Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della Sinestesia

La sinestesia è una contaminazione sensoriale, è quel fenomeno percettivo in cui due sensi, percepiti come distinti, si manifestano contemporaneamente.

ID Articolo: 111023 - Pubblicato il: 05 giugno 2015
Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della Sinestesia
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

La sinestesia è una contaminazione sensoriale, è quel fenomeno sensoriale- percettivo in cui due sensi, percepiti dal soggetto come distinti, si manifestano contemporaneamente seppur in condizioni in cui un solo canale sensoriale è stimolato.

La psicologia, e le neuroscienze in particolare, si occupano a volte dello studio di fenomeni di cui non si può assolutamente negare il fascino: uno di questi, a mio avviso, è la sinestesia.

La sinestesia è una contaminazione sensoriale, è quel fenomeno sensoriale- percettivo in cui due sensi, percepiti dal soggetto come distinti, si manifestano contemporaneamente seppur in condizioni in cui un solo canale sensoriale è stimolato: e così, all’ascolto di un suono per esempio, i soggetti con sinestesia possono vedere anche dei colori prodotti dallo stesso suono.

Vi sono diverse forme di sinestesia, tra le più comuni vi è la sinestesia grafema-colore: le lettere e i numeri si tingono di colore e anche intere parole possono avere una propria tonalità di colore. Esiste poi una sinestesia tattile: alla vista di qualcuno che prova determinate sensazioni fisiche in alcune parti del corpo, si associa un vero e proprio sentire la stessa sensazione nelle stesse parti del corpo. Un’altra forma conosciuta di sinetstesia è quella lessicale-gustativa: il soggetto che presenta questo tipo di sinestesia, nel momento in cui legge determinate parole, prova specifici gusti, a volte molto anche forti.

E’ stato inoltre osservato come la sinestesia si associ spesso a una buona memoria e ad alti livelli di creatività: non è ancora chiaro come tale correlazione si manifesti e se dunque una memoria (o una creatività) superiore alla norma porti alla sinestesia o viceversa, è questo che spinge ancora molti ricercatori, tra cui il dottor Nicolas Rothen, a studiare il fenomeno e le implicazioni, positive e/o negative, che questo può avere in chi lo manifesta.

Tra le ricerche più importanti, ad oggi, vi è quella di Witthöft e Winawer (2013): su 11 soggetti con sinetstesia grafema-colore, 10 di questi mostravano abbinamenti tra lettere e colori sorprendentemente molto simili. La spiegazione che hanno dato gli autori è ancor più sorprendente: i colori abbinati alle lettere erano gli stessi  di un ben noto gioco di magneti Fisher-Price, che 10 partecipanti su 11 hanno ricordato di possedere in infanzia.

Quale implicazione ha dunque questo studio? E’ chiaro che vi sia un collegamento con l’apprendimento, ma, si chiedono ora i ricercatori, è possibile creare in soggetti che non presentano delle sinestesie, delle associazioni sensoriali, dopo aver dato modo a questi di apprenderle?

E’ chiaro, come detto in anticipo, che questo argomento offre interessanti spunti di ricerca e riflessione, per saperne di più e per leggere annedoti di persone che manifestano i vari tipi di sinestesie sopra elencate, vi rimandiamo all’articolo consigliato.  Buon gusto…ops…Buona lettura!

 

As a boy growing up in London, James Wannerton (below) would travel by the underground to school. He could taste his way along the route. ‘Piccadilly Circus tasted of the peanuts and goo you get inside a Picnic bar. Bond Street tasted of a tangy aerosol spray. I liked Tottenham Court Road; it tasted of breakfast. The word ‘Tottenham’ tasted of sausage, the ‘Court’ tasted of egg and the ‘Road’ tasted of toast,’ he tells me.

Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della SinestesiaConsigliato dalla Redazione

Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della Sinestesia - Immagine: 57151862
La sinestesia è una contaminazione sensoriale, è quel fenomeno sensoriale- percettivo in cui due sensi, percepiti dal soggetto come distinti, si manifestano contemporaneamente. (…)

Tratto da: The Psychologist

 

Per continuare la lettura sarete reindirizzati all’articolo originale … Continua  >>

 


Tutti gli Articoli di State of Mind su Sinestesia

Sfidare la sinestesia! È possibile ricreare esperienze sinestetiche in soggetti non sinesteti?
Neuroscienze

Sfidare la sinestesia! È possibile ricreare esperienze sinestetiche in soggetti non sinesteti?

E se la sinestesia fosse un normale processo di integrazione sensoriale? Alcuni ricercatori sono riusciti a sviluppare un paradigma in grado di generare esperienze sinestetiche in soggetti non sinesteti.   Il fenomeno per il quale la stimolazione di una determinata via sensoriale conduce ad un’automatica esperienza cognitiva attraverso una seconda via

Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della Sinestesia
Neuroscienze

Che sapore avrà questo articolo? Un viaggio alla scoperta della Sinestesia

La sinestesia è una contaminazione sensoriale, è quel fenomeno sensoriale- percettivo in cui due sensi, percepiti dal soggetto come distinti, si manifestano contemporaneamente seppur in condizioni in cui un solo canale sensoriale è stimolato. La psicologia, e le neuroscienze in particolare, si occupano a volte dello studio di fenomeni di

Esperienze sinestetiche in cucina: arriva la Kitchen Theory
Attualità Psicologia

Esperienze sinestetiche in cucina: arriva la Kitchen Theory

FLASH NEWS Con l’aiuto di buste chiuse da aprire soltanto all’arrivo del piatto, le diverse portate consentono ai commensali di rendersi conto di credenze stereotipate e ancestralmente radicate nelle nostre menti riguardo i cibi nei loro sapori, consistenze e rumori mentre li assaporiamo. Sono sicura che gli psicologi che vivono

E’ possibile imparare ad avere esperienze sinestetiche?
Neuroscienze

E’ possibile imparare ad avere esperienze sinestetiche?

FLASH NEWS Un recente studio condotto da alcuni ricercatori del Sackler Centre for Consciousness Science dell’Università di Sussex ha messo in evidenza, per la prima volta, come sia possibile insegnare a soggetti adulti ad associare lettere dell’alfabeto a colori, ricreando un’esperienza simile a quella vissuta da soggetti sinestetici. L’etimologia del

Esperienza di sinestesia: a quale livello avviene l’elaborazione dei colori?
Neuroscienze

Esperienza di sinestesia: a quale livello avviene l’elaborazione dei colori?

– FLASH NEWS- Gli scienziati descrivono il bizzarro fenomeno della sinestesia come l’”unione dei sensi” in cui due o più dei cinque sensi che sono normalmente esperiti e percepiti in modo distinto e separato sono involontariamente e automaticamente combinati in combinazioni bizzarre. I ricercatori Ramachandran e Seckel della University  San

Sinestesia – Definizione da Psicopedia
Neuroscienze Psicopedia

Sinestesia – Definizione da Psicopedia

      Sinestesia   PSICOPEDIA La sinestesia (dal greco syn, “insieme” e aisthánestai, “percepire”) è un processo percettivo (non cognitivo) inconsueto che consiste nell’interazione e sovrapposizione spontanea e incontrollata di più sensi. Essendo il cervello dotato di una funzionalità selettiva dei dati esterni, distribuita in più aree (si parla

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario