Scuola Futuro Lavoro, una targa in memoria di Lucio Moderato – Report

Un targa in memoria di Lucio Moderato, che inaugurò Scuola Futuro Lavoro, una realtà che risponde al progetto di piena inclusione delle persone con autismo

ID Articolo: 190964 - Pubblicato il: 17 febbraio 2022
Scuola Futuro Lavoro, una targa in memoria di Lucio Moderato – Report
Messaggio pubblicitario SFU 2022

La Scuola Futuro Lavoro ha organizzato una giornata dedicata alla memoria di Lucio Moderato, psicologo psicoterapeuta che ha speso la propria vita facendo per la popolazione autistica ciò che molti hanno forse solo saputo sognare

 

Messaggio pubblicitario Rispondo con piacere all’invito di Scuola Futuro Lavoro a partecipare ad una giornata dedicata alla memoria di Lucio Moderato, morto per Covid nel 2020. A Lucio Moderato va la mia riconoscenza, insieme a quella di tutti i presenti, per aver speso la propria vita facendo per la popolazione autistica ciò che molti di noi hanno forse solo saputo sognare.

Lucio Moderato, psicologo e psicoterapeuta, era il direttore dei Servizi Innovativi per l’Autismo di Sacra Famiglia e nel 2019 inaugurò, in qualità di Referente Scientifico, Scuola Futuro Lavoro, una realtà che risponde con concretezza al progetto di piena inclusione delle persone autistiche nella società attraverso la valorizzazione delle risorse personali in un ambiente congeniale allo stile di apprendimento che caratterizza la neurodiversità.

È Massimo Montini, Presidente della Fondazione un Futuro per l’Asperger e finanziatore della Scuola, a ricordare per primo Lucio, ‘Il compagno di viaggio di cui aveva bisogno’ per dar vita a un progetto ambizioso che non aveva precedenti a cui ispirarsi. Non fu solo la sua competenza tecnica a supportarlo, ma anche quella positività contagiosa che faceva di un ostacolo un problema da risolvere con quel suo ‘qualcosa ci inventeremo’, in cui confluivano tutto il suo sapere e la sua tenacia. È con questo spirito, unito ad una straordinaria costanza, che Lucio ha anche ridato speranza a molte famiglie e ha contagiato, attraverso la sua attività di formazione, le menti di tutti quegli operatori e insegnanti che spesso non riescono a scorgere risorse nella diversità, quando invece dovrebbero essere tra i primi rappresentanti di una società che si sforza di abilitare piuttosto che di ritagliare uno spazio destinato a ciò che contribuisce a rendere disabilità.

Messaggio pubblicitario In aula sono presenti anche diverse cariche istituzionali a onorare il suo ricordo, tra cui Carlo Borghetti, vice presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandra Locatelli, assessore di Regione Lombardia a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità e Lamberto Bertolè, assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano. Dalle parole di tutti traspare la stima per l’uomo e il professionista che è stato e la volontà di ricordarlo attraverso l’impegno dello Stato a remare più velocemente nell’unica direzione che Lucio vedeva possibile, la piena realizzazione delle possibilità di tutti all’interno di una società abilitante.

È però di Antonella, sua compagna di vita, la voce più commossa che invita tutti a far tesoro della sua eredità culturale attraverso quel richiamo alla responsabilità personale e all’iniziativa (‘si può fare, facciamolo’) che Lucio non risparmiava a nessuno.

Dal 14 di febbraio 2022 all’ ingresso dell’Aula Magna di Scuola Futuro Lavoro è affissa una targa in memoria di questo guerriero dal passo lento e inesorabile.

LE IMMAGINI DA SCUOLA FUTURO LAVORO: 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 1

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 2

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 3

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 4

 

 

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 7

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 8

 

Scuola futuro lavoro autismo e inclusione l impegno di Lucio Moderato Fig 9

 

Consigliato dalla redazione

Autismo e caregivers: il trattamento per famiglie, dal laboratorio al territorio

Dal laboratorio al territorio – Il caso del trattamento dell’OMS per le famiglie di bambini con autismo

I caregiver di bambini con autismo non sempre riescono ad accedere ai trattamenti, come colmare tale treatment gap? L'esempio del Caregiver Skills Training
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario