Meditazione e Aumento del Comportamento Compassionevole

La partecipazione a corsi di meditazione promuove la tendenza degli individui a comportarsi in modo più compassionevole.

ID Articolo: 29321 - Pubblicato il: 17 aprile 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

La partecipazione a corsi di meditazione promuove la tendenza degli individui a comportarsi in modo più compassionevole.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: MEDITAZIONE 

Le persone divengono più compassionevoli attraverso la pratica meditativa.

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Articolo Consigliato: La Meditazione migliora l’umore e la plasticità cerebrale

Una ricerca pubblicata su Psychological Science e condotta da un gruppo di ricercatori di Harvard e della Northeastern University ha messo in evidenza che la partecipazione a corsi di meditazione promuove la tendenza degli individui a comportarsi in modo più compassionevole.

 

LEGGI ANCHE L’ARTICOLO: LA COMPASSIONE DA COSA E’ DETERMINATA?

Nello specifico i partecipanti hanno frequentato un training di pratica meditativa per circa 8 settimane.

Al termine del training, i soggetti sono stati sottoposti a un artificio sperimentale che ha consentito di valutare l’attuazione di comportamenti compassionevoli: in una stanza vi sono due attori, uno dei quali è in stampelle ed esprime un evidente affaticamento e dolore nello stare in piedi, un altro attore rimane invece tranquillamente seduto a leggersi il giornale.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: EMPATIA

 

Messaggio pubblicitario Rispetto ai soggetti di controllo, i partecipanti al training meditativo erano più propensi a cedere il loro posto a sedere e a offrire aiuto all’attore sofferente.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ETICA & MORALE

 

Tra i soggetti di controllo non-meditatori, soltanto il 15% ha offerto aiuto alla persona in difficoltà, mentre nel gruppo dei meditatori il 65% dei soggetti si è prodigato in modo compassionevole.

La cosa interessante è che la meditazione sembra in questo caso superare l’effetto negativo della distribuzione di responsabilità nel caso di più persone presenti di fronte a qualcuno che chiede direttamente o indirettamente aiuto (by-stander effect), impattando in qualche modo (ancora da chiarire nei processi) sul funzionamento morale. 

LEGGI: 

MEDITAZIONE  – ETICA & MORALE –  EMPATIA

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario