Progetto iSpectrum: favorire l’inserimento lavorativo per chi è affetto da autismo

nasce il progetto iSpectrum, con lo scopo di migliorare le capacità di interazione sociale nei contesti lavorativi delle persone affette da un disturbo dello spettro autistico (DSA) e con altri bisogni specifici, addestrandole utilizzando ambienti di lavoro virtuali, che li aiutino ad aumentare le loro possibilità di trovare un impiego.

ID Articolo: 3447 - Pubblicato il: 25 novembre 2011
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Antonio Ascolese.

Nasce il Progetto iSpectrum: un Serious Game dedicato alle persone affette da un disturbo dello spettro autistico (ASD)

Progetto iSpectrum:  un Serious Game per favorire l'inserimento nel mondo del lavoro di chi è affetto da autismoNel regno Unito ci sono 332.600 persone in età lavorativa affette da un disturbo dello spettro autistico (DSA) e solo il 6% di loro ha un lavoro a tempo pieno; in Germania sono 164.849; in Bulgaria 15.035. E in Italia? Nel nostro paese non è semplice raccogliere dati precisi sui disturbi dello spettro in età adulta ma sicuramente si può arrivare ad affermare che ci sono più di 116 mila persone affette da DSA in età evolutiva. In tutta l’Unione Europea il tasso di disoccupazione delle persone affette da DSA è stimato essere superiore al 90%!

Sam, un amico virtuale per i bambini autistici

Articolo consigliato: “Sam, un amico virtuale per i bambini autistici”

Tra le cause di tale problematica di inserimento nel mondo del lavoro, ci sono certamente le difficoltà a livello di comunicazione, di integrazione sociale e di immaginazione sociale che caratterizzano la maggior parte delle persone affette da disturbi dello spettro autistico. In questo contesto, seguire un corso di formazione professionale, trovare opportunità di lavoro e mantenere un lavoro diventano ostacoli spesso insormontabili. Inoltre, i potenziali datori di lavoro, i possibili colleghi e tutti gli operatori DSA, di frequente, non hanno una formazione specifica che possa facilitare l’avvio di un impiego lavorativo.

 

Da queste esigenze, nasce il progetto iSpectrum, con lo scopo di migliorare le capacità di interazione sociale nei contesti lavorativi delle persone affette da un disturbo dello spettro autistico (DSA) e con altri bisogni specifici, addestrandole utilizzando ambienti di lavoro virtuali, che li aiutino ad aumentare le loro possibilità di trovare un impiego.

Per raggiungere questo obiettivo, i partner provenienti da Regno Unito, Germania, Italia e Bulgaria stanno lavorando insieme alla realizzazione di un Serious Game specifico per le persone affette da DSA basato su tre diversi ambienti di lavoro virtuali: un ufficio IT, un negozio e un vivaio. Gli utenti potranno giocare, imparare, capire e sperimentare diversi ruoli sociali, come dipendenti, in questi ambienti di lavoro virtuali: da un lato, gli operatori DSA impareranno come si possono integrare i mondi virtuali nella formazione e, dall’altro, i datori di lavoro potranno beneficiare di una manodopera più diversificata.

Imaginary, partner italiano del progetto, è responsabile dell’ideazione e dello sviluppo tecnico del Serious Game che sarà finalizzato a promuovere la comprensione del linguaggio del corpo e delle espressioni del viso, le relazioni sociali, le abilità di conversazione e la comprensione di concetti astratti nei soggetti con diagnosi di autismo.

Il Serious Game, costruito ad hoc per questo target, permetterà agli utenti di confrontarsi  attivamente con una versione semplificata della realtà, simulando i comportamenti in un ambiente protetto, favorendo così i processi di apprendimento simulativo. Infatti, tutte le informazioni e le sensazioni vissute, rimanendo fortemente impresse, permettono al giocatore di affinare percezione, attenzione e memoria, favorendo modifiche comportamentali attraverso il cosiddetto learning by doing.

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Anolli, L., Mantovani, F., Confalonieri, L., Ascolese, A., Peveri, L. (2010). Emotions in Serious Games: From Experience to Assessment, Vol 5 2010: Special Issue: Creative Learning with Serious Games, International Journal of Emerging Technologies in Learning (iJET).
  • Gee, J. P. (2003).What video games have to teach us about learning and literacy. Computers in Entertainment (CIE), 1, 1 1-4.
  • Michael, D. R., Chen, S. L. (2005). Serious Games: Games That Educate, Train, and Inform. Muska & Lipman/Premier-Trade.

LINKS:

  • Imaginary.itL’innovazione nel Training, nel Marketing e nella Comunicazione Sociale: Serious Games e Simulazioni personalizzati
  • iSpectrum – sito ufficiale
  • Autism Europe – sito ufficiale

 

CRITICHE? CONSIGLI? DOMANDE? IDEE? LASCIACI LA TUA OPINIONE!

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario