lavorativo odierno è sempre più complesso, risulta quindi sempre più vantaggioso individuare le variabili personali coinvolte nelle varie fasi dell’esperienza di lavoro. Infatti, oggi più che mai, occorre fare affidamento sulle qualità e potenzialità di ciascuno, cercando di sviluppare le capacità resilienti laddove sono carenti.   Introduzione  Com’è

Lessico psicologico in età prescolare, scolare e adolescenziale: vantaggi e svantaggi
Psicologia

Lessico psicologico in età prescolare, scolare e adolescenziale: vantaggi e svantaggi

Il lessico psicologico è una forma particolare di linguaggio caratterizzata da nomi e verbi per attribuire a sé o agli altri stati fisiologici, percettivi, volitivi, emotivi, cognitivi, morali e socio-relazionali. L’uso adeguato di tali termini riflette non solo abilità linguistiche, ma anche meta-rappresentazionali.    Per descrivere quelli che sono i

Le emozioni nelle organizzazioni: un possibile sguardo psicodinamico
Psicologia

Le emozioni nelle organizzazioni: un possibile sguardo psicodinamico

Quando nelle organizzazioni viene a mancare la capacità di mentalizzazione, si determina un’impossibilità di elaborare le emozioni, di attribuire senso all’esperienza e, probabilmente, la sua rappresentazione mentale del contesto organizzativo avrà come oggetto un luogo di frustrazione, incertezza, minaccia.   Nonostante il vecchio cliché sull’ambiente lavorativo come luogo privo di

Le origini della creatività (2018) di Edward O. Wilson – Recensione del libro
Psicologia

Le origini della creatività (2018) di Edward O. Wilson – Recensione del libro

The Origin of Creativity  pubblicato in Italia da Raffallo Cortina per la prima volta nel 2017, nella traduzione curata da Allegra Panini, è un saggio  di Edward O. Wilson, professore di biologia presso la Harvard University, fondatore della sociobiologia e vincitore di due premi Pulizer.    Quest’opera di Wilson, che

Concerti che danno alla testa! Musica live e registrata fanno muovere il nostro corpo in modi differenti?
Psicologia

Concerti che danno alla testa! Musica live e registrata fanno muovere il nostro corpo in modi differenti?

Un concerto di musica dal vivo è un piacevole evento sociale che si colloca tra le forme più memorabili e viscerali di rappresentazione musicale.   Ma cosa spinge gli ascoltatori ad assistere ai concerti, a volte con considerevoli spese, quando potrebbero ascoltare le registrazioni delle stesse canzoni direttamente da casa?

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 20, media: 3,75 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario