Centri Clinici

Più empatia e fiducia in chi si prende cura di un animale – Psicologia

Psicologia Sociale: i giovani che si prendono cura di un animale hanno relazioni sociali più solide e maggiore senso di appartenenza alla comunità.

ID Articolo: 39691 - Pubblicato il: 14 febbraio 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

 

– FLASH NEWS-

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Secondo un nuovo studio chi si prende cura di un animale ha relazioni sociali più solide e maggiore senso di appartenenza alla comunità.

Mentre gli effetti positivi degli animali sui bambini in contesti terapeutici sono ormai noti, non si sa molto di come le interazioni quotidiane con gli animali possono influire sviluppo dei giovani. I risultati dello studio suggeriscono che a fare la differenza non sia tanto la presenza di un animale ma la qualità della relazione che si stabilisce con esso.

Megan Mueller, psicologa dell’età evolutiva e ricercatrice della Cummings School of Veterinary Medicine alla Tufts University, ha esaminato gli atteggiamenti e l’interazione con gli animali di più di 500 giovani di età compresa tra 18-26 anni.

Messaggio pubblicitario Le risposte sono state incrociate con i dati provenienti da uno studio longitudinale nazionale (4-H Study of Positive Youth Development) che ha misurato negli stessi soggetti caratteristiche di sviluppo quali la competenza, la cura, la fiducia, la connessione, il carattere, i sentimenti di depressione.

I giovani adulti che si sono presi cura di un animale hanno riferito di impegnarsi maggiormente in attività collaborative (per esempio fornire un servizio alla propria comunità o aiutare gli amici o la famigliae dimostrato maggiore leadership, di chi invece non aveva un animale.

Inoltre più si sono occupati attivamente dell’animale e più alto è stato il punteggio nella collaborazione.  Lo studio ha anche evidenziato che livelli elevati di attaccamento ad un animale nella tarda adolescenza e nella giovinezza erano associati con un positivo senso di appartenenza al gruppo, e maggiore empatia e fiducia.

 

ARGOMENTI CORRELATI:

MONDO ANIMALERAPPORTI INTERPERSONALI

ADOLESCENTI – EMPATIA

ARTICOLO CONSIGLIATO:

IL RAPPORTO CANI – PROPRIETARI E’ UN PO’ COME QUELLO GENITORI – FIGLI?

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 3,40 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario