Messaggio pubblicitario

Neuroscienze e Scienze Cognitive: 18 Borse di Studio per Dottorati a Trento

Brain & Cognitive Sciences: 18 borse di studio per programmi di Dottorato presso l'università di Trento. DEADLINE per applications: 4 Giugno 2015

ID Articolo: 109591 - Pubblicato il: 27 aprile 2015
Neuroscienze e Scienze Cognitive: 18 Borse di Studio per Dottorati a Trento
Messaggio pubblicitario SFU Presentazioni Settembre 2019
Condividi

CIMEC TRENTO HEAD

 

 

Gli ultimi articoli su: Neuroscienze

Disturbo della condotta femminile: attività ridotta della corteccia prefrontale dorsolaterale
Neuroscienze Psicologia

Disturbo della condotta femminile: attività ridotta della corteccia prefrontale dorsolaterale

Attraverso l’uso della risonanza magnetica funzionale (fMRI) alcuni ricercatori dell’Università di Zurigo hanno indagato i pattern di regolazione delle emozioni nelle ragazze adolescenti con diagnosi di Disturbo della condotta.   L’adolescenza è un periodo della vita caratterizzato da profondi cambiamenti emotivi, per questo l’adolescente ha bisogno di acquisire nuove abilità

Attività microcircuitale in diretta: una svolta per le Neuroscienze
Neuroscienze

Attività microcircuitale in diretta: una svolta per le Neuroscienze

Un recente studio basato sull’uso del processo di optogenetica parzialmente modificato, ha permesso per la prima volta di osservare “in diretta” l’attività dei neuroni. Le applicabilità sono enormi. Questa tecnologia apre una nuova finestra che potrebbe avere un effetto trasformativo nell’ambito delle neuroscienze.   Per anni gli scienziati hanno cercato

Nerve Transfers: utilizzata per la prima volta in Italia la tecnica per il recupero delle funzioni delle mani in pazienti tetraplegici
Attualità Neuroscienze

Nerve Transfers: utilizzata per la prima volta in Italia la tecnica per il recupero delle funzioni delle mani in pazienti tetraplegici

Utilizzata per la prima volta in Italia la tecnica del Nerve Transfers per il recupero delle funzioni delle mani in un paziente tetraplegico. Marco Tanini, Ilaria Bagnulo, Alessandro Toccafondi, Vittoria Falchini, Anna Manfriani   Nuovo trattamento per il recupero della funzione delle mani in pazienti tetraplegici Tetraplegico per un incidente

La cognizione sociale nei disturbi dell’umore – Parte I: le basi neurali della cognizione sociale nel Disturbo Bipolare
Neuroscienze Psichiatria

La cognizione sociale nei disturbi dell’umore – Parte I: le basi neurali della cognizione sociale nel Disturbo Bipolare

Studi di neuroimaging su pazienti con disturbo bipolare e campioni di controllo durante l’elaborazione delle emozioni facciali evidenziano, nel campione clinico, un’attivazione complessiva anomala in numerose aree cerebrali implicate nel riconoscimento delle emozioni, abilità alla base della cognizione sociale e implicata in molte delle difficoltà dei pazienti bipolari nell’interazione sociale.

È utile qualsiasi tipo di supporto sociale?
Neuroscienze Psicologia

È utile qualsiasi tipo di supporto sociale?

Una nuova ricerca sulle neuroscienze dimostra l’effetto neurofisiologico di diverse tipologie di supporto sociale all’esperienza di esclusione sociale Rosalba Morese   Il supporto sociale può cambiare il modo in cui percepiamo una situazione spiacevole, ma alcuni tipi di supporto sembrano più efficaci di altri. Un team internazionale guidato da Giorgia

Specchi nel cervello. Come comprendiamo gli altri dall’interno (2019) di Rizzolatti e Sinigaglia – Intervista a Giacomo Rizzolatti sul suo ultimo libro
Neuroscienze Psicoterapia

Specchi nel cervello. Come comprendiamo gli altri dall’interno (2019) di Rizzolatti e Sinigaglia – Intervista a Giacomo Rizzolatti sul suo ultimo libro

I neuroni specchio sono stati scoperti circa 20 anni fa, grazie all’importante contributo di Giacomo Rizzolatti. Si tratta di neuroni motori che si attivavano non solo quando viene effettuata un’azione, ma anche quando si vede qualcun altro svolgere un’azione simile. Nono solo.. i neuroni specchio sembrano avere un ruolo anche

La stimolazione transcranica a corrente diretta (tDCS) modula gli atteggiamenti impliciti verso il cibo nei disturbi alimentari – Riccione, 2019
Neuroscienze

La stimolazione transcranica a corrente diretta (tDCS) modula gli atteggiamenti impliciti verso il cibo nei disturbi alimentari – Riccione, 2019

Nel seguente articolo presentiamo il lavoro premiato come “Miglior poster di ricerca” al Forum di Ricerca in Psicoterapia 2019 di Riccione   Nel corso di questo studio la tDCS è stata applicata sulla corteccia prefrontale mediale (mPFC) sinistra e sull’extrastriate body area (EBA) destra di pazienti con disturbi del comportamento

L’interazione della cannabis terapeutica con le benzodiazepine
Neuroscienze Psichiatria Psicologia Psicoterapia

L’interazione della cannabis terapeutica con le benzodiazepine

Un recente studio preliminare ha mostrato che pazienti in cura farmacologica con benzodiazepine, ai quali era stata prescritta parallelamente l’utilizzo di cannabis terapeutica, hanno interrotto la preesistente terapia con benzodiazepine. Stafania Partipilo   Le benzodiazepine sono una classe di psicofarmaci aventi proprietà sedative, utilizzati prevalentemente per curare i sintomi legati

Comportamento sessuale, microbiota e rischio di infezione da HIV
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Comportamento sessuale, microbiota e rischio di infezione da HIV

Un gruppo di ricercatori dell’Anvirus University del Colorado Medical Campus ha indagato se le abitudini sessuali di una persona possono influenzare il microbiota ed il sistema immunitario, aumentando potenzialmente il rischio di infezione da HIV.   Il gruppo di ricerca è composto da Brent Palmer, professore associato di medicina nel

Impariamo a conoscere la mente dell’altro osservandolo e simulandone le scelte
Neuroscienze Psicologia

Impariamo a conoscere la mente dell’altro osservandolo e simulandone le scelte

Lo studio ha rivelato come i primati siano in grado di apprendere il valore da attribuire ad uno stimolo, sia tramite esperienza diretta sia dall’osservazione sociale di un loro simile che compie tale attribuzione; inoltre lo studio ha rivelato che l’amigdala sarebbe la struttura chiave per tale apprendimento vicario..  

Il ruolo dell’olfatto nella relazione affettiva
Neuroscienze Psicologia

Il ruolo dell’olfatto nella relazione affettiva

Quale ruolo gioca l’ olfatto nel mantenimento di una relazione sentimentale? Gli esseri umani, cosi come le altre specie che abitano il pianeta, hanno avuto necessità di dispositivi endogeni in grado di fornire informazioni utili a decifrare l’ambiente circostante, per interagire con questo in funzione delle sue caratteristiche peculiari e

L’attività microcircuitale che sottende la coscienza
Neuroscienze Psicologia

L’attività microcircuitale che sottende la coscienza

Come è possibile spiegare il fenomeno della coscienza all’interno dell’esperienza? Numerosi autori hanno cercato di avanzare ipotesi più o meno accreditate.. la risposta potrebbe essere nascosta all’interno del nostro cervello.   Una delle teorie più accreditate sul fenomeno della coscienza è la Integrated Information Theory che, partendo dalle proprietà fenomenologiche

Imparare a vedere: l’importanza delle esperienze visive precoci nell’organizzazione del sistema visivo
Neuroscienze Psicologia

Imparare a vedere: l’importanza delle esperienze visive precoci nell’organizzazione del sistema visivo

Ogni cosa che impariamo a riconoscere, che sia essa un oggetto con determinati forme e colori, che sia animato o inanimato o che sia un volto, in qualche modo va a modificare il nostro cervello.   In particolare sembrerebbe che un’ampia gamma di stimoli visivi possieda di diritto il suo

Disturbo dell’interesse sessuale: la funzione della sexual concordance
Neuroscienze Psicoterapia

Disturbo dell’interesse sessuale: la funzione della sexual concordance

Un nuovo studio indaga la relazione tra il funzionamento sessuale e la sexual concordance: le implicazioni potrebbero essere particolarmente rilevanti per la terapia del disturbo dell’interesse sessuale/arousal (SIAD – DSM 5). Giulia Samorè   Lo studio della sessualità umana è stato guidato per lungo tempo da un principio funzionalistico, volto

Bere durante la gravidanza è sicuro per il bambino?
Neuroscienze Psicologia

Bere durante la gravidanza è sicuro per il bambino?

La sindrome alcolica fetale (Fetal Alcohol Spectrum Disorder FADS) è stata riconosciuta come una delle principali cause di disabilità intellettiva, con conseguente deficit cognitivo significativo, nel 2-5% dei bambini.   Uno studio recente, condotto in USA, ha rilevato che il 10.2% delle donne in gravidanza consuma alcol. Tipicamente, la maggioranza

La resurrezione cerebrale: il ripristino della circolazione cerebrale e delle funzioni cellulari ore dopo la morte; esperimento su 32 teste di maiale.
Neuroscienze Psicologia

La resurrezione cerebrale: il ripristino della circolazione cerebrale e delle funzioni cellulari ore dopo la morte; esperimento su 32 teste di maiale.

Il sottile confine tra vita e morte affascina da secoli l’uomo e le scienze. Le innovazioni in tema di rianimazione hanno consentito che condizioni estremamente critiche divenissero trattabili e reversibili rendendo ancora più labile la separazione tra il concetto di vita e morte (Gottardello A, Tanini M.2019). Marco Tanini, Ilaria

Avere memoria di un’esperienza mai vissuta
Neuroscienze

Avere memoria di un’esperienza mai vissuta

Veniamo al mondo con una cassetta degli attrezzi tale che, dalla nascita, per tutta la nostra esistenza, possiamo apprendere e rispondere prontamente ed efficacemente agli stimoli ambientali esterni.. In stretta associazione all’apprendimento vi è un altro “attrezzo” che ci consente di sopravvivere: la memoria ovvero la capacità di codificare, immagazzinare

Ketamina e Depressione: sperimentazione sui topi di laboratorio
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Ketamina e Depressione: sperimentazione sui topi di laboratorio

La capacità della ketamina di diminuire i sintomi collegati alla depressione in modo rapido la rendono un importante oggetto di sperimentazione scientifica. Per questo motivo è importante capirne appieno gli effetti e le potenzialità per sviluppare nuovi e migliori trattamenti per la prevenzione, la diagnosi e la cura di questo

Quanto è veloce il tempo?
Neuroscienze Psicologia

Quanto è veloce il tempo?

Usando variabili sufficientemente sincronizzate fra loro, come il passare dei giorni o i meccanismi degli orologi, è possibile concepire il concetto di quando. Il fisico Carlo Rovelli (2017) interpreta questo fatto spiegando che possiamo integrare alcune informazioni dentro di noi come tracce del passato o come indizi premonitori del futuro, ma

Neuroni e sinapsi artificiali, il futuro dell’elettronica?
Neuroscienze Psicologia

Neuroni e sinapsi artificiali, il futuro dell’elettronica?

L’imitazione artificiale della dinamica fra sinapsi e neuroni nei sistemi cerebrali biologici è un tema che viene trattato da tempo nella filosofia e nella scienza, ma siamo lontani dai futuri ipertecnologici ai quali ci hanno abituato i film avveniristici.   L’avanzamento delle capacità informatiche si basa in particolare sulla riduzione

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Diventare Psicoterapeuta

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca