inTherapy

Attacchi e disturbo di panico (2019) di Sanavio & Sanavio – Recensione del libro

'Attacchi e disturbo di panico' guida il lettore da una visione più ampia delle manifestazioni di panico ad un più dettagliato approfondimento sul disturbo

ID Articolo: 187716 - Pubblicato il: 20 settembre 2021
Attacchi e disturbo di panico (2019) di Sanavio & Sanavio – Recensione del libro
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Il volume Attacchi e disturbo di panico parte dalla definizione dell’attacco di panico e delle sue caratteristiche per portare ad una maggiore comprensione del disturbo, mentre nei capitoli successivi approfondisce gli aspetti eziologici e diagnostici ed infine quelli trattamentali.

 

Messaggio pubblicitario Sebbene in Italia la richiesta di aiuto per i disturbi mentali sia inferiore rispetto alla media europea (Sanavio & Sanavio, 2019), la vita sempre più frenetica e lo stato di incertezza economica degli ultimi anni hanno causato un peggioramento nei livelli di benessere psicologico nazionale, con un aumento della tendenza a sviluppare sintomi ansiosi e depressivi (Moscone et al., 2016) e tale condizione è stata ulteriormente inasprita, nell’ultimo periodo, dalla pandemia da COVID-19 (Rossi et al., 2020). In quest’ottica risulta sempre più necessario, per ogni professionista nell’ambito della salute mentale, formarsi al fine di poter rispondere in modo efficace alle richieste di intervento di un’utenza sempre più afflitta da manifestazioni ansiose.

Tra i disturbi d’ansia, spiccano gli Attacchi di Panico e il Disturbo di Panico; i primi sono caratterizzati dalla rapida insorgenza di sentimenti di paura e sensazioni spiacevoli, che raggiungono il picco in pochi minuti. Il Disturbo di Panico, invece, è una condizione caratterizzata da ricorrenti attacchi di panico, dei quali almeno uno seguito da preoccupazioni e/o da cambiamenti nel proprio stile di vita abituale (APA, 2013). Il libro oggetto della presente recensione, Attacchi e disturbo di panico (Sanavio &  Sanavio, 2019), fa parte della collana “100 Domande”, diretta da Daniele Berto, e sopperisce in modo scorrevole, ma non per questo meno completo, alla necessità di formazione ed approfondimento dei professionisti della salute mentale circa queste tematiche. Attraverso le domande e le relative risposte, agili ed esaurienti, il lettore viene trasportato da una visione più globale delle manifestazioni di panico ad un sempre maggior grado di approfondimento. La prima parte dell’opera è dedicata ad un’introduzione a tali fenomeni; partendo dalla definizione dell’attacco di panico e delle sue caratteristiche salienti, si arriva gradualmente ad una maggior comprensione del disturbo e delle sensazioni che lo caratterizzano, delle sue possibili e sfaccettate manifestazioni, nonché delle basi biologiche e dei fattori situazionali che possono favorirne la comparsa.

La seconda parte del volume è invece dedicata agli aspetti eziologici e diagnostici, con particolare attenzione all’insorgenza ed evoluzione del disturbo e alla frequente presenza di altre condizioni psicopatologiche in comorbidità: in tale sezione vengono forniti al lettore strumenti, corredati di esempi pratici, utili per procedere ad una corretta valutazione ed approfondimento delle manifestazioni di panico e delle eventuali condizioni ad esso associate. Viene inoltre approfondita l’importanza del ruolo del paziente nel processo di riduzione dei sintomi e, dunque, la necessità di coinvolgerlo.

Messaggio pubblicitario L’ultimo capitolo del libro è, infine, dedicato agli aspetti trattamentali, con una dissertazione sulle terapie e sulle tecniche maggiormente efficaci, di stampo sia psicoterapico che farmacologico, oltre che sugli esercizi da insegnare al paziente, affinché egli possa diventare progressivamente più abile nel controllare e gestire autonomamente le sgradevoli sensazioni associate agli attacchi di panico. Una parte della terza ed ultima sezione è inoltre dedicata all’Agorafobia, la quale rappresenta una delle possibili evoluzioni del Disturbo di Panico, qualora esso non riceva adeguato trattamento. Interessanti ed utili risultano anche il glossario e le tre “Appendici”, situati alla fine del volume, oltre ai vari “Box” di approfondimento, disseminati nel corso dello stesso, ricchi di spiegazioni e di esempi concreti, utili per la pratica clinica. In conclusione, la lettura dell’opera Attacchi e disturbi di panico (Sanavio & Sanavio, 2019) risulta al contempo scorrevole e formativa, mantenendo un linguaggio semplice e chiaro nonostante i frequenti riferimenti scientifici, fondamentali ai fini della comprensione delle basi fisiologiche e neurologiche delle manifestazioni di panico. Il risultato è una guida sia teorica che applicativa, accessibile anche ai “non addetti ai lavori” e preziosa per i professionisti della salute mentale.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Attacchi di panico: l'utilizzo dell'evitamento come strategia

La strategia dell’evitamento negli attacchi di panico

Oltre all’ingombrante comportamento evitante, gli attacchi di panico si caratterizzano per le alterazioni fisiologiche e per quelle cognitive

Bibliografia

State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario