Emicrania: come dolore e umore influenzano il benessere sessuale nelle donne

È nota la presenza di alterazioni legate alla disfunzione sessuale in pazienti con cefalea ed emicrania ma è possibile che siano moderate da altri fattori

ID Articolo: 184940 - Pubblicato il: 11 maggio 2021
Emicrania: come dolore e umore influenzano il benessere sessuale nelle donne
Messaggio pubblicitario SFU 2020

Emicrania e cefalea di tipo tensivo costituiscono le forme più comuni di cefalee primarie e sono molto frequenti nella popolazione femminile.

 

Messaggio pubblicitario ISFAR EFT La prevalenza dell’emicrania è simile sia nelle ragazze che nei ragazzi in età prepuberale ma, a partire dalla pubertà, le prime tendono a soffrire di emicrania due volte più spesso, raggiungendo un picco di prevalenza attorno ai 30-40 anni. Le donne hanno cefalee più lunghe e più intense, mostrano una maggiore ipersensibilità sensoriale complessiva, subiscono un numero di attacchi mensili maggiore rispetto agli uomini della stessa età e, circa il doppio rispetto agli uomini, progredisce verso una forma cronica di cefalea con più di 15 mal di testa al mese (Finocchi & Strada, 2014; Wilcox et al., 2018).

La malattia cronica e il dolore cronico possono avere profondi effetti negativi sulla relazione e sulla soddisfazione sessuale sia dei pazienti che dei partner (Ifergane et al, 2008). La percezione del disagio sessuale diventa una delle componenti rilevanti ed è descritta come quell’insieme di emozioni negative (inadeguatezza, senso di colpa, preoccupazione, stress, rabbia e imbarazzo) che coinvolgono la vita sessuale della persona e la influenzano negativamente concorrendo alla disfunzione.

La disfunzione si presenta come un problema multicausale e multidimensionale che include diversi fattori e coinvolge desiderio sessuale, eccitazione genitale, orgasmo e cambiamenti della soglia del dolore (McCabe et al., 2016). Relativamente a quest’ultimo, il dolore ricorrente può essere caratterizzato da un’elevata paura e dall’evitamento di comportamenti che, per chi soffre del disturbo, potrebbero condurre all’esordio o alla perpetuazione della cefalea. Questo processo disadattivo potrebbe promuovere la problematica ed essere la ragione alla base della maggiore paura del rapporto sessuale per i pazienti con emicrania. Il talamo e l’ipotalamo sono le strutture che hanno un ruolo importante nella modulazione della sensazione di dolore veicolata attraverso il sistema trigeminovascolare (vie trigeminali) e le stesse strutture hanno un ruolo importante per le attività sessuali e gli ormoni (Rossi & Recober, 2015).

È nota la presenza di diverse alterazioni legate alla disfunzione sessuale nelle pazienti con cefalea ma è possibile che non siano il risultato diretto della patologia, piuttosto possono essere moderate da altri fattori. I disturbi dell’umore, tra cui ansia e depressione sono comuni in soggetti con cefalea ed in particolar modo quest’ultima, concorre ad influenzare le funzioni sessuali e generali (Antonaci et al., 2011)

Recenti ricerche hanno studiato la correlazione diretta tra desiderio sessuale e depressione/ansia nelle donne affette da cefalea mostrando, però, risultati discordanti. Una ricerca italiana, condotta da Nappi e collaboratori (Nappi et al., 2012), ha portato avanti uno studio pilota osservazionale volto a valutare la relazione tra desiderio sessuale e sexual distress in 100 donne trattate per emicrania.

Per la valutazione della disfunzione sessuale e del sexual distress sono stati utilizzati il Female Sexual Function Index (FSFI) e il Female Sexual Distress Scale-Revised (FSDS-R); per la valutazione della sintomatologia ansioso/depressiva sono stati somministrati, invece, i questionari self-report Stai Y-1 e Y-2 (State Trait Anxiety Inventory) e BDI-II (Beck Depression Inventory).

Messaggio pubblicitario Analizzando i dati è emerso che nel FSDS-R solo 29 donne hanno totalizzato punteggi che indicano presenza di sexual distress, l’ansia di stato e di tratto era presente in tutto il campione studiato e la depressione era riscontrabile in 43 donne su 100. Sebbene all’interno dello studio non sia emerso un legame tra sexual distress e disfunzione sessuale, è stato rilevato, invece, un alto tasso di comorbilità con disturbi dell’umore di cui l’ansia per il 100% e la depressione per il 43%; inoltre la depressione era direttamente correlata con il sexual distress solamente nel campione di donne affette da cefalea di tipo tensivo cronica.

Questa ricerca apre le porte ad una discussione più ampia sulla relazione tra cefalea e disfunzione sessuale: sono i disturbi dell’umore associati a cefalea a provocare problematiche all’interno della sfera sessuale o, al contrario, sono proprio queste a causare l’insorgenza di disturbi dell’umore?

Una review non troppo recente, datata 2012 e condotta da Atlantis e Sullivan (Atlantis & Sullivan, 2012) ci mostra che esiste una reale associazione bidirezionale tra depressione e disfunzione sessuale. Nello specifico le persone affette da depressione presentano un rischio di sviluppare una disfunzione sessuale che va dal 50% al 70%, mentre persone con disfunzione sessuale hanno un rischio che va dal 130% al 210% di sviluppare depressione.

Ad oggi, i dati in letteratura sugli effetti della cefalea sul funzionamento sessuale sono ancora limitati, conflittuali e, per questo, si rendono necessari ulteriori studi nell’ambito.

 

Consigliato dalla redazione

Mindfulness e sessualità: effetti positivi e intervento in ambito sessuologico

Mindfulness e sessualità

Le tecniche di mindfulness potrebbero essere utilizzate come integranti la terapia cognitivo comportamentale e la pratica mansionale in ambito sessuologico

Bibliografia

  • Antonaci, F., Nappi, G., Galli, F., Manzoni, G. C., Calabresi, P., & Costa, A. (2011). Migraine and psychiatric comorbidity: a review of clinical findings. The journal of headache and pain, 12(2), 115-125.
  • Atlantis E, Sullivan T (2012) Bidirectional association between depression and sexual dysfunction: A systematic review and metaanalysis. J Sex Med 9: 1497-1507.
  • Finocchi, C., & Strada, L. (2014). Sex-related differences in migraine. Neurological Sciences, 35(1), 207-213.
  • Ifergane, G., Ben-Zion, I. Z., Plakht, Y., Regev, K., & Wirguin, I. (2008). Not only headache: higher degree of sexual pain symptoms among migraine sufferers. The journal of headache and pain, 9(2), 113-117.ù
  • McCabe, M. P., Sharlip, I. D., Atalla, E., Balon, R., Fisher, A. D., Laumann, E., … & Segraves, R. T. (2016). Definitions of sexual dysfunctions in women and men: a consensus statement from the Fourth International Consultation on Sexual Medicine 2015. The journal of sexual medicine, 13(2), 135-143.
  • Nappi, R. E., Terreno, E., Tassorelli, C., Sances, G., Allena, M., Guaschino, E., … & Polatti, F. (2012). Sexual function and distress in women treated for primary headaches in a tertiary university center. The journal of sexual medicine, 9(3), 761-769.
  • Rossi, H. L., & Recober, A. (2015). Photophobia in primary headaches. Headache: The Journal of Head and Face Pain, 55(4), 600-604.
  • Wilcox, S. L., Ludwick, A. M., Lebel, A., & Borsook, D. (2018). Age-and sex-related differences in the presentation of paediatric migraine: a retrospective cohort study. Cephalalgia, 38(6), 1107-1118.
State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Messaggio pubblicitario