Messaggio pubblicitario

Virginia Valentino

Leggi tutti gli articoli di Virginia Valentino
Condividi
Virginia Valentino

Psicologa e Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

Iscritta all’Ordine degli Psicologi della regione Campania nr. 6029

 

 

Mail: virginiavalentino@yahoo.it
Tel: 3491652936
Studio: Via Piave, 180, Avellino

 

Mi occupo di valutazione e riabilitazione cognitiva di pazienti con deficit focali o malattie neurodegenerative; per la psicologia clinica mi occupo di disturbi d’ansia e dell’umore e riservo sempre particolare attenzione ai disturbi di personalità. Mi rivolgo, infatti, ad un supervisore esperto ed ideatore della terapia metacognitiva interpersonale per approfondire tale procedura. Ho conseguito la laurea magistrale in psicologia cognitiva con una tesi in neuropsicologia e sono specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale presso l’Istituto Beck di Caserta con una tesi sui disturbi di personalità narcisistico ed evitante. Tale percorso di studi mi ha fornito le basi per un approccio al paziente basato sulla relazione e sulla collaborazione terapeutica.

Sono terapeuta EMDR (I livello) ed utilizzo tale metodologia nei casi di trauma e di PTSD.

Mi appassiona il mondo della ricerca e dell’aggiornamento scientifico: per questo motivo collaboro con alcuni gruppi di ricerca.



Articoli di Virginia Valentino

Una storia di ristrutturazione di schemi interpersonali attraverso la musica
Psicologia Psicoterapia

Una storia di ristrutturazione di schemi interpersonali attraverso la musica

Ristrutturare schemi interpersonali maladattivi con la musica è una delle cose che si può fare in seduta per aiutare il paziente a vederli in modo diverso

Tenere a mente le emozioni. La mentalizzazione in psicoterapia (2018) – Recensione del libro
Psicoterapia

Tenere a mente le emozioni. La mentalizzazione in psicoterapia (2018) – Recensione del libro

In Tenere a mente le emozioni Jurist spiega perché in psicoterapia è importante lavorare sulle emozioni incrementando la mentalizzazione dei pazienti.

Primo colloquio: sintonizzarsi col paziente senza cadere in cicli interpersonali
Psicologia Psicoterapia

Primo colloquio: sintonizzarsi col paziente senza cadere in cicli interpersonali

Primo colloquio: spetta al terapeuta riconoscere e gestire le emozioni che potrebbero far allontanare il paziente, se agite

Le lacrime di Nietzsche (2006) di Irvin D. Yalom – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

Le lacrime di Nietzsche (2006) di Irvin D. Yalom – Recensione del libro

Le lacrime di Nietzsche, libro di Yalom uscito in Italia nel 2006, racconta la cura delle parole tra Breuer e Nietzsche, tra verità storica e romanzo. Nonostante si tratti di una sorta di psicoanlisi ante-litteram, offre al lettore numerosi spunti di riflessione sul modo di fare terapia oggi

Il dono della terapia (2016) di Irvin D. Yalom – Recensione del libro
Psicoterapia

Il dono della terapia (2016) di Irvin D. Yalom – Recensione del libro

Il dono della terapia di Irvin Yalom è un libro che offre intelligenti spunti di riflessione per ogni psicoterapeuta, giovane o senior. Alcuni aspetti della pratica clinica cari a Yalom in questo testo sono la relazione terapeutica e l’apertura del terapeuta.

Cosa succede quando ci sfoghiamo con gli altri? – Ruminazione e condivisione sociale come strategie di regolazione emotiva
Psicologia Psicoterapia

Cosa succede quando ci sfoghiamo con gli altri? – Ruminazione e condivisione sociale come strategie di regolazione emotiva

La ruminazione e la condivisione sociale delle emozioni quali effetti hanno sulla regolazione del proprio stato emotivo? Contrariamente a quanto molti di noi pensano, parlare con un amico raccontando eventi del passato che ci hanno fatto stare male, ci fa stare peggio.

Neurobiologia delle emozioni: le strutture neurali implicate nella regolazione emotiva
Neuroscienze

Neurobiologia delle emozioni: le strutture neurali implicate nella regolazione emotiva

Le emozioni sono risposte ad eventi di rilievo personali, caratterizzati da particolari vissuti soggettivi e da specifiche modificazioni biologiche.

La relazione terapeuta-paziente e l’effetto placebo
Psicologia Psicoterapia

La relazione terapeuta-paziente e l’effetto placebo

L’ effetto placebo in psicoterapia sembrerebbe influenzato dalla qualità del dialogo tra terapeuta e paziente e da competenze relazionali oltre che tecniche

La detached mindfulness è davvero mindfulness?
Psicoterapia

La detached mindfulness è davvero mindfulness?

La detached mindfulness di Wells, a differenza della mindfulness di Kabat-Zinn, consente di osservare i propri pensieri e di prenderne le distanze.

La detached mindfulness: strategia anti-ruminazione
Psicoterapia

La detached mindfulness: strategia anti-ruminazione

La Detached Mindfulness viene descritta come uno stato di coscienza dei propri eventi interni senza l’obbligo di valutarli, controllarli o reprimerli

Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right
Diventare Psicoterapeuta

Messaggio pubblicitario