Centri Clinici

L’importante relazione tra credenze e pregiudizi nei confronti dell’omosessualità

In un recente studio si è indagato come le credenze relative all'orientamento sessuale influenzano il modo in cui sono viste le minoranze sessuali.

ID Articolo: 117106 - Pubblicato il: 21 gennaio 2016
L’importante relazione tra credenze e pregiudizi nei confronti dell’omosessualità
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

La convinzione per cui l’orientamento sessuale sia innato non è la causa che porta alla differenza tra le persone con atteggiamenti negativi e coloro che detengono atteggiamenti positivi nei confronti delle persone omosessuali.

Negli ultimi anni la tesi secondo cui l’orientamento sessuale sia innato è diventata una componente principale della difesa dei diritti delle minoranze sessuali.

Messaggio pubblicitario A tal proposito però, Patrick Grzanka e Joe Miles, entrambi assistenti di psicologia presso la University of Tenesse, hanno recentemente pubblicato uno studio sul Journal of Counseling Psychology, sfidando l’idea che la convinzione per cui le persone nascano con il loro orientamento sessuale, sia la chiave per migliorare l’atteggiamento verso le persone omossessuali e bisessuali.

Nella loro ricerca hanno infatti dimostrato che, questa convinzione non è il modo più efficace per promuovere un atteggiamento positivo nei confronti delle persone gay, lesbiche e bisessuali. Ha affermato Grzanka che

Questa ricerca non ha lo scopo di capire ciò che rende una persona gay o etero.

Piuttosto, i ricercatori hanno cercato di capire come le convinzioni di una persona, circa l’orientamento sessuale, possano influenzare il modo in cui vengono viste le minoranze sessuali. I loro nuovi risultati suggeriscono che la convinzione per cui l’orientamento sessuale sia innato non è la causa che porta alla distinzione tra le persone che detengono atteggiamenti negativi e coloro che detengono atteggiamenti positivi nei confronti delle persone omosessuali.

Per lo studio, Grzanka, Miles e Zeiders hanno intervistato due gruppi di studenti universitari: uno di genere misto (n= 379) e l’altro di sole donne (n= 266). Come strumento di indagine hanno utilizzato la Sexual Orientation Beliefs Scale (SOBS), la quale ha lo scopo di catturare una vasta gamma di credenze.

Ciò che è emerso è che la maggior parte degli intervistati riteneva che l’orientamento sessuale fosse innato e immutabile, ma vi erano ulteriori credenze che differenziavano le opinioni delle varie persone.

Messaggio pubblicitario In particolare gli autori, hanno esaminato con maggior attenzione i partecipanti che mostravano atteggiamenti negativi nei confronti delle persone gay. Tra questi, anche coloro che credevano che le persone omosessuali ‘sono nate così’ o ‘sono tutte uguali e agiscono allo stesso modo’ erano propensi a mostrare e tenere atteggiamenti fortemente pregiudizievoli nei confronti delle persone omosessuali o bisessuali.

Secondo Grzanka, ciò suggerisce come la credenza sull’orientamento sessuale innato non sia un argomento che possa condurre ad una riduzione dell’omofobia.

Il presente studio può però aiutare gli attivisti, gli educatori e gli altri ricercatori a capire meglio che le credenze delle persone sulla natura dell’orientamento sessuale, dovrebbero essere considerate nel contesto di altre credenze, dal momento che è la somma delle loro credenze che si plasmano i loro atteggiamenti verso le minoranze sessuali.

Capire questo aiuterà i sostenitori a promuovere in modo più efficace l’accettazione delle minoranze sessuali e a creare una società più sicura e più accogliente.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

La discriminazione omofobica a scuola: caratteristiche e mezzi di contrasto - Immagine: 86108826

La discriminazione omofobica a scuola: caratteristiche e mezzi di contrasto

La discriminazione omofobica a scuola porta a una vita di disagio: bisogna puntare su un'educazione sessuale comprensiva di tutti gli orientamenti.

Bibliografia

State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario