Coercizione sessuale femminile e l’associazione con la pornografia e con i tratti del disturbo di personalità narcisistica e istrionica

Quali fattori influenzano il ricorso a coercizione sessuale da parte delle donne? Possibili associazioni con l'uso della pornografia e tratti di personalità

ID Articolo: 170030 - Pubblicato il: 14 novembre 2019
Coercizione sessuale femminile e l’associazione con la pornografia e con i tratti del disturbo di personalità narcisistica e istrionica
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Gli studi in letteratura si sono da sempre focalizzati sulla violenza sessuale maschile e la vittimizzazione femminile. Tuttavia, anche le donne aggrediscono sessualmente i loro partner, spesso passivi, e i ricercatori hanno sempre più riconosciuto le sfumature di come ciò potrebbe essere espresso (Grayston & De Luca, 1999; Ménard, Hall, Phung, Ghebrial e Martin, 2003).

 

Messaggio pubblicitario Questo studio ha indagato i fattori che influenzano l’uso della coercizione sessuale da parte delle donne; in particolare, sono stati considerati l’utilizzo della pornografia e i tratti del disturbo di personalità narcisistica (NPD) e istrionica (HPD) associati a scarso controllo degli impulsi, regolazione emotiva e desiderabilità sessuale.

In generale, le donne con livelli più alti di narcisismo si impegnano nel sesso per soddisfare i loro bisogni di autoaffermazione, mostrano una comunicazione più negativa nei rapporti e reagiscono con persistenza e tattiche sessualmente coercitive dopo essere state rifiutate durante un avanzamento sessuale. Le caratteristiche che definiscono il disturbo istrionico di personalità, invece, includono un comportamento eccessivamente emotivo, impulsivo, che cerca attenzione, e una condotta sessuale inappropriata o competitiva. Manipolatrici emotive e intolleranti alla gratificazione ritardata, le donne con tratti di personalità istrionica chiedono continue conferme e attenzioni da parte di partner intimi (AlaviHejazi, Fatehizade, Bahrami, Etemadi, 2016).

La pornografia si riferisce a materiale sessualmente esplicito sviluppato e consumato per stimolare l’eccitazione sessuale, disponibile in forme differenti (ad es. fotografie e video) e accessibile anche online (Campbell &Kohut, 2017). La ricerca si è concentrata storicamente sul modo in cui l’esposizione a materiale pornografico influenza gli atteggiamenti e la condotta sessuale degli uomini; tuttavia, anche le donne si impegnano con la pornografia, sebbene in misura minore rispetto agli uomini (Ashton, McDonald e Kirkman, 2018; Rissel, Richters, de Visser, McKee, Yeung e Caruana, 2017). Nello specifico, sono stati presi in considerazione tre elementi che caratterizzano l’uso della pornografia femminile (interesse per la pornografia, sforzi per interagire con la pornografia e compulsività della pornografia); e viene indagata l’influenza di essi sui tratti di personalità narcisistici e istrionici.

La coercizione sessuale si trova sul continuum dell’aggressività sessuale ed è definita come “l’atto di usare pressione, alcol o droghe, o forzare il contatto sessuale con qualcuno contro la sua volontà” (Struckman-Johnson, Struckman-Johnson e Anderson, 2003). La coercizione sessuale può includere una serie di comportamenti che possono essere suddivisi in quattro categorie di crescente sfruttamento: (1) eccitazione sessuale (ad es. baci e tocchi persistenti), (2) manipolazione emotiva (ad es. ricatto, domande o utilizzo dell’autorità), (3) intossicazione da alcol e droghe (ad es. ubriacarsi intenzionalmente o approfittarne mentre è intossicato) e (4) forza fisica o minacce (ad es. uso di danni fisici).

Le ipotesi dello studio sono, dunque:

  • L’uso della pornografia e i tratti di personalità narcisistici e istrionici sono significativamente associati ad una maggiore incidenza di tre tipi di coercizione sessuale (eccitazione sessuale non verbale, manipolazione e inganno emotivo e sfruttamento dell’intossicazione).
  • L’uso della pornografia e i tratti della personalità non sono associati all’uso di un quarto tipo di coercizione sessuale (forza fisica o minacce).

Un totale di 142 donne, di età compresa tra 16 e 53 anni, hanno partecipato a questo studio e hanno compilato tre questionari, rispettivamente per la coercizione sessuale, l’uso della pornografia e i tratti del disturbo di personalità narcisistico e istrionico:

  • Scala della persistenza sessuale postrefusale (scala PSP, Struckman Johnson et al., 2003): riguarda il perseguire il contatto sessuale con un partner dopo che inizialmente si sono rifiutati, la scala indaga i diversi livelli di sfruttamento sessuale;
  • Inventario dell’uso della cyber-pornografia (CPUI, Grubbs, Sessoms, Wheeler e Volk, 2010);
  • Questionario diagnostico sulla personalità, 4a edizione (PDQ  4: Hyler, 1994).

Messaggio pubblicitario In accordo con le ipotesi del presente studio, la pornografia è stata associata all’uso da parte delle donne della coercizione sessuale, in particolare dell’eccitazione sessuale non verbale (35,2%), della manipolazione emotiva e delle forme di inganno della coercizione sessuale (15,5%). Dato che solo una donna ha riferito di usare forza fisica o minacce, questa sottoscala non è stata inclusa nelle analisi successive. L’attuale ricerca ha confermato, inoltre, che i tratti dell’HPD erano significativamente associati allo sfruttamento dell’intossicazione (4,9%), spiegata dalla letteratura come il riflesso di un’eccessiva emotività, richieste di attenzione e uso di comportamenti provocatori per manipolare gli altri. Infine, non è stata osservata l’associazione ipotizzata tra tratti NPD sulla coercizione sessuale.

Questa scoperta potrebbe essere indicativa di somiglianze tra tratti NPD e HPD; pertanto, sarebbe utile che le indagini future lo esplorassero in modo più esplicito. Altri fattori che potrebbero essere significativi fattori di mediazione per la coercizione sessuale nelle donne, e quindi probabilmente produrranno risultati preziosi nella ricerca futura, includono l’influenza dell’alcool (Ménard et al., 2003) e la storia dell’abuso sessuale (Anderson, 1996; Russell & Oswald, 2001; 2002).

Nonostante gli sforzi per reclutare più partecipanti, questo studio è stato limitato dall’uso di un piccolo campione; pertanto, la generalizzabilità è limitata. Inoltre, le misure dei questionari prese in considerazione per studiare l’argomento delicato della diffusione della coercizione sessuale e i tratti del disturbo di personalità potrebbero aver provocato desiderabilità sociale o richiamo di pregiudizi. Infine, si raccomandano misure più ampie e dettagliate per le ricerche future. In particolare, è bene considerare la potenziale influenza di diversi tipi di materiali pornografici, distinguendo tra la pornografia violenta e non violenta; amatoriale e professionale. Queste differenze sessuali per quanto riguarda la frequenza e la forma dell’uso della pornografia potrebbero essere utili per studi futuri, con l’obiettivo di esaminare direttamente l’influenza di diversi tipi della pornografia utilizzata dalle donne per il loro comportamento sessualmente coercitivo, piuttosto che estrapolare dalla ricerca esistente focalizzata sul sesso maschile. Un altro limite è rappresentato dal fatto che il numero di elementi demografici presentati nel questionario è stato limitato, in parte a causa di rigide linee guida etiche; e quindi, di conseguenza, non si sono potute esaminare le differenze etniche in relazione alla coercizione sessuale.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 4,20 su 5)

Consigliato dalla redazione

Pornografia e soddisfazione sessuale: quale relazione - Psicologia

Pornografia e soddisfazione sessuale maschile

Un recente studio avrebbe riscontrato una correlazione media negativa tra la l’utilizzo di materiale pornografico e la soddisfazione sessuale..

Bibliografia

  • AlaviHejazi, M., Fatehizade, M., Bahrami, F., &Etemadi, O. (2016). Histrionic women in Iran: A qualitative study of the couple interactive pathology of the women with symptoms of histrionic personality disorder (HPD). Review of European Studies, 9(1), 18–30.
  • Anderson, P. B. (1996). Correlates of college women’s self-reports of heterosexual aggression. Sexual Abuse, 8(2), 121–131.
  • Ashton, S., McDonald, K., &Kirkman, M. (2018). Women’s experiences of pornography: A systematic review of research using qualitative methods. Journal of Sex Research, 55(3), 334–347.
  • Campbell, L., &Kohut, T. (2017). The use and effects of pornography in romantic relationships. Current Opinion in Psychology, 13, 6–10.
  • Grayston, A. D., & De Luca, R. V. (1999). Female perpetrators of child sexual abuse: A review of the clinical and empirical literature. Aggression and Violent Behavior, 4(1), 93–106.
  • Grubbs, J. B., Sessoms, J., Wheeler, D. M., & Volk, F. (2010). The Cyber-Pornography Use Inventory: The development of a new assessment instrument. Sexual Addiction & Compulsivity, 17(2), 106–126.
  • Hyler, S. E. (1994). Personality Diagnostic Questionnaire-4 (PDQ4). New York: New York State Psychiatric Institute.
  • Ménard, K. S., Hall, G. C. N., Phung, A. H., Ghebrial, M. F. E., & Martin, L. (2003). Gender differences in sexual harassment and coercion in college students: Developmental, individual, and situational determinants. Journal of Interpersonal Violence, 18(10), 1222–1239.
  • Rissel, C., Richters, J., de Visser, R. O., McKee, A., Yeung, A., &Caruana, T. (2017). A profile of pornography users in Australia: Findings from the Second Australian Study of Health and Relationships. Journal of Sex Research, 54(2), 227–240.
  • Russell, B. L., & Oswald, D. L. (2001). Strategies and dispositional correlates of sexual coercion perpetuated by women: An exploratory investigation. Sex Roles, 45(1–2), 103–115.
  • Russell, B. L., & Oswald, D. L. (2002). Sexual coercion and victimization of college men: The role of love styles. Journal of Interpersonal Violence, 17(3), 273–285.
  • Struckman-Johnson, C., Struckman-Johnson, D., & Anderson, P. B. (2003). Tactics of sexual coercion: When men and women won’t take no for an answer. Journal of Sex Research, 40(1), 76–86.
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario