La comunicazione con il medico in un contesto di cura non tradizionale: un’analisi qualitativa di interviste a pazienti oncologici

La ricerca indaga il ruolo della comunicazione medico- paziente in ambito oncologico e i bisogni comunicativi di pazienti sottoposti a terapie alternative.

ID Articolo: 112741 - Pubblicato il: 01 settembre 2015
La comunicazione con il medico in un contesto di cura non tradizionale: un’analisi qualitativa di interviste a pazienti oncologici
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Questo articolo ha partecipato al Premio State of Mind 2014 Sezione Junior

La comunicazione con il medico in un contesto di cura non tradizionale: un’analisi qualitativa di interviste a pazienti oncologici

Autore: Claudia Rosetti (Università La Sapienza)

Abstract

Parallelamente alla continua evoluzione della disciplina medica come teoria e tecnica della conoscenza riguardante il funzionamento del corpo umano, il rapporto tra l’ammalato e il suo curante si è configurato nel tempo come rapporto in cui l’aspetto relazionale ed interpersonale, prima ancora che tecnico, costituisce una componente fondante la disciplina medica stessa.

Messaggio pubblicitario  Considerando tali premesse, l’obiettivo della presente ricerca è  indagare il ruolo della comunicazione tra medico e paziente nello specifico ambito oncologico e, in particolare, indagare i bisogni comunicativi e relazionali rilevanti nell’interazione con il medico da parte di pazienti che si rivolgono ad una terapia alternativa alle cure tradizionali. Al fine di rilevare il punto di vista dei pazienti in relazione ai vissuti e alle esperienze di malattia, si è fatto ricorso ad una metodologia di tipo qualitativo, la quale ha compreso l’osservazione partecipante del contesto,  interviste ai pazienti e  intervista al medico, al fine di cogliere anche il punto di vista dello specialista cui i pazienti si rivolgono. Per l’analisi delle interviste ci si è riferiti alla prospettiva dell’Analisi della Corversazione (AC) e, in particolare, per quanto riguarda le analisi dei contenuti delle risposte degli intervistati, ci si è rifatti ai principi metodologici e alle risorse analitiche disponibili nell’Analisi del Discorso (AD). Lo studio ha permesso di identificare dei repertori relativi al ruolo e alle funzioni del medico, utili ad incoraggiare l’indagine , dal punto di vista dei pazienti, su cosa un medico può fare e comunicare al paziente.

English Abstract

With the development of medical discipline such as theory and technique about functioning of human body, the relationship between patient and physician is configured as a connection where the relational and interpersonal feature is a key component. Considering these assumptions, the purpose of this research was to investigate the role of the communication between patient and physician in oncology and, in particular, in a non-traditional care setting. In this research was chosen a qualitative methodology: participant observation of the context, interviews with patients and with physician. More specifically was chosen Conversation Analysis and Discourse Analysis. The survey identified repertories related to the role and tasks of physician.

Keyword: rapporto medico-paziente, bisogni comunicativi e relazionali, curare e prendersi cura, oncologia, cura alternativa.

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

La malattia terminale, il Personale Medico e la Cura della relazione

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario