Messaggio pubblicitario PERFORMAT SRL BANNER 2020-02

Neuroscienze e Scienze Cognitive: 18 Borse di Studio per Dottorati a Trento

Brain & Cognitive Sciences: 18 borse di studio per programmi di Dottorato presso l'università di Trento. DEADLINE per applications: 4 Giugno 2015

ID Articolo: 109591 - Pubblicato il: 27 aprile 2015
Neuroscienze e Scienze Cognitive: 18 Borse di Studio per Dottorati a Trento
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

CIMEC TRENTO HEAD

 

 

Gli ultimi articoli su: Neuroscienze

Rimuginio e ruminazione: una possibile base neuroscientifica nel Default Mode Network
Neuroscienze Psicologia

Rimuginio e ruminazione: una possibile base neuroscientifica nel Default Mode Network

Rimuginio e ruminazione sono due processi cognitivi messi in atto dall’individuo nel tentativo di gestire la propria attivazione emotiva (con i relativi correlati fisiologici) e fanno parte di quella mole di strategie di coping ritenute disfunzionali se eccessivamente utilizzate.   Più precisamente il rimuginio (worry) viene definito come un pensiero

Sulle cause dei disturbi alimentari: la genetica
Neuroscienze Psichiatria Psicologia

Sulle cause dei disturbi alimentari: la genetica

I disturbi alimentari sono molto frequenti all’interno della popolazione. Al di là dei noti fattori di rischio di natura ambientale, psicologica o socio-culturali, studi sui gemelli hanno evidenziato l’importanza di fattori di natura genetica.   I disturbi alimentari comprendono anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbo da alimentazione incontrollata (detto anche

Vitamina D e sintomi psicotici: la carenza di vitamina D rappresenta un fattore di rischio?
Neuroscienze Psichiatria

Vitamina D e sintomi psicotici: la carenza di vitamina D rappresenta un fattore di rischio?

Un protocollo di ricerca pubblicato su Trials nel 2020, si è proposto di indagare l’effetto della somministrazione di Vitamina D nei soggetti con disturbi psicotici.   La vitamina D è un gruppo di pro-ormoni liposolubili, la cui principale fonte per l’organismo deriva dall’esposizione alle radiazioni solari e, in misura minore,

Alzheimer e deprivazione del sonno: non dormire aumenta la probabilità di sviluppare l’Azheimer?
Neuroscienze Psicologia

Alzheimer e deprivazione del sonno: non dormire aumenta la probabilità di sviluppare l’Azheimer?

La malattia di Alzheimer, conosciuta anche come morbo di Alzheimer, è la forma più comune di demenza degenerativa invalidante.   L’età di esordio è mediamente intorno ai 65 anni, l’incidenza raddoppia ogni 5 anni da dopo i 60 anni; si tratta di una demenza primaria, ciò significa che i fattori

Osservazioni sull’utilizzo di binaural-beats in ambito psicopatologico
Neuroscienze Psicologia

Osservazioni sull’utilizzo di binaural-beats in ambito psicopatologico

Dal 2005 al 2007 per 22 casi, reperiti presso presidi sanitari, il trattamento psicoterapico è stato implementato con sedute di binaural-beat allo scopo di osservare gli effetti immediati o a breve termine prodotti dall’applicazione di tale programma in soggetti con accertata psicopatia.   Le frequenze Binaural Beats, scoperte nel 1839

La pillola anticoncezionale: effetti sul cervello e sull’efficacia cognitiva
Neuroscienze Psicologia

La pillola anticoncezionale: effetti sul cervello e sull’efficacia cognitiva

La pillola anticoncezionale o pillola contraccettiva è un farmaco ormonale reversibile, utilizzato per la prevenzione del concepimento; tra i vari metodi contraccettivi la pillola anticoncezionale è risultata essere quella con la più alta percentuale di efficacia (Bradshaw, Mengelkoch, & Hill, 2020).   Si stima che la pillola anticoncezionale sia utilizzata

La scatola magica. All’origine delle neuroscienze (2019) di A. Cerasa e F. Tomaiuolo – Recensione del libro
Neuroscienze Psicologia

La scatola magica. All’origine delle neuroscienze (2019) di A. Cerasa e F. Tomaiuolo – Recensione del libro

La scatola magica è un prezioso lavoro, scritto “a due menti”, viene da dire, da Antonio Cerasa e Francesco Tomaiuolo, brillanti neuroscienziati contemporanei, per la collana Hoepli curata da Massimo Temporelli.   Cosa ha spinto Antonio Cerasa (ricercatore presso il CNR di Catanzaro e vincitore del premio Giancarlo Dosi per

L’effetto della Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) sugli schemi di memoria emotiva nei pazienti depressi
Neuroscienze Psicologia

L’effetto della Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) sugli schemi di memoria emotiva nei pazienti depressi

Un recente studio (Bovy et al., 2020) propone un’analisi del funzionamento degli schemi della memoria, tenendo conto della distorsione della memoria nei pazienti con depressione, che hanno schemi negativi particolarmente forti.   Uno dei principali sintomi cognitivi nella depressione è la maggior probabilità che gli individui depressi hanno di ricordare

Menopausa: un nuovo studio indaga l’associazione tra le vampate di calore e la diminuzione della memoria semantica nelle donne
Neuroscienze Psicologia

Menopausa: un nuovo studio indaga l’associazione tra le vampate di calore e la diminuzione della memoria semantica nelle donne

La menopausa può rappresentare un momento critico nella vita di una donna. Durante questa transizione, oltre alla sintomatologia (come le vampate) e alla necessità di una ridefinizione personale, non è insolito che venga riportato un declino nella memoria semantica per il materiale verbale.   Il climaterio è un processo biologico

Invecchiamento, massa muscolare e tessuto adiposo, come questi tre fattori influenzano l’intelligenza fluida
Neuroscienze Psicologia

Invecchiamento, massa muscolare e tessuto adiposo, come questi tre fattori influenzano l’intelligenza fluida

Invecchiare ha un effetto dannoso sull’intelligenza fluida dell’individuo, la quale è definita come la capacità di affrontare problemi logici nuovi indipendentemente dalle conoscenze acquisite; in parallelo, l’invecchiamento porta anche ad un aumento del tessuto adiposo e alla perdita della muscolatura.   L’invecchiamento è un naturale processo biologico che porta cambiamenti

L’utilizzo della Stimolazione Transcranica a Correnti Dirette (tDCS) nei disturbi da uso di sostanze
Neuroscienze Psicologia

L’utilizzo della Stimolazione Transcranica a Correnti Dirette (tDCS) nei disturbi da uso di sostanze

Lo studio del cervello ha affascinato gli scienziati di ogni epoca e gli effetti della corrente su di esso sono stati oggetto di un immenso interesse scientifico e non. Negli ultimi anni, la tDCS è stata sempre più utilizzata nella ricerca clinica psichiatrica ed in quella neuroscientifica di base con

Il pensiero consapevole e il pensiero automatico – Il top down e il bottom up in psicoterapia
Neuroscienze Psicologia Psicoterapia

Il pensiero consapevole e il pensiero automatico – Il top down e il bottom up in psicoterapia

I termini top down e bottom up sono utilizzati sempre più di frequente per indicare il pensiero consapevole, esecutivo, volontario, dichiarativo in contrapposizione a quello automatico, emotivamente carico, associativo, determinato da sensazioni corporee, difficilmente controllabile volontariamente. Da una parte il pensiero razionale, dall’altra il pensiero esperienziale, sensitivo-corporeo, intuitivo. Il presente

Chemioterapia e deficit cognitivi: in cosa consiste il ‘chemobrain’ e come trattarlo
Neuroscienze Psicologia

Chemioterapia e deficit cognitivi: in cosa consiste il ‘chemobrain’ e come trattarlo

Deficit cognitivi vengono riportati in circa il 50% dei casi di pazienti con cancro al seno in seguito a chemioterapia, nonostante solo nel 15-25% dei casi sia stato effettivamente individuato un declino cognitivo.   I passi in avanti e le scoperte in ambito oncologico sia dal punto di vista diagnostico

Natale con i tuoi? Il microbiota intestinale ha qualcosa da dire in merito!
Neuroscienze Psicologia

Natale con i tuoi? Il microbiota intestinale ha qualcosa da dire in merito!

Cosa vi viene in mente pensando al Natale? Forse i regali, forse l’atmosfera di festa, le luci e le decorazioni, con un po’ di fortuna la neve, sicuramente le attese e temute abbuffate natalizie, ma per molti è sicuramente sinonimo di tempo passato in famiglia.   Per quanto nell’iconografia natalizia

Il dolore nella Sclerosi Multipla: eterogeneità clinica e nuove prospettive di trattamento con tecniche di neurostimolazione non invasiva
Neuroscienze Psicologia

Il dolore nella Sclerosi Multipla: eterogeneità clinica e nuove prospettive di trattamento con tecniche di neurostimolazione non invasiva

La sclerosi multipla (SM) è una malattia neurologica ad esordio prevalente in età giovane-adulta (20-40 anni), che coinvolge il sistema nervoso centrale (SNC) mediante un meccanismo autoimmune che ha come bersaglio la mielina. Il dolore rappresenta un sintomo frequente ed eterogeneo in tale patologia, ma spesso trascurato e non adeguatamente

Che impatto ha la nostra psiche sul nostro sistema immunitario?
Neuroscienze Psicologia

Che impatto ha la nostra psiche sul nostro sistema immunitario?

A seconda del sistema di risposta allo stress attivato variano le implicazioni a livello immunitario: nel caso dell’attivazione del Sistema Nervoso Simpatico si osserva un aumento delle difese immunitarie, mentre con un attivazione dell’Asse Ipotalamo Ipofisi Surrene si assiste a uno scenario opposto.   Quando veniamo posti di fronte a

L’integrazione tra la Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) e la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale: intervista a Sandra Sassaroli e Giovanni Maria Ruggiero
Neuroscienze Psichiatria Psicoterapia

L’integrazione tra la Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) e la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale: intervista a Sandra Sassaroli e Giovanni Maria Ruggiero

La Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS) si associa a un miglioramento del tono dell’umore, delle capacità cognitive, di padronanza di sé e di auto regolazione. In sinergia con la psicoterapia produce i risultati migliori.   La redazione di State of Mind ha intervistato Sandra Sassaroli e Giovanni Maria Ruggiero, direttori scientifici dello

Sogni che fanno paura: il ruolo degli incubi nella regolazione emotiva
Neuroscienze Psicologia

Sogni che fanno paura: il ruolo degli incubi nella regolazione emotiva

Da molto tempo ci si chiede quale sia la funzione dei sogni e, mentre per Freud questi veicolavano significati nascosti alla mente cosciente dell’individuo, oggi siamo più propensi a vederli come tracce mnestiche spesso casuali, che vengono riproposte durante il sonno ed aiuterebbero il consolidamento della memoria semantica.   Il

Specchi nel cervello (2019) di G. Rizzolatti e C. Sinigaglia – Recensione del libro
Neuroscienze Psicologia

Specchi nel cervello (2019) di G. Rizzolatti e C. Sinigaglia – Recensione del libro

La risposta mirror riflette un meccanismo neuronale fondamentale per interagire con l’ambiente che ci circonda. Questa proprietà è presente in un’ampia gamma di neuroni con differenti caratteristiche funzionali, in diverse aree cerebrali ed in molteplici specie animali.    La concettualizzazione classica dei neuroni specchio – in grado di rispondere sia

Come si riorganizza il cervello dopo l’asportazione di un emisfero?
Neuroscienze

Come si riorganizza il cervello dopo l’asportazione di un emisfero?

Sebbene sia piuttosto semplice descrivere in cosa consista un’operazione di emisferectomia, molto più difficile è invece cercare di spiegare cosa comporti, a livello funzionale, perdere il contributo di una parte così fondamentale dell’organo cerebrale, centrale operativa per il corretto funzionamento di tutte le funzioni vitali.   Alcune gravi forme di

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca

Messaggio pubblicitario