Come si è svolta la Consensus Conference – La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 3

La Consensus Conference su ansia e depressione è stata organizzata in 4 Tavoli di Lavoro su 4 temi, per arrivare poi alla redazione di un documento finale

ID Articolo: 193978 - Pubblicato il: 11 luglio 2022
Come si è svolta la Consensus Conference – La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 3
Messaggio pubblicitario SFU 2022

Lo scopo di questo numero è ripercorrere il processo di svolgimento che ha riguardato la Consensus Conference sulle Terapie Psicologiche per Ansia e Depressione, a fronte degli obiettivi e dell’iter consueto illustrati precedentemente, e introdurre la struttura della relazione finale.

LA CURA PER ANSIA E DEPRESSIONE IN ITALIA – CONSENSUS CONFERENCE – (Nr. 3) Come si è svolta la Consensus Conference

 

Messaggio pubblicitario La necessità di questa Conferenza di Consenso è emersa alla fine di un convegno tenutosi a novembre 2016 dal titolo “Le terapie psicologiche per ansia e depressione: costi e benefici”. L’evento ha avuto come ospite il professor David Clark (Oxford University), il quale ha illustrato l’esperienza inglese con il programma Improving Access to Psychological Therapies (IAPT). Lo IAPT è un sistema pubblico per l’erogazione di cure psicologiche basate su prove di efficacia empirica, che offre trattamenti a diversi livelli di intensità, tarati sulla gravità del disturbo che affligge il paziente. Tale modello aveva già prodotto risultati interessanti e ispirato altre nazioni a varare programmi simili (es., Australia, Canada, Giappone, Norvegia, Olanda, Svezia). Quel convegno si è concluso con un documento sui costi e i benefici delle psicoterapie per i disturbi dello spettro ansioso e depressivo (Research Group for treatment for Anxiety and Depression, 2017).

Nel 2018, la stessa Università degli Studi di Padova, che aveva ospitato il convegno in veste di Ente Promotore, ha organizzato la Consensus Conference, in maniera indipendente (ovvero senza finanziatori) e in collaborazione con l’ISS. Dunque, è stato costituito il Comitato Promotore, che ha poi designato il Comitato Tecnico-Scientifico. Inizialmente, quest’ultimo ha identificato gli Esperti, selezionandoli in base alle loro qualifiche dal mondo accademico, professionale, scientifico e delle associazioni. I quesiti da porre agli Esperti sono stati discussi dal Comitato Promotore e dal Comitato Tecnico-Scientifico. Dunque, sono state identificate 12 domande, organizzate in 4 temi; perciò gli Esperti sono stati suddivisi in 4 “Tavoli di Lavoro”, che quindi si sono occupati degli argomenti corrispondenti agli obiettivi e temi descritti precedentemente. I gruppi di lavoro hanno operato in teleconferenza per oltre 20 riunioni, producendo numerosi documenti, discutendoli e revisionandoli. Oltre a formulare delle raccomandazioni per ogni quesito, ai Gruppi di Esperti è stato richiesto di sintetizzare le prove scientifiche e le informazioni accessibili al pubblico riguardo a ogni tema, fornire alla Giuria le relazioni prodotte, presentare i dati raccolti durante tutto il lavoro e partecipare alla discussione nella conferenza finale. Successivamente, il Comitato Promotore ha istituito la Giuria che si è occupata dell’esame del documento, completo di risposte e allegati prodotti dai Tavoli di Lavoro. Il panel Giuria ha avviato la procedura di esaminazione a gennaio 2021, si è articolato in sotto-gruppi di lavoro, ha tenuto 5 riunioni collegiali e infine ha approvato la relazione elaborata dal Gruppo di Esperti. L’ultimo step di questo lungo percorso è avvenuto il 7 giugno 2022 presso l’Università di Padova, dove è stata celebrata, in modalità mista (sia in presenza che in diretta streaming), la conferenza finale in cui sono stati presentati e discussi i lavori della Consensus.

Struttura del documento finale della Consensus Conference

La relazione finale della Consensus Conference, composta da 121 pagine, si apre con una sintetica delucidazione rispetto all’organizzazione del documento e della Conferenza stessi, cui seguono la Premessa del Prof. Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, e la Presentazione del Prof. Silvio Garattini, Presidente dell’Istituto Mario Negri e della Giuria della Conferenza.

Messaggio pubblicitario Successivamente, il report si divide in due sezioni. Nella prima parte viene riportata la relazione preparata dal Comitato Promotore e dal Comitato Scientifico della Consensus Conference per i membri della Giuria, in modo da presentare loro gli obiettivi di detta Conferenza, la metodologia da seguire e gli specifici quesiti per i quali è chiamata a costruire le risposte in forma di raccomandazioni. Inoltre, questa prima sezione è dotata di un glossario per inquadrare i termini di riferimento e una serie di allegati per fornire ai membri della Giuria informazioni essenziali per assolvere il loro compito. Gli allegati sono utili, per esempio, per conoscere la storia e le finalità della Conferenza, le linee guida stilate dall’ente inglese National Institute for Health and Care Excellence (NICE) per il trattamento dei disturbi ansiosi e depressivi, e il risvolto economico della gestione di tali psicopatologie. Inoltre, attraverso uno di questi allegati (Allegato 2, p. 46) è possibile conoscere la composizione di Comitati, Gruppi di Esperti e Giuria, ed enti di afferenza di tutti i partecipanti.

La seconda sezione raccoglie le risposte create dalla Giuria per ciascun quesito. Nello specifico, le risposte sono riportate in corrispondenza delle rispettive domande, che sono state suddivise in 4 aree tematiche, tante quante i Gruppi di Esperti. Le raccomandazioni stilate sono dense di informazioni importanti e possono anche essere consultate singolarmente, ecco perché è stato ritenuto utile, nella seconda parte della rubrica, focalizzarsi su ognuna di esse sintetizzandole.

 

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA FINALE:

 

Consigliato dalla redazione

Consensus Conference su ansia e depressione: obiettivi e destinatari

Gli obiettivi e i destinatari della Consensus Conference - La cura per ansia e depressione in Italia: Consensus Conference Nr. 2

La Consensus Conference è stata diretta a ricercare terapie di efficacia dimostrata per ansia e depressione e proposte per favorire l’accesso alle cure

Bibliografia

  • Gruppo di lavoro “Consensus sulle terapie psicologiche per ansia e depressione” (2022). Consensus Conference sulle terapie psicologiche per ansia e depressione. Istituto Superiore di Sanità. (Consensus ISS 1/2022).
  • Research Group for treatment for Anxiety and Depression (2017). Psychotherapies for Anxiety and Depression: Benefits and costs. Research in Psychotherapy: Psychopathology, Process and Outcome, 20(2), Article 2. Available here.
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.