Giovanni Maria Ruggiero

Leggi tutti gli articoli di Giovanni Maria Ruggiero
Giovanni Maria Ruggiero

MEDICO CHIRURGO, SPECIALISTA IN PSICHIATRIA E PSICOTERAPIA COGNITIVA

Direttore di “Psicoterapia Cognitiva e Ricerca”, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva, Milano e Bolzano;

Responsabile Ricerca di “Studi Cognitivi”, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva, Milano, Modena e San Benedetto del Tronto.

Professore presso la Sigmund Freud University Milano

Iscritto all’Albo dei Medici e Chirurghi di Milano dal 03.04.1993 al n. 32499

Iscritto all'Elenco Psicoterapeuti di Milano dal 25.01.1999 al n. 878

 

 

BIOGRAFIA:

Nato a Nocera Inferiore (Salerno) il 30 maggio 1967, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Pavia 14 10 1992, specializzato in Psichiatria all’Università di Milano il 28 10 1998, specializzato in Psicoterapia Cognitiva presso “Studi Cognitivi” nel dicembre 2001. Inoltre nel 2008 ha frequentato il corso introduttivo della terapia basata sulla mentalizzazione tenuto da Peter Fonagy e nel 2010 un seminario sulla mindfulness condotto da Michael Chaskalson. Servizio militare come Infermiere Militare nella caserma di Casale Monferrato nel 1992-1993. Coniugato nel 2001, ha tre figli. Ha lavorato nella Clinica Psichiatrica “San Benedetto” di Albese (Como) dal 1993 al marzo 1999 dapprima come medico e poi come psichiatra; nell’Unità Psichiatrica di Bergamo dall’aprile 1999 all’agosto 2000 come psichiatra; nella Comunità terapeutica “E. Bosis” di Bergamo dal settembre 2000 all’aprile 2003; dal maggio 2003 è Responsabile Ricerca di “Studi Cognitivi”, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e dal luglio 2004 è Direttore di “Psicoterapia Cognitiva e Ricerca”, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva. È autore di pubblicazioni scientifiche e libri sui fattori cognitivi dei disturbi alimentari e dell’ansia.



Contatti

Articoli di Giovanni Maria Ruggiero

Cognitivismo ed Economia

Cognitivismo ed Economia

COGNITIVISMO ED ECONOMIA: L’agire razionale rispetto a uno scopo. È interessante notare come la concezione dell’attività mentale come architettura di scopi e credenze sia comune sia alla teoria cognitiva che alla teoria economica. Per la concezione cognitiva il pensiero non è altro che la scelta delle azioni ritenute più idonee

Le nuove diagnosi di disturbo alimentare nel DSM-5

Le nuove diagnosi di disturbo alimentare nel DSM-5

Hans Hoek è uno dei maggiori epidemiologi al mondo, e come esperto dell’epidemiologia dei disturbi alimentari non ha rivali. Per conoscere dove e quanto siano diffuse anoressia e bulimia occorre rivolgersi a lui. Per questo appartiene al gruppo di lavoro che sta rielaborando di criteri diagnostici dei disturbi alimentari in

Dilemmi su sesso e potere

Dilemmi su sesso e potere

“Meglio comandare che fottere” dicono i siciliani. Ma per Berlusconi non è stato così, dato che il deterioramento del suo potere dipende dalla preferenza che troppo spesso ha dato al “fottere”. E questo sarebbe un finale colmo di beffa e di equivoco per un personaggio di cui si era temuta

Il sadomasochismo dei professionisti

Il sadomasochismo dei professionisti

Questo articolo è apparso su Affaritaliani.it – Titolo originale: “Giochi mortali”. C’è anche chi invoca la professionalità – Lunedí 12.09.2011 11:05 Quando il rischio del gioco erotico sado-maso fa uscire il numero nero della morte, tutte le colte finezze dell’immaginazione lasciano il posto alla realtà della debolezza umana. Prosegui la lettura su

Psicologia dell’euro

Psicologia dell’euro

Questo articolo è apparso su Affaritaliani.it – Titolo originale: “Bisogna cercare un alternativa all’euro” – Lunedí 12.09.2011 09:34 Uscire dall’euro? E perché? O perché no? A queste domande devono rispondere i cittadini, i politici e gli economisti. Invece io posso tentare di capire non tanto quali possano essere i risvolti psicologici

Paese depresso, ma non “di merda”

Paese depresso, ma non “di merda”

Questo articolo è apparso su Affaritaliani.it – Martedí 06.09.2011 12:27 “Vado via da questo paese di merda!” ha detto Berlusconi al telefono. Lo hanno intercettato qualche giorno fa, e la notizia è ancora fresca. Sentire queste parole da Berlusconi è straniante. L’uomo ha già mostrato molteplici cadute e difetti ma finora

