Centri Clinici

Gabriele Caselli

Leggi tutti gli articoli di Gabriele Caselli
Condividi
Gabriele Caselli

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA COGNITIVO COMPORTAMENTALE

Coordinator for curriculum and Teaching Instructor, Sigmund Freud University Milano

Doctor of Philosophy (Ph.D), London South Bank University, London, UK

Specializzato in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale

Ricercatore, Istituto di Ricerca Studi Cognitivi, Milano, Italy

Visiting Research Fellow presso London South Bank University

 

Iscritto all'Ordine degli Psicologi dell'Emilia-Romagna nr. 5034

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROFILO SU GOOGLE PLUS

 

PROFILO SU GOOGLE SCHOLAR

 

BIOGRAFIA:

Sono Psicologo, Psicoterapeuta e Ricercatore, laureato con lode e menzione speciale presso l’Università degli Studi di Parma.

Mi sono specializzato in Psicoterapia Cognitiva e Cognitivo-Comportamentale presso la scuola ‘Studi Cognitivi‘ di Sandra Sassaroli.

Nel 2013 ho conseguito il Dottorato di Ricerca in Psicologia Clinica presso la London South Bank University di Londra con una tesi sul modello metacognitivo del desiderio.

Dal 2009 collaboro come ricercatore e docente presso la scuola di specializzazione in psicoterapia cognitiva “Studi Cognitivi” dove mi occupo principalmente di ricerche su comprensione e trattamento della depressione e dei disturbi d’ansia.

Nel corso degli anni mi sono specializzato in Italia e all’estero in diverse forme di psicoterapia cognitivo-comportamentale di nuova generazione tra cui Terapia Metacognitiva (Prof. Adrian Wells, Manchester University, UK), Terapia Cognitiva basata su Mindfulness (Prof. Zindel Segal, University of Toronto, Canada), Schema Therapy per i Disturbi di Personalità (Prof. Jeoffrey Young, Schema Therapy Institute, New York, USA), Terapia Transdiagnostica per i Disturbi Alimentari (Prof. Cristopher Fairburn, Oxford University, UK), Compassionate Mind Training (Prof. Paul Gilbert), Psicoterapia EMDR (Dr.ssa Isabel Fernandez) per il trattamento dei disturbi post-traumatici.

Sono socio della Società Italiana di Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva SITCC e della Società Italiana Alcologia.

Sono autore di pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali (vedi le mie pubblicazioni, il mio profilo su google scholar)

Attualmente sono professore a contratto presso l’Università di Pavia.

Referente nazionale progetto ProYouth per la prevenzione dei Disturbi Alimentari

Webjournalist per la rivista delle scienze psicologiche State of Mind

Opero come psicoterapeuta privato a Modena.

 



Contatti

Gabriele Caselli è citato in 20 articoli

Articoli di Gabriele Caselli

Come le convinzioni sul controllo influenzano il comportamento – Coscienza e comportamento
Psicologia

Come le convinzioni sul controllo influenzano il comportamento – Coscienza e comportamento

Il controllo cosciente del proprio comportamento è influenzato anche dalle convinzioni che ciascuno possiede sulle possibilità di controllo della realtà.

I comportamenti impulsivi e disregolati derivano da una scelta volontaria? – Coscienza e comportamento
Psicologia

I comportamenti impulsivi e disregolati derivano da una scelta volontaria? – Coscienza e comportamento

Comportamenti disregolati come l’assunzione di sostanze e le abbuffate possono essere considerati una scelta consapevole per fuggire da momenti dolorosi.

Emozioni, attenzione e controllo cosciente delle azioni – Il comportamento umano tra neurochimica e processi cognitivi consci e inconsci
Psicologia

Emozioni, attenzione e controllo cosciente delle azioni – Il comportamento umano tra neurochimica e processi cognitivi consci e inconsci

E’ possibile esercitare un controllo conscio sul comportamento, grazie a due aspetti: consapevolezza di uno stato emotivo e assenza di fissazione attentiva

Libero dalla coscienza o libero arbitrio? Il comportamento umano tra neurochimica e processi cognitivi consci e inconsci – Introduzione
Psicologia

Libero dalla coscienza o libero arbitrio? Il comportamento umano tra neurochimica e processi cognitivi consci e inconsci – Introduzione

La coscienza si può definire un anello vitale o un effetto collaterale della catena causale tra impulsi inconsci ed esito comportamentale?

La relazione terapeutica è pervasiva ma non risolutiva. Due argomentazioni contro la centralità della relazione: i “fattori comuni” e il “paziente difficile”.
Psicoterapia

La relazione terapeutica è pervasiva ma non risolutiva. Due argomentazioni contro la centralità della relazione: i “fattori comuni” e il “paziente difficile”.

La relazione terapeutica è il luogo risolutivo dove agire, o è solo una delle possibili variabili in varia misura importanti della psicoterapia?

Trauma e Relazione Terapeutica: in risposta a Benedetto Farina – Pt. 2
Psicoterapia

Trauma e Relazione Terapeutica: in risposta a Benedetto Farina – Pt. 2

Terapia e paradigma di riferimento: prendiamo in esame il caso in cui tra trauma e relazione terapeutica sia ipotizzato un legame teorico e clinico forte…

Il paradigma psicotraumatologico, in risposta a Benedetto Farina
Psicoterapia

Il paradigma psicotraumatologico, in risposta a Benedetto Farina

Il trauma dello sviluppo: fattore di rischio o generatore di patologia? I cambiamenti nei paradigmi teorici della psicoterapia cognitivo-comportamentale

Daniel David: lectio magistralis su Integrative e Multimodal CBT – Report dall’ International Congress of Cognitive Psychotherapy, Romania 2017
Psicologia Psicoterapia

Daniel David: lectio magistralis su Integrative e Multimodal CBT – Report dall’ International Congress of Cognitive Psychotherapy, Romania 2017

International Congress of Cognitive Psychotherapy: Daniel David difende l’importanza di integrazione nel vasto campo delle terapie cognitivo-comportamentali

Depressione e ricerca: Lectio Magistralis con Pim Cuijpers – Report dall’ International Congress of Cognitive Psychotherapy, Romania 2017
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

Depressione e ricerca: Lectio Magistralis con Pim Cuijpers – Report dall’ International Congress of Cognitive Psychotherapy, Romania 2017

L’International Congress of Cognitive Psychotherapy si è aperto con la lezione magistrale di Pim Cuijpers sullo stato della ricerca sul tema Depressione

L’ effetto del pensiero desiderante sul craving e sull’intenzione al bere – Riccione, 2017
Psicologia Psicoterapia

L’ effetto del pensiero desiderante sul craving e sull’intenzione al bere – Riccione, 2017

La ricerca, esposta al Forum di Riccione, indaga il ruolo del Pensiero Desiderante nel mantenere soggetti con Disturbo da Uso di Alcol in stato di craving

Lo spettro del trauma che si aggira per il mondo (della psicoterapia)
Attualità Psicoterapia

Lo spettro del trauma che si aggira per il mondo (della psicoterapia)

Il trauma entra ed esce dai vari modelli teorici e terapeutici, ora rifiutato e definito ininfluente, ora posto al centro del processo patologico…

Il rimuginio desiderante nel disturbo bipolare: uno studio pilota
Psicologia

Il rimuginio desiderante nel disturbo bipolare: uno studio pilota

Lo studio ha l’obiettivo di esplorare la presenza di rimuginio desiderante relativo alla fase ipo-maniacale del disturbo bipolare.

Il Disturbo d’ansia per la salute (ipocondria) e la Terapia Metacognitiva
Psicoterapia

Il Disturbo d’ansia per la salute (ipocondria) e la Terapia Metacognitiva

3rd International Conference Metacognitive Therapy Milan, April 8th – 9th 2016 – Workshop pre-congressuali: Robin Bailey sul Disturbo da Ansia per la Salute

Deficit del controllo inibitorio nel DOC e nel GAP
Psicoterapia

Deficit del controllo inibitorio nel DOC e nel GAP

L’obiettivo dello studio è quello di verificare a quale livello di elaborazione delle informazioni si colloca il deficit inibitorio nel DOC E nel GAP. 

Fattori predittivi dell’impatto di una seduta allarmante sullo psicoterapeuta in formazione – Forum di Assisi 2015
Psicoterapia

Fattori predittivi dell’impatto di una seduta allarmante sullo psicoterapeuta in formazione – Forum di Assisi 2015

Questa ricerca, presentata al Forum di Assisi 2015, ha analizzato i fattori predittivi dell’impatto di un paziente allarmante sul terapeuta in formazione.

Metacognitive beliefs and Desire Thinking as Predictors of Craving and Alcohol Use – Forum di Assisi 2015
Psicoterapia

Metacognitive beliefs and Desire Thinking as Predictors of Craving and Alcohol Use – Forum di Assisi 2015

Scopo della ricerca è verificare se credenze metacognitive e pensiero desiderante sono predittori di craving e uso di alcol nella popolazione clinica e non

La metacognizione come predittore di ruminazione rabbiosa e esperienza di rabbia: uno studio prospettico – Forum di Assisi 2015
Psicoterapia

La metacognizione come predittore di ruminazione rabbiosa e esperienza di rabbia: uno studio prospettico – Forum di Assisi 2015

Lo studio ha condotto a nuove conoscenze dei processi metacognitivi della ruminazione rabbiosa, offrendo utili spunti di riflessione sulla psicoterapia.

La ruminazione rabbiosa e il comportamento aggressivo nel disturbo borderline di personalità 
English Psicologia

La ruminazione rabbiosa e il comportamento aggressivo nel disturbo borderline di personalità 

La ruminazione rabbiosa sarebbe centrale nella spiegazione della tendenza a compiere azione aggressive in pazienti con disturbo borderline di personalità.

Messaggio pubblicitario