Centri Clinici

Riprendersi la vita. Dal trauma della malattia al Ben Essere dopo la guarigione (2017) di Elisa Faretta

L'autrice accompagna il lettore verso la consapevolezza che si possa intervenire sulla sofferenza per ricercare una condizione di maggiore BenEssere.

ID Articolo: 185365 - Pubblicato il: 20 maggio 2021
Riprendersi la vita. Dal trauma della malattia al Ben Essere dopo la guarigione (2017) di Elisa Faretta
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Elisa Faretta, psicologa e psicoterapeuta, vista la crescente richiesta di supporto a causa di patologie organiche di questi ultimi anni, illustra in questo testo divulgativo l’utilità della terapia EMDR nell’ambito della psiconcologia in maniera pratica e di facile comprensione anche per i non addetti ai lavori. 

 

Messaggio pubblicitario  Qualsiasi forma di malattia, mentale o fisica, ha un impatto traumatico sulla persona. L’esordio di una patologia come il cancro comporta, nella maggior parte dei casi, una dolorosa frattura nella vita di una persona e di coloro che le sono vicini: è tipica la distinzione tra un prima ed un dopo per chi ha vissuto un evento traumatico, che modifica il modo in cui una persona percepisce sé stessa e il mondo. Numerose ricerche evidenziano come i soggetti colpiti da malattia neoplastica possano sviluppare disturbi riconducibili ad una sintomatologia post-traumatica, oltre che a forme di meccanismi di difesa come il diniego della malattia, spesso fonte di stress cronico. Quest’ultimo influenza, non solo il nostro benessere psicologico, ma anche quello fisico incrementando i processi infiammatori.

Il metodo EMDR, nell’ottica di una prospettiva di medicina integrata, potenzia la resilienza e le risorse interne del paziente, modula lo stress e, al contempo, attiva processi biologici che migliorano la risposta alle terapie; può inoltre aiutare il paziente oncologico a riallacciare un’alleanza con il suo quotidiano, le sue risorse e svelare un potenziale impensato nel qui ed ora. Anche se la sua applicazione in ambito oncologico è relativamente recente, ha dimostrato fin dal principio una grande efficacia.

Messaggio pubblicitario  Il trattamento EMDR, che ha come nucleo fondante il modello dell’elaborazione adattiva dell’informazione (AIP), è una terapia “evidence-based”, cioè scientificamente validata da ricerche di tipo neuropsicologico attraverso varie tecniche come la TAC, la PET e la risonanza magnetica funzionale. Esso consiste nell’esplorazione delle pregresse esperienze soggettive e nell’elaborazione adattiva, tramite scomposizione e ricostruzione, di ricordi traumatici disadattivi che potrebbero altrimenti provocare ulteriori sofferenze ed un aggravamento del quadro sintomatologico. Al contempo modula la risposta del sistema immunitario, questo accade perché il sistema nervoso reagisce con notevole plasticità alle sollecitazioni a cui è sottoposto e si riorganizza migliorando le proprie funzioni.

Dato che la neoplasia, considerata come evento traumatico, presenta caratteristiche molto specifiche, l’autrice e i suoi collaboratori hanno ideato un protocollo EMDR appositamente studiato per le conseguenze psicologiche legate alla patologia tumorale che tenga conto dei diversi stadi della malattia. In tutte le fasi il supporto va ai pazienti oncologici, così come ai loro familiari e a tutti coloro che sono in stretto contatto con loro.

L’autrice accompagna il lettore verso la consapevolezza che si possa intervenire sulla sofferenza per ricercare una condizione di maggiore BenEssere. Il volume affianca ad una parte teorica numerose testimonianze dei pazienti: storie di malattia, di dolore, di rabbia, ma anche di rinascita, di speranza, di consapevolezza; storie di resilienza e coraggio, insomma storie di vita.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

EMDR e psicosomatica: il dialogo tra mente e corpo (2020) Elisa Faretta - Recensione del libro

Il libro integra EMDR ed altri strumenti e presenta con modalità chiare e precise le linee guida per l'intervento psicologico con i disturbi psicosomatici

Bibliografia

  • Faretta, E. (2017) Riprendersi la vita. Dal trauma della malattia al Ben Essere dopo la guarigione. Mimesis
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario