Le aspettative di matrimonio e di divorzio nei giovani adulti

Le aspettative di matrimonio e di divorzio variano nel tempo, quali sono esperienze e circostanze che le influenzano nei giovani?

ID Articolo: 194034 - Pubblicato il: 13 luglio 2022
Le aspettative di matrimonio e di divorzio nei giovani adulti
Messaggio pubblicitario SFU 2022

La maggior parte dei giovani, oggi, pensa di sposarsi prima o poi, ma ciascuno di loro riconosce che il matrimonio non è solo “e vissero per sempre felici e contenti” (Anderson, 2016).

 

Messaggio pubblicitario I tassi di divorzio indicano che quasi la metà di matrimoni iniziati negli anni ’80 sono finiti con un divorzio (Cherlin, 2010). Questo implica che la maggior parte degli adulti oggi ha assistito a molti divorzi, o nella propria famiglia o in altre famiglie loro vicine. Le aspettative di matrimonio e di divorzio variano nel tempo, capire come fluttuano in base alle esperienze e alle circostanze è importante per comprendere come si formano e si attuano e per prevedere il comportamento nell’età adulta emergente.

Quando e come si formano prime idee sul matrimonio

L’età adulta è infatti un periodo di formazione dell’identità e di esplorazione che spesso include l’interrogarsi sul matrimonio: in molte culture tra cui quella americana, frequentemente già in età adolescenziale le persone cominciano a farsi un’idea sul ruolo del matrimonio nella propria vita (Willoughbye et al., 2014). Dall’adolescenza in avanti, i giovani cominciano quindi ad avere diverse aspettative relazionali tra cui la convinzione di quanto un matrimonio debba durare e molte altre che svolgono il ruolo di indicatori delle esperienze attuali e di predittori dello sviluppo personale e dei comportamenti di vita familiare. Sebbene le relazioni adolescenziali siano importanti, l’età adulta emergente è il momento in cui le aspettative relazionali possono essere più facilmente messe in pratica ed emergono nuove sfide: poiché nella vita degli adulti emergenti vi sono moltissimi cambiamenti, le aspettative sulle relazioni sentimentali sono dinamiche e cambiano nel tempo (Collins, 2003). Durante il secolo scorso i giovani venivano istruiti in modo molto rigido e scrupoloso su differenti ambiti tra cui occupazione, istruzione, genitorialità e matrimonio. I giovani adulti oggi, con l’aumento delle libertà e la riduzione dei limiti istituzionali, sperimentano più opportunità di scelta e meno obiettivi prescritti; per alcuni il raggiungimento dell’età adulta è necessario prima del matrimonio piuttosto che essere raggiunto tramite esso. Secondo la teoria dell’aspettativa-valore della motivazione al raggiungimento degli obiettivi (Wigfield & Eccles, 2000), le esperienze e le caratteristiche passate alimentano il valore del compito e le aspettative di successo, che insieme pre-determinano il comportamento verso un obiettivo. Il valore del compito è il valore soggettivo dell’obiettivo, mentre le aspettative di successo misurano la fiducia nella realizzazione. Applicando questo modello al matrimonio, sono state identificate quattro caratteristiche che possono determinare una variazione delle aspettative di matrimonio e di divorzio: le esperienze relazionali, le esperienze socio-economiche, la maturità e il contesto e, infine, la salute mentale ed emotiva.

 

Cosa influenza le aspettative su matrimonio e divorzio

Messaggio pubblicitario Le esperienze relazionali, compresi gli appuntamenti e le convivenze, possono contribuire a plasmare gli atteggiamenti verso il matrimonio e il successo coniugale, spesso in modo positivo. Esistono infatti somiglianze intergenerazionali nei comportamenti di matrimonio e divorzio e associazioni tra i comportamenti matrimoniali dei genitori e le aspettative dei figli anche se un divorzio non predice aspettative assolute di fallimento del matrimonio (Arocho & Purtell, 2018). Anche le esperienze socio-economiche possono predire gli atteggiamenti verso il matrimonio e il divorzio: la stabilità economica e la capacità di prendersi cura di se stessi o di una futura famiglia sono considerati pre-requisiti per un matrimonio (Gibson-Davis et al., 2018). Analogamente alla stabilità economica, anche la maturità e il contesto possono svolgere un ruolo nella disponibilità al matrimonio; alcuni “marcatori dell’età adulta”, come l’abbandono della casa dei genitori o la presenza di amici sposati dovrebbero predire maggiori aspettative di matrimonio e minori aspettative di divorzio. Infine, la salute mentale ed emotiva è associata alle aspettative di matrimonio e divorzio: un maggiore benessere emotivo e un minore disagio mentale ed emotivo predicono aspettative più ottimistiche sia sul matrimonio che sul divorzio (Arocho & Purtell, 2018).

Uno studio di Rachel Arocho del 2021 aveva come obiettivo quello di analizzare le variazioni interindividuali e intraindividuali associate alle esperienze relazionali, alle caratteristiche socioeconomiche e contestuali e al benessere mentale ed emotivo, per chiarire le associazioni tra tali esperienze e caratteristiche e le aspettative di matrimonio e divorzio. I risultati mostrano che le relazioni di coppia precedenti erano associate ad aspettative più ottimistiche: sia la frequentazione che la convivenza hanno predetto maggiori aspettative di matrimonio e minori aspettative di divorzio tra i soggetti. Inoltre, avere un lavoro a tempo pieno ha previsto aspettative matrimoniali positive, mentre una maggiore responsabilità è stata associata ad aspettative matrimoniali più basse: coloro che si sentono più indipendenti e che riconoscono la loro capacità di prendersi cura di se stessi sono meno propensi ad aspettarsi il matrimonio perché riconoscono la possibilità di ottenere una vita soddisfacente anche senza di esso. Un’identità religiosa molto forte ha previsto aspettative matrimoniali più alte e aspettative di divorzio più basse e, infine, un maggiore benessere mentale ed emotivo ha previsto aspettative matrimoniali elevate.

Conclusioni

Tali risultati suggeriscono che le aspettative degli individui nei confronti del matrimonio e del divorzio, nella prima età adulta, possono essere determinate dal contesto in cui si trovano, in particolare dallo status relazionale, dall’importanza religiosa, dall’occupazione, dalla preoccupazione socioeconomica e dal benessere generale. Per tali ragioni, le psicoterapie volte ad aiutare gli adulti a sviluppare competenze in aree importanti per loro possono essere un modo per aiutare i giovani adulti a raggiungere i loro obiettivi anche per quanto riguarda il matrimonio e le aspettative ad esso associate (Atzil-Slonim et al., 2016).

 

Consigliato dalla redazione

Separazioni e divorzi: gli aspetti giuridici e psicologici coinvolti - Psicologia

Separazione come disgregazione, conflitto e figli

Ciò che si rileva in merito alle separazioni e divorzi è la portata sempre maggiore della loro problematicità e della loro complessità.

Bibliografia

  • Anderson, L. R. (2016). High school seniors’ expectations to marry (FP-16-14). Retrieved from National Center for Family & Marriage Research: https://bit. ly/2ym0w3y.
  • Arocho, R., & Purtell, K. (2018). Will I stay married? Exploring predictors of expectations to divorce in unmarried young adults. Emerging Adulthood.
  • Arocho, R. (2021). Changes in expectations to marry and to divorce across the transition to adulthood. Emerging Adulthood, 9(3), 217-228
  • Cherlin, A. J. (2010). Demographic trends in the United States: A review of research in the 2000s. Journal of Marriage and Family, 72(3), 403-419.
  • Collins, W. A. (2003). More than myth: The developmental signifi- cance of romantic relationships during adolescence. Journal of Research on Adolescence, 13, 1–24.
  • Gibson-Davis, C., Gassman-Pines, A., & Lehrman, R. (2018). “His” and “Hers”: Meeting the economic bar to marriage. Demography, 55(6), 2321-2343.
  • Wigfield, A., & Eccles, J. S. (2000). Expectancy-value theory of achievement motivation. Contemporary Educational Psychology, 25, 68–81. doi:10.1006/ceps.1999.1015
  • Willoughby, B. J. (2014). Using marital attitudes in late adolescence to predict later union transitions. Youth & Society, 46, 425–440.
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Messaggio pubblicitario