EFT-NOVEMBRE-2022

Abuso di sostanze in adolescenza – Podcast State of Mind

È online l'episodio 'Abuso di sostanze in adolescenza: alla ricerca di emozioni forti per star bene' realizzato con Cliniche Italiane di Psicoterapia

ID Articolo: 192175 - Pubblicato il: 19 aprile 2022
Abuso di sostanze in adolescenza – Podcast State of Mind
Messaggio pubblicitario SFU 2022

È online l’episodio del Podcast di State of Mind dal titolo Abuso di sostanze in adolescenza: alla ricerca di emozioni forti per star bene.

 

Messaggio pubblicitario MASTER DSA L’adolescenza è un momento fondamentale per lo sviluppo della capacità di regolazione emotiva: studi su individui con sviluppo tipico suggeriscono un’efficacia limitata delle strategie di regolamentazione interna nella prima adolescenza, spostandosi verso un maggiore uso di strategie adattive e un minor uso di strategie disadattive con l’età. Questo sviluppo coincide con i cambiamenti nell’ambiente sociale e nella struttura del cervello. Il comportamento di assunzione che porta alla dipendenza è sostenuto da uno stato che viene definito di vulnerabilità, che a sua volta viene condizionato da fattori biologici, sociali e psichici. La disponibilità delle sostanze dipende invece da fattori ambientali, ma anche dalla cultura e dai rituali sociali più o meno propensi all’uso.

Messaggio pubblicitario L’incontro di questi due fattori può portare a comportamenti reiterati nel tempo che legano l’individuo alla sostanza per arrivare ad uno stato di dipendenza che può essere considerato una vera e propria malattia. Nell’adolescenza si assiste ad una reattività accentuata agli incentivi ed una immaturità nel controllo degli impulsi, che hanno una base biologica rintracciabile nello sviluppo asincronico dei sistemi limbici di ricompensa rispetto ai sistemi di controllo situati nella corteccia prefrontale. Gli apparenti vantaggi dell’uso di sostanze e dei comportamenti di dipendenza sono le modifiche dell’umore e delle esperienze personali, il rilassamento e il piacere, le strategie per affrontare l’ansia sociale, l’angoscia, la tensione e, soprattutto, la gestione di stati emotivi dolorosi persistenti. Tuttavia, questi cambiamenti rafforzano pesantemente la dipendenza, rappresentando una soluzione temporanea o una strategia di coping continuativa per la gestione dei compiti di sviluppo e innescando così un circolo vizioso che potrebbe avere ripercussioni significative anche in età adulta.

Disponibile anche sulle principali piattaforme:

Consigliato dalla redazione

Suicidio tra i giovani: quali sono gli antecedenti e i segnali di allarme

Gli antecedenti del suicidio nei giovani

Sebbene spesso si pensi che il suicidio sia avvenuto "di punto in bianco", studi sui suicidi individuali riportano la presenza di alcuni segnali d’allarme
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.