inTherapy

Sandra Sassaroli

Leggi tutti gli articoli di Sandra Sassaroli
Condividi
Sandra Sassaroli

Direttore di Studi Cognitivi, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale

Direttore del dipartimento di Psicologia alla Sigmund Freud University di Milano

Socio Didatta SITCC - Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva

Psichiatra e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

 

 

  • MAIL: s.sassaroli[at]studicognitivi.net
  • TEL: 02-6570350
  • P.IVA: 10473910155
  • STUDIO: Foro Bonaparte 57, 20121 - Milano

 


 

BIOGRAFIA:

Sono medico chirurgo dal 1975, e specialista in Psichiatria dal 1980.

Mi sono formata in psicoterapia sistemica nel 1977 con il Prof. Carl Whitaker (Madison, Wisconsin - USA) e in psicoterapia cognitiva e cognitivo-comportamentale con il dott. Vittorio F. Guidano nel 1981.

Ho lavorato nei Servizi Pubblici  a Roma (Centri di Igiene Mentale USL RM 18) dal 1980 al 1984 come medico specialista (Contratto SUMAI).

Ho insegnato psicoterapia cognitiva all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma dal 1981 al 1985 nel Corso di Specializzazione in Psichiatria, collaborando con il prof. Corrado Pontalti.

Dal 1980 sono Socio Didatta della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC). Ho avuto cariche sia nell’ambito del Direttivo che della Commissione Scientifico Didattica.

Dal 1990 insegno al "Corso Post-laurea di Specializzazione in Psicoterapia costruttivista", Università di Barcellona, diretto prima dal  Prof. Manuel Villegas e attualmente dal professor Guillem Feixas Viaplana.

Ho collaborato a lungo con il dottor Roberto Lorenzini con il quale scritto testi dull’ ansia e di disturbi ossessivi e sui disturbi del pensiero e sul legame di attaccamento, per i tipi della Nuova Italia Scientifica e della Raffaello Cortina Editore.

Sono stata Presidente della sezione italiana della SPR (Società per la ricerca in psicoterapia) dal 2008 al 2011

Dal 1990 insieme a un piccolo gruppo di collaboratori e collaboratrici abbiamo avviato un gruppo di discussione clinica e di supervisione, Francesco Centorame, Roberto Framba,  Daniela Leveni,  Clarice Mezzaluna, Marita Pozzato, Daniela Rebecchi, Susanna Zanon, e alcuni altri. Questo gruppo, insieme a Giovanni Ruggiero, ha costituito la base di esperienza cliniche e di riflessioni che hanno avuto come esito la fondazione della scuola “Studi Cognitivi”

Dal luglio 2001 sono Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva "Studi Cognitivi" (G.U: n° 230 del 3.10.2001) con sedi a Milano, Modena e San Benedetto del Tronto. Dal 2012 sono Responsabile della Scuola di Psicoterapia di Lugano: “Studi Cognitivi e Formazione CH

Ho fondato il Gruppo Ricerca di Studi Cognitivi nel 1995, del quale Giovanni Ruggiero è divenuto il Responsabile.

Il gruppo Ricerca ha pubblicato numerosi articoli sia sui disturbi dell’alimentazione che sui disturbi ansiosi, che sui processi come il rimuginio e la ruminazione, grazie alla collaborazione con Gabriele Caselli e il gruppo di ricerca di Modena.

“State of mind” rappresenta la mia ultima iniziativa, un webjournal orientato sia alla informazione aggiornata in psicologia psichiatria e psicoterapia che al commento in chiave psicologica degli eventi della cultura e dell’attualità.



Contatti

Sandra Sassaroli è citato in 48 articoli

Articoli di Sandra Sassaroli

Il modello psicodinamico dell’anoressia
Psicologia

Il modello psicodinamico dell’anoressia

Secondo il modello psicodinamico della anoressia, il disturbo alimentare è considerato espressione sintomatica di un conflitto interno. 

La famiglia del paziente affetto da Binge Eating Disorder – Magrezza non è bellezza Nr. 23
Psicologia

La famiglia del paziente affetto da Binge Eating Disorder – Magrezza non è bellezza Nr. 23

Alcuni fattori genitoriali che possono predisporre allo sviluppo del Binge Eating Disorder sono la scarsa empatia, il poco affetto e il criticismo. 

Disturbi alimentari: la famiglia bulimica – Magrezza non è bellezza nr. 22
Psicologia

Disturbi alimentari: la famiglia bulimica – Magrezza non è bellezza nr. 22

Il cibo è nutrimento psicologico e cura: nella famiglia bulimica l’eccesso di cibo può essere un sostitutivo delle cure e delle attenzioni genitoriali. 

Disturbi alimentari: La famiglia anoressica
Psicologia

Disturbi alimentari: La famiglia anoressica

La famiglia anoressica risulta generalmente caratterizzata da madri iperprotettive e controllanti e da padri invalidanti. 

Disturbi alimentari: quanto conta la famiglia
Psicologia

Disturbi alimentari: quanto conta la famiglia

Rispetto al comportamento genitoriale nei confronti dei disturbi alimentari dei figli è emerso che alcuni appaiono più empatici e altri più controllanti. 

Il futuro del cognitivismo: selezione del migliore o sterile frammentazione?
Attualità Psicoterapia

Il futuro del cognitivismo: selezione del migliore o sterile frammentazione?

Lo scenario del cognitivismo contemporaneo (la “terza ondata”) non è d’integrazione, ma di competizione tra differenti paradigmi che tendono a isolarsi

Disturbi dell’alimentazione e personalità: la personalità nei disturbi alimentari NAS, nel BED e nell’obesità
Psicologia

Disturbi dell’alimentazione e personalità: la personalità nei disturbi alimentari NAS, nel BED e nell’obesità

Recenti studi hanno dimostrato che i pazienti con BED  e disturbi alimentari NAS presentano spesso tratti di personalità borderline. 

La personalità delle persone bulimiche – Disturbi dell’alimentazione e personalità
Psicologia

La personalità delle persone bulimiche – Disturbi dell’alimentazione e personalità

La personalità bulimica è caratterizzata spesso dalla presenza del disturbo borderline, che presenta impulsività e instabilità emotiva

Disturbi dell’alimentazione e personalità: la personalità della paziente anoressica
Psicologia

Disturbi dell’alimentazione e personalità: la personalità della paziente anoressica

I tratti di personalità della paziente anoressica più frequenti sono quelli ossessivi – compulsivi e quelli della personalità borderline. 

Un modello cognitivo dei disturbi alimentari focalizzato sul controllo
Psicologia Psicoterapia

Un modello cognitivo dei disturbi alimentari focalizzato sul controllo

Le credenze disfunzionali sul tema del controllo sono distorsioni cognitive rilevanti nei disturbi alimentari, pertanto saranno obiettivi della terapia

The needs and struggles of migrants, refugees and asylum seekers
Attualità English Psichiatria Psicologia

The needs and struggles of migrants, refugees and asylum seekers

Refugee health needs may differ significantly from those of host country people, but there is little research and attention about this topic.

L’accoglienza ai rifugiati: cosa ci dice la ricerca empirica?
Attualità Psichiatria Psicologia

L’accoglienza ai rifugiati: cosa ci dice la ricerca empirica?

I bisogni di salute dei rifugiati differirebbero notevolmente da quelli delle persone del paese ospitante, purtroppo c’è ancora poca ricerca in merito.

Il concetto psicologico di controllo in Fairburn – I disturbi alimentari
Psicologia

Il concetto psicologico di controllo in Fairburn – I disturbi alimentari

Nei disturbi alimentari, il controllo si esprime in termini di controllo del cibo e del peso ed è essenziale nell’esordio e nel mantenimento del disturbo. 

La compassione per persone o animali deve essere diversa? Sulle parole di Papa Francesco
Attualità

La compassione per persone o animali deve essere diversa? Sulle parole di Papa Francesco

Si possono amare e rispettare i bambini solo se si amano e si rispettano gli animali e se non si fanno indebiti paragoni tra sentimenti legittimi…

I disturbi alimentari: Il modello cognitivo “migliorato” di Fairburn – Magrezza non è bellezza
Psicologia

I disturbi alimentari: Il modello cognitivo “migliorato” di Fairburn – Magrezza non è bellezza

Il modello cognitivo migliorato di Fairburn considera, oltre al controllo, anche la bassa autostima come tema nucleare dei disturbi alimentari. 

Le responsabilità nell’abbandono, nota al post di Umberta Telfener
Psicologia Psicoterapia

Le responsabilità nell’abbandono, nota al post di Umberta Telfener

Nell’abbandono le responsabilità sono sempre al 50%? La Dottoressa Sandra Sassaroli commenta il post della sua collega Umberta Telfener.

Il modello di Garner e Bemis per i disturbi alimentari
Psicologia

Il modello di Garner e Bemis per i disturbi alimentari

Il modello di Garner e Bemis propone una visione che va oltre Fairburn, con una descrizione più complessa della personalità di anoressiche e bulimiche

Counseling per psicologi e psicoterapie pragmatiche
Attualità Psicologia Psicoterapia

Counseling per psicologi e psicoterapie pragmatiche

La Corte di Cassazione ha affermato che psicoterapia e attività di counseling sono esclusive dello psicologo iscritto all’Albo. 

Messaggio pubblicitario