Senso di appartenza e apertura verso l’altro

Senso di appartenza e apertura verso l’altro

L’appartenere a un gruppo, a una cultura, e –perché no- a un popolo, o a tutte queste vecchie cose di pessimo gusto è uno di quei bisogni umani che tendono a essere disconosciuti dalla mentalità dei nostri tempi. Roy F. Baumeister è stato colui che ha dedicato i propri sforzi

EABCT 2011: tre impressioni finali

EABCT 2011: tre impressioni finali

Tre impressioni conclusive dal congresso EABCT 2011 e uno  sguardo di saluto a Reykjavik, città di piccole case. Rimane in  mente il primo quarto d’ora di Clark, surreale lezione sul  modello cognitivo della fobia sociale talmente risaputa da rasentare la provocazione e tradire l’affanno di chi teme di  aver già

EABCT 2011: Beliefs over control interact with intolerance of uncertainty and metacognition on worry
English

EABCT 2011: Beliefs over control interact with intolerance of uncertainty and metacognition on worry

EABCT 2011: Arntz sulla Schema Therapy di Jeffrey Young

EABCT 2011: Arntz sulla Schema Therapy di Jeffrey Young

Tra i nuovi modelli emersi, la Schema Therapy è quello in qualche modo che più rimane fedele al principio cardine del cognitivismo clinico classico: l’approfondimento dei contenuti mentali. A differenza della ACT di Hayes, della terapia metacognitiva di Wells o delle varie terapie basate sulla mindfulness, tutte terapie che in

EABCT 2011: Perceived Parental Criticism, Self-Criticism and Depression: An Exploratory Research
English

EABCT 2011: Perceived Parental Criticism, Self-Criticism and Depression: An Exploratory Research

EABCT 2011: Clark sulla diffusione ed efficacia della terapia cognitiva

EABCT 2011: Clark sulla diffusione ed efficacia della terapia cognitiva

L’Islanda si annuncia dal finestrino del taxi con distese pietrose a perdita d’occhio, erba stentata, montagne minacciose all’orizzonte, un lontanissimo geyser che zampilla tra i monti e nuvole, nuvole grigie e bassissime, così vicine da incombere sulla terra come la noia di una plenaria di Clark sulla diffusione della terapia

Cronache dal 41esimo Congresso Cognitivo Europeo (Reykjavik, 31/08 – 3/09 2011)

Cronache dal 41esimo Congresso Cognitivo Europeo (Reykjavik, 31/08 – 3/09 2011)

Tra pochi giorni, dal 31 agosto al 3 settembre, a Reykjavik, in Islanda, si terrà il 41esimo congresso europeo di terapia cognitiva. Più precisamente, il 41esimo congresso annuale della EABCT, la European Association of Behavioural and Cognitive Therapy. Da qualche anno i congressi cognitivi sono diventati eventi movimentati. Non più piste

E tu, Maschio, che ne pensi? In margine a Marrazzo

E tu, Maschio, che ne pensi? In margine a Marrazzo

  E tu, che ne pensi? Chiede la Donna al Maschio. La vicenda di Marrazzo distrugge le personalità singole e ci trasforma tutti in archetipi, in figure mitologiche che vanno oltre la vita individuale e singolare. Di mitologico non c’è solo l’Ermafrodito, Natalie il transessuale. Di mitologico c’è anche lo

La terapia metacognitiva di Wells: pregi e considerazioni critiche

La terapia metacognitiva di Wells: pregi e considerazioni critiche

Si pensa di conoscere bene, di aver veramente compreso qualcosa: una persona, una teoria o una terapia. E invece non è così. Un giorno ci si rende conto che si è fatta conoscenza solo di un aspetto introduttivo, di una sala di rappresentanza, mentre invece nel tinello ci aspettano sorprese.

Tra default e odio, le emozioni politiche

Tra default e odio, le emozioni politiche

  Questo pasticcio del default americano è un triste enigma economico troppo complicato per noi, uomini e donne qualunque. E sta anche diventando un pasticcio serio. Ieri l’accordo sembrava trovato, ma poi i politici dello stesso partito di Obama si sono risentiti con il presidente, le agenzie di rating hanno

Io sarò con la tua bocca (Esodo 4, 12)

Io sarò con la tua bocca (Esodo 4, 12)

  Non è la prima volta che leggo questa  stuzzicante notizia, dal sapore inconfondibilmente  catto-dandy. La prima volta mi fu segnalata da un  amico che inorridito commentava: “Non ci credo, è un  complotto della Chiesa Cattolica”. E invece pare che sia vero. La relazione tra sesso orale e tumore della bocca

La strage di Oslo e la percezione sociale del cristianesimo

La strage di Oslo e la percezione sociale del cristianesimo

La strage di Oslo e dell’isola di Utøya genera troppe domande che rischiano di sposarsi a risposte troppo semplici. La personalità anti-sociale, le idee estremistiche, il ruolo dei fondamentalismi e delle religioni monoteistiche e non, i totalitarismi secolari. E poi i videogiochi, l’uso perverso dei social network, l’ambiente dei gruppi

Messaggio pubblicitario