Centri Clinici

EMDR e psicosomatica: il dialogo tra mente e corpo (2020) Elisa Faretta – Recensione del libro

Il libro integra EMDR ed altri strumenti e presenta con modalità chiare e precise le linee guida per l'intervento psicologico con i disturbi psicosomatici

ID Articolo: 184067 - Pubblicato il: 14 aprile 2021
EMDR e psicosomatica: il dialogo tra mente e corpo (2020) Elisa Faretta – Recensione del libro
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

L’applicazione del metodo EMDR (Eye Movement Desensitization Reprocessing) si dimostra uno strumento efficace anche per una vasta gamma di disturbi somatici, agendo sulle cause o concause psicologiche ed emotive antecedenti l’esordio della patologia organica.

 

Messaggio pubblicitario Elisa Faretta, psicologa e psicoterapeuta, con il contributo di altri esperti, scrive questo manuale con l’intento di fornire ai terapeuti gli strumenti teorici e pratici per l’applicazione dell’EMDR in psicosomatica; promuove, inoltre, una maggiore consapevolezza su come interventi mirati dal punto di vista psicoterapeutico, in sinergia con quelli medici, possano migliorare la comprensione dello stato di malattia nella sua totalità, creando così fattori di protezione, oltre ad eliminare quelli di rischio.

Anche se si tratta di concetti abbastanza recenti nella cultura occidentale, la visione olistica dell’essere umano e la consapevolezza di una connessione tra mente e corpo, sono nozioni ormai universalmente riconosciute grazie ai numerosi studi che hanno dimostrato il legame diretto tra variabili psicologiche e malattie somatiche. L’approccio psicosomatico, che postula un’interconnessione tra mente e corpo, evidenzia la necessità di considerare entrambi gli aspetti come imprescindibilmente legati anche nella pratica medica e psicoterapeutica.

L’applicazione del metodo EMDR (Eye Movement Desensitization Reprocessing), riconosciuto dall’OMS come trattamento d’elezione per il Disturbo da stress post-traumatico, si dimostra uno strumento efficace anche per una vasta gamma di disturbi somatici. Esso agisce sulle cause o concause psicologiche ed emotive antecedenti l’esordio della patologia organica ed è caratterizzato da una prospettiva di interconnessione tra mente e corpo volta a promuovere una migliore integrazione, grazie ad un approccio multidisciplinare.

Messaggio pubblicitario Ad oggi l’approccio EMDR è considerato a tutti gli effetti il metodo maggiormente efficace per la risoluzione dei traumi psicologici. Questi ultimi hanno, infatti, sempre un’importante componente somatica: gli studi hanno dimostrato che, le esperienze traumatiche avvenute in età evolutiva, contribuiscono significativamente allo sviluppo di disturbi fisici in età adulta. L’EMDR consente di lavorare sulle criticità derivanti dal passato, su quelle che sussistono al momento presente e sulle loro proiezioni nel futuro. I cambiamenti psicofisiologici che intervengono durante il percorso psicoterapeutico con l’EMDR consistono nell’acquisizione di nuove competenze e nel rafforzamento delle risorse e della capacità di resilienza del soggetto. Queste modifiche favoriscono una migliore modulazione alla risposta allo stress rendendo il corpo meno vulnerabile e, al contempo, l’intervento EMDR determina un aumento della sensibilità agli stimoli provenienti dall’interno del corpo, che rafforza l’integrazione mente e corpo e, quindi, le capacità di adattamento della persona.

Il testo integra la pratica EMDR con altri strumenti metodologici di comprovata efficacia e presenta, con modalità chiare e precise, le linee-guida per l’intervento psicologico. Si suddivide in una parte teorica ed una operativa in cui sono illustrati i protocolli specifici per tipologia di disturbo, target, metodologia e descrizione di casi clinici. I protocolli EMDR presentati nel libro, sono stati formulati a partire dal lavoro di Francine Shapiro e sono declinati in otto fasi per garantire affidabilità, coerenza e concordanza interna al lavoro. Naturalmente la conoscenza di un protocollo non è sufficiente a garantire una presa in carico appropriata: per un intervento realmente efficace e duraturo sono indispensabili le competenze psicoterapeutiche che permettono all’esperto di integrare la tecnica con la relazione.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

EMDR e disturbo di panico 2018 di Elisa Faretta Recensione del libro

EMDR e disturbo di panico (2018) di Elisa Faretta - Recensione del libro

L'uso dell'EMDR per trattare il panico nasce dall’idea che i vissuti legati al disturbo siano angoscianti, imprevedibili, causa di paure e impotenza estremi

Bibliografia

  • Faretta Elisa (2020). EMDR e psicosomatica: il dialogo tra mente e corpo. Edra
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario