expand_lessAPRI WIDGET

La Teoria Polivagale in pratica (2023) di Montano e Iadeluca – Recensione

Una disposizione sistematica di conoscenze e competenze volta a diffondere la teoria polivagale e le sue applicazioni a un pubblico più ampio

Di Massimiliano Padovani

Pubblicato il 26 Set. 2023

Le autrici

Questo libro nasce dalle esperienze di vita e dalla passione condivisa per lo studio di due professioniste già note nel panorama della salute mentale per la pubblicazione di varie opere tra cui “Meditare con la vita. Tutto quello che c’è da sapere sulla mindfulness” e “Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR): Il protocollo, le attività e le competenze per insegnare il programma”.

Antonella Montano, Fondatrice e Direttrice dell’Istituto A.T. Beck di Roma e Caserta. Certified Trainer/Consultant/ Speaker/Supervisor dell’Academy of Cognitive Therapy (ACT). Fondatrice e Presidente della ONLUS “Il Vaso di Pandora. La Speranza dopo il Trauma”. È insegnante di MBSR e di protocolli Mindfulness-Based.

Valentina Iadeluca Psicologa, Certified Hakomi Therapist e Teacher. È istruttrice e supervisore di percorsi mindfulness presso l’Istituto Beck di Roma e Caserta. È Executive Co-Director di Hakomi Mallorca e docente presso lo stesso istituto.

Dalla loro recente collaborazione, espressa in questa opera, è stato sviluppato il protocollo denominato “Wired to connect”, frutto di un’intensa formazione sui processi top-down e bottom-up neurofisiologici, incentrato specificamente sulla teoria polivagale. Inoltre, emerge una rigorosa cura per i contenuti e le attività che sono state ispirate dalle pratiche meditative e dalla mindfulness, dalle psicoterapie corporee, dalle tecniche di intervento sul trauma, dallo yoga, dal suono e dalla musica (Montano & Iadeluca, 2023). Il protocollo che viene presentato è stato sottoposto a test rigorosi tramite studi pilota e ha ottenuto risultati molto promettenti in termini di riduzione dell’ansia e dei sintomi depressivi, nonché di miglioramento della regolazione emotiva. In più, il libro funge da guida completa, fornendo al lettore tutti gli strumenti necessari per implementare il programma (Montano & Iadeluca, 2023).

I contenuti

Il volume di Montano e Iadeluca (2023) presenta una disposizione sistematica di conoscenze e competenze volta a diffondere la teoria polivagale e le sue applicazioni pratiche a un pubblico più ampio.

In particolare, la prima sezione del testo approfondisce i componenti fondamentali della teoria polivagale, che ci spinge a riconsiderare non solo l’architettura generale del Sistema Nervoso Autonomo, ma anche i modi in cui gli esseri umani costruiscono significato e scopo sulla base di eventi biologici. Ciò richiede che i professionisti della salute mentale ridefiniscano il loro approccio al disagio e sviluppino interventi multimodali che integrino dimensioni somatiche, emotive e cognitive.

Il capitolo successivo si concentra sulle caratteristiche, gli strumenti e le conoscenze necessarie a un istruttore polivagale per facilitare ed attuare con successo il programma Wired to Connect.

Gli strumenti, invece, sono condensati in una sezione dedicata al manuale dell’insegnante per facilitarne la consultazione. Dopodiché, il capitolo si conclude con un’analisi dettagliata dell’organizzazione del programma, compresa la struttura, il pubblico destinatario, la metodologia e gli aspetti logistici.

La seconda parte del libro fornisce una spiegazione del programma sessione per sessione, accompagnata da esercizi pratici e finestre teoriche. Esistono poi degli script che i facilitatori possono utilizzare per trasmettere materiale complesso in modo coinvolgente e accessibile. Anche gli esercizi pratici sulla respirazione, il suono e il movimento sono tutti riportati e descritti nel dettaglio, così come tutti i compiti a casa pertinenti (Montano & Iadeluca, 2023).

Inoltre, Il programma include anche pratiche mindfulness, per le quali vengono forniti testi guida, asana yoga e tracce audio. Il libro è ulteriormente arricchito da illustrazioni e risorse online, tabelle di colori e materiali aggiuntivi.

In conclusione, il presente libro, non si rivolge soltanto ai professionisti della salute mentale ma è aperto a qualsiasi persona che incarni questi valori, offrendo la possibilità di attuare il protocollo “Wired to connect” e di beneficiare di questo a quante più persone possibili. Inoltre, tale opera si prefigura essere una delle prime opere interamente in lingua italiana –se non la prima– presente nel panorama psicoterapico italiano sulla teoria polivagale. Sicuramente risulta essere la prima per completezza, capacità attuativa e integrativa nella pratica clinica quotidiana, offrendo spunti di riflessione e implementazioni per le psicoterapie tradizionali, in un’ottica di integrazione mente-corpo.

Si parla di:
Categorie
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
  • Montano, A., & Iadeluca, V. (2023). La teoria polivagale in pratica. Wired to connect: un programma teorico-esperienziale per gruppi. Erickson.
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
CBT di terza generazione: applicazioni specifiche - Congresso CBT-Italia
Wired to Connect: dal 1° Congresso CBT-Italia di Firenze un approccio polivagale alla vita

Report dal workshop "Wired to Connect: un approccio polivagale alla vita" a cura della Dott.ssa Antonella Montano e della Dott.ssa Roberta Rubbino

ARTICOLI CORRELATI
Baby Reindeer (2024) – Recensione della serie

Baby Reindeer: una lettura psicologica di alcuni complessi fenomeni trattati nella miniserie

Conferme dalle neuroscienze: i ricordi traumatici vengono processati come esperienza presente

Uno studio rivela che i ricordi traumatici sono elaborati come esperienza presente e non come ricordi, offrendo nuove informazioni per il trattamento del PTSD

cancel