Giorgia Di Franco

Leggi tutti gli articoli di Giorgia Di Franco
Condividi
Giorgia Di Franco

Dottoressa in Psicologia

 

Contatti:

 

Biografia:

A Novembre del 2016 ha conseguito la Laurea Magistrale in Psicologia presso L’Università degli Studi di Catania con votazione 110/110 e Lode, presentando una tesi nell’ambito delle scienze cognitive dal titolo dal titolo “L’apprendimento del linguaggio naturale nelle simulazioni con agenti artificiali” relatore Prof. Santo Di Nuovo.

Attualmente è tirocinante post-lauream presso Studi Cognitivi di Milano.



Contatti

Articoli di Giorgia Di Franco

L’interprete: come il cervello decodifica il mondo (2011) di Michael Gazzaniga- Recensione del libro
Neuroscienze

L’interprete: come il cervello decodifica il mondo (2011) di Michael Gazzaniga- Recensione del libro

Il libro L’interprete di Michael Gazzaniga è un intreccio tra autobiografia e i principali dogmi della ricerca scientifica sul cervello.

La genitorialità: una visione neuroscientifica
Neuroscienze Psicologia

La genitorialità: una visione neuroscientifica

Il team di ricerca dell’Howard Hughes Medical Institute ha scoperto un gruppo di neuroni che determina una diversa risposta nel comportamento genitoriale in maschi e femmine. Lo studio, condotto sui roditori, apre prospettive interessanti rispetto all’indagine dello stesso comportamento anche nell’uomo.

Memoria di lavoro: quali sono i suoi limiti
Neuroscienze Psicologia

Memoria di lavoro: quali sono i suoi limiti

La nostra memoria di lavoro, cioè la capacità di mantenere in memoria più informazioni contemporaneamente, è limitata nel tempo. Secondo un recente studio ciò dipenderebbe dal coinvolgimento di alcune aree cerebrali e dal modo in cui queste interagiscono tra loro.

Il comportamento prosociale: come può cambiare in seguito a un trauma cranico
Neuroscienze

Il comportamento prosociale: come può cambiare in seguito a un trauma cranico

Un team di neuroscienziati ha cercato di spiegare perché, in seguito a trauma cranico, siano state rilevate importanti differenze nel comportamento prosociale nei veterani di guerra che presentano diverse lesioni cerebrali.

Un nuovo magnetoencefalogramma ci permette di conoscere di più il nostro cervello
Neuroscienze

Un nuovo magnetoencefalogramma ci permette di conoscere di più il nostro cervello

È stato recentemente sviluppato un nuovo strumento di magnetoencefalogramma (MEG) più sensibile rispetto ai sistemi attualmente disponibili. Questo nuovo scanner cerebrale può essere usato con pazienti che non possono usare gli scanner fissi tradizionali, come bambini piccoli o pazienti con disturbi neurodegenerativi.

I farmaci per l’ADHD hanno effetti sull’umore? Quali?
Neuroscienze

I farmaci per l’ADHD hanno effetti sull’umore? Quali?

Alcuni farmaci per l’ADHD aumenterebbero il livello di glutammato nel cervello e questo, secondo gli studiosi, potrebbe migliorare l’umore come in seguito all’assunzione di droghe

Perdite di memoria: normale invecchiamento o Alzheimer?
Neuroscienze

Perdite di memoria: normale invecchiamento o Alzheimer?

Con l’avanzare dell’età capita più facilmente di scordare nomi o oggetti. Queste dimenticanze sono semplicemente una parte normale dell’invecchiamento o segnalano le prime fasi di un disturbo più grave quale il morbo di Alzheimer?

Cosa succede nel cervello durante lo stato d’incoscienza?
Neuroscienze

Cosa succede nel cervello durante lo stato d’incoscienza?

Alcuni autori hanno indagato come gli aspetti spaziali e temporali della funzione cerebrale si interrompano durante l’incoscienza, come possiamo misurare quella sospensione e le implicazioni per l’elaborazione delle informazioni.

Un nuovo modello per lo studio del cervello: il “micro-cervello”
Neuroscienze

Un nuovo modello per lo studio del cervello: il “micro-cervello”

I ricercatori descrivono una metodologia sviluppata al fine di far crescere dei “micro-cervelli” da cellule umane e ciò ha permesso loro di seguire gli stessi meccanismi fisici e biologici alla base del processo di formazione delle rughe.

L’auto-addomesticamento come ipotesi dell’evoluzione umana
Psicologia

L’auto-addomesticamento come ipotesi dell’evoluzione umana

L’ipotesi dell’auto-addomesticamento per spiegare l’evoluzione umana sostiene che gli uomini abbiano scelto come compagni quelli più pro-sociali.

Anche per i geni il tempo è importante – Ritmi circadiani e la trascrizione del DNA
Neuroscienze

Anche per i geni il tempo è importante – Ritmi circadiani e la trascrizione del DNA

Uno studio dimostra che l’attività dell’80% dei geni segue un ritmo giorno-notte in molti tipi di tessuti e regioni del cervello.

Alla scoperta delle funzioni cerebrali con un primo modello di cervello virtuale
Neuroscienze

Alla scoperta delle funzioni cerebrali con un primo modello di cervello virtuale

Il cervello virtuale combina le misurazioni di un paziente per produrre modelli personalizzati e riprodurre le interazioni tra le cellule nervose.

Un software che analizza il linguaggio per predire la psicosi
Psicologia

Un software che analizza il linguaggio per predire la psicosi

Usando un’analisi di elaborazione del linguaggio sul computer è stato dimostrato che i giovani a rischio di psicosi presentano una minore coerenza semantica

Imparare a cooperare? Le macchine potrebbero insegnarlo
Psicologia

Imparare a cooperare? Le macchine potrebbero insegnarlo

Alcuni studiosi avrebbero implementato un algoritmo attraverso il quale le macchine potrebbero cooperare e scendere a compromessi.

Lo sviluppo del morbo di Alzheimer: il dibattito è ancora aperto
Neuroscienze

Lo sviluppo del morbo di Alzheimer: il dibattito è ancora aperto

In uno studio sono state osservate le correlazioni tra i modelli della proteina tau e il cablaggio del cervello nei pazienti con morbo di Alzheimer.

La Deep Brain Stimulation migliora le prospettive di vita per i malati di Parkinson
Neuroscienze

La Deep Brain Stimulation migliora le prospettive di vita per i malati di Parkinson

La deep brain stimulation nella malattia di Parkinson aumenta gli anni di vita e la qualità di vita dei pazienti, riducendo sintomi come tremori e rigidità

Miglioramento delle abilità cognitive: la rivalsa dei videogiochi d’azione
Psicologia

Miglioramento delle abilità cognitive: la rivalsa dei videogiochi d’azione

I videogiochi d’azione sembrerebbero influenzare positivamente le abilità cognitive dei giocatori, come la percezione, l’attenzione e i tempi di reazione.

Come apprende il nostro cervello? Adesso lo spiega un algoritmo
Neuroscienze

Come apprende il nostro cervello? Adesso lo spiega un algoritmo

Alcuni ricercatori hanno creato un algoritmo che utilizza neuroni artificiali per spiegare come la neocorteccia ottimizza i processi neurali.

Messaggio pubblicitario