Interpretazione catastrofica dei sintomi astinenziali nei fumatori

Fumatori con alta sensibilità all'ansia hanno la tendenza a interpretare in modo catastrofico le sensazioni fisiche esperite durante l'astinenza da nicotina

ID Articolo: 116105 - Pubblicato il: 15 dicembre 2015
Interpretazione catastrofica dei sintomi astinenziali nei fumatori
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Questo articolo ha partecipato al Premio State of Mind 2014 – Sezione Junior

Interpretazione catastrofica dei sintomi astinenziali nei fumatori

Autrice: Serena Giacomelli

Introduzione

Numerose evidenze empiriche suggeriscono che fumatori con alta sensibilità all’ansia hanno la tendenza ad interpretare in maniera catastrofica le sensazioni fisiche esperite durante l’astinenza da nicotina, andando incontro ad un’aumentata vulnerabilità al panico. Tuttavia, in letteratura il ruolo dell’interpretazione catastrofica in questo ambito non è stato ancora valutato. Pertanto, l’obiettivo di questo lavoro è stato studiare gli effetti della sensibilità all’ansia e dell’amplificazione somatosensoriale, utilizzata come proxy dell’interpretazione catastrofica, sulla risposta ad un test di induzione del panico (challenge) in fumatori astinenti e sottoposti ad un trattamento sostitutivo alla nicotina.

Materiali e metodi

Sono stati arruolati 60 fumatori di età compresa tra i 18 ed i 65 anni che consumavano almeno 10 sigarette al giorno da almeno 1 anno. È stato utilizzato un disegno placebo-controllo in doppio cieco. Ai fumatori è stato chiesto di astenersi dal fumo di sigaretta per 12 ore prima del challenge e sottoporsi ad un placebo oppure ad un trattamento sostitutivo con nicotina. Successivamente, è stato chiesto ai soggetti di completare un test biologico per indurre una risposta panico simile in condizione di laboratorio, con l’anidride carbonica (CO2) al 35%. Sono state valutate l’astinenza da nicotina, la sensibilità all’ansia, l’amplificazione somatosensoriale, alcune variabili fisiologiche ( i.e., frequenza cardiaca, pressione arteriosa) e psicologiche (i.e., ansia soggettiva e oggettiva, paura, disagio) immediatamente prima e dopo il challenge.

Risultati

La sinergia tra alti livelli di sintomi astinenziali (NWS) ed elevata sensibilità all’ansia (AS), sembra moderare la risposta di paura al challenge (Alta NWS e alta AS> basso NWS e basso AS, p = 0,02; alta NWS e alta AS> basso NWS e alta AS, p = 0,020; alta NRW e alto AS> alta NWS e bassa AS, p = 0,014). Al contrario non è stato verificato un effetto moderatore dei sintomi astinenziali e dell’amplificazione somatosensoriale sulla risposta al test.

Conclusioni

Alti livelli di sensibilità all’ansia, accompagnati da intensi sintomi astinenziali, possono aumentare il rischio di panico nei fumatori.

Parole chiave: fumo di sigaretta, panico, astinenza da nicotina, sensibilità all’ansia, amplificazione somatosensoriale.

Objectives

We evaluated the effects of anxiety sensitivity and somatosensory amplification on a panic-like response to a biological challenge in smokers under nicotine abstinence and in smokers under nicotine replacement treatment conditions.

Messaggio pubblicitario Methods

Sixty smokers consuming at least 10 cigarettes per day in the previous year and having 18-65 years of age were enrolled. A placebo-controlled, double-blind design was used. Smokers were asked to refrain from smoking for 12 hours before the challenge and wear a placebo or a nicotine patch. Thereafter, they underwent the 35% carbon dioxide (CO2) challenge, that is a biological test inducing a panic-like response under controlled laboratory conditions. Nicotine withdrawal symptoms, anxiety sensitivity, and somatosensory amplification, as well as physiological (i.e., heart rate, blood pressure) and psychological (i.e., subjective and objective anxiety, fear, discomfort) variables were measured at baseline, immediately before and after the challenge.

Results

Nicotine withdrawal symptoms (NWS) and anxiety sensitivity (AS) seems to moderate the fear response to the challenge (High NRW and High AS > low NWS and low AS, p= 0.02; High NRW and High AS > low NWS and high AS, p= 0.020; High NRW and High AS > high NWS e low AS, p= 0.014) while a moderation between nicotine withdrawal and somatosensory amplification was not verified.

Conclusions

High levels of anxiety sensitivity, together with intense withdrawal symptoms, can increase the risk of panic in abstinent smokers.

Keywords: cigarette smoking, panic, nicotine withdrawal, anxiety sensitivity, somatosensory amplification

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 1, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Dipendenza da nicotina: possibili interventi terapeutici

Dipendenza da sigarette? Colpa dell'insula!

Nicotina & Tabagismo: la corteccia insulare gioca un ruolo chiave nei processi cognitivi ed emozionali che portano all’uso di droghe e alla dipendenza.
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario