Il livello minimo di formazione – La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 14

Nella Consensus Conference, un quesito dedicato all'analisi dei requisiti formativi minimi e indispensabili per i percorsi di laurea di Psicologia e Medicina

ID Articolo: 194960 - Pubblicato il: 20 settembre 2022
Il livello minimo di formazione – La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 14
Messaggio pubblicitario SFU 2022

Lo scopo di questo articolo è di esaminare quelli che gli esperti hanno identificato come requisiti formativi minimi e indispensabili per i percorsi di laurea di Psicologia e Medicina, al fine di operare un cambiamento nella direzione di quanto emerso da questa Consensus Conference.

LA CURA PER ANSIA E DEPRESSIONE IN ITALIA – CONSENSUS CONFERENCE – (Nr. 14) Il livello minimo di formazione

 

Messaggio pubblicitario  Nello scorso numero abbiamo visto quali sono le iniziative percorribili dalle scuole di specializzazione abilitanti all’esercizio della psicoterapia per garantire l’applicazione di cure psicologiche basate su prove di efficacia per i disturbi ansiosi e depressivi.

Lo scopo di questo articolo è di esaminare quelli che gli esperti hanno identificato come requisiti formativi minimi e indispensabili per i percorsi di laurea di Psicologia e Medicina, al fine di operare un cambiamento nella direzione di quanto emerso da questa Consensus Conference.

Quesito C2: il livello minimo

Quale va considerato il livello di informazione e formazione minima che devono fornire i corsi di laurea in Medicina e i corsi di laurea specialistica in Psicologia Clinica, in merito alle terapie psicologiche per ansia e depressione che hanno prove di efficacia?

Il Tavolo di Lavoro del Tema C ritiene che nei corsi di laurea in ambito psicologico e sanitario sia necessaria la presenza di un monte ore dedicato all’alfabetizzazione riguardo le misure d’efficacia dei trattamenti, le rassegne meta-analitiche e la consultazione di linee guida internazionali. Tale monte ore va differenziato in base ai diversi corsi di laurea.

Inoltre, rispetto a come viene trattata l’efficacia delle psicoterapie nella manualistica utilizzata attualmente nei programmi di laurea, gli Esperti evidenziano una disamina minima e non aggiornata della letteratura scientifica di riferimento.

Raccomandazioni C2

Messaggio pubblicitario  I requisiti inerenti alle conoscenze specialistiche, raccomandati dagli esperti in quanto minimi e fondamentali per una pratica clinica evidence-based (ovvero, basata sull’efficacia), si declinano in base ai corsi di laurea.

Per quanto riguarda la laurea triennale in Psicologia è necessario includere un’alfabetizzazione specifica sui disturbi ansiosi e depressivi, che comprenda i modelli teorici della psicologia clinica e dei principali sistemi di classificazione diagnostica.

Fornire questa base di conoscenze nel programma didattico della laurea triennale, consente di inserire nella formazione della laurea magistrale in Psicologia Clinica informazioni avanzate sulle manifestazioni dell’ansia e della depressione con gli indicatori di gravità e rischio, sulle basi e le differenze degli interventi clinici e sulle misure di efficacia dei trattamenti, basate sulle rassegne meta-analitiche e le linee guida internazionali relativamente ai disturbi in esame. Nello specifico, secondo gli esperti, i requisiti formativi minimi per questo corso di laurea sono i seguenti (ISS, 2022):

  • conoscere i diversi livelli di prevenzione in ambito psicopatologico;
  • conoscere i principali quadri clinici dei disturbi ansiosi e depressivi, unitamente alle loro comorbilità e agli indicatori di gravità e rischio;
  • conoscere i principali strumenti psicometrici standardizzati e gli aspetti teorici ed empirici dei DMC (Disturbi Mentali Comuni, come ansia e depressione);
  • conoscere i principi di farmacoterapia applicabile ai DMC (ovvero ansiolitici e antidepressivi);
  • conoscere i diversi tipi di intervento clinico, come quelli supportivi e psicoeducativi, le attività di gruppo, gli interventi psicosociali a bassa intensità e la psicoterapia ad alta intensità, individuale e di gruppo;
  • saper riconoscere i principali indicatori di efficacia degli interventi psicoterapeutici;
  • sviluppare competenze inerenti all’alleanza terapeutica, il lavoro di équipe, l’etica e la deontologia professionale.

Riguardo invece al corso di laurea in Medicina, è necessario integrare alcuni fondamentali elementi di psicologia clinica. Primo fra tutti il costrutto relazionale dell’empatia, in termini sia conoscitivi che applicativi, per esempio nella risposta –empatica appunto— ad una richiesta di aiuto, oppure nella comunicazione della diagnosi e l’esito della cura.

Altri aspetti giudicati come essenziali dagli Esperti consistono nei princìpi psicologici che regolano il rapporto medico-paziente, gli elementi di base della comunicazione e le evidenze scientifiche sulla validità dell’intervento psicoterapeutico, rispetto a quello farmacologico, per i disturbi ansiosi e depressivi.

Infine, con l’obiettivo di creare una rete di terapeutica inviando il paziente ad un servizio specialistico, è necessario saper riconoscere la sofferenza psicopatologica nelle sue varie forme, anche sotto-soglia per poter operare in un ottica di prevenzione.

 

Consigliato dalla redazione

Consensus Conference: competenze necessarie per le cure psicologiche

Conoscenze e competenze professionali - La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 13

Gli Esperti alla Consensus Conference hanno lavorato sulle conoscenze e competenze necessarie per erogare le terapie psicologiche per ansia e depressione

Bibliografia

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.