Disabilità Intellettiva – Ritardo Mentale

Disabilità Intellettiva - Ritardo Mentale, per saperne di più:
Condividi

Cosa intendiamo quando parliamo di disabilità mentale? L’AAMR (American Association on Mental Retardation) definisce il ritardo mentale come una disabilità caratterizzata da limitazioni significative, sia del funzionamento intellettivo che del comportamento adattivo, che si manifestano nelle abilità adattive concettuali, sociali e pratiche e che insorge prima dei 18 anni di età.

L’ICD-10 ( International Classification of Disease) definisce il ritardo mentale come: una condizione di interrotto o incompleto sviluppo psichico, caratterizzata soprattutto da compromissione delle abilità che si manifestano durante il periodo evolutivo e che contribuiscono al livello globale di intelligenza, cioè quelle cognitive, linguistiche, motorie e sociali. Il ritardo può presentarsi con o senza altre patologie psichiche o somatiche.

La disabilità mentale, quindi, è una condizione spesso congenita o che insorge nei primi anni di vita e che compromette molteplici ambiti della persona; i genitori di figli disabili affrontano, di conseguenza, fin dalla tenera età, molte difficoltà per accompagnare la crescita dei loro ragazzi.

 

Disabilità Intellettiva - Ritardo Mentale, per saperne di più:

Intelligenza - QI

Intelligenza - QI
Tutti gli articoli e le informazioni su: Intelligenza - QI. Psicologia - State of Mind

Disabilità Fisica

La disabilità mentale e la progettualità per il futuro
Psicologia

La disabilità mentale e la progettualità per il futuro
In una prospettiva futura per una persona disabile la progettualità consiste nel divenire il più possibile autonomi e capaci di vivere una vita propria.

Messaggio pubblicitario