La regolazione emotiva e la disregolazione – Introduzione alla Psicologia nr. 19

La regolazione emotiva indica la capacità personale di regolare, gestire le proprie emozioni, sia positive sia negative, attenuandole o intensificandole.

ID Articolo: 111461 - Pubblicato il: 19 giugno 2015
La regolazione emotiva e la disregolazione – Introduzione alla Psicologia nr. 19
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Sigmund Freud University - Milano - LOGO  INTRODUZIONE ALLA PSICOLOGIA (19)

 

 

La regolazione emotiva è volta a sostituire uno stato emotivo inadeguato alle circostanze che si vivono in quel momento con un altro più funzionale.

 

Messaggio pubblicitario Col termine regolazione emotiva si è soliti fare riferimento a una serie di comportamenti messi in atto dall’individuo per regolare l’emozione provata in quel momento.

La regolazione emotiva è volta a sostituire uno stato emotivo inadeguato alle circostanze che si vivono in quel momento con un altro più funzionale.

Per questo motivo adattare le emozioni è un aspetto fondamentale per l’individuo non solo da un punto di vista sociale, ma anche relazione e soggettivo.

La regolazione emotiva è considerata pertanto un costrutto multidimensionale, caratterizzato da:

  • disponibilità a sperimentare emozioni negative o positive
  • consapevolezza, comprensione e accettazione dei diversi stati emotivi;
  • impegnarsi nel raggiungimento dell’obiettivo, in risposta ad emozioni sia positive che negative;
  • uso flessibile di strategie adeguate al contesto per modulare l’intensità e/o la durata della risposta emotiva,
  • spostamento e non soppressione l’emozione disfunzionale.

La presenza di carenze in una di queste aree sono considerate indici di difficoltà di regolazione emotiva. In questo caso si parlerà di disregolazione emotiva, ed è indice di psicopatologia (Gross e John, 2004).

Chi è in grado di riconoscere le proprie emozioni, capire come funzionano, dotarle di significato, usare l’informazione da loro derivante, e gestire l’esperienza, apparirà, dunque, più capace di rispondere efficacemente alle richieste e alle situazioni della vita quotidiana rispetto a chi non è in grado di farlo.

 

 

 RUBRICA: INTRODUZIONE ALLA PSICOLOGIA

Sigmund Freud University - Milano - LOGO

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

La regolazione emotiva nella depressione quali aree cerebrali sono attivate? - Immagine: 69491454

La regolazione emotiva nella depressione: quali aree cerebrali sono attivate?

Neuroscienze: le caratteristiche neurocognitive di due modalità di regolazione emotiva, il reappraisal e l'accettazione emotiva, in pazienti depressi.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Università e centri di ricerca

Messaggio pubblicitario