Centri Clinici

Errori da non ripetere – Come la conoscenza della propria storia aiuta ad essere genitori (2016) di Daniel J. Siegel e Mary Hartzell

Il volume Errori da non ripetere analizza i vari aspetti della genitorialità ed è arricchito da esercizi posti a conclusione di ogni capitolo

ID Articolo: 183861 - Pubblicato il: 08 aprile 2021
Errori da non ripetere – Come la conoscenza della propria storia aiuta ad essere genitori (2016) di Daniel J. Siegel e Mary Hartzell
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Dan Siegel, psichiatra infantile, e Mary Hartzell, psicologa dell’infanzia, pubblicano il libro Errori da non ripetere con l’intento di aiutare genitori e caregiver a sviluppare ed esercitare tutte le competenze emotive, psicologiche e relazionali necessarie per adempiere il difficile compito di allevare, crescere ed educare un bambino.

 

Messaggio pubblicitario Gli studi più recenti della psicologia dello sviluppo mostrano come l’attaccamento sicuro o insicuro del bambino nei confronti dei genitori dipenda sia da come questi ultimi lo accudiscono fin dai primi mesi di vita e si mostrano in grado di rispondere ai suoi bisogni di base, che dalla modalità con cui comunicano con lui, rivelandosi aperti ad accogliere senza pregiudizi le diverse emozioni sperimentate dal bambino. Come il genitore risponde e comunica emotivamente con il proprio figlio è decisivo per lo sviluppo del bambino e della sua personalità poiché influenza il suo senso di efficacia, autostima e sicurezza, oltre che la resistenza psicologica ad eventi stressanti.

Il significato che diamo alle nostre esperienze infantili ha un profondo impatto sul nostro modo di essere genitori; spesso, infatti, la difficoltà di un’interazione adeguata da parte degli adulti deriva dal tipo di relazione che essi, a loro volta, hanno sperimentato da piccoli. Le esperienze pregresse tendono ad essere immagazzinate, conservate ed, infine, riprodotte in modo inconsapevole, reiterando i modelli negativi che si tramandano di generazione in generazione. Una maggiore conoscenza e comprensione di noi stessi e della nostra storia può quindi interrompere questo circolo vizioso, aiutandoci a costruire una relazione più efficace e soddisfacente con i nostri figli.

Messaggio pubblicitario Migliorare la coerenza delle nostre narrazioni autobiografiche e cambiare il modo di pensare agli eventi, integrando sia le esperienze positive che quelle negative e accettandole come parte della nostra storia, conduce ad una maggiore consapevolezza degli eventi presenti che ci consente di offrire ai nostri figli una relazione che li aiuti a crescere in modo ottimale, fornendogli una base sicura da cui partire. Le ricerche in questo ambito hanno sottolineato come gli individui che da bambini hanno avuto relazioni positive, manifestano successivamente una maggiore resistenza psicologica e maggiori risorse per affrontare la vita. Elementi fondamentali per lo sviluppo di un’ottimale relazione genitore-figlio sono: la consapevolezza, la disponibilità ad apprendere, la flessibilità nelle risposte, la capacità di percepire le informazioni cogliendo anche i segnali non verbali e la gioia condivisa, troppo spesso accantonata a causa degli impegni e dei problemi in cui ci ritroviamo immersi quotidianamente.

Il volume, completo di esercizi a conclusione di ogni capitolo, analizza i vari aspetti della genitorialità: esamina le modalità con cui ricordiamo, percepiamo la realtà, sentiamo le emozioni, comunichiamo, sviluppiamo l’attaccamento, diamo un senso alla nostra vita, siamo coinvolti e prendiamo le distanze, riflettiamo con i nostri figli sulle loro esperienze, senza tralasciare i meccanismi cerebrali che stanno alla base delle nostre esperienze.

In sintesi, questo libro incoraggia a costruire il ruolo del genitore che abbia come principi fondamentali la comprensione interna e la relazione interpersonale. Capire il senso della nostra storia ci permette di stabilire relazioni più intense e profonde con i nostri bambini e di avere una vita più felice e coerente.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Errori da non ripetere 2016 di D. J. Siegel e M. Hartzell - Recensione del libro

Errori da non ripetere (2016) di D. J. Siegel e M. Hartzell - Recensione del libro

Nel libro 'Errori da non ripetere', gli autori illustrano tutti gli ingredienti necessari per la comprensione di meccanismi relazionali tra genitori e figli

Bibliografia

  • D. J. Siegel & M.Hartzell (2016). Errori da non ripetere – Come la conoscenza della propria storia aiuta ad essere genitori. Raffaello Cortina Editore
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario