“La voce delle mie emozioni” di Benvenuto, Costantini, Gianandrea e Rusconi – Recensione

La voce delle mie emozioni è una guida per aiutare a comprendere le ansie e le emozioni in un mondo in continuo cambiamento come quello attuale

ID Articolo: 190630 - Pubblicato il: 10 febbraio 2022
“La voce delle mie emozioni” di Benvenuto, Costantini, Gianandrea e Rusconi – Recensione
Messaggio pubblicitario SFU 2022

L’obiettivo del volume La voce delle mie emozioni è quello di fornire ai giovani, ai genitori e agli insegnanti una bussola per orientarsi nel mondo delle emozioni.

 

Messaggio pubblicitario L’Associazione Italiana per l’Educazione Demografica (AIED) ha pubblicato per mano di Alfonso Benvenuto, Maurizio Costantini, Antonella Gianandrea e Mario Rusconi una guida per comprendere le ansie e le emozioni in un mondo che cambia.

L’obiettivo dichiarato è quello di fornire ai giovani, ai genitori e agli insegnanti una bussola per orientarsi nel mondo delle emozioni che caratterizzano la nostra vita. In sostanza il libro guida il lettore a identificare, riconoscere e gestire le emozioni in un contesto, quello della società moderna, sempre più complesso.

La scuola e la famiglia, secondo gli autori, devono essere in grado di sviluppare competenze emotive e promuovere un’integrazione tra ragione ed emozione per favorire una maturità psicologica negli e tra gli individui.

Il volume si divide in quattro parti, la prima tratta delle emozioni in termini generali: cosa sono, i correlati fisiologici, la gestione e l’educazione, e i disturbi che si possono generare da una disfunzionale regolazione.

La seconda parte prende in considerazione il contesto scolastico e illustra com’è possibile intervenire per sviluppare capacità e abilità di regolazione delle emozioni, favorire l’altruismo e la prosocialità.

Messaggio pubblicitario Nella terza parte, ‘Cultura ed emozioni’ sono presenti tre capitoli, uno curato da Donatella Bisutti dal titolo ‘Le emozioni nella poesia’, uno riporta un’intervista a Chiara Gamberale su letteratura ed emozioni e l’altro a Edoardo Leo su cinema ed emozioni.

Una parte molto interessante è la quarta, dove s’illustrano le problematiche della trasformazione digitale e dell’impatto che ha sull’espressione emotiva, sul vivere sociale, e sulle nuove forme di dipendenza dovute all’infosfera, in cui sempre più il reale è parte del virtuale e il virtuale è parte del reale e in cui i cittadini digitali, organismi informazionali, vivono onlife.

Una lettura preziosa, quella del volume La voce delle mie emozioni per chi, a qualunque titolo, opera con i giovani.

 

Consigliato dalla redazione

Sento un buco nel pancino (2021) di Debora Pannozzo - Recensione del testo

Lo scopo del libricino 'Sento un buco nel pancino' è dare un nome al vissuto emotivo in una modalità chiara per il bambino e conosciuta, quindi gestibile

Bibliografia

  • Benvenuto, A., Costantini, M., Gianandrea, A., Rusconi, M. (2021). La voce delle mie emozioni. Una guida per comprendere le ansie e le emozioni in un mondo che cambia, EPC Editore, Roma.

  • Scarinci, A., Brunori G. (2018). Emozioni. Manuale di auto aiuto per conoscere e regolare gli stati emotivi, EPC Editore, Roma.

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Si parla di

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario