Aerofobia – Aviofobia

Aerofobia - Aviofobia, per saperne di più:
Condividi

L’intensa e irrazionale paura di volare è chiamata aerofobia o aviofobia e colpisce sia chi non ha mai volato sia chi vola spesso o chi raramente.

L’ aerofobia si può sperimentare durante tutta la durata del viaggio o solo in alcuni momenti ad esempio al decollo o in fase di atterraggio.

Tra i sintomi si sperimenta un aumento della pressione sanguigna, tachicardia, iperventilazione, disturbi gastrici e attacchi di panico.

Chi ne soffre di solito sa bene che l’aereo è uno dei mezzi di trasporto più sicuri, ma non è in grado di liberarsi della paura di un incidente, in verità ciò che si teme è la paura di perdere il controllo e affidare la propria vita a un’altra persona, seppure esperto pilota.

L’ aerofobia o aviofobia colpisce soprattutto coloro a cui piace programmare tutto e prevedere anche gli imprevisti, in modo da sapere esattamente cosa accadrà momento per momento. Volare, non avere la terra sotto ai piedi, è per molti perdere totalmente il controllo di sé e questo è davvero spaventante.

Aerofobia - Aviofobia, per saperne di più:

Fobia

Fobia
La fobia specifica è una paura intensa, persistente e duratura, provata per uno specifico stimolo trigger (oggetto, animale, luogo, situazione, etc). Si tratta di una manifestazione emotiva sproporzionata per qualcosa che non rappresenta una reale minaccia.

Amaxofobia

Odontofobia

Tocofobia

Tocofobia
La paura del parto è una sensazione sperimentata da un'alta percentuale di donne. Mentre una paura lieve e moderata esprime una preoccupazione adattiva, una paura eccessiva, che può portare la donna anche ad evitare il momento del parto, si configura come un vero e proprio disturbo psicologico: la tocofobia.

Tripofobia

100 cose da sapere per volare sereni: come affrontare il volo senza paura – Recensione
Psicologia Psicoterapia

100 cose da sapere per volare sereni: come affrontare il volo senza paura – Recensione
Il libro descrive i sintomi che accompagnano la paura di volare, cosa avviene nel cervello e quali accorgimenti si possono seguire per superarla.

Messaggio pubblicitario