Messaggio pubblicitario

Prime linee guida per la valutazione e il trattamento della depressione associata alla perimenopausa

Vampate di calore e disturbi del sonno sono sintomi caratteristici del periodo della perimenopausa e della menopausa ma possono coesistere e sovrapporsi anche ai sintomi più tipici della depressione. È pertanto importante un’analisi dettagliata dei sintomi per identificare la miglior cura possibile.

ID Articolo: 157694 - Pubblicato il: 25 settembre 2018
Prime linee guida per la valutazione e il trattamento della depressione associata alla perimenopausa
Condividi

Sono state pubblicate sul Journal of Women’s Health le prime linee guida per la valutazione e il trattamento della depressione nel periodo di transizione verso la menopausa.

 

Messaggio pubblicitario Durante la perimenopausa, il periodo che precede la vera e propria menopausa, gli ormoni subiscono un naturale calo, ciò porta alla manifestazione di diversi sintomi quali irregolarità del ciclo, vampate di calore, aumento del peso e disturbi del sonno.

È ormai risaputo da diversi anni che le donne hanno un rischio maggiore di sviluppare depressione durante il postpartum a causa del cambiamento ormonale, tuttavia poco si sa sul rischio depressivo associato al periodo di transazione verso la menopausa. Finora, anche dal punto di vista clinico, le raccomandazioni circa la diagnosi e la terapia di questo tipo di depressione sono state alquanto carenti.

L’importanza di avere delle linee guida per il trattamento della depressione nel periodo che porta alla menopausa

Un team di esperti convocato dalla North American Menopause Society e dal Network on Depression Centers Women and Mood Disorders Task Group e approvato dalla International Menopause Society ha redatto le prime linee guida per la valutazione e il trattamento della depressione durante la perimenopausa.

Pauline Maki, professoressa di psicologia e psichiatria all’Università dell’Illinois, ha affermato:

Le linee guide sono necessarie perché la depressione durante questo particolare periodo è difficile da identificare, la perimenopausa infatti può facilitare l’insorgenza di nuovi sintomi depressivi in molte donne.

La letteratura scientifica sull’argomento spiega l’associazione tra i sintomi della perimenopausa e il disturbo depressivo: sintomi quali vampate di calore e disturbi del sonno iniziano in questo momento e possono coesistere e sovrapporsi ai sintomi della depressione. In particolar modo quando le vampate di calore avvengono durante la notte, la così detta “sudorazione notturna”, il sonno può essere interrotto; i persistenti disturbi del sonno causati da questo sintomo possono contribuire allo sviluppo o all’esacerbazione dei sintomi depressivi.

In aggiunta c’è da considerare che spesso le donne a questa età hanno molte responsabilità e affrontano diversi fattori di stress: si prendono cura dei figli, della casa, dei genitori anziani o di richieste di lavoro sempre più crescenti. Tutti questi fattori stressanti, il basso livello di sostegno sociale e i problemi fisici possono essere strettamente correlati all’insorgenza della depressione in questo periodo.

Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA Tuttavia il processo diagnostico è particolarmente ostico perché le cause scatenanti la depressione possono essere difficili da identificare, inoltre molte volte i sintomi esperiti non soddisfano i criteri per una diagnosi piena di depressione. Anche i sintomi depressivi lievi però possono abbassare la qualità di vita, ciò che appare veramente importante quindi è un’analisi dettagliata dei sintomi per giungere ad una diagnosi e identificare la miglior cura possibile.

Le conclusioni a cui sono giunti gli esperti per la stesura delle linee guida permettono di affermare che:

  • la perimenopausa è un periodo di vulnerabilità per lo sviluppo di disturbi depressivi lievi con la possibilità di comparsa di un disturbo depressivo maggiore
  • il rischio di sviluppare sintomi depressivi è elevato anche nelle donne senza precedenti episodi
  • diversi sintomi della perimenopausa si sovrappongono alla presenza della depressione complicandone l’individuazione
  • i fattori stressanti della vita possono influenzare negativamente l’umore, aumentando il rischio di depressione in questo particolare periodo
  • i trattamenti terapeutici per la depressione (terapia farmacologia antidepressiva e interventi di psicoterapia) dovrebbero rimanere i gold standard in casi di depressione associata a perimenopausa
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

La depressione nelle donne caratteristiche e fasi di vulnerabilita specifica_ MAIN

La depressione nel ciclo vitale femminile

Il ciclo riproduttivo fa da sfondo a tutti i fattori di rischio di depressione nelle donne, soprattutto in alcune fasi di vita come adolescenza o postpartum

Bibliografia

  • University of Illinois at Chicago (2018). First-ever guidelines for detecting, treating perimenopausal depression. ScienceDaily.
  • Maki, P.M., Kornstein, S.G., Joffe, H., Bromberger, J.T., Freeman, E.W., Athappilly, G., Bobo, W.V., Rubin, L.H., Koleva, H.K., Cohen, L.S., Soares, C.N. (2018). On behalf of the Board of Trustees for The North American Menopause Society (NAMS) and the Women and Mood Disorders Task Force of the National Network of Depression Centers. Guidelines for the Evaluation and Treatment of Perimenopausal Depression: Summary and Recommendations. Journal of Women’s Health, 2018. DOWNLOAD
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Riviste scientifiche

Categorie