Centri Clinici

HIPPO – Recensione dell’app che migliora la qualità delle relazioni – Psicologia Digitale

HIPPO (Help Improve Permanently Positive Organisation) è l’app che pone al centro la risorse più preziosa che abbiamo: le persone

ID Articolo: 183756 - Pubblicato il: 01 aprile 2021
HIPPO – Recensione dell’app che migliora la qualità delle relazioni – Psicologia Digitale
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

La app HIPPO è stata creata da Performance Mind, società di management consulting che, messi insieme team di sviluppatori, designer e psicologi, dopo mesi di ricerca e di test, ha realizzato la prima app per promuovere il capitale sociale e valorizzare la qualità delle interazioni.

PSICOLOGIA DIGITALE– (Nr. 19) HIPPO – Recensione dell’app che migliora la qualità delle relazioni

 

Messaggio pubblicitario È lo stesso Massimiliano Baiocco, fondatore di Performance Mind e ideatore di HIPPO, a spiegarmi la nascita dell’idea e la messa a terra del progetto. Si definisce uno “human digital farmer”, ovvero una persona (prima ancora che un imprenditore) che possiede il rigoroso atteggiamento del buon contadino che, attraverso un paziente lavoro di semina, sa che otterrà il suo raccolto; sono i semi della fiducia quelli che Baiocco vuole piantare grazie al suo lavoro di formatore e ad HIPPO.

#wetrustyou: verso l’economia della fiducia

Nata da un’intuizione di oltre tre anni fa, HIPPO (Help Improve Permanently Positive Organisation) ha come obiettivo quello di creare un contesto che favorisca e promuova la collaborazione, la condivisione, la trasparenza e l’inclusività. Il fine ultimo è generare un’economia della fiducia.

Perché è così importante la fiducia? Soprattutto nei contesti aziendali, l’assenza di fiducia si traduce in mancanza di trasparenza, di un dibattito sano e costruttivo, di confronti in cui ci si sente liberi di esprimersi. Assenza di fiducia vuol dire anche scarso impegno: il singolo individuo non in accordo con delle scelte si sentirà meno in dovere di portarle avanti ed impegnarsi nei compiti, si sentirà meno responsabilizzato e porrà poca attenzione ai risultati focalizzandosi di più sulla riuscita dei suoi obiettivi individuali.

iNudge, le spinte gentili

Come trasmettere fiducia? Attraverso gli iNudge, un sistema di 18 rinforzi in 4 aree (motivazione, credibilità, capacità, risultati) di due tipi: di conferma e rafforzativi. Gli iNudge sono spunti, suggerimenti ‘gentili’ che possiamo donare e ricevere dai nostri contatti.

È importante sottolineare che non hanno una valenza giudicante né sono indicatori di performance. Lo scopo è aumentare la consapevolezza di se stessi e migliorare così i comportamenti quotidiani: infatti per ogni risposta viene richiesta una motivazione per dare spazio alla riflessione e alla condivisione. Nel pratico, vuol dire che alla fine di un appuntamento, una riunione, una telefonata, possiamo donare e ricevere degli iNudge ed esprimere cosa abbiamo provato durante l’interazione così come possono fare gli altri.

H-Shaped Model

Messaggio pubblicitario L’insieme del comportamento di utilizzo e delle interazioni sulle 4 aree genera un profilo individuale. I 4 cardini sono la motivazione che si riferisce a direzioni ed obiettivi che ci poniamo, a cosa spinge e motiva le nostre azioni; la credibilità che fa riferimento ad integrità e coerenza e nel perseguire i propri valori e convinzioni; la capacità e le competenze; i risultati, ovvero la dimostrazione tangibile di ciò che abbiamo fatto.

Le specifiche di ogni singolo profilo vanno ad alimentare un grafico a forma di H. Il team ha definito H-Shaped Model questo modello che rappresenta ogni persona sulle quattro dimensioni; è in corso di registrazione il brevetto internazionale.

Far guidare l’uomo dall’uomo

HIPPO è stata creata e funziona secondo logiche basate su neuroscienze ed economia comportamentale (la stessa Teoria dei Nudge deriva proprio dagli economisti Thaler e Sustein, 2009). Tramite il sistema degli iNudge viene creato un H-Shaped Model che, combinando le 4 aree di motivazione, credibilità, capacità, risultati e l’uso della app, determina un profilo personale di ogni utente con le aree di forza e quelle di crescita.

In tutte le fasi della creazione è stata posta molta cura all’aspetto del feedback per evitare di cadere in valutazioni o giudizi per rimanere nello spirito di donare e ricevere delle ‘spinte gentili’, degli spunti per migliorare.

HIPPO è un bell’esempio di tecnologia come abilitatrice e promotrice di miglioramento: permette di andare oltre gli algoritmi e portare al miglioramento di sé stimolando l’autoconsapevolezza e la crescita collettiva.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Intelligenza artificiale (AI): implicazioni etiche e sociali nella pratica clinica

Implicazioni etiche e sociali nell’uso dell’AI nella pratica clinica

L’intelligenza artificiale (AI) sta assumendo sempre maggior rilevanza nella pratica clinica e nella ricerca: implicazioni cliniche, etiche, socialI

Bibliografia

  • R. Thaler, & C. Sustein (2009). Nudge: La spinta gentile, Milano, Giacomo Feltrinelli Editore.
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario