Depressione e social media: esiste una relazione?

Depressione e social media: uno studio recente dell'Università della Pennsylvania indica che diminuire l'uso dei social farebbe aumentare il benessere

ID Articolo: 159940 - Pubblicato il: 26 novembre 2018
Depressione e social media: esiste una relazione?
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

Depressione e social media: che esista una relazione è oggetto di discussione da molto tempo, ma per la prima volta i ricercatori dell’Università della Pennsylvania hanno trovato dei riscontri tra Facebook, Snapchat e Instagram connessi ad una diminuzione del benessere.

 

In letteratura solitamente gli studi che hanno cercato di validare ed indagare questo fenomeno sono sempre stati soggetti a forti limitazioni come l’utilizzo di partecipanti in situazioni poco realistiche di rinuncia completa ai social network e facendo affidamento solo a dati self-report.

Depressione e social media: lo studio

Messaggio pubblicitario Un team di ricerca dell’Università della Pennsylvania ha portato avanti uno studio coinvolgendo una coorte di studenti universitari, includendo tutte e tre le principali piattaforme social raccogliendo dati di utilizzo oggettivi tracciati automaticamente dalle app attive sugli smartphone. Tutti i partecipanti allo studio in una prima fase hanno completato un questionario per determinare l’umore e il benessere, inoltre hanno condiviso con i ricercatori informazioni circa l’utilizzo settimanale delle varie app. Sono stati strutturati due gruppi con assegnazione casuale; quello di controllo in cui l’utilizzo degli smartphone non variava rispetto all’uso precedentemente rilevato, e quello sperimentale in cui i soggetti avevano un tempo limitato di utilizzo all’incirca 10 minuti al giorno per piattaforma. Per tre settimane hanno condiviso questi dati essenziali con i ricercatori ottenendo cosi una database solido. Il benessere è stato valutato includendo una serie di variabili tra cui l’ansia, la depressione, la solitudine e la paura di essere esclusi.

Social media: se usati meno, aumenta il benessere

Messaggio pubblicitario Dai risultati emerge che un minore utilizzo è connesso ad un maggiore benessere; anche se questo non comporta automaticamente uno stop dei social network, però potrebbero essere realizzati dei programmi che possano limitare l’utilizzo.

Nonostante questi risultati, ci sono molti interrogativi a cui questo studio non è riuscito a dare una risposta, come per esempio il tempo ottimale di utilizzo; nonostante ciò questo resta un primo passo verso una ricerca sempre più approfondita di questo fenomeno.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)

Consigliato dalla redazione

Social Media e Depressione: quale correlazione esiste?

Social media: quale correlazione con i sintomi di depressione

Ricerche recenti mostrano l'esistenza di una correlazione tra l'uso dei social media e un aumento dei casi di depressione. Sebbene non sia chiara la relazione causale tra le due variabiali,

Bibliografia

State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario