expand_lessAPRI WIDGET

Utilizzo della Dialectical Behavior Therapy nel trattamento del disturbo borderline di personalità

La terapia dialettico comportamentale è un trattamento di stampo cognitivo comportamentale, sviluppato da Marsha Linehan, specifico per pazienti borderline

Di Taslima Grossi

Pubblicato il 07 Feb. 2023

La terapia dialettico comportamentale ha l’obiettivo di aiutare i pazienti borderline a sviluppare skills fondamentali per far fronte a difficoltà e cambiamenti della vita quotidiana.

 

Il disturbo borderline di personalità

 Il disturbo borderline di personalità (BPD) è definito dal Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali come “Un pattern pervasivo di instabilità delle relazioni interpersonali, dell’immagine di sé e dell’umore, e una marcata impulsività, che inizia entro la prima età adulta ed è presente in svariati contesti”. Frequentemente, le persone aventi questo disturbo, mostrano alti livelli di impulsività, che può degenerare fino alla messa in atto di comportamenti violenti, autolesivi e suicidari (Shaikh et al., 2017).

Inoltre, il disturbo borderline si presenta spesso in comorbilità con altri disturbi, come i disturbi d’ansia e dell’umore, e purtroppo la compresenza di queste condizioni aggrava la probabilità di rischio suicidario (Tomko et al., 2014). Infatti, tra le persone con disturbo borderline di personalità, la prevalenza di tentato suicidio stimata nell’arco della vita è del 60%-70% e dell’8%-10% per i suicidi portati a termine (Basheer, 2018). È proprio questa tendenza all’autolesionismo e al suicidio, a portare le persone con questo disturbo a frequente contatto con il sistema sanitario, a causa della frequenza con cui vengono ospedalizzati in condizioni di emergenza; proprio questo fattore rischia di diventare, di per sé, un meccanismo di coping che va a mantenere e rinforzare i comportamenti suicidari (Mehlum, 2009).

Trattare il disturbo borderline di personalità

Molteplici trattamenti sono risultati efficaci nel trattamento del disturbo borderline di personalità, come per esempio la terapia dialettico comportamentale (DBT), la terapia basata sulla mentalizzazione, la psicoterapia focalizzata sul transfert e la schema therapy; tra i trattamenti appena citati, la terapia dialettico comportamentale è quella con maggiori evidenze scientifiche che ne supportano l’efficacia per quanto riguarda il trattamento del disturbo borderline di personalità (Basheer, 2018).

 La terapia dialettico comportamentale è un trattamento di stampo cognitivo comportamentale, sviluppato da Marsha Linehan, specifico per pazienti borderline (Linehan, 1993). All’interno della concettualizzazione della Linehan i sintomi del disturbo borderline di personalità si correlano a una carenza di skills necessarie per fronteggiare e gestire l’instabilità emotiva, comportamentale, cognitiva e relazionale, dovuta a predisposizioni sia genetiche che a fattori ambientali. Proprio per questo, la terapia dialettico comportamentale ha l’obiettivo di aiutare i pazienti borderline a sviluppare skills fondamentali per far fronte a difficoltà e cambiamenti della vita quotidiana. Nello specifico la dialectical behavior therapy skills training (DBT-ST) si articola in quattro moduli: abilità di mindfulness nucleari, regolazione emotiva, tolleranza alla frustrazione ed efficacia interpersonale (Linehan, 2015).

Lo skills training della terapia dialettico comportamentale

Uno studio del 2021 di Heerebrand e colleghe ha valutato l’efficacia della terapia dialettico comportamentale, nello specifico quella ideata per lo Skills Training di gruppo, definita DBT-ST, in un campione composto da 114 persone (105 donne e 9 uomini), di età compresa tra i 19 e i 63 anni, le quali erano state reclutate per partecipare a un training di gruppo DBT-ST, attraverso la Eastern Community Mental Health Service (ECMHS) per la durata di 18-20 settimane. È importante sottolineare che, oltre alla partecipazione al gruppo di skills training, i partecipanti hanno proseguito in concomitanza la cura farmacologica prescritta loro in precedenza. L’intento dello studio in questione era quello di valutare la presenza e gravità dei sintomi del disturbo borderline di personalità, tra cui distress psicologico, depressione, tasso di ricoveri di emergenza in strutture sanitarie e giorni di ospedalizzazione in psichiatria. I risultati di questo studio hanno evidenziato che, al completamento della DBT-ST, i partecipanti hanno mostrato una riduzione dei sintomi del disturbo borderline di personalità, del distress psicologico e dei sintomi depressivi; inoltre, anche il tasso di ricoveri di emergenza è risultato notevolmente ridotto. In conclusione, le autrici hanno comprovato l’efficacia della terapia dialettico comportamentale con focus sullo skills training, per pazienti affetti da disturbo borderline di personalità.

 

Si parla di:
Categorie
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
  • APA (2013) Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinta edizione (DSM-5), Raffaello Cortina Editore, Milano 2014.
  • Basheer, J. S. (2018). Finding of inquest: Howard, Miranda Robyn and McPherson‐Smith, Aurora Holly Violet (Inquest Number 12/2017 (1975/2013 & 1142/2015).
  • Heerebrand, S. L., Bray, J., Ulbrich, C., Roberts, R. M., & Edwards, S. (2021). Effectiveness of dialectical behavior therapy skills training group for adults with borderline personality disorder. Journal of Clinical Psychology. 77, 1573– 1590.
  • Linehan, M. M. (1993). Skills training manual for treating borderline personality disorder. Guilford Press.
  • Linehan, M. M. (2015). DBT skills training manual (2nd ed.). Guilford Press.
  • Mehlum, L. (2009). Clinical challenges in the assessment and management of suicidal behaviour in patients with borderline personality disorder. Epidemiologia e Psichiatria Sociale, 18(3), 184–190.
  • Shaikh, U., Qamar, I., Jafry, F., Hassan, M., Shagufta, S., Odhejo, Y. I., & Ahmed, S. (2017). Patients with borderline personality disorder in emergency departments. Frontiers in Psychiatry, 8, 136.
  • Tomko, R. L., Trull, T. J., Wood, P. K., & Sher, K. J. (2014). Characteristics of borderline personality disorder in a community sample: Comorbidity, treatment utilization, and general functioning. Journal of Personality Disorders, 28(5), 734–750.
CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
Una vita degna di essere vissuta (2021), il nuovo libro di Marsha Linehan – Recensione di Giovanni M. Ruggiero

"Una vita degna di essere vissuta" un libro che contiene esperienze cliniche, insegnamenti e confessioni di Marsha Linehan - Recensione di G. M. Ruggiero

ARTICOLI CORRELATI
La psicoterapia è efficace come i farmaci?

L'efficacia della psicoterapia viene spesso confrontata con l'efficacia dei trattamenti farmacologici in ambito psichiatrico e non. Cosa ne esce?

Le linee guida internazionali per la salute mentale

Le linee guida identificano le più recenti e solide evidenze scientifiche relativamente a diagnosi e trattamento in tema di salute mentale

cancel