Luca Bernardelli, CEO di BECOME, “Research and Psychology Hub”, la start-up della realtà aumentata e virtuale nel campo psicologico – Lo psicologo del futuro

Luca Bernardelli sarà relatore di una lezione della Conference on Digital Psychology portando la sua esperienza nel campo della realtà virtuale e aumentata

ID Articolo: 178560 - Pubblicato il: 15 ottobre 2020
Luca Bernardelli, CEO di BECOME, “Research and Psychology Hub”, la start-up della realtà aumentata e virtuale nel campo psicologico – Lo psicologo del futuro
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

In questo periodo storico le persone si ritrovano ad essere sole, più spesso in casa, a dover gestire le proprie sofferenze psicologiche. Da questo scenario sorge l’esigenza di un’opzione di semplice utilizzo, accessibile anche in termini economici, il cui scopo è quello di arginare il disagio psicologico insorgente, come la realtà virtuale.

LO PSICOLOGO DEL FUTURO – (Nr. 3) Luca Bernardelli, CEO di BECOME, “Research and Psychology Hub”, la start-up della realtà aumentata e virtuale nel campo psicologico

 

Messaggio pubblicitario Luca Bernarelli è uno psicologo, specializzato nello studio delle psicotecnologie e delle tecnopatologie. Con vent’anni di esperienza per le imprese tecnologiche, dalla Silicon Valley californiana alla Silicon Wadi israeliana, è co-fondatore e responsabile delle vendite di BOWMAN – Data Matter, una società di software specializzata in Big Data e Machine Learning, nonché proprietario delle soluzioni EXPANDA – Enterprise Content Platform e ALGORILLA – Knowledge Discovery Platform.

Una delle ultime sfide del dottor Bernardelli è BECOME, una start-up specializzata in soluzioni tecnologiche positive progettate con la Realtà Virtuale e la Realtà Aumentata, e co-autore e formatore del metodo psicologico denominato Psicologia Aumentata.

Il dottor Bernardelli sarà relatore di una lezione della Conference on Digital Psychology, che si terrà il 19-20 Febbraio 2021, a Milano, portando la sua esperienza nel campo della realtà virtuale e aumentata al servizio della Psicologia. Inoltre, esporrà i prodotti di BECOME, le cui attuali APP, disponibili sull’Oculus Store, sono: Pratica clinica aumentata, Empowerment Organizzativo aumentato, Prestazione sportiva aumentata, e Tecniche di Rilassamento aumentato.

Nel corrente anno, la pandemia di COVID che ha colpito tutti noi, si ipotizza abbia comportato e stia tuttora comportando molteplici disagi psicologici: sbalzi d’umore e irritabilità. Il dottor Bernardelli, insieme al professor Riva ed altri colleghi, ha pubblicato di recente un protocollo per Realtà Virtuale sul Self-Help con lo scopo di far fronte alle conseguenze psicologiche del Coronavirus.

Messaggio pubblicitario In questo periodo storico le persone si ritrovano ad essere sole, più spesso in casa, a dover gestire le proprie sofferenze psicologiche. Da questo scenario sorge l’esigenza di un’opzione di semplice utilizzo, accessibile anche in termini economici, il cui scopo è quello di arginare il disagio psicologico insorgente.

Nel presente studio viene testato un protocollo di auto-aiuto settimanale in Realtà Virtuale, auspicando ad una riduzione dei sintomi ansiosi, rafforzando i legami sociali e aumentando il benessere. Tale protocollo si basa sul video 360 gradi Secret Garden (per maggiori informazioni clicca QUI).

I video in Realtà Virtuale permettono a chi indossa il visore di ispezionare l’ambiente in ogni sua angolatura e di sperimentare un senso di immersione nell’ambiente visualizzato.

È possibile provarlo, basta avere uno smartphone, connettersi al relativo link e inserire il telefono in un visore. I ricercatori suggeriscono di usarlo per una settimana due o più volte al giorno (in base al livello di ansia percepito), di condividere l’esperienza con qualcuno e riflettere insieme sull’esperienza fatta (allo scopo di rafforzare i legami sociali, colmando i divari tra le persone). Ed infine, i ricercatori suggeriscono di provare a seguire, in seguito all’esperienza Secret Garden, le sette riflessioni guidate giornaliere, in cui si trovano un problema, un compito e un’attività sociale: combatti la ruminazione, risveglia la tua autostima, risveglia la tua memoria autobiografica, risveglia il tuo senso di comunità, risveglia i tuoi obiettivi e/o sogni, potenzia la tua empatia e organizza il tuo cambiamento.

Tutti i materiali sono sempre presenti alla pagina www.covidfeelgood.com.

 

Se volete saperne di più delle applicazioni della Realtà Virtuale e della Realtà Aumentata alla Psicologia registratevi alla prima edizione della Conference on Digital Psychology: Digital Perspectives in Psychology.

 

Le iscrizioni alla prima Conferenza europea di Psicologia Digitale sono aperte:

ISCRIVITI ORA

Vuoi presentare un tuo lavoro sulla Realtà Virtuale? La call for abstract per presentazioni e poster è aperta:

INVIA IL TUO ABSTRACT


 

EUROPEAN CONFERENCE OF DIGITAL PSYCHOLOGY
Scoprine di più: 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 4,75 su 5)

Consigliato dalla redazione

Interazione robot-bambino e percezione della mente - Psicologo del futuro

Gli studi del professore Lorenzo Desideri sui robot e l’interazione robot-bambino - Lo psicologo del futuro

In uno dei suoi più recenti lavori Lorenzo Desideri, insieme ai colleghi, ha indagato l’interazione robot-bambino e la percezione della mente altrui

Bibliografia

State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

ECDP 2021

Scritto da

Messaggio pubblicitario